in

Cosa sta causando dolore nella parte sinistra del mio petto?

Panoramica

Se hai un dolore alla parte sinistra del petto, il tuo primo pensiero potrebbe essere che stai avendo un attacco di cuore. Mentre il dolore al petto può effettivamente essere un sintomo di malattie cardiache o infarto , non è sempre così.

Continua a leggere mentre esploriamo alcune cause del dolore toracico, quali potrebbero essere i sintomi associati e cosa dovresti fare al riguardo.

Quando cercare aiuto di emergenza

Il dolore al petto sinistro può essere dovuto a un attacco di cuore o ad altre condizioni potenzialmente letali per le quali ogni minuto è importante. Chiama i servizi di emergenza locali se tu o qualcuno vicino a te avete un dolore toracico sinistro o centrale inspiegabile insieme a:

  • sensazione di pressione o irrigidimento del torace
  • dolore lancinante alle braccia, al collo, alla mascella, alla schiena o all’addome
  • difficoltà respiratorie
  • debolezza, vertigini o vertigini
  • nausea o vomito

1. Angina

L’angina non è una malattia in sé, ma è generalmente un sintomo di un problema cardiaco come la malattia coronarica . L’angina è il dolore toracico, il disagio o la pressione che si avverte quando il muscolo cardiaco non riceve abbastanza ossigeno dal sangue. Potresti anche avere disagio alle braccia, alle spalle, al collo, alla schiena o alla mascella.

È fondamentale che la condizione sottostante sia adeguatamente diagnosticata e trattata. I test diagnostici possono includere:

  • analisi del sangue
  • radiografie al torace
  • elettrocardiogramma (ECG)
  • test di resistenza

Il trattamento dipenderà dalla causa e può includere farmaci, cambiamenti nello stile di vita e procedure cardiache, se necessario.

2. Attacco di cuore

Un attacco di cuore è quando il muscolo cardiaco è danneggiato perché non può ottenere abbastanza sangue ricco di ossigeno. Alcuni attacchi di cuore iniziano con un lieve dolore al petto che si accumula lentamente. Possono anche iniziare abbastanza bruscamente, con dolore intenso sul lato sinistro o al centro del petto. Altri sintomi di infarto possono includere:

  • stringere, schiacciare o schiacciare la pressione al petto
  • dolore al braccio sinistro, anche se può verificarsi anche al braccio destro
  • dolore lancinante al collo, alla mascella, alla schiena o allo stomaco
  • fiato corto
  • dolce freddo
  • bruciore di stomaco, nausea o vomito
  • dolore addominale
  • vertigini o vertigini

I sintomi dell’infarto variano da persona a persona. Ilpiù comuneFonte attendibileil sintomo sia negli uomini che nelle donne è dolore o fastidio al petto. Le donne sonopiù probabilmenteFonte attendibile provare:

  • fiato corto
  • nausea
  • vomito
  • dolore alla schiena o alla mascella

Se tu o qualcuno vicino a te avvertite questi sintomi, cercate assistenza medica immediata. Con un attacco di cuore, ogni secondo conta. Più a lungo il muscolo cardiaco è privato di ossigeno, maggiori sono le possibilità che il danno sia permanente.

Le cure di emergenza possono iniziare non appena arriva il personale medico. Dopo un ricovero in ospedale, potrebbe essere necessario continuare con i farmaci. Le modifiche allo stile di vita dovrebbero includere:

  • una dieta sana per il cuore
  • qualche esercizio quotidiano
  • mantenere un peso sano
  • non fumare

3. Miocardite

Il dolore al petto può essere un’indicazione che il muscolo cardiaco è infiammato. Altri sintomi includono:

  • fiato corto
  • ritmo cardiaco anormale ( aritmia )
  • fatica

La miocardite può influenzare il sistema elettrico del cuore, indebolendo il cuore o causando danni permanenti al muscolo cardiaco.

I casi lievi a volte migliorano senza trattamento, ma i casi gravi possono richiedere farmaci. Il trattamento dipende dalla causa.

