in

Organi e muscoli interni

La regione pelvica contiene i principali organi sotto i suoi strati di muscoli. Alcuni dei più importanti includono i principali organi digestivi, l’intestino.

L’ intestino tenue è la parte più lunga del tubo digerente. Essoriceve cibo dallo stomaco e inizia a scomporre il cibo assorbendo la maggior parte dei suoi nutrienti. Il muco che questo lungo organo cavo secerne rompe proteine ​​e carboidrati e protegge l’intestino tenue dai dannosi enzimi dello stomaco, proteine ​​che aumentano la velocità delle reazioni chimiche. Gli enzimi secreti dal fegato e dal pancreas aiutano ulteriormente la digestione.

L’intestino tenue è più lungo dei due, quindi l’intestino crasso ha preso il nome perché ha un diametro molto più ampio.

L’ intestino crasso si collega all’intestino tenue nella sezione inferiore destra della cavità addominale. Uno sfintere muscolare (struttura ad anello), l’ ileocecale , impedisce al cibo di risalire l’intestino tenue.

L’intestino crasso è pieno di milioni di batteri che trasformano il cibo in feci solide e rimuovono acqua ed elettroliti. Mentre il cibo viaggia su e giù, i muscoli dell’intestino crasso scompongono il materiale prima che scenda nel colon , l’ultima parte del tratto digestivo. Da lì, viaggia attraverso il retto e fuori dall’ano .

Il bacino ospita anche gli organi riproduttivi, che hanno i propri muscoli.

I muscoli del pene comprendono i corpi cavernosi , due camere cilindriche che scendono lungo i lati del pene. All’eccitazione, i corpi cavernosi si riempiono di sangue e il pene diventa solido. Questo è noto come erezione.

Mentre il pene è eretto, uno strato interno, il corpo spugnoso ,rimane spugnoso e agile. Questo protegge l’uretra – un tubo che trasporta l’urina e lo sperma fuori dal corpo – dalla chiusura durante l’erezione in modo che lo sperma possa uscire dal corpo dopo l’eiaculazione.

Durante l’eiaculazione, lo sperma viaggia dai testicoli attraverso l’ epididimo , un lungo tubo attorcigliato su entrambi i lati dei testicoli. Quindi si sposta fino al dotto deferente e dietro la vescica. Da lì, viaggia verso la vescicola seminale e fuori attraverso l’uretra.

La ghiandola prostatica èuna ghiandola delle dimensioni di una noce che controlla il rilascio di urina dalla vescica. Secerne anche un fluido lattiginoso che è il componente principale dello sperma: la parte che aiuta a nutrire e trasportare lo sperma.

Sopra la prostata c’è la vescica. Conosciuta anche come vescica urinaria, è una sacca muscolare espandibile che immagazzina l’urina. Quando viene segnalato, la vescica rilascia l’urina nell’uretra.

Vertebre e nervi

Le vertebre lombari sono le più grandi ossa mobili della spina dorsale. La loro grande dimensione e forza ossea è necessaria perché queste vertebre supportano più peso rispetto ai due segmenti superiori della spina dorsale. Mentre i muscoli e altri tessuti assistono, la porzione più bassa della colonna vertebrale, nota come colonna lombare, fornisce supporto mentre pieghi, torci ed estendi la parte superiore del corpo.

Oltre a fornire struttura posturale e facilitare il movimento, la colonna vertebrale fornisce protezione per il midollo spinale, un lungo tubo di tessuto nervoso collegato al cervello. I rami del midollo spinale si diffondono in tutte le regioni del corpo per comunicare informazioni da e verso il cervello.

La colonna lombare è composta da cinque vertebre nella maggior parte delle persone (una piccola minoranza ne ha sei), e queste sono le vertebre più grandi della colonna vertebrale perché sopportano il maggior peso.

Le vertebre della colonna lombare sono numerate da L1 a L5; la “L” sta per “lombare”. Loro sono:

  • L1 : questa vertebra inizia la colonna lombare dopo la fine della colonna toracica.
  • L2 – L4 : queste vertebre sono al centro della colonna lombare.
  • L5 : questa è l’ultima vertebra della colonna lombare e si collega al sacro.

