in

Cause di feci molli e come risolverlo

Tutti noi abbiamo feci molli o diarrea di tanto in tanto. Per alcuni, succede più spesso. Scoprire cosa lo sta causando può aiutarti a prendere provvedimenti per evitare che accada di nuovo.

Le feci molli sono extra morbide o acquose. A seconda della causa, possono anche avere un odore più forte del normale. Se hai tre o più feci molli in un giorno, questa è la diarrea. Con la diarrea, potresti anche avere crampi e la sensazione di dover andare in bagno con urgenza.

Questo articolo dà un’occhiata a 14 cause comuni di feci molli. Puoi anche leggere per i modi per rendere di nuovo normali i tuoi movimenti intestinali.

Cibo o bevande

Diversi tipi di cibi e bevande possono causare feci molli.

Fruttosio

Il fruttosio è un tipo di zucchero. Se mangi o bevi una grande quantità o il tuo corpo non la elabora bene, può causare feci molli, diarrea, gas o dolore addominale.

Per evitare questo problema, è possibile limitare gli articoli con questi ingredienti:

  • Frutta
  • Alcune verdure, come asparagi, piselli e zucchine
  • Succo di frutta
  • Miele
  • Sciroppo d’agave
  • Melassa
  • Zucchero da tavola
  • Zucchero di palma o di cocco
  • Sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio (usato per addolcire cibi e bevande trasformati)

Alcoli di zucchero

Gli alcoli di zucchero possono avere un effetto lassativo. Esse comprendono:

  • Xilitolo
  • Mannitolo
  • Sorbitolo
  • Eritritolo
  • Altri dolcificanti artificiali

Sono spesso usati in caramelle e gomme senza zucchero, bevande dietetiche e sostituti dello zucchero, alcuni si trovano anche naturalmente nel cibo. Pesche, mele, pere e prugne hanno tutti sorbitolo. Gli alcoli di zucchero non sono ben assorbiti. Quando mangi o bevi troppo, tira l’acqua dal flusso sanguigno nell’intestino. Questo è ciò che causa diarrea e feci molli.

Per risolvere il problema, evitare gli alcoli di zucchero o limitare la quantità di utilizzo. Parla con il tuo medico di quali dolcificanti sono i migliori per te e come usarli in sicurezza.

Caffè

Bere caffè può stimolare i muscoli dell’intestino a contrarsi e rilassarsi. Questa azione è chiamata peristalsi. È come hai un movimento intestinale.

Il caffè aumenta quei movimenti intestinali. Le feci si muovono quindi più rapidamente attraverso l’intestino. Ciò significa che c’è meno tempo per il corpo di assorbire l’acqua dalle feci mentre passa. Il risultato è uno sgabello più sciolto.

Può essere utile provare arrosti più scuri, come l’arrosto francese. Hanno meno caffeina rispetto agli arrosti più leggeri. Salta il latte o la panna, lo zucchero in eccesso e i dolcificanti come il sorbitolo. Possono creare feci molli.

Alimenti oleosi

Un pasto grasso o una dieta ricca di grassi (come la dieta cheto) può innescare movimenti intestinali e feci molli in alcune persone.

Il cibo (in particolare il cibo grasso) nello stomaco e nell’intestino tenue innesca contrazioni nel colon. Questo processo è chiamato riflesso gastrocolico. Può portare a un movimento intestinale poco tempo dopo aver mangiato.

Condizioni di salute come la pancreatite cronica possono anche causare feci molli oleose o diarrea. È una buona idea parlare con il proprio medico se accade spesso.

Cibo piccante

I cibi caldi e piccanti possono irritare il rivestimento intestinale e causare feci molli. Questo perché alcuni composti nel cibo piccante non vengono assorbiti dal corpo. Si fanno strada nel tuo intestino. La buona notizia è che il problema di solito si risolve rapidamente.

Non tutti coloro che mangiano cibo piccante hanno feci molli. Se ti succede, limita l’assunzione di cibo piccante. Mangiare yogurt, riso o pane può aiutare a compensare alcuni degli effetti.

Alcool

L’etanolo nell’alcol accelera le contrazioni del colon. Ciò significa che i rifiuti si muovono attraverso il tuo corpo più velocemente. C’è meno tempo per il corpo di assorbire l’acqua, che può portare a feci acquose.

Se noti che bere influisce sulle feci, vedi se il vino e gli alcolici ti danno meno problemi della birra o del liquore di malto. Anche ridurre l’assunzione complessiva aiuterà.