4. Cardiomiopatia

La cardiomiopatia è una malattia del muscolo cardiaco o cuore ingrossato. È possibile avere una cardiomiopatia senza sintomi, ma può anche causare dolore al petto. Altri sintomi sono:

  • fiato corto
  • vertigini
  • palpitazioni
  • gonfiore di caviglie, piedi, gambe, mani o addome

Il trattamento prevede farmaci, procedure cardiache e interventi chirurgici. Anche alcuni cambiamenti nello stile di vita possono aiutare. Questi includono:

  • ridurre l’assunzione di sale
  • perdere peso in eccesso
  • evitare l’alcol
  • impegnarsi in un esercizio da leggero a moderato su base regolare

5. Pericardite

Il pericardio sono i due sottili strati di tessuto che circondano il cuore. Quando quest’area si infiamma o si irrita, può causare un forte dolore lancinante sul lato sinistro o al centro del torace. Potresti anche avere dolore a una o entrambe le spalle. Questi sintomi possono imitare un attacco di cuore.

Può essere lieve e persino risolversi da solo. Il trattamento dipende dalla causa sottostante.

6. Attacco di panico

Gli attacchi di panico si manifestano improvvisamente e tendono a raggiungere il picco entro 10 minuti. A causa del dolore al petto e di altri sintomi, un attacco di panico può simulare un attacco di cuore. Oltre al dolore toracico, alcuni altri sintomi sono:

  • fiato corto
  • battito cardiaco accelerato
  • tremori o vertigini
  • sudorazione, vampate di calore o brividi
  • nausea
  • sentimenti di irrealtà o distacco
  • ti senti come se potessi soffocare
  • intensa paura o senso di sventura

Se pensi di aver avuto un attacco di panico, consulta il medico. Altri problemi di salute, come disturbi cardiaci e tiroidei, possono produrre sintomi simili, quindi devi essere certo della diagnosi.

Il disturbo di panico è un problema di salute mentale che può essere trattato. Il medico può consigliare la psicoterapia. Se è un problema in corso, ci sono alcuni farmaci che potrebbero aiutare.

Potresti anche trovare utile:

  • praticare tecniche di gestione dello stress e rilassamento
  • unisciti a un gruppo di supporto
  • stai lontano da caffeina, tabacco, alcol e droghe ricreative
  • impegnarsi in una regolare attività fisica
  • assicurati di dormire tutta la notte ogni notte

7. Bruciore di stomaco, reflusso acido o GERD

Il bruciore di stomaco è il dolore toracico e il disagio che provi quando l’acido digestivo scorre nell’esofago (reflusso acido). Potresti anche avere:

  • una sensazione di bruciore nella parte superiore dell’addome e del torace
  • sapore aspro in bocca
  • contenuto dello stomaco che scorre fino alla parte posteriore della gola

Il bruciore di stomaco in genere si verifica abbastanza presto dopo aver mangiato. Può succedere anche quando ti sdrai entro poche ore dal pasto. Può persino svegliarti da un sonno profondo.

Il reflusso acido a volte può progredire in una forma più grave chiamata malattia da reflusso gastroesofageo (GERD). Il sintomo principale della GERD è il frequente bruciore di stomaco. Oltre al dolore toracico, la GERD può anche causare tosse, respiro sibilante e difficoltà a deglutire.

Di solito puoi alleviare il bruciore di stomaco con antiacidi da banco . Il medico può prescrivere un farmaco più forte se necessario. Se hai frequenti bruciori di stomaco, potrebbe essere utile:

  • mangiare pasti più piccoli
  • evitare cibi fritti o grassi
  • evitare alcol e tabacco
  • perdere peso in eccesso

8. Ernia iatale

Un ernia iatale è quando la parte superiore del vostro stomaco spinte attraverso il grande muscolo tra il vostro addome e torace (diaframma). I sintomi includono:

  • dolore al petto
  • dolore addominale
  • bruciore di stomaco
  • rigurgito di cibo in bocca

Puoi alleviare i sintomi:

  • mangiare pasti più piccoli
  • evitando cibi che scatenano il bruciore di stomaco
  • non sdraiarsi dopo aver mangiato
  • alzando la testata del letto

Potrebbe non essere necessario alcun trattamento, ma consultare il medico se i sintomi persistono.