Un cuscinetto gommoso tra ogni vertebra li protegge dallo sfregamento l’uno contro l’altro e crea una piccola articolazione che rende possibile il movimento. Chiamati dischi intervertebrali , questi cuscinetti assorbono gli urti e distribuiscono la pressione su ciascuna vertebra. Questi dischi possono danneggiarsi, a causa di lesioni o deterioramento, e questo spesso causa dolore a lungo termine.

Al di sotto delle cinque vertebre lombari si trova il sacro . Consiste di cinque vertebre che si fondono insieme mentre si matura per creare un singolare osso a forma di triangolo. L’osso sacro è incuneato nello spazio nella parte posteriore del bacino ai fianchi.

Il coccige è l’ultima sezione della colonna lombare così come la colonna vertebrale. Meglio conosciuto come coccige, è composto da tre a cinque vertebre fuse. È considerata una coda vestigiale, o una che ha perso la sua funzione con l’evoluzione degli umani. Il coccige funge da ancoraggio per diversi tendini e legamenti e funge da treppiede stabilizzante quando ci si siede.

albero bronchiale

Trachea

La trachea , chiamata anche trachea , fa parte del passaggio che fornisce aria ai polmoni. Qualsiasi blocco prolungato, anche per pochi minuti, può causare la morte.

La trachea è lunga circa 4,5 pollici e ha un diametro di 1 pollice ed è composta da muscolatura liscia e diversi anelli di cartilagine a forma di C. Gli anelli di cartilagine forniscono stabilità e aiutano a prevenire il collasso della trachea e il blocco delle vie aeree. La trachea si estende dal collo e si divide in due bronchi principali .

bronchi

Strutturalmente simili alla trachea, i due bronchi primari si trovano all’interno dei polmoni. Il bronco destro è leggermente più grande di quello sinistro. Per questo motivo, i corpi estranei respirati nei polmoni spesso finiscono nel bronco destro. I bronchi sono rivestiti con lo stesso tipo di muco che riveste il resto del tratto respiratorio.

Più in profondità nei polmoni, ogni bronco è ulteriormente suddiviso in cinque bronchi secondari più piccoli, che forniscono aria ai lobi dei polmoni. I bronchi secondari continuano a diramarsi per formare i bronchi terziari, che si suddividono ulteriormente in bronchioli terminali. Ci sono fino a 30.000 minuscoli bronchioli in ciascun polmone. Conducono agli alveoli tramite dotti alveolari.

albero bronchiale

Insieme, la trachea e i due bronchi primari sono indicati come albero bronchiale. Alla fine dell’albero bronchiale si trovano i dotti alveolari, le sacche alveolari e gli alveoli. 

I tubi che compongono l’albero bronchiale svolgono la stessa funzione della trachea: distribuiscono l’aria ai polmoni. Gli alveoli sono responsabili della funzione primaria dei polmoni, ovvero lo scambio di anidride carbonica e ossigeno. 

Uno strato di muco protettivo, chiamato coperta di muco , copre gran parte della membrana che riveste l’albero bronchiale. Il muco è un importante purificatore d’aria.

L’adulto medio produce circa 125 millilitri di muco al giorno, che è poco più di mezza tazza. Le ciglia microscopiche, simili a peli, spostano il muco detergente fino alla faringe, parte della gola tra la bocca e l’esofago, dalla parte inferiore dell’albero bronchiale. Il fumo di sigaretta paralizza le ciglia, che consente l’accumulo di muco e porta a quella che viene chiamata tosse del fumatore.

Anatomia della gamba

Overview

Le gambe sono i due arti inferiori del corpo. Forniscono supporto e una gamma di movimenti.

Ogni gamba contiene cinque regioni. Sono conosciuti come:

  • parte superiore della gamba
  • ginocchio
  • parte inferiore della gamba
  • caviglia
  • piede

Upper leg anatomy and function

La parte superiore della gamba è spesso chiamata coscia. È l’area che va dall’anca al ginocchio in ogni gamba.

Ossa della parte superiore della gamba

  • Femore. Chiamato anche femore , è l’osso più lungo del corpo. È anche uno dei più forti. Può rappresentare circa un quarto dell’altezza di qualcuno.

Muscoli della parte superiore della gamba

muscoli posteriori della coscia

I muscoli posteriori della coscia sono tre muscoli situati nella parte posteriore della coscia. Permettono alle ginocchia di piegarsi.

