in

Come prevenire l’infezione da C. Diff da recidiva

Clostridioides difficile infezione, spesso indicato come C. diff, è un’infezione batterica nel sistema digestivo.

C. diff è un batterio altamente infettivo che può causare una serie di sintomi, più comunemente diarrea o feci molli, crampi, indigestione, disturbi di stomaco e gonfiore.

Le infezioni da C. diff di solito vengono trasmesse attraverso strutture sanitarie come negli ospedali e nelle strutture infermieristiche. Le infezioni da C. diff sono spesso legate al recente uso di antibiotici. I farmaci antibiotici uccidono i batteri e possono, quindi, interrompere l’equilibrio dei batteri normali che vivono nel sistema digestivo. La recidiva dell’infezione da C. diff è comune, con circa il 10-20% delle persone che sperimentano un’infezione ripetuta.

Scopri i motivi più comuni per la recidiva e come gestire una reinfezione C.

diff di seguito.

Quanto è comune la recidiva?

La recidiva dell’infezione – o reinfezione – è comune con l’infezione da C. diff. Se sei reinfettato, può essere con lo stesso ceppo di C. diff che avevi prima o un ceppo completamente nuovo. Il tasso di recidiva è stimato tra il 10% e il 20% di tutte le infezioni da C. diff.

Ciò significa che dopo il trattamento, c’è la possibilità che si possa sperimentare la reinfezione, anche se non è il risultato più probabile. Il tasso di recidiva sale con gli episodi successivi: dal 20% al 25% dopo il primo episodio, dal 40% al 45% dopo il secondo episodio e oltre il 60-65% dopo tre o più episodi di C.diff.

I fattori di rischio più comuni per la reinfezione con C. diff sono l’uso di antibiotici e l’età avanzata.

È possibile gestire il rischio di recidiva di C. diff limitando l’uso di antibiotici non necessari e con frequenti lavaggi delle mani.

Una volta che hai un’infezione da C. diff, potresti continuare ad avere un certo livello rilevabile di batteri C. diff che vivono all’interno dell’intestino, che potrebbero non scomparire mai completamente. Questo è chiamato colonizzazione e descrive che C. diff è ora una parte della normale popolazione microbica nell’intestino. Tuttavia, questo non significa che avrai sintomi tutto il tempo.

I batteri C. diff colonizzati possono vivere naturalmente all’interno del sistema digestivo senza causare problemi o sintomi di infezione da C. diff.

Tuttavia, in alcuni casi, i batteri possono essere innescati per riprodursi e moltiplicarsi. I batteri C. diff che si riproducono possono sopraffare il sistema digestivo e causare una ricorrenza di un’infezione da C. diff. La ragione esatta di questa sovrappopolazione non è nota, ma di solito si verifica dopo che gli antibiotici uccidono altri batteri nell’intestino. Può anche derivare da cambiamenti nel sistema immunitario che lo indeboliscono, come dall’avere il cancro o il virus dell’immunodeficienza umana (HIV) o l’assunzione di terapie immunosoppressive.

Un trattamento medico completo può risolvere la malattia associata a un’infezione da C. diff.

Posso ancora diffondere C. Diff dopo il trattamento?

Dopo aver completato un ciclo completo di trattamento con antibiotici, il rischio di trasmettere C. diff è basso ma non zero. Puoi ancora diffondere la malattia ad altri anche se non sei sintomatico. Tuttavia, pratiche igieniche adeguate come lavarsi frequentemente le mani con acqua e sapone dopo aver usato il bagno ridurranno la possibilità di diffusione.

Anche se non si sta diffondendo attivamente C. diff, c’è ancora la possibilità che si verifichi una reinfezione di C. diff. Questo può provenire dallo stesso C. diff che avevi in precedenza o, in alcuni casi, da un nuovo ceppo.

Cosa succede se ottengo di nuovo C. Diff?

