in

Cause del dolore all’appendice e opzioni di trattamento

Tutto ciò che devi sapere sul dolore nell’appendice

Il dolore nell’area dell’appendice, cioè la pancia in basso a destra, può essere causato da alcune condizioni diverse. La causa più comune è l’appendicite, in cui lo spazio all’interno dell’appendice (il lume) viene infettato, infiammato e bloccato. Ciò farà sì che l’appendice si senta molto dolorante.

Una raccolta di pus, o un ascesso, può formarsi sull’appendice e anche causare dolore.

 Anche se raro, un tumore può formarsi anche lì. L’appendicite può svilupparsi a causa di queste condizioni o di altre cause.

Questo articolo dà un’occhiata più da vicino a queste tre cause del vero dolore all’appendice. Tocca come il dolore può sentirsi a seconda della causa, quali altre condizioni possono causare dolore in quest’area generale e quando dovresti vedere il tuo medico.

Cause

L’appendice è un piccolo organo a tubo che è lungo circa due o quattro pollici. Si trova nella parte inferiore destra dell’addome ed è collegato all’intestino crasso (colon).

Non è del tutto chiaro a quale scopo serva l’appendice, se non del tutto. Non ne hai bisogno per vivere, e viene spesso rimosso se si infiamma o si infetta.

Le seguenti condizioni potrebbero spiegare perché l’appendice fa male.

Comune

L’appendicite è la causa più comune di dolore all’appendice, anche se dovrebbe essere considerato anche il potenziale per un ascesso.

Appendicite

L’appendicite è spesso acuta. Ciò significa che quando il lume viene bloccato, i sintomi possono iniziare improvvisamente e progredire rapidamente.

Tre cause comuni di un lume bloccato includono:

  • Feci che bloccano il tubo che unisce l’appendice e l’intestino crasso
  • Un gonfiore dei linfonodi a causa di infezione e pressione sull’appendice
  • “Pietre” fecali indurite, note come fecalith o appendicolith rimanendo alloggiato nel lume

Se il lume viene bloccato, la pressione si accumulerà al suo interno. Meno sangue scorrerà nell’area, portando a infezioni e infiammazioni. Senza flusso sanguigno, i tessuti infiammati inizieranno a morire (diventeranno cancrenosi).

Da lì, l’appendice può scoppiare o formare buchi e lacrime nelle sue pareti. Se ciò accade, feci, muco e infezione possono fuoriuscire nell’addome. Una grave infezione chiamata peritonite può quindi svilupparsi. Questo può essere pericoloso per la vita.

All’inizio, l’appendicite può sembrare dolore sordo nel mezzo o sul lato destro dell’addome. Il dolore spesso diventa acuto e si sposta verso l’addome in basso a destra.

Ci possono essere anche altri segni, come ad esempio:

  • Febbre
  • Indigestione
  • Nausea e/o vomito
  • Distensione (addome gonfio)
  • Stitichezza o diarrea
  • Mancanza di appetito
  • Incapacità di passare gas o passare troppo gas
  • Dolore durante la minzione
  • Dolore in altre parti dell’addome, della schiena o del retto

Il dolore spesso si sente peggio quando starnutisce, tossisce, si muove e respira. Alcune persone possono tirare le ginocchia fino al petto per ridurre il dolore.

Se non trattata, l’appendice può scoppiare entro 48-72 ore dall’inizio dei sintomi.1 Se sospetti di avere l’appendicite, è importante andare subito in ospedale.

Ascesso

Una raccolta di pus nell’addome o sull’appendice causerà dolore. Questo tipo di ascesso è chiamato ascesso intra-addominale.

Può formarsi sull’appendice a causa dell’appendicite. Oppure, l’ascesso può formarsi su un altro organo addominale e quindi portare all’appendicite.

Quando l’ascesso viene prima, l’appendicite può essere prevenuta se il trattamento viene somministrato abbastanza rapidamente.

I sintomi di un ascesso intra-addominale possono imitare l’appendicite. Tuttavia, il dolore può provenire da qualsiasi punto della pancia, non solo dall’appendice.