I tre muscoli posteriori della coscia sono:

  • semimembranoso
  • semitendinoso
  • bicipite femorale

Scopri come prevenire e curare il dolore ai muscoli posteriori della coscia.

Quadricipiti

quadricipiti sono quattro muscoli situati sulla parte anteriore della coscia. Permettono alle ginocchia di raddrizzarsi da una posizione piegata.

I quattro quadricipiti sono:

  • risposta lateralmente
  • rispondi medialis
  • risposta intermedia
  • retto femorale

Prova questi tre allungamenti del quadricipite se sei un corridore.

adduttori

Gli adduttori sono cinque muscoli situati all’interno della coscia. Permettono alle cosce di unirsi.

I cinque adduttori sono:

  • adduttore magnus
  • adduttore lungo
  • muscolo adduttore
  • otturatore esterno
  • gracile

Scopri come rafforzare i tuoi adduttori.

Knee anatomy and function

Il ginocchio unisce la parte superiore della gamba e la parte inferiore della gamba. È anche l’articolazione più grande del corpo. Oltre a sostenere il peso della parte superiore del corpo, il ginocchio consente di camminare, correre e saltare. Consente inoltre la rotazione e l’oscillazione.

Ossa del ginocchio

  • Patella. Chiamata anche rotula, la rotula funge da punto di attacco per diversi tendini e legamenti. Aiuta anche a proteggerli dai danni.

legamenti del ginocchio

I legamenti sono bande di tessuto connettivo che circondano un’articolazione. Aiutano a sostenere le articolazioni e impediscono loro di muoversi troppo.

Il ginocchio contiene quattro legamenti principali:

  • Legamento crociato anteriore. Ciò impedisce alla tibia nella parte inferiore della gamba di spostarsi troppo in avanti.
  • Legamento crociato posteriore. Ciò impedisce al ginocchio di spostarsi troppo indietro.
  • Legamento collaterale mediale. Ciò fornisce stabilità per l’interno del ginocchio.
  • Legamento collaterale laterale. Questo aiuta a stabilizzare il ginocchio esterno.

tendini del ginocchio

I tendini sono anche bande di tessuto connettivo. Si trovano alle estremità dei muscoli, dove aiutano ad attaccare i muscoli alle ossa. Il tendine più grande del ginocchio è il tendine rotuleo. Attacca la tibia alla rotula. Il tendine del quadricipite attacca il muscolo quadricipite alla rotula.

Qual è la differenza tra tendini e legamenti? Scoprilo qui.

Altre strutture importanti

Il ginocchio contiene una varietà di strutture che lo aiutano a sostenere il peso e consentono una gamma di movimenti. Alcune delle strutture più importanti includono:

  • Bursa. Le borse (plurale) sono piccole sacche piene di liquido nell’articolazione del ginocchio. Ce ne sono circa 14 in ogni ginocchio. Aiutano a ridurre l’attrito e l’infiammazione al ginocchio.
  • Menisco. Il ginocchio contiene due menischi (plurale), noti come menisco mediale e menisco laterale . Sono dischi di cartilagine che fungono da ammortizzatori. Inoltre, aiutano a distribuire uniformemente il peso, fornendo equilibrio e stabilità.

Leg diagram

Lower leg anatomy

La parte inferiore della gamba si estende dal ginocchio alla caviglia. Questa zona è comunemente indicata come il vitello.

Ossa della gamba inferiore

  • Tibia. Chiamato anche stinco, la tibia è la più lunga delle due ossa della parte inferiore della gamba. Agisce come il principale osso portante della gamba.
  • Perone. Il perone si trova vicino alla tibia. Serve principalmente come punto di attacco per i muscoli della parte inferiore della gamba.