Riassunto

Fruttosio, alcoli di zucchero, caffè, cibi grassi o piccanti e alcol possono influenzare il modo in cui il tuo corpo elabora i rifiuti. Limitarli può aiutare a risolvere il problema delle feci molli.

Medicazione

Alcuni rimedi a base di erbe o farmaci possono portare a feci molli. Alcuni dei farmaci e integratori includono:

  • Antiacidi con idrossido di magnesio
  • Antibiotici
  • Chemioterapia
  • Magnesio
  • Senna ·

Se un integratore o un trattamento sta causando feci molli, parlare con un operatore sanitario. Una formula diversa potrebbe essere migliore per te.

Alcune ricerche suggeriscono che i probiotici potrebbero aiutare con la diarrea da antibiotici. Ma non sono adatti a tutti. Le persone con disturbi immunitari o digestivi come il morbo di Crohn dovrebbero parlare con un medico prima di usarli. È anche importante parlare con il medico del bambino prima di trattare un bambino con probiotici.

Tuttavia, ci sono alcune prove che alcuni probiotici riducono il rischio di diarrea se si assumono antibiotici. Un rapporto del 2016 pubblicato su Nutrition in Clinical Practice ha analizzato gli studi clinici sui probiotici nelle persone con diarrea associata agli antibiotici (AAD).

Il rapporto ha affermato che i probiotici hanno ridotto il rischio di AAD negli adulti di età inferiore ai 65 anni. Un altro studio ha scoperto che Lactobacillus rhamnosus GG era il ceppo più efficace per l’AAD.

Condizioni mediche croniche

Alcune condizioni di salute possono causare feci molli.

Intolleranza al lattosio

Il lattosio è uno zucchero naturale nei prodotti lattiero-caseari come latte e formaggio. Molti adulti hanno un basso livello di lattasi, un enzima che scompone il lattosio. Se il tuo corpo non digerisce bene il lattosio, mangiare o bere latticini può darti la diarrea.

Sindrome dell’intestino irritabile

La sindrome dell’intestino irritabile (IBS) è un disturbo digestivo. Può causare sintomi come questi:

  • Crampi
  • Dolore addominale
  • Gas
  • Gonfiore
  • Costipazione
  • Diarrea5

I sintomi variano da persona a persona. Alcune persone hanno feci molli o diarrea. Altri hanno stitichezza o entrambi.

Celiachia

I prodotti a base di glutine come pane, pasta e prodotti da forno sono un problema per le persone affette da celiachia.5 Il glutine è una proteina che provoca una reazione autoimmune nelle persone affette da celiachia. Il corpo attacca le proprie cellule come se fossero intrusi. Uno dei sintomi può essere diarrea o feci molli.

La condizione può causare:

  • Bassa energia
  • Perdita di peso
  • Problemi con la crescita o lo sviluppo

Se non trattata, può danneggiare il rivestimento intestinale. Quando ciò accade, può essere più difficile diagnosticare la celiachia.

Sindrome da dumping

Le persone che hanno subito un intervento chirurgico addominale a volte possono sviluppare la sindrome da dumping in seguito. Questo è quando il cibo si muove troppo rapidamente dallo stomaco all’intestino tenue.

La chirurgia su questi organi può portare a diarrea di lunga durata:

  • Intestino
  • Cistifellea
  • Appendice
  • Pancreas
  • Stomaco
  • Fegato

Altre condizioni di salute croniche

Le feci molli vanno di pari passo con queste condizioni:

  • Diarrea da acidi biliari
  • Morbo di Crohn
  • Ipertiroidismo
  • Colite ulcerosa
  • Infezioni parassitarie
  • Infezioni batteriche

Se hai la diarrea che non va via, consulta un operatore sanitario. Molte di queste condizioni possono essere trattate o gestite.

Influenza dello stomaco

L’influenza dello stomaco può causare sintomi come questi:

  • Diarrea
  • Vomito
  • Crampi
  • Febbre
  • Mal di testa

Questa condizione è anche conosciuta come virale Gastroenterite . È altamente contagioso e spesso causato da virus come:

  • Norovirus
  • Rotavirus
  • Adenovirus

I sintomi spesso iniziano da uno a tre giorni dopo essere stati infettati. Possono essere lievi o gravi.

Mangiare cibi insipidi come banane, riso, salsa di mele e pane tostato può aiutare. I giovani, gli anziani e le persone con sistema immunitario danneggiato possono disidratarsi. Tienili d’occhio e assicurati che ricevano abbastanza liquidi.

