in

Adderall ti fa fare la cacca? (e altri effetti collaterali)

Adderall può giovare a quelli con disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e narcolessia . Ma con i buoni effetti arrivano anche potenziali effetti collaterali. Mentre la maggior parte sono lievi, potresti essere sorpreso da altri, inclusi disturbi di stomaco e diarrea.

Continua a leggere per sapere come funziona Adderall, come influenza il tuo sistema digestivo e altri potenziali effetti collaterali.

Come funziona Adderall

I medici classificano Adderall come stimolante del sistema nervoso centrale. Aumenta le quantità dei neurotrasmettitori dopamina e noradrenalina in due modi:

  1. Segnala al cervello di rilasciare più neurotrasmettitori.
  2. Impedisce ai neuroni nel cervello di assorbire i neurotrasmettitori, rendendone più disponibili.

I medici conoscono alcuni degli effetti che l’aumento della dopamina e della noradrenalina hanno sul corpo. Tuttavia, non sanno esattamente perché Adderall abbia effetti benefici sul comportamento e sulla concentrazione in quelli con ADHD.

RISORSE SANITARIE
Healthline: salute mentale in primo piano

Per il mese della consapevolezza sulla salute mentale, abbiamo intervistato Taraji P. Henson, Jewel, Michelle Williams e altri in una conversazione onesta per mettere a fuoco lo stato della salute mentale. Guarda la registrazione qui.

GUARDA ORA

Come Adderall influenza il sistema digestivo

La confezione del farmaco per Adderall descrive molti potenziali effetti collaterali legati all’assunzione del farmaco. Questi includono:

  • stipsi
  • diarrea
  • nausea
  • mal di stomaco
  • vomito

Se pensi che sia strano che un farmaco possa causare sia diarrea che costipazione, hai ragione. Ma le persone possono avere reazioni ai farmaci in modi diversi.

Ormoni di lotta o fuga

Come accennato in precedenza, Adderall è uno stimolante del sistema nervoso centrale . Il farmaco aumenta la quantità di noradrenalina e dopamina nel corpo di una persona.

I medici associano questi neurotrasmettitori alla tua risposta “combatti o fuggi”. Il corpo rilascia ormoni quando sei ansioso o spaventato. Questi ormoni migliorano la concentrazione, il flusso sanguigno al cuore e alla testa e essenzialmente armano il tuo corpo con maggiori capacità per fuggire da una situazione spaventosa.

Stipsi

Quando si tratta del tratto gastrointestinale, gli ormoni combatti o fuggi di solito deviano il sangue dal tratto gastrointestinale verso organi come il cuore e la testa. Lo fanno costringendo i vasi sanguigni che portano il sangue allo stomaco e all’intestino.

Di conseguenza, i tempi di transito intestinale rallentano e può verificarsi stitichezza .

Mal di stomaco e nausea

Il flusso sanguigno ristretto può anche causare effetti collaterali come mal di stomaco e nausea. A volte, le proprietà vasocostrittrici di Adderall possono causare gravi effetti collaterali, inclusa l’ischemia intestinale in cui l’intestino non riceve abbastanza flusso sanguigno.

Cacca e diarrea

Adderall può anche farti fare la cacca e persino causare diarrea.

Uno dei potenziali effetti collaterali di Adderall è un aumento del nervosismo o dell’ansia. Queste potenti emozioni possono influenzare la connessione cervello-stomaco di una persona e portare ad un aumento della motilità gastrica. Ciò include la sensazione di vortice di stomaco che devi andare proprio ora.

La dose iniziale di Adderall rilascia anfetamine nel corpo che possono avviare una risposta di lotta o fuga. Dopo che l’effetto iniziale scompare, possono lasciare il corpo con la risposta opposta. Ciò include tempi digestivi più rapidi, che fanno parte del sistema corporeo parasimpatico o “riposo e digestione”.

I medici di solito ti prescrivono anche Adderall da prendere per prima cosa al mattino quando fai colazione. A volte, è il momento in cui prendi le medicine e mangi (e potenzialmente bevi caffè, uno stimolante intestinale) che ti fa sentire come se stessi facendo più cacca.

Alcune persone potrebbero scoprire che Adderall irrita il loro stomaco. Questo può portare anche ad un aumento della cacca.

