in

Cosa sta causando dolore al mio bacino?

Questo è motivo di preoccupazione?

Il bacino è l’area sotto l’ombelico e sopra le cosce. Sia gli uomini che le donne possono provare dolore in questa parte del corpo. Il dolore pelvico può segnalare un problema al tratto urinario, agli organi riproduttivi o al tratto digestivo.

Alcune cause di dolore pelvico, compresi i crampi mestruali nelle donne, sono normali e non sono nulla di cui preoccuparsi. Altri sono abbastanza seri da richiedere una visita medica o ospedaliera.

Controlla i tuoi sintomi rispetto a questa guida per aiutarti a capire cosa sta causando il tuo dolore pelvico. Quindi consultare il medico per una diagnosi.

1. Infezione del tratto urinario (UTI)

Un UTI è un’infezione batterica da qualche parte nel tratto urinario. Ciò include l’uretra, la vescica, gli ureteri e i reni. Le IVU sono molto comuni, soprattutto nelle donne. Circa il 40-60% delle donne avrà un’infezione delle vie urinarie nel corso della vita, spesso nella vescica.

In genere avrai dolore pelvico con un’infezione delle vie urinarie. Il dolore è solitamente al centro del bacino e nell’area intorno all’osso pubico.

Altri sintomi includono:

  • un urgente bisogno di urinare
  • bruciore o dolore durante la minzione
  • urina torbida, sanguinolenta o dall’odore forte
  • dolore laterale e alla schiena (se l’infezione è nei reni)
  • febbre

2. Infezioni sessualmente trasmissibili (IST)

La gonorrea e la clamidia sono infezioni batteriche che si trasmettono attraverso l’attività sessuale. Circa 820.000 persone sono infettate dalla gonorrea ogni anno. La clamidia infetta quasi 3 milioni di persone. La maggior parte dei casi di queste malattie sessualmente trasmissibili colpisce persone di età compresa tra 15 e 24 anni.

In molti casi, la gonorrea e la clamidia non causano sintomi. Le donne possono avere dolore al bacino, specialmente quando urinano o hanno un movimento intestinale. Negli uomini, il dolore può essere nei testicoli.

Altri sintomi della gonorrea includono:

  • perdite vaginali anormali (nelle donne)
  • sanguinamento tra i periodi (nelle donne)
  • secrezione, dolore o sanguinamento dal retto

Altri sintomi della clamidia includono:

  • scarico dalla vagina o dal pene
  • pus nelle urine
  • urinare più spesso del solito
  • dolore o bruciore durante la minzione
  • dolore durante il sesso
  • tenerezza e gonfiore dei testicoli (negli uomini)
  • secrezione, dolore o sanguinamento dal retto

3. Ernia

Un ernia si verifica quando un organo o tessuto spinge attraverso un punto debole nei muscoli del vostro addome, torace, o della coscia. Questo crea un rigonfiamento doloroso o dolorante. Dovresti essere in grado di spingere indietro il rigonfiamento, o scomparirà quando ti sdrai.

Il dolore da ernia peggiora quando tossisci, ridi, ti pieghi o sollevi qualcosa.

Altri sintomi includono:

  • una sensazione pesante nella zona del rigonfiamento
  • debolezza o pressione nella zona dell’ernia
  • dolore e gonfiore intorno ai testicoli (negli uomini)

4. Appendicite

L’appendice è un tubo sottile che è attaccato al tuo intestino crasso. In appendicite , l’appendice si gonfia.

Questa condizione colpisce più del 5% delle persone. La maggior parte delle persone che contraggono l’appendicite sono adolescenti o ventenni.

Il dolore dell’appendicite inizia improvvisamente e può essere grave. Di solito è centrato nella parte inferiore destra dell’addome. Oppure, il dolore può iniziare intorno all’ombelico e migrare nell’addome inferiore destro. Peggiora quando si respira profondamente, si tossisce o si starnutisce.

Altri sintomi includono:

  • nausea
  • vomito
  • perdita di appetito
  • febbre bassa
  • costipazione o diarrea
  • gonfiore della pancia

5. Calcoli renali o infezione

I calcoli renali si formano quando minerali come il calcio o l’acido urico si aggregano nelle urine e formano rocce dure. I calcoli renali sono generalmente più comuni negli uomini rispetto alle donne.

