in

Semplici passi per insegnare al tuo bambino a gattonare

Se sei come la maggior parte dei neogenitori, potresti fissare il tuo neonato con stupore e aspettare con impazienza i traguardi previsti, come ridere, stare seduto e gattonare.

In questo momento, potrebbe sembrare che il tuo bambino non diventerà mai mobile. Ma la verità è che saliranno sui mobili e apriranno i cancelli prima che tu te ne accorga.

Fortunatamente, non è necessario insegnare al bambino a gattonare. Questa è una pietra miliare dello sviluppo naturale che si verifica quando il bambino è pronto. Anche così, ci sono alcune cose che puoi fare per incoraggiare il tuo bambino a muoversi. E, naturalmente, ci sono cose che puoi cercare per assicurarti che le capacità motorie del tuo bambino siano sulla buona strada.

Come posso aiutare il mio bambino a imparare a gattonare?

Dal momento che i bambini hanno un desiderio innato di muoversi, aiutarli a imparare a gattonare non significa tanto insegnare, quanto dare loro l’opportunità di praticare le abilità di cui hanno bisogno. Ecco cinque cose che puoi fare per aiutare il tuo bambino a imparare a gattonare.

1. Dai al tuo bambino un tempo adeguato alla pancia

Mentre i bambini dovrebbero sempre dormire sulla schiena, è bene dare loro un po’ di tempo per la pancia ogni giorno mentre sono svegli. Quando il tuo bambino trascorre il tempo sdraiato sulla pancia, si esercita a sollevare la testa da terra, il che rafforza il tronco e la schiena e fa muovere liberamente gli arti. Entrambe queste attività aiutano a costruire i muscoli di cui avranno bisogno per gattonare.

Ad alcuni bambini non piace il tempo della pancia, soprattutto all’inizio. Se il tuo piccolo urla o protesta, prova a farlo solo a brevi raffiche e per pochi minuti alla volta. Puoi anche rendere più divertente la ricreazione sul pavimento dando loro qualche minuto in diverse posizioni, inclusi i lati, la schiena e la pancia. E infine, prova un momento di unione della pancia sdraiandoti sulla schiena e mettendo il bambino sulla pancia, in modo da poter guardare il suo viso mentre si esercita a sollevare la testa.

2. Riduci la quantità di tempo in deambulatori e buttafuori

I bambini che non trascorrono molto tempo sul pavimento possono impiegare più tempo per sviluppare la forza di cui hanno bisogno per gattonare. Sebbene altalene, girelli, sdraiette e altri seggiolini per bambini siano un modo eccellente per tenere il tuo bambino confinato in sicurezza, dare al tuo bambino il tempo a terra incoraggia l’esplorazione e il movimento.

3. Dai al tuo bambino una motivazione in più

I bambini hanno già una spinta istintiva verso il movimento, ma puoi renderlo un po’ più eccitante e motivante dando loro qualcosa da raggiungere.

Prova a mettere il loro giocattolo preferito a terra durante l’ora della pancia, ma mettilo appena fuori portata. Questo li interesserà e darà loro un obiettivo su cui lavorare mentre stanno cercando di muoversi. Un altro trucco è posizionare uno specchio sul pavimento davanti al tuo bambino. Quando i bambini vedono il loro riflesso nello specchio, questo può motivarli a correre, e poi gradualmente strisciare, verso l’oggetto.

Probabilmente proveranno alcuni modi creativi per arrivare al giocattolo, come rotolare e allungare. Potresti avere difficoltà a non aiutarli, ma se riesci a resistere alla tentazione di avvicinare un po’ il giocattolo, potresti essere sorpreso di quanto possano essere pazienti mentre lavorano per risolvere il problema da soli.

4. Fornisci loro uno spazio confortevole da esplorare

Prepara un’area sul pavimento che contenga giocattoli interessanti e cose che possono esplorare in sicurezza. Se hai un pavimento senza moquette, puoi aiutare il tuo bambino a muoversi un po’ prima sul pavimento vestendolo con maniche lunghe e pantaloni. I vestiti su una superficie liscia li aiuteranno a muoversi con meno attrito, il che renderà loro un po’ più facile iniziare.

5. Mettiti a terra e gattona con il tuo bambino

Il tuo bambino potrebbe iniziare a gattonare prima se tu o un fratello maggiore cadete sul pavimento con lui durante l’ora della pancia. La verità è che, anche se un bambino vede il suo giocattolo preferito a pochi metri di distanza, potrebbe non sapere come iniziare a correre o gattonare. Ma se mostri loro cosa fare, potrebbero imitare il tuo movimento e tentare di strisciare verso l’oggetto.

Cosa comporta imparare a gattonare?

La maggior parte delle abilità motorie è più complicata di quanto sembri e il gattonare non fa eccezione.

Potrebbe sembrare che muoversi sia un’attività piuttosto basilare per un bambino, ma in realtà il tuo bambino ha bisogno di sviluppare due abilità chiave. Un bambino deve prima sviluppare la forza muscolare per sostenersi sulle braccia e sulle gambe. E in secondo luogo, devono essere in grado di coordinare il movimento dei loro arti per far sì che il movimento avvenga.

Quali sono i diversi metodi di scansione?

La maggior parte dei bambini non passa direttamente dall’immobilità al gattonare sulle mani e sulle ginocchia. In effetti, alcuni bambini non imparano mai il “classico gattonare” di alternare la mano destra e il piede sinistro con la mano sinistra e il piede destro mentre sono sulle mani e sulle ginocchia.

Invece, molti bambini diventano creativi con diversi tipi di movimento. Ad esempio, il tuo bambino potrebbe iniziare ad andare in giro con un “striscio dell’esercito”, sdraiandosi sulla pancia e tirandosi in avanti con le braccia. Potrebbero anche usare le gambe più delle braccia, alzando il corpo raddrizzando le gambe e poi spingendosi in avanti.

Potrebbero provare a sedersi e correre in avanti sul sedere, usando le braccia e le gambe per andare avanti. Oppure potrebbero anche saltare la scansione e passare direttamente dal rotolare allo stare seduti a camminare.

Quando il mio bambino inizierà a gattonare?

Per la maggior parte dei bambini, le abilità necessarie per il movimento si sviluppano intorno alla metà del primo anno di vita. Probabilmente vedrai il tuo bambino iniziare a gattonare tra i 6 ei 10 mesi.

Tuttavia, se il tuo bambino è più grande della media, potrebbe volerci un po’ più di tempo per capire come muoversi. E se sono particolarmente concentrati su altre abilità, come le abilità motorie o lo sviluppo del linguaggio, questo può ritardare la loro concentrazione sulla scansione.

Devo preoccuparmi che il mio bambino non gattoni?

C’è una finestra abbastanza ampia per quando i bambini normalmente iniziano a gattonare, e la cosa interessante è che alcuni bambini non gattonano mai. Invece, passano dal sedersi, al tirarsi su, al camminare.

È probabile che tu non debba preoccuparti dei movimenti del tuo bambino. Tuttavia, se noti che il tuo bambino sta cercando di muoversi, ma usa solo un lato del corpo, parla con un medico. Dovresti anche parlare con un medico se sei preoccupato che il tuo bambino non stia progredendo nella sua capacità di muoversi. Il tuo medico può valutare se lo sviluppo del tuo bambino è normale e sulla buona strada.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

È sicuro usare Pepto-Bismol durante la gravidanza o l’allattamento?

Valutare il trattamento del lupus