in

Dolore addominale: quando dovrei vedere un operatore sanitario?

Segni che il mal di stomaco è lieve, grave o una possibile emergenza

I dolori addominali – dolore o disagio nella zona addominale – sono una lamentela comune con molte cause. La sindrome dell’intestino irritabile è la principale tra queste, specialmente nei tipi di mal di stomaco che colpiscono le femmine.

Ma ci sono molte altre cause di dolore addominale, alcune delle quali di breve durata e altamente curabili, come i dolori gassosi.

 Le infezioni, comprese le infezioni sessualmente trasmissibili (IST), così come i problemi al fegato e ad altri organi, possono causare dolore addominale, così come alcuni tipi di cancro.

Questo articolo ti aiuterà a capire queste cause del dolore, così come il trattamento del dolore addominale. Offre informazioni su quando preoccuparsi dei dolori addominali che sono un’emergenza medica e quando è possibile provare invece alcuni trattamenti domiciliari.

Cause di dolore addominale

Ci sono molti organi nella cavità addominale, tra cui lo stomaco, il duodeno, l’intestino tenue e l’intestino crasso, il pancreas, la cistifellea, il fegato, i reni e gli organi riproduttivi. Ci sono anche muscoli, vasi sanguigni, ossa e altre strutture.

Problemi con uno qualsiasi di questi organi o strutture possono causare dolore e altri sintomi. Alcune di queste cause possono essere preoccupazioni relativamente minori, come allergie alimentari o pasti che causano indigestione o gas.

Eppure possono ancora richiedere la valutazione di un operatore sanitario, perché possono essere sintomi di una condizione più grave.

Dovresti vedere un operatore sanitario per le cause del dolore addominale che includono:

  • Malattia da reflusso gastroesofageo (GERD)
  • Ulcere
  • Calcoli biliari
  • Calcoli renali
  • Appendicite
  • Peritonite (infiammazione della cavità addominale)
  • Epatite
  • Endometriosi
  • Sindrome dell’intestino irritabile (IBS)
  • Aneurisma dell’aorta addominale (AAA)
  • Colite ulcerosa
  • Ernia
  • Pancreatite
  • Ischemia intestinale
  • Ostruzione intestinale
  • Malattia infiammatoria pelvica (PID)
  • Chirurgia

Tipi di dolore addominale

Ecco alcune generalizzazioni che gli operatori sanitari usano spesso nella valutazione del dolore addominale. Siate consapevoli, tuttavia, che queste generalizzazioni non sono vere in ogni caso, e i praticanti le trattano come indizi e non come regole.

Dolore generalizzato

Il dolore che è diffuso (che coinvolge più della metà dell’addome) tende ad avere una causa relativamente benigna come l’indigestione3 o un virus dello stomaco.

Dolore localizzato

Il dolore localizzato in una particolare area è più probabile che provenga da un particolare organo, come l’appendice o la cistifellea.

Dolore crampi

Il dolore crampi è di solito benigno a meno che non sia grave, duri per più di 24 ore o si verifichi con la febbre.

Dolore colico

Il dolore coliche (dolore che si verifica nelle onde) è probabilmente causato da ostruzione ostruzione parziale, come con calcoli renali o calcoli biliari.

Trattamenti a domicilio

In alcuni casi, potresti provare a prenderti cura di te stesso a casa prima di contattare un operatore sanitario. Questo può essere appropriato se il dolore non è grave e non si hanno altri sintomi gravi con il dolore all’addome.

