in

Il caffè aiuta il tuo apparato digerente? Gli esperti non sono convinti

Gli esperti affermano che il caffè può fornire alcuni benefici per la salute, ma non sono sicuri che possa aiutare con condizioni digestive come i calcoli biliari. Getty Images
  • Un nuovo studio finanziato dall’industria del caffè conclude che il caffè può aiutare a proteggere dai problemi del tratto digestivo come i calcoli biliari, ma alcuni esperti affermano che le prove sono inconcludenti.
  • Il nuovo rapporto suggerisce anche che il caffè può aiutare ad alleviare la stitichezza. Alcuni esperti dicono che il caffè può causare movimenti muscolari che possono aiutare con questa condizione, ma altri esperti non sono convinti.
  • Gli esperti dicono che il caffè ha una serie di benefici per la salute a patto che non se ne beva troppo ogni giorno.

Un nuovo rapporto suggerisce che il caffè potrebbe essere protettivo contro i calcoli biliari e la pancreatite, ma gli esperti sono divisi sul fatto che la ricerca a sostegno delle affermazioni sia solida.

Lo studio , una rassegna degli studi di ricerca sul caffè e sulla digestione, arriva dall’Institute for Scientific Information on Coffee, i cui membri sono sei importanti aziende europee del caffè.

L’autore dell’articolo , Carlo La Vecchia , professore nel dipartimento di scienze cliniche e salute della comunità presso l’Università degli Studi di Milano in Italia, sostiene che ci sono prove che suggeriscono che il caffè potrebbe essere protettivo contro una varietà di problemi e malattie gastrointestinali.

“L’effetto del caffè sulla digestione è un’area di ricerca in evoluzione. I dati indicano benefici contro i disturbi digestivi comuni come la stitichezza, nonché una potenziale riduzione del rischio di condizioni più gravi come malattie epatiche croniche, da steatosi epatica non alcolica (NAFLD), calcoli biliari e pancreatite correlata “, ha affermato in un comunicato stampa.

Il rapporto fa riferimento ad alcuni studi che suggeriscono che il consumo quotidiano di caffè con caffeina può ridurre il rischio di calcoli biliari e malattie da calcoli biliari. Negli Stati Uniti,dal 10 al 15 percentoFonte attendibile della popolazione è affetta da calcoli biliari.

Ma il dottor Emeran Mayer , autore di ” The Mind-Gut Connection ” e co-direttore di CURE: Digestive Diseases Research Center presso l’Università della California a Los Angeles, afferma che sono necessari ulteriori studi.

“Per quanto ne so, non ci sono studi di alta qualità, interventistici e controllati che possano supportare questa affermazione. La maggior parte di questi studi mostra associazioni che non consentono alcuna conclusione sulla causalità tra caffè e queste malattie”, ha detto Mayer a Healthline.

Caffè e costipazione

Il rapporto conclude anche che il consumo di caffè può essere collegato a un ridotto rischio di stitichezza cronica.

Lauri Wright , PhD, assistente professore di sanità pubblica presso l’Università della Florida del sud, afferma che il caffè può effettivamente causare contrazioni muscolari nel tratto digestivo, che a loro volta potrebbero favorire i movimenti intestinali.

“Il caffè stimola il movimento dei muscoli del colon, che favorisce la peristalsi, provocando così i movimenti intestinali. È stato dimostrato che il caffè stimola la motilità nel tratto digestivo, il che può migliorare la digestione e l’escrezione”, ha detto Wright a Healthline.

Tuttavia, Mayer sottolinea che sebbene la caffeina nel caffè possa stimolare le contrazioni intestinali, non dovrebbe essere considerata una soluzione alla stitichezza.

“Il caffè non è sicuramente considerato un trattamento per la stitichezza né per nessuna delle altre malattie”, ha detto.

