in

Gli integratori di enzimi digestivi possono trattare l’IBS?

Trattamenti IBS

Se hai la sindrome dell’intestino irritabile (IBS) , probabilmente hai già cercato su Internet integratori e rimedi per alleviare i sintomi. Gli integratori di enzimi digestivi sono uno dei tanti presunti rimedi per alleviare i problemi di pancia. Ma funzionano?

Integratori di enzimi digestivi

Un enzima digestivo è una proteina complessa prodotta dal tuo corpo per aiutare a scomporre il cibo in molecole più piccole in modo che possano essere assorbite nel tuo corpo. La maggior parte degli enzimi digestivi sono prodotti dal pancreas, anche se alcuni sono prodotti dalla bocca, dallo stomaco e dall’intestino tenue.

Esempi di enzimi digestivi includono:

  • amilasi: scinde gli zuccheri complessi in molecole più piccole come il maltosio
  • lipasi — scompone i grassi complessi in acidi grassi più piccoli e glicerolo
  • pepsina — scompone le proteine ​​di alimenti come carne, uova e latticini in peptidi più piccoli
  • lattasi — scompone lo zucchero del latte chiamato lattosio
  • colecistochinina – un ormone secreto nell’intestino tenue che provoca la contrazione della cistifellea e il rilascio della bile e il pancreas il rilascio di enzimi digestivi
  • tripsina — scompone le proteine, quindi possono essere trasformate in aminoacidi

Gli integratori sono enzimi digestivi sotto forma di pillole o compresse masticabili. Possono includere uno o una combinazione di più enzimi digestivi. Alcuni sono venduti in combinazione con i probiotici . Possono essere facilmente acquistati online. Questi integratori sono stati originariamente realizzati per le persone con insufficienza pancreatica , una condizione in cui il pancreas non produce abbastanza enzimi per digerire il cibo.

Come potrebbero avvantaggiare qualcuno con IBS

Le etichette degli integratori di enzimi digestivi spesso includono ampie affermazioni. Potrebbero affermare di:

  • sostenere una sana digestione
  • ottimizzare la scomposizione di grassi, carboidrati e proteine
  • promuovere l’assorbimento ottimale dei nutrienti
  • ridurre gas, gonfiore, indigestione e costipazione dopo i pasti
  • aiuta il tuo corpo a elaborare cibi difficili da digerire
  • sostenere la salute del colon

L’IBS viene tipicamente diagnosticata in base ai sintomi ed escludendo altre condizioni. Al momento, la causa dell’IBS non è nota, quindi il trattamento mira ad alleviare i sintomi, come:

  • diarrea
  • stipsi
  • gonfiore
  • gas

Poiché gli enzimi digestivi aiutano nella scomposizione del cibo, gli integratori potrebbero aiutare ad alleviare i comuni sintomi dell’IBS.

In collaborazione con VolunteerMatch, Healthline sta lanciando Transform Today, uno strumento di ricerca locale in cui puoi trovare opportunità per combattere le disuguaglianze di salute nella tua comunità, oggi.

PER SAPERNE DI PIÙ

La ricerca

Se una cosa è chiara dalla ricerca disponibile sugli enzimi digestivi per l’IBS, è che sono necessarie ulteriori ricerche.

Uno studio pilota in doppio cieco ha coinvolto 49 persone con IBS predominante nella diarrea. Ad alcuni partecipanti è stato somministrato un integratore di lipasi pancreatica chiamato PEZ per sei pasti, mentre altri hanno ricevuto un placebo (un integratore inattivo). Poi i gruppi sono stati scambiati. Successivamente, i partecipanti hanno dovuto scegliere quale farmaco preferivano. Circa il 61% delle persone ha preferito la lipasi pancreatica rispetto al placebo. Il gruppo che ha ricevuto PEZ ha avuto un miglioramento significativo in crampi, brontolio dello stomaco, gonfiore, bisogno di defecare, dolore e feci molli rispetto al gruppo placebo. Lo studio era limitato dalle sue piccole dimensioni e includeva solo persone con IBS predominante nella diarrea.

Un altro studio ha studiato l’uso di una miscela di integratori di beta-glucano, inositolo ed enzimi digestivi commercializzati come Biointol in 90 persone. Il supplemento ha migliorato significativamente il gonfiore, il gas e il dolore addominale in queste persone, ma non ha avuto alcun effetto su altri sintomi dell’IBS. Lo studio non includeva un vero gruppo placebo: circa la metà dei partecipanti non ha ricevuto nulla durante lo studio. Sono necessari studi più ampi, controllati con placebo.

Cosa sapere prima di assumere enzimi digestivi

Un problema con la deglutizione degli enzimi sotto forma di pillola è che sono proteine. Queste pillole saranno probabilmente scomposte dall’acido dello stomaco o da altri enzimi proprio come le altre proteine. Alcuni marchi hanno progettato il loro prodotto per essere rivestiti con enterico, che si dissolve nell’intestino tenue, per questo motivo. Tuttavia, ci sono poche o nessuna prova che gli enzimi che ingerisci possano sopravvivere abbastanza a lungo da essere efficaci.

Esistono due integratori enzimatici la cui efficacia è confermata dalla ricerca. Uno è la lattasi (Lactaid). Molte persone con IBS sono anche intolleranti al lattosio . Ciò significa che il loro corpo non produce abbastanza lattasi per digerire il lattosio, uno zucchero presente nel latte e nei prodotti lattiero-caseari. L’assunzione di un integratore di lattasi prima di bere latte o altri prodotti caseari aiuta la digestione degli zuccheri del latte.

L’altro integratore è un enzima chiamato alfa-galattosidasi, comunemente commercializzato come Beano. Questo enzima aiuta a ridurre il gas e il gonfiore causati dal consumo di fagioli e verdure crocifere (come broccoli e cavoli). Lo fa abbattendo alcuni degli oligosaccaridi presenti in questi alimenti. Quindi, se hai l’IBS e hai gas dopo aver mangiato fagioli e alcune verdure, questo specifico enzima digestivo può essere d’aiuto.

Fidati dell’istinto. Iscriviti alla nostra newsletter IBD

Ottieni approfondimenti settimanali sui modi per gestire le condizioni digestive e migliorare la salute dell’intestino.

Effetti indesiderati comuni

Gli effetti collaterali più comuni degli integratori di enzimi digestivi includono costipazione, nausea, crampi e diarrea. Come con tutti gli integratori alimentari da banco, gli integratori di enzimi digestivi non sono controllati dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti. Sebbene i produttori siano tenuti a garantire che il loro prodotto sia almeno sicuro, non sono in atto controlli per la coerenza del dosaggio o test di sicurezza rigorosi obbligatori.

Alcuni enzimi digestivi supplementari sono prodotti da una fonte di maiale o mucca. Alcuni provengono da fonti vegetali o microbiche, come il lievito. Questo può essere importante per te quando scegli un integratore digestivo.

La linea di fondo

Non tutti i casi di IBS sono uguali. I segni, i sintomi, la gravità e il trattamento variano da persona a persona. In questo momento, non ci sono prove sufficienti per supportare l’uso di integratori di enzimi digestivi nel trattamento dell’IBS. Piccoli studi hanno mostrato alcune promesse, ma sono necessarie ulteriori ricerche. Parla con il tuo medico di quali integratori potrebbero essere i migliori per te e per il tuo caso particolare di IBS.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Una dieta senza cereali è salutare?

12 alimenti che contengono enzimi digestivi naturali