Le strategie di auto-aiuto per il dolore addominale possono includere:

  • Cambiamenti temporanei della dieta, per eliminare liquidi o cibi insipidi (la dieta BRAT può aiutare)
  • Farmaci da banco, come gli antiacidi
  • Lassativi per alleviare la stitichezza se non sei in grado di muovere l’intestino
  • Applicazione di una piastra riscaldante all’addome per alleviare il dolore

Tuttavia, ci sono alcuni segni che dovrebbero sempre farti vedere un operatore sanitario o chiamare aiuto ogni volta che si verificano con dolore addominale.6 Questi segni indicano una possibile emergenza:

  • Stai vomitando sangue
  • Hai feci sanguinolente o catramose
  • Non sei in grado di passare le feci, specialmente con il vomito
  • Il dolore si estende sopra l’addome (alle aree del torace, del collo o delle spalle)
  • Il dolore è grave, improvviso e acuto
  • Il dolore è accompagnato da dispnea (mancanza di respiro)
  • Hai il cancro, sei incinta o hai avuto un trauma recente
  • Hai estrema tenerezza nella regione del dolore
  • Significativa distensione addominale

Quando vedere un operatore sanitario

Mentre i sintomi del dolore addominale che indicano un’emergenza indicheranno sempre la necessità della valutazione di un operatore sanitario, ci sono sintomi meno gravi che suggeriscono ancora che è necessario un fornitore.

Prendi in considerazione la possibilità di chiamare un operatore sanitario se hai uno di questi segni o sintomi:

  • Il dolore che persiste per più di un giorno o due, diventa più grave nel corso del primo giorno o è colico
  • Febbre con dolore addominale
  • Nausea, vomito o diarrea che persiste per più di un giorno o due
  • Scarso appetito prolungato o perdita di peso
  • Sanguinamento vaginale persistente
  • Bruciore con minzione o minzione frequente
  • Dolore che, sebbene lieve e autolimitante, si ripresenta frequentemente

Come con le emergenze di dolore addominale più gravi, il medico dovrà fare una diagnosi. I test che vengono spesso utilizzati per diagnosticare il dolore addominale includono:

  • Una storia medica passata approfondita e una revisione dei sintomi in corso
  • Esame fisico completo, compresa la palpazione (toccare e premere) l’addome e ascoltare i suoni intestinali con uno stetoscopio
  • Esami rettali e/o pelvici
  • Esami del sangue, per verificare la funzionalità epatica e altre condizioni
  • Test delle urine e delle feci (feci)
  • Raggi X o tomografia computerizzata (TAC) e test di risonanza magnetica (MRI)
  • Procedure tra cui colonscopia ed endoscopia superiore

Una parola da Verywell

Mentre il dolore addominale è comune e di solito è benigno, è importante non semplicemente spazzolarlo via. Chiama un operatore sanitario per i sintomi che suggeriscono una vera emergenza. Se ti auto-tratti, rivaluta i sintomi ogni poche ore per decidere se è il momento di vedere un operatore sanitario.

DOMANDE FREQUENTI

  • Quali sono le cause del dolore addominale inferiore nelle femmine?

    Le cause del dolore addominale specifico per le femmine biologiche variano dal più comune, come l’infezione da malattia infiammatoria pelvica (PID),8 ai tumori ovarici e cervicali. Endometriosi, fibromi o anche una gravidanza extrauterina possono causare dolore. Così possono disturbi che colpiscono il pancreas, la cistifellea e altri organi.

  • In che modo i quattro quadranti dell’addome aiutano a spiegare il dolore?

    Gli operatori sanitari descrivono l’addome in quattro quadranti: l’alto destro (RUQ), il basso destro (RLQ), l’alto sinistro (LUQ) e il sinistro inferiore (LLQ). Li aiuta ad arrivare a una diagnosi basata sulla posizione dell’organo. Oppure, come con la malattia infiammatoria intestinale, li aiuta a identificare il dolore che si muove, o si irradia, da un punto.

  • Dovrei essere preoccupato per il mal di stomaco?

    Il mal di stomaco, in un punto localizzato che non va via, è motivo di preoccupazione. È più probabile che provenga da un organo specifico, come il pancreas. Anche il dolore che arriva a ondate è motivo di preoccupazione. Contattare immediatamente il proprio medico se si hanno altri sintomi, come febbre, mancanza di respiro o vomito di sangue con forte dolore.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Il tuo sistema digestivo e come funziona

Cosa succede se si ingoia la gomma?