Assicurati che le tue parole rappresentino le persone nel modo in cui vogliono che tu le veda. La nostra Guida al linguaggio consapevole spiega termini come lingua prima della persona e lingua prima dell’identità per aiutarti a iniziare.

VISUALIZZA LA GUIDA

Quanto caffè?

Più del 60 percento delle persone negli Stati Uniti beve caffè ogni giorno e il bevitore medio di caffè ne consuma circa tre tazze ogni giorno.

Secondo il rapporto, questo potrebbe non essere un male.

Osserva che “un consumo moderato di caffeina, di circa 400 [milligrammi (mg) di] caffeina al giorno (l’equivalente di un massimo di 5 tazze di caffè), può essere consumato come parte di una dieta sana ed equilibrata e di uno stile di vita attivo”.

Dana Hunnes , PhD, dietista senior presso il Los Angeles Medical Center dell’Università della California, afferma che fino a 400 mg di caffeina al giorno sono sicuri.

“Molta più caffeina di quella potrebbe essere potenzialmente pericolosa per la salute a causa della stimolazione della caffeina, ma sì, fino a 400 mg al giorno sembra generalmente andare bene. È un bene anche perché amo il caffè”, ha detto Hunnes a Healthline. “Ancora più di questo e potresti potenzialmente incorrere in effetti negativi sul sonno, sull’atteggiamento, sull’eccessiva stimolazione e sul nervosismo”.

Alcuni benefici del caffè

Mayer nota che il caffè contiene alcuni ingredienti che promuovono la salute.

“Secondo me, i principali ingredienti salutari del caffè sono i polifenoli dell’acido clorogenico e dell’acido caffeico”, ha affermato. “Il contenuto di polifenoli del caffè è circa 2,5 volte la quantità del tè. I polifenoli hanno una vasta gamma di effetti benefici per la salute, molti dei quali sembrano dipendere dal metabolismo di queste grandi molecole da parte dei microbi intestinali nel colon. Tuttavia, non ho visto uno studio controllato che abbia testato questa ipotesi negli esseri umani”.

“Se bevi caffè per motivi di salute, e per aumentare l’assunzione di acido clorogenico, è meglio berne quattro tazze al giorno. Personalmente credo che possa far parte di una dieta sana, ma non è essenziale”, ha spiegato. “Il tè verde può darti lo stesso beneficio, fornendoti acido caffeico oltre alla catechina polifenolica.”

Gli studi citati nel rapporto suggeriscono che il consumo di caffè può supportare i batteri buoni nell’intestino.

Wright afferma che quest’area di studio è complessa e richiede molta più ricerca.

“Due studi di ricerca hanno trovato un aumento di un tipo di batteri utili nell’intestino dal consumo di caffè. Tuttavia, la ricerca sul microbioma è molto complicata e sono necessarie molte più ricerche prima di poter dimostrare qualsiasi beneficio”, ha affermato.

Sebbene i benefici del caffè sull’apparato digerente siano inconcludenti, sono noti benefici in altre parti del corpo.

“C’è chiaramente una quantità significativa di prove che il consumo di una quantità moderata di caffè ha un effetto positivo sulla salute cardiovascolare, con una riduzione dell’incidenza di infarti, insufficienza cardiaca e ictus”, ha detto Mayer.

Mayer è un bevitore quotidiano di caffè. Sostiene da un punto di vista della salute generale, bere caffè ogni giorno è sicuro.

“Attualmente ci sono pochi seri effetti collaterali del consumo regolare di caffè e, semmai, sembrano esserci alcuni benefici”, ha affermato. “Secondo me, dovresti probabilmente passare al caffè decaffeinato se sei ansioso e se hai problemi di sonno.”

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Digestivo

L’aspirina può ridurre il rischio di cancro al tratto digerente, ma non è per tutti

Torna su
close

Log In

Forgot password?

Forgot password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Log in

Privacy Policy

To use social login you have to agree with the storage and handling of your data by this website.

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.