in

Tutto quello che dovresti sapere sull’ipertensione portale

Panoramica

La vena porta trasporta il sangue dallo stomaco, dal pancreas e da altri organi digestivi al fegato. Si differenzia dalle altre vene, che portano tutte il sangue al cuore.

Il fegato svolge un ruolo importante nella circolazione. Filtra le tossine e altri rifiuti che gli organi digestivi hanno depositato nel flusso sanguigno. Quando la pressione sanguigna nella vena porta è troppo alta, si soffre di ipertensione portale.

L’ipertensione portale può essere piuttosto grave, sebbene sia curabile se diagnosticata in tempo. Tuttavia, non è sempre facile da diagnosticare. In genere, vieni avvisato della condizione quando inizi a manifestare sintomi.

Fatto veloce

Le arterie trasportano il sangue ricco di ossigeno dal cuore agli organi, ai muscoli e ad altri tessuti. Le vene riportano il sangue al cuore, ad eccezione della vena porta, che porta il sangue al fegato.

Sintomi

Il sanguinamento gastrointestinale è spesso il primo segno di ipertensione portale. Le feci nere e catramose possono essere un segno di sanguinamento gastrointestinale. Potresti anche vedere del sangue nelle feci.

Un altro sintomo è l’ ascite , che è un accumulo di liquidi nella pancia. Potresti notare che la tua pancia sta diventando più grande a causa dell’ascite. La condizione può anche causare crampi, gonfiore e mancanza di respiro.

Inoltre, diventare smemorati o confusi potrebbe essere il risultato di un problema di circolazione legato al fegato.

cause

La causa principale dell’ipertensione portale è la cirrosi . Questa è una cicatrice del fegato. Può derivare da diverse condizioni come l’ epatite (una malattia infiammatoria) o l’abuso di alcol .

Anche le malattie autoimmuni del fegato come l’epatite autoimmune, la colangite sclerosante primitiva e la colangite biliare primitiva sono cause di cirrosi e ipertensione portale.

Ogni volta che il tuo fegato è danneggiato, tenta di guarire se stesso. Questo provoca la formazione di tessuto cicatriziale. Troppe cicatrici rendono più difficile per il fegato fare il suo lavoro.

Altre cause di cirrosi includono:

  • steatosi epatica non alcolica
  • accumulo di ferro nel tuo corpo
  • fibrosi cistica
  • dotti biliari poco sviluppati
  • infezioni del fegato
  • reazione a determinati farmaci, come il metotrexato

La cirrosi può causare l’irregolarità delle pareti interne normalmente lisce della vena porta. Questo può aumentare la resistenza al flusso sanguigno. Di conseguenza, aumenta la pressione sanguigna nella vena porta.

Un coagulo di sangue può anche formarsi nella vena porta. Ciò può aumentare la pressione del flusso sanguigno contro le pareti del vaso sanguigno.

Fattori di rischio

Le persone ad aumentato rischio di cirrosi sono a maggior rischio di ipertensione portale. Se hai una lunga storia di abuso di alcol, affronti un rischio maggiore di cirrosi. Sei a maggior rischio di epatite se una delle seguenti condizioni ti riguarda:

  • Usi gli aghi per iniettare droghe.
  • Hai ricevuto tatuaggi o piercing in condizioni antigieniche.
  • Lavori in un luogo in cui potresti aver avuto contatti con aghi infetti o sangue infetto.
  • Hai ricevuto una trasfusione di sangue prima del 1992.
  • Tua madre aveva l’epatite.
  • Hai rapporti sessuali non protetti con più partner.

Diagnosi

L’ipertensione portale è difficile da diagnosticare se i sintomi non sono evidenti. Screening come l’ecografia doppler sono utili. Un’ecografia può rivelare la condizione della vena porta e come sangue scorre attraverso di essa. Se un’ecografia non è conclusiva, può essere utile una TAC .

Un altro metodo di screening sempre più utilizzato è la misurazione dell’elasticità del fegato e dei tessuti circostanti. L’elastografia misura la risposta del tessuto quando viene spinto o sondato. La scarsa elasticità suggerisce la presenza di malattia.

Se si è verificato un sanguinamento gastrointestinale, probabilmente ti sottoporrai a un esame endoscopico . Ciò comporta l’uso di un dispositivo sottile e flessibile con una telecamera a un’estremità che consente al medico di vedere gli organi interni.

La pressione sanguigna della vena porta può essere determinata inserendo un catetere dotato di un misuratore di pressione sanguigna in una vena nel fegato ed effettuando una misurazione.

Trattamento

Cambiamenti dello stile di vita come questi possono aiutare a trattare l’ipertensione portale:

  • migliorare la tua dieta
  • evitare il consumo di alcol
  • esercitarsi regolarmente
  • smettere di fumare se fumi

Anche i farmaci come i beta-bloccanti sono importanti per aiutare a ridurre la pressione sanguigna e rilassare i vasi sanguigni. Anche altri farmaci, come il propranololo e l’isosorbide, possono aiutare a ridurre la pressione nella vena porta. Possono anche ridurre il rischio di ulteriori emorragie interne.

Se soffri di ascite, il medico può prescrivere un diuretico per aiutare a ridurre i livelli di liquidi nel corpo. Anche il sodio deve essere severamente limitato per aiutare a ridurre la ritenzione di liquidi.

Un trattamento chiamato scleroterapia o bendaggio utilizza una soluzione che può aiutare a fermare il sanguinamento nei vasi sanguigni del fegato. Il bendaggio comporta il posizionamento di elastici per bloccare il flusso sanguigno malsano alle vene dilatate, note come varici o vene varicose, nel sistema digestivo.

Un’altra terapia sempre più popolare è chiamata shunt portale sistemico intraepatico transgiugulare non chirurgico (TIPSS). Questa terapia aiuta a controllare il sanguinamento acuto. Crea nuovi percorsi per il flusso del sangue dalla vena porta in altri vasi sanguigni.

complicazioni

Una delle complicanze più comuni associate all’ipertensione portale è la gastropatia ipertensiva portale. La condizione colpisce la membrana mucosa dello stomaco e dilata i vasi sanguigni.

I percorsi creati tra i vasi sanguigni in TIPSS possono bloccarsi. Questo può portare a ulteriori sanguinamenti. Se i problemi al fegato continuano, potresti avere anche ulteriori problemi cognitivi.

Veduta

Non puoi invertire i danni causati dalla cirrosi, ma puoi trattare l’ipertensione portale. Potrebbe essere necessaria una combinazione di uno stile di vita sano, farmaci e interventi. Saranno necessarie ecografie di follow-up per monitorare la salute del fegato e i risultati di una procedura TIPSS.

Starà a te evitare l’alcol e vivere una vita più sana se soffri di ipertensione portale. Dovrai anche seguire le istruzioni del medico. Questo vale per i farmaci e gli appuntamenti di follow-up.

Consigli per la prevenzione

Bevi alcol moderatamente, se non del tutto. E prendere provvedimenti per evitare l’epatite. Parlate con il vostro medico delle vaccinazioni contro l’epatite e se dovreste farle. Potresti anche voler essere sottoposto a screening per l’epatite se sei in un gruppo a rischio.

L’ipertensione portale è causata dal peggioramento della salute del fegato, ma potresti essere in grado di evitare questa impegnativa malattia vascolare attraverso scelte di vita sane.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

I probiotici possono aiutare con la depressione?

Cosa sta causando dolore al mio bacino?