La maggior parte dei calcoli renali non causa sintomi finché non iniziano a muoversi attraverso gli ureteri (i piccoli tubi che trasportano l’urina dai reni alla vescica). Poiché i tubi sono piccoli e inflessibili, non possono allungarsi per far passare la pietra e questo provoca dolore.

In secondo luogo, i tubi reagiscono alla pietra bloccando la pietra cercando di spremerla, provocando uno spasmo doloroso.

In terzo luogo, se la pietra blocca il flusso di urina, può risalire nel rene causando pressione e dolore. Questo dolore può essere grave.

Il dolore di solito inizia al fianco e alla schiena, ma può irradiarsi al basso ventre e all’inguine. Puoi anche avere dolore quando urini. Il dolore ai calcoli renali arriva a ondate che diventano più intense e poi svaniscono.

Un’infezione renale può sviluppare se i batteri entra nel reni. Ciò può anche causare dolore alla schiena, ai fianchi, al basso addome e all’inguine. A volte le persone con calcoli renali hanno anche un’infezione renale.

Altri sintomi di calcoli renali o infezioni includono:

  • sangue nelle urine, che può essere rosa, rosso o marrone
  • urina torbida o maleodorante
  • bisogno di urinare più spesso del solito
  • un urgente bisogno di urinare
  • bruciore o dolore quando si urina
  • nausea
  • vomito
  • febbre
  • brividi
6. Cistite

La cistite è un’infiammazione della vescica che di solito è causata da un’infezione delle vie urinarie. Provoca dolore o pressione nel bacino e nella parte inferiore della pancia.

Altri sintomi includono:

  • un forte bisogno di urinare
  • bruciore o dolore quando si urina
  • urinare piccole quantità alla volta
  • sangue nelle urine
  • urina torbida o dall’odore forte
  • febbre bassa

7. Sindrome dell’intestino irritabile (IBS)

L’IBS è una condizione che causa sintomi intestinali come crampi. Non è la stessa cosa della malattia infiammatoria intestinale , che causa l’infiammazione a lungo termine del tratto digestivo.

Circa il 12% degli adulti americani è stato diagnosticato con IBS. L’IBS colpisce circa il doppio delle donne rispetto agli uomini e di solito inizia prima dei 50 anni.

Il dolore addominale e i crampi dell’IBS di solito migliorano quando si ha un movimento intestinale.

Altri sintomi dell’IBS includono:

  • gonfiore
  • gas
  • diarrea
  • stipsi
  • muco nelle feci

8. Intrappolamento del nervo pudendo

Il nervo pudendo fornisce sensazioni ai genitali, all’ano e all’uretra. Una lesione, un intervento chirurgico o una crescita possono esercitare pressione su questo nervo nell’area in cui entra o esce dal bacino.

L’intrappolamento del nervo pudendo provoca dolore ai nervi. Sembra una scossa elettrica o un dolore profondo e doloroso nei genitali, nell’area tra i genitali e il retto (perineo) e intorno al retto. Il dolore peggiora quando ti siedi e migliora quando ti alzi o ti sdrai.

Altri sintomi includono:

  • problemi ad avviare il flusso di urina
  • bisogno frequente o urgente di urinare
  • stipsi
  • movimenti intestinali dolorosi
  • intorpidimento del pene e dello scroto (negli uomini) o della vulva (nelle donne)
  • difficoltà ad avere un’erezione (negli uomini)
Ricevi la nostra email settimanale sull’endometriosi

Per supportare il tuo viaggio endo, ti invieremo storie di prima mano e suggerimenti per la gestione del dolore cronico, dell’affaticamento e altro ancora.

9. Adesioni

Le adesioni sono bande di tessuto cicatriziale che fanno aderire insieme organi e tessuti dell’addome. Puoi ottenere aderenze dopo aver subito un intervento chirurgico all’addome. Circa il 93% delle persone che hanno subito un intervento chirurgico addominale sviluppa aderenze in seguito.

Le aderenze non sempre causano sintomi. Quando lo fanno, il dolore alla pancia è più comune. Sono spesso riportate sensazioni di trazione e dolore acuti.

