in

Cistifellea

La cistifellea è una struttura cava a forma di pera situata sotto il fegato e sul lato destro dell’addome. La sua funzione primaria è quella di immagazzinare e concentrare la bile, un enzima digestivo giallo-marrone prodotto dal fegato. La colecisti fa parte delle vie biliari.

La cistifellea funge da serbatoio per la bile mentre non viene utilizzata per la digestione. Il rivestimento assorbente della cistifellea concentra la bile immagazzinata. Quando il cibo entra nell’intestino tenue, viene rilasciato un ormone chiamato colecistochinina, che segnala alla cistifellea di contrarsi e secernere la bile nell’intestino tenue attraverso il dotto biliare comune.

La bile aiuta il processo digestivo rompendo i grassi. Drena anche i prodotti di scarto dal fegato nel duodeno, una parte dell’intestino tenue.

Un eccesso di colesterolo, bilirubina o sali biliari può causare la formazione di calcoli biliari. I calcoli biliari sono generalmente piccoli depositi duri all’interno della cistifellea che si formano quando la bile immagazzinata si cristallizza. Una persona con calcoli biliari raramente avverte sintomi fino a quando i calcoli biliari non raggiungono una certa dimensione o se il calcolo biliare ostruisce i dotti biliari. La rimozione chirurgica della colecisti (colecistectomia) è il modo più comune per trattare i calcoli biliari.

Dotto biliare comune

Il dotto biliare comune è una piccola struttura tubolare formata dove si uniscono il dotto epatico comune e il dotto cistico. Il suo ruolo fisiologico è quello di trasportare la bile dalla cistifellea e svuotarla nella parte superiore dell’intestino tenue (il duodeno). Il dotto biliare comune fa parte del sistema biliare.

La bile è un fluido marrone-verdastro che aiuta a digerire i grassi dalla nostra assunzione di cibo. È prodotto dal fegato e immagazzinato e concentrato nella cistifellea fino a quando non è necessario per aiutare a digerire gli alimenti. Quando il cibo entra nell’intestino tenue, la bile viaggia attraverso il dotto biliare comune per raggiungere il duodeno.

I calcoli biliari sono depositi duri che si formano all’interno della cistifellea quando c’è troppa bilirubina o colesterolo nella bile. Sebbene una persona possa avere calcoli biliari per molti anni senza avvertire alcun sintomo, a volte i calcoli biliari possono passare attraverso il dotto biliare comune, causando infiammazione e forte dolore. Se un calcolo biliare blocca il dotto biliare comune, può causare coledocolitiasi . I sintomi della coledocolitiasi comprendono dolore nella parte destra dell’addome (colica biliare), ittero e febbre. La coledocolitiasi può essere pericolosa per la vita se non diagnosticata e trattata immediatamente.

Dotto cistico

Il dotto cistico collega la parte superiore del collo della colecisti al dotto epatico comune. Quindi si unisce al dotto biliare comune, che incontra il dotto pancreatico prima di svuotarsi nel duodeno. Nell’adulto medio, il dotto cistico misura quattro centimetri di lunghezza.

La cistifellea immagazzina la bile prodotta nel fegato. Per entrare nel duodeno, la bile deve uscire dalla cistifellea, attraverso la valvola a spirale del dotto cistico, e nel dotto biliare comune. Insieme al liquido del pancreas, la bile entra nel duodeno attraverso l’ampolla di vater.

Sebbene non vi sia altro uso per il dotto cistico, possono verificarsi problemi di salute quando sviluppa ostruzioni. Se i calcoli biliari si depositano nella valvola a spirale o in altre parti del dotto, il movimento della bile viene impedito o bloccato completamente. Se ciò dovesse accadere, la bile rimarrà intrappolata nella cistifellea. La bile si accumulerà fino al punto in cui la cistifellea si gonfierà. Nel peggiore dei casi, la cistifellea si romperà, portando a un’emergenza chirurgica.

Cos’è il nervo vago?

What is the vagus nerve?

Ci sono 12 nervi cranici nel corpo. Vengono in coppia e aiutano a collegare il cervello con altre aree del corpo, come la testa, il collo e il busto.

Alcuni inviano informazioni sensoriali, inclusi dettagli su odori, viste, sapori e suoni, al cervello. Questi nervi hanno funzioni sensoriali. Altri nervi cranici controllano il movimento di vari muscoli e la funzione di alcune ghiandole. Queste sono note come funzioni motorie.

Mentre alcuni nervi cranici hanno funzioni sensoriali o motorie, altri hanno entrambe. Il nervo vago è un tale nervo. I nervi cranici sono classificati utilizzando numeri romani in base alla loro posizione. Il nervo vago è anche chiamato nervo craniale X .

