in

Trattamento del cancro del colon-retto a Destin, In Florida: alleviare le paure della colonscopia

Cancro del colon-retto è la terza causa principale di decessi correlati al cancro tra gli americani. Fortunatamente, è anche uno dei più prevenibili con la diagnosi precoce. Questo è il motivo per cui le colonscopie all’età di 50 anni (o prima per i pazienti ad alto rischio) sono diventate il test di screening standard raccomandato. Non solo queste procedure possono rilevare il cancro del colon-retto esistente, ma consentono anche ai gastroenterologi di trovare e rimuovere il pre-canceroso Polipi prima che abbiano l’opportunità di progredire. Tuttavia, ci sono ancora molti che rimandano il test, spesso a causa di paure ingiustificate come le seguenti.

Una colonscopia fa male

L’ipotesi che una colonscopia possa essere dolorosa può sembrare logica, ma non potrebbe essere più lontana dalla verità. I pazienti vengono sedati prima della loro procedura e non sentiranno nulla. Inoltre, il cannocchiale stesso è un tubo molto sottile e flessibile che non dovrebbe causare alcun disagio. Nella maggior parte dei casi, il maggior disagio che i pazienti sentono dopo la loro procedura, se presente, proviene dal gas intrappolato che passa presto.

Una colonscopia è imbarazzante

Ci sono molti pazienti che sono imbarazzati a parlare di un colonscopia, tanto meno averne uno. Possono sentire che saranno esposti con medici e infermieri che li vedono in una posizione vulnerabile, ma queste preoccupazioni sono infondate. I professionisti medici che eseguono colonscopie fanno questa stessa procedura innumerevoli volte nel corso della loro carriera. Non solo è qualcosa che sono abituati a vedere frequentemente, ma si concentrano solo sul lavoro a portata di mano visualizzando il monitor in cui vengono visualizzate le immagini. Siate certi che quelli nella stanza con voi saranno molto più interessati alla vista a intervalli rispetto a quella esterna.

Non ho tempo per una colonscopia

Una colonscopia richiede un certo investimento di tempo. I pazienti dovranno prendersi il giorno libero dal lavoro, trovare qualcuno che li guidi e prepararsi il giorno prima bevendo un liquido per la pulizia del colon. La verità, tuttavia, è che i pazienti non hanno il tempo di NON sottoporsi a una colonscopia. Rimandare questo test per evitare una bevanda sgradevole o un tempo lontano dal lavoro è semplicemente senza senso, poiché il risultato finale potrebbe essere molto più pericoloso e dispendioso in termini di tempo.

Ho paura di ottenere i risultati della colonscopia

Forse è la paura dell’ignoto che impedisce a qualcuno di ricevere la colonscopia. Possono temere che il loro medico troverà prove di cancro. Fortunatamente, la maggior parte delle colonscopie danno buoni risultati e, se eseguite in modo tempestivo, possono effettivamente prevenire lo sviluppo della stragrande maggioranza dei tumori del colon-retto. In realtà, rimandare una colonscopia dovrebbe essere una paura molto più grande dei risultati di una fatta all’età raccomandata.

Se sei a rischio medio di cancro del colon-retto e hanno 50 anni o ne hanno 45 e sono ad alto rischio, non lasciare che l’ansia per una colonscopia ti impedisca di ricevere questo screening criticoOttenendo la procedura, scoprirai che le tue paure in anticipo erano infondate e che l’anticipazione era di gran lunga la parte peggiore. Inoltre, salvaguarderai la tua salute per gli anni a venire, poiché una colonscopia con un risultato negativo non ha bisogno di essere ripetuta per 10 anni.

Pronto a programmare? Contatta il Centro di malattie digestive a Santa Rosa e richiedi una consulenza con uno dei nostri gastroenterologi Oggi.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

I tipi, i segni e il trattamento degli spasmi esofagei

Gastroenterologia: 3 consigli per la gestione dei sintomi dell’IBD