Oltre al dolore, i sintomi includono:

  • Febbre
  • Dolore toracico o dolore alla spalla
  • Mancanza di appetito
  • Nausea e/o vomito
  • Cambiamento nei movimenti intestinali
  • Retto tenero o la sensazione che il retto sia pieno
  • Una massa nella pancia

Raro

Raramente, un tumore è alla radice del dolore all’appendice. Il cancro dell’appendice di solito non causa sintomi fino a quando non è avanzato.

Circa il 50% dei tumori dell’appendice sono tumori carcinoidi. Questi possono crescere così lentamente che una persona può averne uno per diversi anni prima che venga trovato.6

Se un tumore causa sintomi, si può verificare:

  • Dolore allo stomaco o all’area del bacino
  • Gonfiore
  • Ascite (fluido nell’addome)

Quando i sintomi iniziano, è perché l’appendicite si è sviluppata. In molti casi, il tumore si trova durante la chirurgia dell’appendicite.

Quando vedere un medico

Il dolore addominale può essere un sintomo di qualsiasi cosa, da un lieve virus dello stomaco a qualcosa di grave come l’appendicite.

Poiché esiste la possibilità di una causa pericolosa per la vita, è importante far controllare il nuovo dolore addominale da un operatore sanitario.

Il forte dolore nell’addome in basso a destra è un segno distintivo di appendicite. Potrebbe iniziare più in alto nella pancia e poi migrare verso il basso. Devi andare al pronto soccorso senza indugio se avverti questo tipo di dolore.

Diagnosi

Sintomi come dolore addominale e febbre possono indurre un medico a sospettare che l’appendice sia infiammata. Diversi test potrebbero quindi essere utilizzati per determinare se si dispone o meno di appendicite e per esplorare altre possibili ragioni per il dolore.

Esame fisico

L’esame fisico è importante nella diagnosi di appendicite. Gli operatori sanitari possono usarlo per determinare se l’appendice deve essere rimossa.

Durante l’esame, il fornitore palperà (premerà) sull’addome in basso a destra per verificare la presenza di dolore e tenerezza. Il dolore può peggiorare quando rilasciano pressione. Se l’appendice si è rotta, l’addome potrebbe essere rigido e gonfio.

Se il medico sospetta che i sintomi potrebbero essere correlati agli organi riproduttivi (per le donne), piuttosto che all’appendice, possono eseguire un esame pelvico. Durante l’esame, il medico esaminerà l’utero, la vagina, la cervice, le tube di Falloppio, le ovaie, la vescica e il retto per verificare la presenza di segni di malattia.

Test di laboratorio

Non c’è un esame del sangue che indica appendicite. Tuttavia, il numero di globuli bianchi è più alto quando si ha un’infezione.

Un alto numero di globuli bianchi, insieme ai risultati di un esame fisico, può essere sufficiente per diagnosticare un’appendice infiammata.

Se il medico sospetta che un’altra condizione potrebbe causare i sintomi, può ordinare un’analisi delle urine per testare l’urina. Potrebbe anche essere chiesto di fare un test di gravidanza se c’è la possibilità che tu possa essere incinta.

Imaging

Una tomografia computerizzata (TC) produce immagini che mostrano le strutture all’interno dell’addome.

Ti sdraierai su un tavolo che scivola in una grande macchina a raggi X. Si può essere dato colorante di contrasto attraverso una flebo, che rende gli organi addominali più chiari in un’immagine. La scansione TC mostrerà se l’appendice è infiammata, dilatata o ristretta.7

Un’ecografia può anche essere fatta. Questo utilizza le onde sonore per visualizzare le strutture all’interno del corpo. Uno strumento chiamato trasduttore viene spostato sull’addome per scattare immagini. Se l’appendice è dilatata, può apparire sulle immagini ecografiche.7

Se il medico sospetta un tumore dell’appendice, può ordinare la risonanza magnetica (MRI) o la tomografia ad emissione di positroni (PET).

Una risonanza magnetica è un tipo di scanner a corpo intero che utilizza campi magnetici e onde radio per produrre immagini dei tuoi organi.