Esplora il diagramma 3D interattivo di seguito per saperne di più sulle parti del corpo interessate dal nervo vago.

Cosa influenza il nervo vago?

Il nervo vago chiamato anche nervo pneumogastrico, è responsabile di varie funzioni degli organi interni, tra cui:

  • digestione
  • frequenza cardiaca
  • respirazione
  • attività cardiovascolare
  • azioni riflesse, come tosse, starnuti, deglutizione e vomito

Svolge un ruolo nel sistema nervoso autonomo, che controlla le azioni che le persone compiono inconsciamente, come la respirazione e la digestione.

Può anche formare un collegamento tra l’intestino e il cervello, svolgendo un ruolo in quello che gli scienziati chiamano l’asse intestino-cervello. Negli ultimi anni, gli esperti hanno studiato l’asse intestino-cervello per cercare collegamenti tra condizioni come l’obesità e la depressione.

Vagus nerve anatomy and function

La parola “vagus” significa vagare in latino. Questo è un nome molto appropriato, poiché il nervo vago è il nervo cranico più lungo . Funziona dal tronco cerebrale a una parte del colon.

Le funzioni sensoriali del nervo vago sono divise in due componenti:

  • Componenti somatiche. Sono sensazioni percepite sulla pelle o sui muscoli.
  • Componenti viscerali. Queste sono sensazioni percepite negli organi del corpo.

Le funzioni sensoriali del nervo vago includono:

  • fornendo informazioni sulla sensazione somatica per la pelle dietro l’orecchio, la parte esterna del condotto uditivo e alcune parti della gola
  • fornendo informazioni sulla sensazione viscerale per la laringe, l’esofago, i polmoni, la trachea, il cuore e la maggior parte del tratto digestivo
  • giocando un piccolo ruolo nella sensazione del gusto vicino alla radice della lingua

Le funzioni motorie del nervo vago includono:

  • stimolare i muscoli della faringe, della laringe e del palato molle, che è l’area carnosa vicino alla parte posteriore del palato
  • stimolando i muscoli del cuore, dove aiuta ad abbassare la frequenza cardiaca a riposo
  • stimolando le contrazioni involontarie nel tratto digestivo, compreso l’esofago, lo stomaco e la maggior parte dell’intestino, che consentono al cibo di muoversi attraverso il tratto

Vagus nerve testing

Per testare il nervo vago, un medico può controllare il riflesso del vomitoFonte attendibile. Durante questa parte dell’esame, il medico può utilizzare un batuffolo di cotone morbido per solleticare la parte posteriore della gola su entrambi i lati. Questo dovrebbe far vomitare la persona.

Se la persona non ha conati di vomito, ciò potrebbe essere dovuto a un problema con il nervo vago, che potrebbe indicare un problema con la funzione del tronco cerebrale.

I medici possono anche valutare la funzione del nervo vagale quando si esaminano le malattie cardiovascolari, come discusso in recenti ricerche. Il danno al nervo vagale può portare a problemi con il sistema cardiovascolare.

Misurazione della frequenza cardiaca, della pressione sanguigna e della risposta cardiovascolare all’esercizio può fornire indiziFonte attendibilesu come il tuo nervo vagale si comporta in combinazione con il tuo sistema cardiovascolare, che è noto come tono cardiovascolare. Può offrire indizi sulla tua salute cardiovascolare.

Per il mese della consapevolezza sulla salute mentale, unisciti a Taraji P. Henson, Jewel, Michelle Williams e altri in una conversazione onesta per mettere a fuoco lo stato della salute mentale.

PER SAPERNE DI PIÙ

Vagus nerve problems

Danno ai nervi

Il danno al nervo vago può provocare una serie di sintomi perché il nervo è così lungo e colpisce molte aree.

Potenziale sintomi di dannoFonte attendibile al nervo vago includono:

  • difficoltà a parlare
  • perdita o cambiamento di voce
  • difficoltà a deglutire
  • perdita del riflesso del vomito
  • bassa pressione sanguigna
  • battito cardiaco lento
  • cambiamenti nel processo digestivo
  • nausea o vomito
  • gonfiore o dolore addominale
  • depressione e ansia in persone con problemi respiratori o malattie cardiache

I sintomi che qualcuno potrebbe avere dipendono da quale parte del nervo è danneggiata.

Gastroparesi

Gli esperti ritengono che il danno al nervo vago possa anche causare una condizione chiamata gastroparesi . Questa condizione colpisce le contrazioni involontarie dell’apparato digerente, che impedisce allo stomaco di svuotarsi adeguatamente.

