in

9 tè che possono migliorare la digestione

Le persone bevono tè per aiutare a curare problemi digestivi e altre malattie da migliaia di anni.

È stato dimostrato che diverse tisane aiutano con nausea, stitichezza, indigestione e altro ancora. Fortunatamente, la maggior parte di essi è ampiamente disponibile e facile da realizzare.

Ecco 9 tisane che possono migliorare la digestione.

Includiamo prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti tramite i link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione.

1. Menta piperita

La menta piperita, un’erba verde della pianta Mentha piperita , è ben nota per il suo sapore rinfrescante e la capacità di lenire il mal di stomaco.

Studi su animali e umani hanno dimostrato che il mentolo, un composto della menta piperita, migliora i problemi digestivi (1Fonte attendibile, 2Fonte attendibile, 3Fonte attendibile, 4Fonte attendibile).

L’olio di menta piperita viene talvolta utilizzato per migliorare la sindrome dell’intestino irritabile (IBS), una condizione infiammatoria che colpisce l’intestino crasso e può causare mal di stomaco, gonfiore, gas e altri sintomi spiacevoli (5Fonte attendibile).

Uno studio di 4 settimane su 57 persone con IBS ha rilevato che il 75% di coloro che hanno assunto capsule di olio di menta piperita due volte al giorno ha riportato miglioramenti dei sintomi, rispetto al 38% di quelli del gruppo placebo (6Fonte attendibile).

Il tè alla menta piperita può fornire benefici simili a quelli dell’olio di menta piperita, sebbene gli effetti del tè sulla digestione umana non siano stati studiati (1Fonte attendibile).

Per preparare il tè alla menta, immergi 7-10 foglie di menta fresca o 1 bustina di tè alla menta in 1 tazza (250 ml) di acqua bollita per 10 minuti prima di scolarla e berla.

RIEPILOGOLa menta piperita può aiutare a migliorare i sintomi dell’IBS e altri problemi digestivi, ma mancano studi sugli effetti del tè alla menta sulla digestione.

2. Zenzero

Lo zenzero , scientificamente noto come Zingiber officinale , è una pianta da fiore originaria dell’Asia. Il suo rizoma (parte sotterranea del fusto) è comunemente usato come spezia in tutto il mondo.

I composti dello zenzero, noti come gingeroli e shogaol, possono aiutare a stimolare le contrazioni e lo svuotamento dello stomaco. Pertanto, la spezia può aiutare con nausea, crampi, gonfiore, gas o indigestione (7Fonte attendibile, 8Fonte attendibile. 9Fonte attendibile).

Un’ampia revisione ha rilevato che l’assunzione giornaliera di 1,5 grammi di zenzero riduce la nausea e il vomito causati da gravidanza, chemioterapia e cinetosi (9Fonte attendibile).

Un altro studio su 11 pazienti con indigestione ha scoperto che l’assunzione di integratori contenenti 1,2 grammi di zenzero ha ridotto significativamente il tempo di svuotamento dello stomaco di quasi 4 minuti, rispetto a un placebo (10Fonte attendibile).

La ricerca che confronta gli effetti del tè allo zenzero e degli integratori allo zenzero è limitata, ma il tè può fornire benefici simili.

Per preparare la tisana allo zenzero, fai bollire 2 cucchiai (28 grammi) di radice di zenzero affettata in 2 tazze (500 ml) d’acqua per 10-20 minuti prima di filtrarla e berla. Puoi anche immergere una bustina di tè allo zenzero in 250 ml di acqua bollita per qualche minuto.

RIEPILOGOÈ stato dimostrato che lo zenzero migliora la nausea e il vomito e può aiutare con altri problemi digestivi. Il tè allo zenzero può essere preparato con una radice di zenzero fresca o una bustina di tè essiccata.

3. Radice di genziana

La radice di genziana proviene dalla famiglia delle piante da fiore delle Gentianaceae , che cresce in tutto il mondo.

Diverse varietà di radice di genziana sono state utilizzate per secoli per stimolare l’appetito e curare i disturbi dello stomaco (11Fonte attendibile, 12Fonte attendibile).

Gli effetti della radice di genziana sono attribuiti ai suoi composti amari, noti come iridoidi, che possono aumentare la produzione di enzimi digestivi e acidi (13Fonte attendibile).

Inoltre, uno studio su 38 adulti sani ha scoperto che l’acqua potabile mescolata con la radice di genziana aumenta il flusso sanguigno al sistema digestivo, il che può aiutare a migliorare la digestione (14Fonte attendibile).

La radice di genziana essiccata può essere acquistata da un negozio di alimenti naturali o in linea . Per preparare il tè alla radice di genziana, metti in infusione 1/2 cucchiaino (2 grammi) di radice di genziana essiccata in 1 tazza (250 ml) di acqua bollita per 5 minuti prima di filtrare. Bevilo prima dei pasti per aiutare la digestione.

RIEPILOGOLa radice di genziana contiene composti amari che possono stimolare la digestione se consumati prima dei pasti.

4. Finocchio

Il finocchio è un’erba che deriva da una pianta fiorita scientificamente nota come Foeniculum vulgare . Ha un sapore simile alla liquirizia e può essere consumato crudo o cotto.