Potresti notare che l’infezione da C. diff è tornata se hai:

  • Aumento dei movimenti intestinali acquosi o che colano
  • Crampi addominali
  • Indigestione

Altri sintomi di C. diff, come vomito, nausea o febbre, sono ulteriori segni di una possibile reinfezione.

Se hai di nuovo C. diff, cerca un trattamento medico con il tuo medico. Farmaci speciali sono disponibili per C. diff ricorrente.

I trattamenti per la recidiva dell’infezione da C. diff possono includere:

  • Dificide (fidaxomicina)
  • Vancocin (vancomicina)
  • Flagyl (metronidazolo)
  • Alinia (nitazoxanide)
  • Bezlotoxumab (zinplava)
  • Trapianto di microbiota fecale (FMT)

Infezioni ripetute con C. diff possono provocare lo sviluppo di resistenza agli antibiotici.14 Ciò può portare i batteri C. diff a diventare resistenti ai farmaci antibiotici come la vancomicina e la fidaxomicina.

In caso di infezioni continue e ripetute da C. diff, il team sanitario può raccomandare una procedura nota come trapianto di microbiota fecale, che sostituisce il microbioma con altri batteri di un donatore dopo un attento screening del campione del donatore.

La procedura prevede una colonscopia, in cui un operatore sanitario visualizza il colon con una piccola telecamera e quindi trasferisce le feci da un donatore direttamente nel colon. FMT può anche essere erogato attraverso il tratto gastrointestinale superiore tramite ingestione di capsule, utilizzando un tubo nasoduodenale o eseguendo un’endoscopia superiore (EGD). L’efficacia della FMT erogata tramite colonscopia è leggermente superiore a quella della FMT erogata attraverso la via GI superiore (93% vs. 81% a 83%).15

FMT si è dimostrato efficace nel trattamento di frequenti infezioni da C. diff.16 FMT può anche essere usato per trattare le infezioni da C. diff che non rispondono agli antibiotici. Se si verificano frequenti reinfezioni con C. diff, consultare il proprio team sanitario per sapere se FMT può essere giusto per voi.

Sommario

C. diff, è un’infezione batterica nel sistema digestivo. La recidiva è comune, con circa il 10-20% delle persone che soffrono di un’infezione ripetuta.

Una parola da Verywell

La recidiva di C. diff è un problema comune dopo una prima infezione da C. diff. Può essere scoraggiante che lo stesso problema si ripeta, ma sappi che non sei da biasimare. La reinfezione può essere casuale e non c’è modo di prevedere o prevenire completamente la ricorrenza di C. diff. Se si dispone di recidiva di C. diff ci sono opzioni di trattamento disponibili tra cui farmaci e procedure.

DOMANDE FREQUENTI

C. diff rimane con te per tutta la vita?

Una volta che hai C. difficile, potresti continuare ad avere un certo livello di batteri che vivono all’interno dell’intestino, quindi potrebbe non andare mai via. Questo è chiamato colonizzazione e significa che C. diff è ora una parte della normale popolazione microbica nell’intestino. Tuttavia, questo non significa che avrai sintomi tutto il tempo. Un trattamento adeguato può risolvere la malattia associata a un’infezione da C. diff e alcune persone potrebbero non manifestare mai più sintomi.

È comune ottenere C. diff due volte?

La recidiva di C. diff è relativamente comune, con circa il 10-20% delle persone con C. diff che sperimentano una recidiva di sintomi di reinfezione. Il trattamento completo della prima infezione da C. diff e l’evitamento dei fattori di rischio per C. diff come gli antibiotici non necessari possono ridurre il rischio di recidiva.

Quali sono i primi segni di C. diff

Un’infezione da C. diff può essere molto scomoda. La maggior parte delle persone riporterà diarrea frequente e disagio nella pancia. I sintomi più comuni sono:

  • Diarrea
  • Gonfiore
  • Flatulenza
  • Nausea
  • Vomito
  • Febbre

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Perdita di appetito (anoressia)

Restringimento del lume nell’intestino