I sintomi della gastroparesi includono:

  • nausea o vomito, in particolare vomito di cibo non digerito ore dopo aver mangiato
  • perdita di appetito o sensazione di sazietà poco dopo aver iniziato un pasto
  • reflusso acido
  • dolore addominale o gonfiore
  • perdita di peso inspiegabile
  • fluttuazioni di zucchero nel sangue

Alcune persone sviluppano la gastroparesi dopo aver subito una procedura di vagotomia , che rimuove tutto o parte del nervo vago.

UN studio 2020Fonte attendibileha esaminato l’impatto della stimolazione del nervo vagale nelle persone con gastroparesi da lieve a moderata senza una causa sottostante nota. Dopo 4 settimane, i partecipanti hanno visto miglioramenti nei loro sintomi, inclusa la loro capacità di svuotare l’intestino, suggerendo che questa potrebbe essere una terapia utile per le persone con questa condizione.

Sincope vasovagale

Il nervo vago stimola alcuni muscoli del cuore che aiutano a rallentare la frequenza cardiaca. Quando reagisce in modo eccessivo, può causare un improvviso calo della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, con conseguente svenimento. Questo è noto comevasovagaleFonte attendibile sincope .

I fattori che possono scatenarlo includono gravidanza, stress emotivo e dolore, ma potrebbe non esserci una causa chiara.

Accanto a questo tipo di svenimento, potresti riscontrare:

  • calore
  • nausea
  • visione a tunnel
  • ronzio nelle orecchie
  • sudorazione eccessiva
  • bassa pressione sanguigna
  • battito cardiaco lento o irregolare

Se si verificano svenimenti, è una buona idea consultare un medico per escludere potenziali cause gravi. Per prevenirlo, un medico può raccomandare di bere molti liquidi o evitare di alzarsi rapidamente.

Vagus nerve stimulation

La stimolazione del nervo vago (VNS) comporta il posizionamento di un dispositivo nel corpo che utilizza impulsi elettrici per stimolare il nervo. È usato per trattare alcuni casi di epilessia e depressione che non rispondono ad altri trattamenti.

EspertiFonte attendibilecredono che il nervo vago possa formare un legame tra depressione, malattie metaboliche e malattie cardiache. Se la ricerca può confermarlo, i ricercatori affermano che il VNS potrebbe aiutare con una varietà di problemi di salute.

Il dispositivo viene solitamente posizionato sotto la pelle del torace, dove un filo lo collega al nervo vago sinistro. Una volta attivato, il dispositivo invia segnali attraverso il nervo vago al tronco cerebrale, trasmettendo informazioni al cervello.

Un neurologo di solito programma il dispositivo, ma le persone spesso ricevono un magnete portatile che possono utilizzare anche per controllare il dispositivo da soli.

Si pensa che il VNS possa aiutare a trattare una serie di altre condizioni in futuro, tra cui sclerosi multiplaFonte attendibile, uveite autoimmune posteriore, Il morbo di Alzheimer,Fonte attendibile e cefalea a grappoloFonte attendibile.

Research and other considerations

Gli esperti sono desiderosi di saperne di più sul nervo vago, in quanto potrebbe contenere indizi su vari problemi di salute.

Salute mentale e benessere

Se il VNS può aiutare a gestire la depressione, alcune persone hanno esaminato vari modi per stimolare il nervo vago per aumentare il benessere mentale.

Questi includono:

  • tecniche di respirazione diaframmatica
  • immersione in acqua fredda
  • l’uso di dispositivi VNS transcutanei
  • biofeedback
  • yoga

La risposta vagale si riduce con l’età, secondo ricercaFonte attendibile. Le persone con atono vagale forteFonte attendibilepotrebbero trovare più facile rilassarsi dopo un evento stressante e il loro corpo potrebbe essere in grado di gestire meglio l’infiammazione e i problemi intestinali. Potrebbe anche essere meglio attrezzato pergestire la glicemiaFonte attendibile, secondo una ricerca pubblicata nel 2020.

Tuttavia, non ci sono prove sufficienti per dimostrare che tutti questi dispositivi e tecniche siano sicuri ed efficaci per tutti. Parla sempre con un medico prima di provare una nuova strategia di trattamento, poiché potrebbe non essere adatta a te.

Artrite reumatoide

Ci sono alcune prove che la VNS può aiutare a ridurre la gravità dell’artrite reumatoide (RA), una condizione antinfiammatoria che causa dolore e gonfiore alle articolazioni e altri sintomi in tutto il corpo.