Gli studi sugli animali hanno dimostrato che il finocchio aiuta a prevenire le ulcere allo stomaco . Questa capacità è probabilmente dovuta ai composti antiossidanti dell’erba, che possono combattere i danni associati allo sviluppo dell’ulcera (15Fonte attendibile, 16Fonte attendibile).

Può anche aiutare ad alleviare la stitichezza e favorire i movimenti intestinali. Tuttavia, non si capisce esattamente come e perché il finocchio agisca come lassativo (15Fonte attendibile).

Uno studio su 86 adulti anziani con costipazione ha scoperto che coloro che hanno bevuto un tè contenente finocchio ogni giorno per 28 giorni hanno avuto movimenti intestinali significativamente più giornalieri rispetto a quelli che hanno ricevuto un placebo (17Fonte attendibile).

Puoi preparare una tisana di finocchio versando 250 ml di acqua bollita su 1 cucchiaino (4 grammi) di semi di finocchio. Lascia riposare per 5-10 minuti prima di passare al setaccio e bere. Puoi anche usare radice di finocchio appena grattugiata o bustine di tè al finocchio.

RIEPILOGOÈ stato dimostrato che il finocchio aiuta a prevenire le ulcere allo stomaco negli animali. Può anche aiutare a promuovere i movimenti intestinali e quindi aiutare a migliorare la stitichezza cronica.

5. Radice di angelica

L’Angelica è una pianta fiorita che cresce in tutto il mondo. Ha un sapore terroso, leggermente simile al sedano.

Mentre tutte le parti di questa pianta sono state utilizzate nella medicina tradizionale, la radice di angelica, in particolare, può aiutare la digestione.

Studi sugli animali hanno dimostrato che un polisaccaride nella radice di angelica può proteggere dai danni allo stomaco aumentando il numero di cellule sane e vasi sanguigni nel tratto digestivo (18Fonte attendibile, 19Fonte attendibile).

Per questo motivo può anche aiutare a combattere i danni intestinali causati dallo stress ossidativo in chi soffre di colite ulcerosa, condizione infiammatoria che provoca piaghe al colon (20Fonte attendibile).

Inoltre, uno studio in provetta sulle cellule intestinali umane ha scoperto che la radice di angelica stimolava la secrezione di acidi intestinali. Pertanto, può aiutare ad alleviare la stitichezza (21Fonte attendibile).

Questi risultati suggeriscono che bere il tè alla radice di angelica può promuovere un tratto digestivo sano, ma nessuno studio sull’uomo lo ha confermato.

Per preparare il tè alla radice di angelica, aggiungi 1 cucchiaio (14 grammi) di radice di angelica fresca o essiccata a 1 tazza (250 ml) di acqua bollita. Lascialo in infusione per 5-10 minuti prima di filtrarlo e berlo.

RIEPILOGOStudi su animali e in provetta hanno dimostrato che la radice di angelica protegge dai danni intestinali e stimola il rilascio di acidi digestivi.

6. dente di leone

I denti di leone sono erbacce della famiglia Taraxacum . Hanno fiori gialli e crescono in tutto il mondo, anche nei prati di molte persone.

Studi sugli animali hanno dimostrato che gli estratti di tarassaco contengono composti che possono favorire la digestione stimolando le contrazioni muscolari e favorendo il flusso di cibo dallo stomaco all’intestino tenue (22Fonte attendibile, 23Fonte attendibile).

Uno studio sui ratti ha scoperto che l’estratto di tarassaco aiutava anche a proteggere dalle ulcere combattendo l’infiammazione e diminuendo la produzione di acido gastrico (24Fonte attendibile).

Quindi, bere il tè al dente di leone può favorire una sana digestione. Tuttavia, la ricerca sugli esseri umani è limitata.

Per preparare il tè al dente di leone, unisci 2 tazze di fiori di tarassaco e 4 tazze d’acqua in una casseruola. Portate il composto a ebollizione, quindi toglietelo dal fuoco e lasciate in infusione per 5-10 minuti. Filtralo con un colino o un colino prima di berlo.

RIEPILOGONegli studi sugli animali è stato dimostrato che l’estratto di tarassaco stimola la digestione e protegge dalle ulcere. Sono necessari studi sull’uomo.

7. Senna

La senna è un’erba che proviene dalle piante di Cassia in fiore.

Contiene sostanze chimiche chiamate sennosidi, che si degradano nel colon e agiscono sulla muscolatura liscia, favorendo contrazioni e movimenti intestinali (25Fonte attendibile).

Gli studi hanno dimostrato che la senna è un lassativo altamente efficace sia nei bambini che negli adulti con costipazione di cause diverse (26Fonte attendibile, 27Fonte attendibile, 28Fonte attendibile).

Uno studio su 60 persone con cancro, l’80% delle quali stava assumendo oppiacei che possono causare stitichezza, ha rilevato che oltre il 60% di coloro che hanno assunto sennosidi per 5-12 giorni ha avuto un movimento intestinale in oltre la metà di quei giorni (28Fonte attendibile).