Simile a una TAC, una risonanza magnetica richiede di sdraiarsi su un tavolo che scivola in una grande macchina a forma di ciambella. Si può essere dato colorante di contrasto attraverso una flebo per creare un’immagine più chiara dei vostri organi addominali. La risonanza magnetica mostrerà se ci sono escrescenze anormali sull’appendice o su altri tessuti e organi vicini.

Sebbene una macchina per la scansione PET sembri simile a una macchina per la risonanza magnetica o la TC, le scansioni PET possono essere molto più dettagliate, consentendo agli operatori sanitari di visualizzare i tuoi organi a livello cellulare. Per questo motivo, le scansioni PET possono richiedere molto più tempo per essere completate.

Mentre una scansione TC può richiedere solo circa 10-30 minuti, una risonanza magnetica può richiedere fino a un’ora. Una scansione PET può richiedere diverse ore, a seconda delle condizioni e del numero di immagini ordinate dal medico.

Diagnosi differenziali

Se il medico scopre che l’appendicite non è la causa dei sintomi, può considerare la possibilità di un’altra condizione o malattia come causa.

Queste altre possibili condizioni sono chiamate diagnosi differenziali e tendono a causare sintomi simili a un’appendice infiammata.

Le possibilità includono:

  • Colica biliare: i calcoli biliari causano un blocco nel dotto biliare
  • Colecistite Infiammazione della cistifellea
  • Carcinoma del colon: Un tumore canceroso nell’intestino crasso (colon)
  • Morbo di Crohn: Una malattia infiammatoria cronica intestinale (IBD) che causa infiammazione e piaghe aperte (ulcere) nel tratto digestivo
  • Leiomioma uterino degenerativo : Le escrescenze non cancerose (benigne) si restringono e crescono sull’utero a causa della mancanza di afflusso di sangue
  • Diverticolite : I sacchetti sporgenti (diverticoli) si formano nel rivestimento del tratto digestivo e si infiammano
  • Enterocolite: Infiammazione nel tratto digestivo a causa di un’infezione batterica o virale
  • Gastroenterite : Un’infezione virale del tratto intestinale (nota anche come influenza dello stomaco)
  • Adenite mesenterica : Linfonodi ingrossati nella parte inferiore dell’addome spesso a causa di infezioni
  • Ischemia mesenterica: Basso flusso di sangue all’intestino tenue a causa di un’arteria ristretta o bloccata
  • Torsione omentale : Il tessuto adiposo che mantiene sicuri gli organi addominali (chiamato omento) viene attorcigliato, con conseguente basso afflusso di sangue all’area
  • Pancreatite : Infiammazione del pancreas
  • Ulcera peptica perforata : Un’ulcera nel rivestimento dello stomaco o nella parte superiore dell’intestino tenue (il duodeno)
  • Ematoma della guaina del retto: Una pozza di sangue chiamata ematoma si forma nei tessuti che coprono i muscoli addominali
  • Ureterolitiasi (calcoli renali): Depositi duri di minerali e sali acidi si spostano negli ureteri, tubi che trasportano l’urina dai reni alla vescica
  • Infezione del tratto urinario (UTI):: Un’infezione batterica nel sistema urinario, compresi i reni, la vescica, gli ureteri e l’uretra

Trattamento

Se il tuo dolore è dovuto a una delle cause correlate all’appendice descritte per la prima volta in questo articolo, avrai bisogno di farmaci e / o una procedura per trattarlo. Quale tipo e quanto velocemente dipende da ciò che ti sta influenzando.

Rimozione dell’appendice

La chirurgia per rimuovere l’appendice, chiamata appendicectomia, è quasi sempre raccomandata per il trattamento dell’appendicite.

È anche il trattamento per un tumore dell’appendice. Se il cancro non si è diffuso agli organi vicini, un’appendicectomia può essere sufficiente per rimuovere completamente il cancro. Se il cancro si è diffuso, il trattamento dipenderà dallo stadio della malattia (ad esempio la chemioterapia per il cancro avanzato).