Sebbene le aderenze di solito non causino problemi, se i tuoi intestini si bloccano e si bloccano, puoi avere forti dolori addominali o sintomi come questi:

  • nausea
  • vomito
  • pancia gonfia
  • stipsi
  • suoni forti nelle tue viscere

Rivolgiti subito al medico se hai questi sintomi.

Condizioni che colpiscono solo le donne

Alcune cause di dolore pelvico colpiscono solo le donne.

10. Dolore medio

Mittelschmerz è la parola tedesca per “dolore medio”. È il dolore al basso ventre e al bacino che alcune donne hanno quando ovulano. L’ovulazione è il rilascio di un uovo dalla tuba di Falloppio che si verifica a metà del ciclo mestruale, da cui la parola “mezzo”.

Il dolore che provi da mittelschmerz:

  • è sul lato dell’addome dove viene rilasciato l’uovo
  • può sembrare acuto, o simile a un crampo e noioso
  • dura da pochi minuti ad alcune ore
  • può cambiare lato ogni mese o stare dalla stessa parte per alcuni mesi di fila

Puoi anche avere sanguinamento vaginale inaspettato o perdite.

Mittelschmerz di solito non è grave, ma informa il medico se il dolore non scompare o se hai la febbre o la nausea.

11. Sindrome premestruale (PMS) e crampi mestruali

La maggior parte delle donne ha crampi al basso ventre poco prima e durante il ciclo mestruale mensile. Il disagio deriva dai cambiamenti ormonali e dall’utero che si contrae mentre spinge fuori il rivestimento uterino.

Di solito i crampi sono lievi, ma a volte possono essere dolorosi. I periodi dolorosi sono chiamati dismenorrea. Circa il 10% delle donne ha un dolore abbastanza grave da interrompere la loro vita quotidiana.

Insieme ai crampi, potresti avere sintomi come questi prima o durante il ciclo:

  • seno dolorante
  • gonfiore
  • cambiamenti di umore
  • voglie di cibo
  • irritabilità
  • fatica
  • nausea
  • vomito
  • diarrea
  • mal di testa

12. Gravidanza ectopica

Una gravidanza extrauterina si verifica quando un ovulo fecondato cresce al di fuori dell’utero, di solito nelle tube di Falloppio. Man mano che l’uovo cresce, può causare la rottura della tuba di Falloppio, che può essere pericolosa per la vita. Tra l’1 e il 2% di tutte le gravidanze negli Stati Uniti sono gravidanze ectopiche.

Il dolore di una gravidanza extrauterina si manifesta rapidamente e può essere acuto o lancinante. Potrebbe essere solo su un lato del bacino. Il dolore può arrivare a ondate.

Altri sintomi includono:

  • sanguinamento vaginale tra i periodi
  • dolore alla parte bassa della schiena o alla spalla
  • debolezza
  • vertigini

Chiama il tuo ostetrico-ginecologo se hai questi sintomi. La gravidanza ectopica è un’emergenza medica.

13. Aborto spontaneo

Un aborto spontaneo si riferisce alla perdita di un bambino prima della ventesima settimana di gravidanza. Circa il 10-15% delle gravidanze note termina con un aborto spontaneo. Ancora più donne probabilmente abortiscono prima di rendersi conto di essere incinte.

Crampi o forti dolori alla pancia sono un segno di un aborto spontaneo. Potresti anche avere spotting o sanguinamento..

14. Malattia infiammatoria pelvica (PID)

La PID è un’infezione nel tratto riproduttivo di una donna. Inizia quando i batteri entrano nella vagina e viaggiano verso le ovaie, le tube di Falloppio o altri organi riproduttivi.

La PID è solitamente causata da una IST come la gonorrea o la clamidia. Circa il 5% delle donne negli Stati Uniti a un certo punto si ammala di PID.

Il dolore da PID è centrato nel basso ventre. Può sentirsi tenero o dolorante. Altri sintomi includono:

  • perdite vaginali
  • sanguinamento vaginale anomalo
  • febbre
  • dolore durante il sesso
  • minzione dolorosa
  • frequente bisogno di urinare

Rivolgiti al medico se hai questi sintomi. Se non trattata, la PID può portare all’infertilità .