Intossicazione alimentare

Questa condizione è anche chiamata gastroenterite batterica. È causato dal consumo di cibo contaminato da batteri come salmonella o E.coli. Questo può accadere quando il cibo non è stato cotto correttamente o è stato conservato troppo a lungo a temperatura ambiente.

Il risultato è un’infiammazione nello stomaco e nell’intestino. I sintomi possono includere:

  • Diarrea
  • Vomito
  • Crampi addominali
  • Nausea9

Per i casi lievi, rimanere idratati e mangiare cibi ricchi di potassio può aiutare. Se i sintomi sono gravi, potrebbe essere necessario un trattamento.

Riassunto

Le feci molli sono un sintomo di molte condizioni di salute. Se hai intolleranza al lattosio, IBS, celiachia, infezione, influenza o intossicazione alimentare, potrebbe influenzare le tue abitudini intestinali. La chirurgia può anche cambiare le feci.

Quando vedere un operatore sanitario

A volte, uno sgabello sciolto è a causa di qualcosa che hai mangiato. Le cose spesso tornano alla normalità entro due o tre giorni.

Alcune persone ottengono feci molli più spesso, a causa di cambiamenti nella dieta o di una condizione di salute. Dovresti consultare il tuo medico se i tuoi sintomi non si risolvono rapidamente o tornano spesso.

Sintomi di emergenza

Rivolgiti subito a un medico se hai:

  • Forte dolore addominale
  • Sangue o pus nelle feci
  • Sgabello nero o color catrame
  • Brividi
  • Vomito
  • Vertigini, vertigini o svenimenti
  • Confusione
  • Disidratazione (secchezza delle fauci, poca o nessuna urina, urine scure)
  • Febbre di 102 F o superiore
  • Febbre che dura più di qualche giorno
  • Frequenza cardiaca rapida
  • Perdita di peso10

Dovresti anche chiamare il tuo medico se:

  • Sono un adulto più anziano
  • Sono stati recentemente ricoverati in ospedale
  • Sono incinta
  • Avere un sistema immunitario compromesso o etanercept

Assumere steroidi, farmaci per trapianti o inibitori del TNF-alfa come infliximab

Può sembrare imbarazzante parlare di feci molli. Il tuo medico è lì per aiutarti. Parlare dei tuoi sintomi può essere il primo passo per alleviarli.

Sommario

Uno sgabello sciolto è uno che è più morbido o più simile al liquido del normale. Avere tre o più feci molli in un giorno significa che hai la diarrea.

Feci molli e diarrea possono essere un problema temporaneo. Ciò è particolarmente vero se sono stati causati da qualcosa che hai mangiato o da un farmaco che hai preso. Possono anche essere causati da malattie, infezioni o condizioni di salute a lungo termine.

Se i sintomi non migliorano in pochi giorni, consultare un operatore sanitario per trovare la causa esatta. Alcune delle condizioni che causano feci molli possono essere gravi, ma molte possono essere trattate con successo.

DOMANDE FREQUENTI

Qual è la differenza tra diarrea e feci molli?

I termini feci molli e diarrea sono spesso usati in modo intercambiabile, ma c’è una leggera differenza.Le feci molli sono movimenti intestinali che sono extra morbidi o acquosi.Se hai tre o più feci molli in un giorno è noto come diarrea.

È normale avere feci molli?

Sì. Tutti hanno sgabelli sciolti a volte. Alcune persone sperimentano feci molli ogni giorno. Se hai più di tre episodi di feci molli in un giorno, è noto come diarrea.

La diarrea è un sintomo comune della gastroenterite virale, nota anche come influenza dello stomaco. La diarrea cronica può indicare un’intolleranza alimentare o una condizione medica più grave.

Se si verificano tre o più movimenti intestinali sciolti al giorno per tre o più giorni consecutivi, chiamare il proprio medico.

Quando dovrei preoccuparmi delle feci molli?

Nella maggior parte dei casi, le feci molli non sono nulla di cui preoccuparsi. Tuttavia, avere diversi attacchi di diarrea può portare alla disidratazione. Consultare il proprio medico se si dispone di diarrea che dura più di tre giorni o è accompagnata da:

  • Sgabello sanguinante o nero simile al catrame
  • Brividi
  • Confusione
  • Disidratazione
  • Vertigini, svenimenti e vertigini
  • Febbre di 102 gradi F o superiore, o dura più di tre giorni
  • Frequenza cardiaca rapida
  • Vomito
  • Perdita di peso

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Cos’è la dissenteria?

Cause di perdita di peso involontaria