Muscoli della parte inferiore delle gambe

  • Gastrocnemio. Questo è uno dei muscoli principali dei polpacci. Consente un tipo di movimento chiamato flessione plantare della caviglia. Ciò consente alle dita dei piedi di puntare verso il basso.
  • Soleo. Questo grande muscolo si trova dietro il gastrocnemio. Aiuta anche con la flessione plantare.
  • plantare. Questo è un piccolo muscolo nella parte posteriore della parte inferiore della gamba. Come il gastrocnemio e il soleo, è coinvolto nella flessione plantare.
  • Muscoli tibiali. Questi muscoli si trovano sui lati anteriore e posteriore della parte inferiore della gamba. I muscoli anteriori consentono la dorsiflessione . Ciò comporta puntare le dita dei piedi verso l’alto. I muscoli della schiena aiutano con la flessione plantare e sostengono l’arco del piede.
  • Muscoli peronei. Questi muscoli si trovano sul lato anteriore della parte inferiore della gamba. Aiutano con la dorsiflessione.

Altre strutture importanti

  • Nervi fibulari. I nervi fibulari stimolano i muscoli della parte anteriore della parte inferiore della gamba.
  • Nervi tibiali. Questi nervi sono rami del nervo sciatico. Questo è uno dei nervi principali della gamba. I nervi tibiali stimolano i muscoli nella parte posteriore della parte inferiore della gamba.
  • tendine d’Achille. Il tendine di Achille attacca i muscoli dei polpacci alle ossa della caviglia e del piede.

Ankle anatomy

La caviglia è un’articolazione che collega la parte inferiore della gamba al piede. La sua funzione principale è quella di consentire la flessione plantare e la dorsiflessione del piede.

Ossa della caviglia

La caviglia è ricavata dalla tibia e dal perone della gamba e dall’astragalo del piede.

legamenti della caviglia

La caviglia contiene due gruppi di legamenti:

  • i legamenti mediali, a volte chiamati legamenti deltoidi, nella caviglia interna
  • i legamenti laterali, nella caviglia esterna

Entrambi i gruppi di legamenti aiutano a stabilizzare la caviglia e impediscono che si giri troppo verso l’interno o verso l’esterno.

Foot anatomy

I piedi sono costituiti da molte ossa , muscoli e legamenti. Infatti, quasi un quarto delle ossa del corpo si trova nei piedi.

Ossa del piede

tarsali

Le ossa tarsali si trovano vicino alla caviglia, al centro del piede, dove formano un arco. Le sette ossa tarsali sono:

  • talus
  • calcagno
  • navicolare
  • cuboide
  • cuneiforme mediale
  • cuneiforme intermedio
  • cuneiforme laterale

metatarsi

Le ossa metatarsali si trovano tra le ossa del tarso e della falange.

I cinque metatarsi sono:

  • primo metatarso
  • secondo metatarso
  • terzo metatarso
  • quarto metatarso
  • quinto metatarso

falangi

Queste sono le ossa che compongono le dita dei piedi. Ce ne sono 14 in ogni piede. Ad eccezione dell’alluce, ogni dito ha tre falangi, note come:

  • falangi prossimali
  • falangi medie
  • falangi distali

Gli alluci hanno solo falangi prossimali e distali.

Sesamoids

I sesamoidi sono ossa che sono incorporate nei tendini. Si trovano in più articolazioni in tutto il corpo.

Ci sono due piccoli sesamoidi nella pianta del piede. Aiutano ad assorbire il peso e contribuiscono a dare un vantaggio meccanico al tendine.

Muscoli del piede

Ogni piede contiene più di 20 muscoli che forniscono supporto e consentono una vasta gamma di movimenti.

Alcuni dei principali muscoli del piede includono:

  • Estensori. Questi aiutano a sollevare le dita dei piedi verso l’alto.
  • flessori. Questi aiutano le dita dei piedi ad arricciarsi verso l’interno.
  • Tibiale posteriore. Questo supporta l’arco del piede.
  • Tibiale anteriore. Questo permette al piede di muoversi verso l’alto .
  • Tibiale peroneo. Questo controlla il movimento della caviglia esterna.

legamenti del piede

I legamenti del piede aiutano a tenere insieme le ossa che sostengono l’arco. I principali legamenti del piede includono:

  • Fascia plantare. Questo è il legamento più lungo del piede. Corre dal tallone alle dita dei piedi, formando l’arco.
  • Legamento plantare calcaneo-navicolare. Questo legamento si trova nella pianta del piede , dove collega il calcagno e le ossa navicolari.
  • Legamento plantare calcaneocuboideo. Questo legamento aiuta la fascia plantare a sostenere l’arco del piede . Collega anche il calcagno e le ossa tarsali.l