Pertanto, il tè alla senna può essere un modo efficace e semplice per trovare sollievo dalla stitichezza. Tuttavia, è meglio berlo solo occasionalmente in modo da non avere la diarrea.

Puoi preparare il tè alla senna mettendo in infusione 1 cucchiaino (4 grammi) di foglie di senna essiccate in 1 tazza (250 ml) di acqua bollita per 5-10 minuti prima di filtrare. Le bustine di tè Senna sono disponibili anche nella maggior parte dei negozi di alimenti naturali ein linea .

RIEPILOGOLa senna è comunemente usata come lassativo, poiché contiene sennosidi che aiutano a promuovere le contrazioni del colon e i movimenti intestinali regolari.

8. Radice di marshmallow

La radice di altea proviene dalla pianta fiorita di Althaea officinalis .

I polisaccaridi della radice di altea, come la mucillagine, possono aiutare a stimolare la produzione di cellule produttrici di muco che rivestono il tratto digestivo ( 29 ,30Fonte attendibile, 31Fonte attendibile).

Oltre ad aumentare la produzione di muco e a ricoprire la gola e lo stomaco, la radice di altea può avere proprietà antiossidanti che aiutano a ridurre i livelli di istamina, un composto rilasciato durante l’infiammazione. Di conseguenza, può proteggere dalle ulcere.

In effetti, uno studio su animali ha scoperto che l’estratto di radice di altea era molto efficace nel prevenire le ulcere gastriche causate da farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) (32Fonte attendibile).

Sebbene questi risultati sull’estratto di radice di altea siano interessanti, sono necessarie ulteriori ricerche sugli effetti del tè alla radice di altea.

Per preparare il tè alla radice di altea, unisci 1 cucchiaio (14 grammi) di radice di altea essiccata con 1 tazza (250 ml) di acqua bollita. Lascialo in infusione per 5-10 minuti prima di filtrarlo e berlo.

RIEPILOGOI composti nella radice di altea possono stimolare la produzione di muco e aiutare a rivestire il tratto digestivo, fornendo sollievo dalle ulcere allo stomaco.

9. Tè nero

Il tè nero proviene dalla pianta Camellia sinensis . Viene spesso prodotta con altre piante in varietà come English Breakfast e Earl Grey.

Questo tè vanta diversi composti salutari. Questi includono le thearubigine, che possono migliorare l’ indigestione e le teaflavine, che agiscono come antiossidanti e possono proteggere dalle ulcere gastriche (33Fonte attendibile, 34Fonte attendibile, 35Fonte attendibile).

Uno studio su topi con ulcere allo stomaco ha scoperto che 3 giorni di trattamento con tè nero e teaflavine hanno guarito il 78-81% delle ulcere sopprimendo i composti e le vie infiammatorie (36Fonte attendibile).

Un altro studio sui topi ha scoperto che l’estratto di tè nero migliorava lo svuotamento gastrico ritardato e la conseguente indigestione causata da un farmaco (34Fonte attendibile).

Pertanto, bere tè nero può aiutare a migliorare la digestione e proteggere dalle ulcere, ma sono necessarie ulteriori ricerche.

Per preparare il tè nero, lascia in infusione una bustina di tè nero in 1 tazza (250 ml) di acqua bollita per 5-10 minuti prima di berla. Puoi anche usare foglie di tè nero sfuse e filtrare il tè dopo l’infusione.

RIEPILOGOBere tè nero può aiutare a proteggere dalle ulcere gastriche e dall’indigestione a causa dei composti nel tè che agiscono come antiossidanti.

Misure di sicurezza

Sebbene le tisane siano generalmente considerate sicure per le persone sane, dovresti essere cauto quando aggiungi un nuovo tipo di tè alla tua routine.

Attualmente, le conoscenze sulla sicurezza di alcuni tè nei bambini e nelle donne in gravidanza e in allattamento sono limitate (37Fonte attendibile, 38Fonte attendibile).

Inoltre, alcune erbe possono interagire con i farmaci e le tisane possono causare spiacevoli effetti collaterali come diarrea, nausea o vomito se consumate in eccesso (39Fonte attendibile).

Se vuoi provare una nuova tisana per migliorare la tua digestione, inizia con una dose bassa e prendi nota di come ti fa sentire. Inoltre, assicurati di consultare prima il tuo medico se stai assumendo farmaci o hai una condizione di salute.

RIEPILOGOSebbene i tè siano generalmente considerati sicuri per la maggior parte delle persone, alcuni tè potrebbero non essere appropriati per i bambini, le donne incinte o coloro che assumono determinati farmaci.

La linea di fondo

Le tisane possono fornire una varietà di benefici digestivi, tra cui sollievo da costipazione, ulcere e indigestione.

Menta piperita, zenzero e radice di altea sono solo alcuni dei tanti tipi di tè che possono aiutare a migliorare la digestione.

Se vuoi iniziare a bere un determinato tè per aiutare la digestione, assicurati di confermare la quantità appropriata da preparare e la frequenza con cui berla.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Pulire le parti più disordinate del bambino

La salute dell’apparato digerente del tuo bambino