15. Rottura o torsione della cisti ovarica

Le cisti sono sacche piene di liquido che possono formarsi nelle ovaie. La maggior parte delle donne ha le cisti, ma di solito non causano alcun problema o sintomo. Tuttavia, se una cisti si attorciglia o si rompe (rottura), può causare dolore nella parte inferiore della pancia sullo stesso lato della cisti. Il dolore può essere acuto o sordo e può andare e venire.

Altri sintomi di una cisti includono:

  • una sensazione di pienezza nell’addome
  • un dolore nella parte bassa della schiena
  • dolore durante il sesso
  • aumento di peso inspiegabile
  • dolore durante il ciclo
  • sanguinamento vaginale anomalo
  • la necessità di urinare più spesso del solito
  • gonfiore
  • febbre
  • vomito

Consulta subito un medico se il dolore al bacino è grave o se hai anche la febbre.

16. Fibromi uterini

I fibromi uterini sono escrescenze nella parete dell’utero. Sono comuni durante gli anni riproduttivi di una donna, di solito non sono cancerosi.

I fibromi possono variare in dimensioni da semi minuscoli a grossi grumi che fanno crescere la pancia. Spesso i fibromi non causano alcun sintomo. I fibromi più grandi possono causare pressione o dolore al bacino.

Altri sintomi includono:

  • forti emorragie durante le mestruazioni
  • periodi che durano più di una settimana
  • una sensazione di pienezza o gonfiore nella parte inferiore della pancia
  • mal di schiena
  • frequente bisogno di urinare
  • dolore durante il sesso
  • problemi a svuotare completamente la vescica
  • stipsi

17. Endometriosi

In endometriosi , il tessuto che normalmente riveste l’utero cresce in altre parti del bacino. Ogni mese, quel tessuto si ispessisce e tenta di liberarsi, come se fosse all’interno dell’utero. Ma il tessuto al di fuori del tuo utero non ha nessun posto dove andare, causando dolore e altri sintomi.

Più dell’11% delle donne di età compresa tra 15 e 44 anni sviluppa l’endometriosi. La condizione è più comune nelle donne tra i 30 e i 40 anni.

L’endometriosi provoca dolore pelvico prima e durante il ciclo. Il dolore può essere grave. Potresti anche avere dolore quando urini o fai sesso.

Altri sintomi includono:

  • sanguinamento abbondante
  • fatica
  • diarrea
  • stipsi
  • nausea

18. Sindrome da congestione pelvica (PCS)

In PCS, le vene varicose si sviluppano intorno alle ovaie. Queste vene spesse e filamentose sono simili alle vene varicose che si formano nelle gambe. Le valvole che normalmente mantengono il sangue che scorre nella giusta direzione attraverso le vene non funzionano più. Questo fa sì che il sangue ritorni nelle vene, che si gonfiano.

Gli uomini possono anche sviluppare vene varicose nel bacino, ma questa condizione è molto più comune nelle donne.

Il dolore pelvico è il sintomo principale della PC. Il dolore può essere sordo o dolorante. Spesso peggiora durante il giorno, soprattutto se sei stato seduto o in piedi molto. Puoi anche avere dolore con il sesso e durante il periodo del ciclo.

Altri sintomi includono:

  • diarrea
  • stipsi
  • vene varicose nelle cosce
  • difficoltà a controllare la minzione

19. Prolasso degli organi pelvici

Gli organi pelvici femminili rimangono in posizione grazie a un’amaca di muscoli e altri tessuti che li sostengono. A causa del parto e dell’età, questi muscoli possono indebolirsi e consentire alla vescica, all’utero e al retto di cadere nella vagina.

Il prolasso degli organi pelvici può colpire donne di qualsiasi età, ma è più comune nelle donne anziane.

Questa condizione può causare una sensazione di pressione o pesantezza nel bacino. Potresti anche sentire un nodulo sporgere dalla tua vagina.

Condizioni che colpiscono solo gli uomini

20. Prostatite batterica

La prostatite si riferisce all’infiammazione e al gonfiore della ghiandola prostatica. La prostatite batterica è un’infezione della ghiandola causata da batteri. Fino a un quarto degli uomini contraggono la prostatite ad un certo punto della loro vita, ma meno del 10% di loro avrà la prostatite batterica.