9. Problemi con l’esofago

Il dolore al petto può significare che c’è qualcosa che non va nell’esofago. Per esempio:

  • Uno spasmo muscolare esofageo può simulare lo stesso tipo di dolore toracico di un infarto.
  • Il rivestimento dell’esofago può infiammarsi (esofagite), causando bruciore o dolore acuto al petto. L’esofagite può anche causare dolore dopo i pasti, problemi di deglutizione e sangue nel vomito o nelle feci.
  • Una rottura o lacrima esofagea consente al cibo di penetrare nella cavità toracica, causando un dolore toracico da lieve a grave. Può anche portare a nausea, vomito e respiro accelerato.

Il trattamento dipende dalla causa. Una rottura esofagea deve essere riparata chirurgicamente.

10. Stiramenti muscolari e lesioni della parete toracica

Il dolore toracico può essere il risultato di stiramenti, stiramenti o distorsioni dei muscoli del torace o tra le costole. Qualsiasi lesione al petto può causare dolore al petto. Ciò comprende:

  • lividi della parete toracica
  • sterno fratturato (sterno)
  • costole fratturate

Questo tipo di lesione può anche causare dolore quando si fa un respiro profondo o si tossisce.

Se ritieni di aver rotto un osso, consulta subito il medico. Possono essere necessarie settimane per migliorare e anche di più per riprendersi completamente. Nel frattempo, dovrai evitare attività faticose.

Ricevi la nostra email settimanale sulla salute del cuore

Per aiutarti a prenderti cura del tuo cuore, ti invieremo una guida sulla gestione della pressione alta, del colesterolo, dell’alimentazione e altro ancora.

11. Polmone collassato

Il dolore improvviso e acuto su entrambi i lati del torace potrebbe essere il risultato di un polmone collassato ( pneumotorace ). Ciò può essere dovuto a una malattia oa un trauma al torace. Altri sintomi sono:

  • mancanza di respiro o respiro rapido
  • la pelle diventa blu
  • tosse
  • fatica

Il trattamento dipenderà dalla causa, ma è importante consultare immediatamente un medico.

12. Polmonite

Un dolore al petto acuto o lancinante che peggiora quando fai un respiro profondo o tossisci potrebbe significare che hai la polmonite , specialmente se hai avuto di recente una malattia respiratoria come la bronchite o l’ influenza .

Altri sintomi sono:

  • tosse, a volte con muco
  • febbre, brividi o tremori
  • fiato corto
  • male alla testa
  • perdita di appetito
  • fatica

Rivolgiti al medico se pensi di avere la polmonite. Nel frattempo, riposati molto e bevi molti liquidi. Il medico può prescrivere antibiotici o antivirali. Nei casi più gravi può essere necessario il ricovero in ospedale.

13. Cancro ai polmoni

Il dolore toracico a volte può essere un sintomo di cancro ai polmoni . Altri segni e sintomi sono:

  • tosse intensa, tosse con muco o sangue
  • dolore alla spalla o alla schiena, non correlato al dolore della tosse
  • fiato corto
  • attacchi ricorrenti di bronchite o polmonite
  • perdita di appetito o perdita di peso inspiegabile

I sintomi potrebbero non comparire nel cancro del polmone in fase iniziale. In generale, prima ti viene diagnosticata e trattata, migliore è il risultato.

14. Ipertensione polmonare

L’ipertensione polmonare è l’alta pressione sanguigna nei polmoni. Oltre al dolore toracico, può causare:

  • vertigini o svenimento
  • fiato corto
  • perdita di energia

Con il progredire della malattia, può portare a battito cardiaco irregolare e battito cardiaco accelerato. Non trattata, può portare a insufficienza cardiaca.

15. Embolia polmonare

Un dolore toracico improvviso e acuto può essere un segno di embolia polmonare (EP). PE è un coagulo di sangue nei polmoni. Altri sintomi sono:

  • mal di schiena
  • vertigini
  • fiato corto

Questa è un’emergenza medica che richiede un trattamento immediato.

Porta via

Molte condizioni condividono i sintomi che accompagnano il dolore toracico. Se hai dolore al petto senza motivo noto, consulta il tuo medico in modo da poter iniziare a lavorare per una diagnosi.

Se non disponi già di un medico di base, puoi consultare i medici della tua zona tramite lo strumento Healthline FindCare .

Un dolore toracico improvviso accompagnato da sintomi come problemi di respirazione, pressione sul petto e vertigini potrebbe segnalare un’emergenza potenzialmente letale. Fatti aiutare immediatamente.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Che cos’è un test della lipasi?

Capire la cifoscoliosi