Vaso Deferenti

Il dotto deferente, o dotto deferente, è una parte anatomica maschile; ci sono due di questi dotti e il loro scopo è quello di trasportare lo sperma eiaculatorio fuori dall’epididimo. Per fare ciò, il dotto deferente sinistro e destro collegano ciascun lato dell’epididimo ai dotti eiaculatori del corpo. Ciascun dotto deferente è irrorato dall’arteria del dotto deferente, che si dirama dall’arteria della vescicola superiore. Ogni dotto deferente è un tubo lungo circa 30 centimetri e protetto da una massa muscolare liscia. Questa massa muscolare si contrae di riflesso durante l’eiaculazione in un processo chiamato peristalsi. Questo è il processo che consente allo sperma di fluire attraverso il dotto deferente e raggiungere l’uretra. Lungo il percorso, lo sperma raccoglie le secrezioni dalla ghiandola prostatica, dalle ghiandole bulbouretrali e dalle vescicole seminali, tutte ghiandole sessuali accessorie maschili. Viene praticata un’incisione permanente in ciascun dotto deferente durante una vasectomia, un metodo contraccettivo maschile. Un moderno metodo di contraccezione maschile prevede l’iniezione di materiale nel dotto deferente per ostruire il flusso di sperma. Lo sperma può rimanere attivo fino a 83 giorni, indipendentemente dalla procedura utilizzata.

Riproduttivo maschile

Gli esseri umani sono sessuali, il che significa che sono necessari sia un maschio che una femmina per riprodursi. Ciascuno è dotato di organi specifici in grado di produrre cellule specifiche necessarie per procreare.

In combinazione con gli organi riproduttivi di una donna, il rapporto sessuale può portare alla riproduzione della vita umana.

Per gli uomini, gli organi riproduttivi esterni includono:

  • Pene : questo organo tubolare e muscolare si riempie di sangue durante l’eccitazione, rendendo così possibile il rapporto sessuale.
  • Scroto : questa sacca a forma di sacchetto pende sotto il pene e racchiude i testicoli o testicoli.
  • Testicoli : questi due organi di forma ovale producono spermatozoi e testosterone.

Mentre tutti gli uomini nascono con tutti i loro organi sessuali, non iniziano a funzionare pienamente fino alla pubertà. L’età media della pubertà per i maschi è di circa 12 anni. Durante questo periodo, i cambiamenti ormonali influenzano le gonadi di un ragazzo e creano cambiamenti duraturi che sono stati generalmente visti nella storia come “quando un ragazzo diventa un uomo”. Questo processo ha molti effetti, come la crescita della statura, lo sviluppo muscolare e la crescita dei peli sui genitali e sul viso.

In termini di riproduzione, la pubertà segnala il momento in cui un uomo ha organi sessuali pienamente funzionanti ed è in grado di generare una prole. 

I testicoli maschili producono spermatozoi (più comunemente indicati come sperma), che vengono rilasciati al climax sessuale o all’orgasmo. Questo è noto come eiaculazione. Lo sperma lascia il pene in una miscela di secrezioni progettate per nutrire e trasportare le cellule nel sistema riproduttivo femminile per la procreazione.

Ci sono fino a 750 milioni di spermatozoi contenuti in una singola eiaculazione, ma basta uno spermatozoo per fecondare l’uovo di una donna.

I testicoli producono anche l’ormone testosterone, che viene assorbito direttamente nel flusso sanguigno. Insieme alla regolazione della produzione di sperma e al mantenimento della funzione sessuale, il testosterone facilita anche le caratteristiche comuni che distinguono fisicamente gli uomini dalle donne, come i peli del viso, una voce più profonda, più massa muscolare e spalle più larghe; questi sono indicati come “caratteristiche sessuali secondarie”.

Quando un uomo invecchia, la funzione sessuale in genere diminuisce. Le tipiche anomalie sessuali negli uomini includono:

  • Impotenza (disfunzione erettile)
  • Sterilità
  • Basso numero di spermatozoi
  • Testosterone abbassato
  • Eiaculazione precoce

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Arteria rettale media

obliquo inferiore

Torna su
close

Log In

Forgot password?

Forgot password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Log in

Privacy Policy

To use social login you have to agree with the storage and handling of your data by this website.

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.