Insieme al dolore pelvico, i sintomi possono includere:

  • un bisogno frequente o urgente di urinare
  • minzione dolorosa
  • incapacità di urinare
  • febbre
  • brividi
  • nausea
  • vomito
  • fatica

21. Sindrome del dolore pelvico cronico

Agli uomini che hanno dolore pelvico a lungo termine senza infezione o altra causa evidente viene diagnosticata la sindrome del dolore pelvico cronico . Per qualificarsi per questa diagnosi, è necessario aver avuto dolore pelvico per almeno 3 mesi.

Ovunque dal 3 al 6% degli uomini ha la sindrome del dolore pelvico cronico. È la condizione del sistema urinario più comune negli uomini di età inferiore ai 50 anni.

Gli uomini con questa condizione hanno dolore al pene, ai testicoli, nell’area tra i testicoli e il retto (perineo) e nella parte inferiore della pancia.

Altri sintomi includono:

  • dolore durante la minzione e l’eiaculazione
  • un debole flusso di urina
  • un maggiore bisogno di urinare
  • dolori muscolari o articolari
  • fatica

22. Stenosi uretrale

L’uretra è il tubo attraverso il quale l’urina passa dalla vescica fuori dal corpo. La stenosi uretrale si riferisce a un restringimento o blocco nell’uretra causato da gonfiore, lesioni o infezioni. Il blocco rallenta il flusso di urina dal pene.

La stenosi uretrale colpisce circa lo 0,6 percento degli uomini con l’età. In rari casi anche le donne possono avere delle stenosi, ma il problema è molto più comune negli uomini.

I sintomi della stenosi uretrale includono dolore addominale e:

  • un flusso di urina lento
  • dolore durante la minzione
  • sangue nelle urine o nello sperma
  • perdite di urina
  • gonfiore del pene
  • perdita di controllo della vescica

23. Iperplasia prostatica benigna (IPB)

L’IPB si riferisce a un ingrossamento non canceroso della ghiandola prostatica. Questa ghiandola, che aggiunge fluido allo sperma, normalmente ha le dimensioni e la forma di una noce. La prostata continua a crescere con l’età.

Quando la prostata cresce, si schiaccia sull’uretra. Il muscolo della vescica deve lavorare di più per espellere l’urina. Nel tempo, il muscolo della vescica può indebolirsi e si possono sviluppare sintomi urinari.

L’IPB è molto comune negli uomini anziani. Circa la metà degli uomini di età compresa tra 51 e 60 anni ha questa condizione. All’età di 80 anni, fino al 90% degli uomini avrà l’IPB.

Oltre a una sensazione di pienezza nel bacino, i sintomi possono includere:

  • un urgente bisogno di urinare
  • flusso di urina debole o gocciolante
  • problemi ad iniziare a urinare
  • spingendo o sforzandosi per urinare

24. Sindrome del dolore post-vasectomia

Una vasectomia è una procedura che impedisce a un uomo di mettere incinta una donna. L’intervento chirurgico taglia un tubo chiamato dotto deferente, in modo che lo sperma non possa più entrare nel seme.

Circa l’1-2% degli uomini che hanno una vasectomia avrà dolore ai testicoli per più di 3 mesi dopo la procedura. Questo è chiamato sindrome del dolore post-vasectomia. Può essere causato da danni alle strutture del testicolo o dalla pressione sui nervi nell’area, tra gli altri fattori.

Il dolore può essere costante o andare e venire. Alcuni uomini hanno anche dolore quando hanno un’erezione, fanno sesso o eiaculano. Per alcuni uomini, il dolore è acuto e lancinante. Altri hanno più di un dolore pulsante.

Quando vedere il medico?

Il dolore pelvico temporaneo e lieve probabilmente non è nulla di cui preoccuparsi. Se il dolore è grave o continua per più di una settimana, fissa un appuntamento con il medico.

Dovresti anche consultare il tuo medico se riscontri:

  • sangue nelle urine
  • urina maleodorante
  • problemi a urinare
  • incapacità di avere un movimento intestinale
  • sanguinamento tra i periodi (nelle donne)
  • febbre
  • brividi

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Tutto quello che dovresti sapere sull’ipertensione portale

Cos’è l’uropatia ostruttiva?