Prima dell’intervento chirurgico, gli antibiotici vengono somministrati per prevenire ulteriori infezioni e peritonite. Se c’è già un ascesso, un medico può mettere un tubo sotto la pelle per drenarlo.

Un’appendicectomia potrebbe essere eseguita come:

  • Chirurgia a cielo aperto: Una piccola incisione viene praticata sull’addome in basso a destra in modo che il chirurgo possa visualizzare direttamente l’organo e operare per rimuoverlo.
  • Chirurgia laparoscopica: Questo viene fatto attraverso l’uso di tre o quattro piccole incisioni. Gli strumenti chirurgici con un mirino sono inseriti in modo che il chirurgo possa vedere l’interno del corpo su un monitor e operare.

La maggior parte delle persone rimane in ospedale per uno o due giorni dopo un’appendicectomia.8

È molto importante fare attenzione a prevenire complicazioni dopo l’intervento chirurgico. Potrebbero essere prescritti antibiotici per trattare l’infezione che ha causato l’appendicite o per prevenire l’infezione dopo l’appendicectomia.

Ogni volta che ti vengono prescritti antibiotici, è fondamentale che tu finisca l’intero corso prescritto a te.

Essere alla ricerca di segni di infezione dopo un’appendicectomia. Ciò include arrossamento o stillicidio nei siti di incisione, febbre, vomito e / o dolorabilità addominale. Se si verificano, portali subito all’attenzione del tuo medico in modo da poter essere trattato. Questo può aiutare a prevenire complicazioni come peritonite e sepsi, una risposta estrema alle infezioni che possono causare insufficienza d’organo.

Antibiotici

In alcuni casi, gli antibiotici possono essere l’unico trattamento somministrato per l’appendicite.

Alcuni studi hanno dimostrato che l’appendicite può migliorare dopo un ciclo di antibiotici in alcuni pazienti che hanno appendicite acuta.

Tuttavia, il 40% di questi pazienti avrà bisogno della rimozione dell’appendice nel prossimo anno a causa di un altro attacco di appendicite.

Drenaggio di un ascesso

Gli ascessi intra-addominali spesso devono essere drenati. La procedura può essere eseguita attraverso la chirurgia o con un ago e un piccolo tubo (un catetere).

Un medico guiderà il catetere all’ascesso utilizzando ultrasuoni o imaging TC. Per fermare la diffusione dell’infezione, gli antibiotici vengono in genere somministrati prima e dopo la procedura.

Prevenzione

Si ritiene che l’appendicite sia causata da molteplici fattori che sfuggono al tuo controllo, come l’inquinamento atmosferico.10 In definitiva, potresti non essere in grado di prevenire l’appendicite.

Tuttavia, alcuni studi suggeriscono che mangiare cibi più ricchi di fibre, come frutta e verdura, cereali integrali e fagioli, può ridurre il rischio di appendicite. Se fumi sigarette, smettere può ridurre anche il rischio.

Sommario

Il dolore addominale inferiore è un segno di appendicite. Questo è molto grave e può essere pericoloso per la vita.

Un’appendice può scoppiare entro tre giorni, quindi è fondamentale non ritardare l’assistenza medica. Una volta fatta una diagnosi di appendicite, il trattamento di solito inizia subito. Un’appendicectomia viene in genere eseguita per rimuovere l’appendice.

Questo intervento chirurgico può anche essere fatto se si dispone di un tumore dell’appendice (che è raro). Un ascesso sull’appendice è un’altra fonte relativamente comune di dolore addominale. Se si tratta di un ascesso, dovrà essere drenato e ti verranno somministrati antibiotici.

Una parola da Verywell

Dopo aver limitato l’attività per un breve periodo dopo un’appendicectomia, la maggior parte delle persone torna alle loro attività regolari e non ha bisogno di cambiare nulla della loro dieta o stile di vita.

Le persone vivono una vita normale senza un’appendice. Una volta rimossa l’appendice, non c’è alcuna possibilità che il problema si ripresenti.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Il ruolo del digiuno nell’intestino tenue

Una panoramica di E. Coli