ANNUNCIO
La terapia online può aiutare con il supporto dell’ADHD

Scegli dalla vasta rete di terapisti di BetterHelp per il supporto dell’ADHD e connettiti tramite telefono sicuro, video o sessioni di chat dal vivo. I piani partono da $ 60 a settimana + un ulteriore 10% di sconto sul primo mese.

TROVA UN TERAPEUTA

Quali sono i principali effetti collaterali di Adderall?

Oltre agli effetti collaterali gastrointestinali dell’assunzione di Adderall, ci sono altri effetti collaterali comuni. Questi includono:

  • mal di testa
  • aumento della pressione sanguigna
  • aumento della frequenza cardiaca
  • insonnia
  • sbalzi d’umore, come irritabilità o peggioramento dell’ansia
  • nervosismo
  • perdita di peso

Di solito, un medico prescriverà la dose più bassa possibile per vedere se è efficace. L’assunzione di una dose più bassa dovrebbe aiutare a ridurre al minimo gli effetti collaterali.

Effetti collaterali gravi

Effetti collaterali gravi si sono verificati in una percentuale molto piccola di persone. Ciò include un fenomeno noto come morte cardiaca improvvisa. Per questo motivo, un medico di solito chiede se tu o qualcuno nella tua famiglia ha avuto anomalie cardiache o problemi con il ritmo cardiaco prima di prescrivere Adderall.

Esempi di altri effetti collaterali gravi e rari che possono verificarsi durante l’assunzione di Adderall includono:

  • cardiomiopatia o ingrossamento del cuore
  • accidente cerebrovascolare o ictus
  • malattia vascolare periferica , in cui le arterie o le vene del corpo si restringono e il sangue non scorre bene alle estremità
  • psicosi , uno stato in cui una persona perde il contatto con la realtà e sente o vede cose che non esistono
  • Malattia di Raynaud , un disturbo che colpisce il flusso sanguigno alle dita delle mani e dei piedi
  • convulsioni
  • Sindrome di Stevens-Johnson , una grave reazione allergica che provoca un’eruzione cutanea grave, dolorosa e potenzialmente pericolosa per la vita
Ricevi la nostra email settimanale sull’ADHD

Per aiutarti a trovare e mantenere la tua attenzione, ti invieremo notizie, risposte e indicazioni.

È sicuro prendere Adderall se non hai l’ADHD o la narcolessia?

In una parola, no. Adderall può avere gravi effetti collaterali se lo prendi quando un medico non te lo ha prescritto.

In primo luogo, Adderall ha il potenziale per causare effetti gravi e potenzialmente letali tra le persone che hanno una storia di problemi cardiaci o gravi condizioni di salute mentale , come il disturbo bipolare .

In secondo luogo, Adderall può causare effetti collaterali dannosi se prendi anche altri medicinali e Adderall. Gli esempi includono inibitori MAO e alcuni antidepressivi .

Terzo, Adderall è un farmaco Schedule II della Drug Enforcement Administration (DEA). Ciò significa che il farmaco ha il potenziale per dipendenza , abuso e abuso. Se un medico non te l’ha prescritto, non prenderlo.

Adderall e perdita di peso

In un sondaggio del 2013 su 705 studenti universitari, il 12% ha riferito di utilizzare stimolanti su prescrizione come Adderall per perdere peso.

L’Adderall può sopprimere l’appetito, ma ricorda che c’è un motivo per cui la Food and Drug Administration non l’ha approvato come farmaco per la perdita di peso. Può avere troppi effetti collaterali nelle persone che lo prendono che non hanno condizioni mediche come l’ADHD o la narcolessia.

Sopprimere l’appetito può anche farti perdere i nutrienti necessari. Considera modi più sicuri e salutari per perdere peso , ad esempio attraverso un’alimentazione sana e l’esercizio fisico.

Porta via

Adderall ha una serie di effetti collaterali gastrointestinali, incluso farti fare più cacca.

Se non sei sicuro che la tua reazione gastrointestinale sia correlata all’Adderall, parla con il tuo medico. Possono aiutarti a determinare se i tuoi sintomi sono dovuti ai tuoi farmaci o qualcos’altro.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

L’aspirina può ridurre il rischio di cancro al tratto digerente, ma non è per tutti

Un passo nella giusta direzione: le migliori scarpe per l’artrite