Nel 2021, ricercatoriFonte attendibilerisultati pubblicati dopo aver misurato i marcatori di infiammazione in 30 persone che hanno utilizzato un dispositivo VNS per aiutare a gestire l’AR per 12 settimane. Hanno trovato prove che hanno sperimentato riduzioni “clinicamente significative” dei livelli di DAS28-CRP, un segno di infiammazione nel corpo.

Sebbene promettenti, sono necessari ulteriori studi per confermare che la VNS può aiutare a gestire l’AR in modo sicuro ed efficace in una popolazione più ampia.

Takeaway

Il nervo vago svolge un ruolo in molte funzioni corporee e può formare un collegamento tra aree come il cervello e l’intestino. I trattamenti che si concentrano sul nervo vago hanno dimostrato di aiutare le persone con epilessia e depressione e sono promettenti anche per l’artrite reumatoide.

Alcuni esperti ritengono che ulteriori ricerche possano offrire indizi sulla gestione del diabete, dell’obesità, delle malattie cardiache e di altre condizioni che coinvolgono processi infiammatori.

Fimbrie

Le fimbrie della tuba uterina , note anche come fimbrie tubae , sono piccole proiezioni simili a dita all’estremità delle tube di Falloppio, attraverso le quali le uova si spostano dalle ovaie all’utero. Le fimbrie sono collegate all’ovaio.

Piccole cellule epiteliali – quelle che rivestono le cavità in tutto il corpo – con ciglia piccole e sottili (strutture microscopiche simili a capelli) pulsano all’interno delle tube di Falloppio per guidare l’ovulo, o uovo, dall’ovaio all’utero.

Poiché non esiste un collegamento diretto tra le ovaie e le tube di Falloppio (note anche come tube uterine o ovidotti), l’uovo viene trasportato nell’utero in un fluido peritoneale prodotto dalle fimbrie sul bordo dell’apertura della tuba.

Poiché l’ovulo non può muoversi da solo, il movimento ampio delle ciglia delle fimbrie ne determina il movimento. In genere occorrono dai 3 ai 5 giorni affinché un uovo lasci l’ovaio e atterri nell’utero.

Una volta nella tuba di Falloppio o nell’utero, l’ovulo può essere fecondato dallo sperma durante il rapporto, possibilmente portando alla gravidanza. Se l’ovulo non viene fecondato, verrà versato durante il successivo ciclo di sanguinamento mestruale.

Vescia

La vescica , come lo stomaco, è un organo a sacca espandibile che si contrae quando è vuoto. Il rivestimento interno della vescica si infila nelle pieghe e si espande per accogliere il liquido.

Quando è vuota, la parete muscolare della vescica diventa più spessa e l’intera vescica si rassoda. Quando gli ureteri – due tubi che espellono l’urina dai reni alla vescica – riempiono la vescica, la parete muscolare si assottiglia e la vescica si sposta verso l’alto, verso la cavità addominale.

Questo allungamento può aumentare le dimensioni della vescica da circa 2 pollici a più di 6 pollici di lunghezza, a seconda della quantità di liquido. La tipica vescica umana raggiunge la sua capacità tra 16 e 24 once di urina, ma la voglia di urinare arriva quando la vescica è piena per circa un quarto.

Uno sfintere interno , un tipo di valvola muscolare, aiuta a prevenire la fuoriuscita di urina. La base triangolare della vescica, nota come trigone , aiuta a prevenire l’allungamento dell’uretra o il riflusso negli ureteri.

Quando viene segnalato, la vescica rilascia l’urina attraverso l’uretra, il tubo che trasporta l’urina fuori dal corpo. Nelle donne, questo tubo termina tra il clitoride e la vagina.

Vesciche sane trattengono l’urina fino a quando le persone non hanno il tempo di liberarsi, ma i problemi possono sorgere per vari motivi.

Le infezioni della vescica e le infezioni del tratto urinario sono più comuni nelle donne poiché la posizione e la lunghezza della loro uretra le rendono più inclini ai batteri esterni rispetto agli uomini. Inoltre, le donne che hanno partorito di recente possono avere problemi urinari.

I problemi di controllo della vescica sono comuni nelle donne di età superiore ai 50 anni. Alcune di queste condizioni includono:

  • Vescica iperattiva
  • Incontinenza urinaria
  • Incontinenza da stress
  • Vescica neurogena
  • Vescica spastica
  • calcoli alla vescica
  • Ritenzione urinaria
  • Cistite

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Capo

Che cos’è la proctite?

Torna su
close

Log In

Forgot password?

Forgot password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Log in

Privacy Policy

To use social login you have to agree with the storage and handling of your data by this website.

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.