in

I segni, le cause e il trattamento dei calcoli biliari

La cistifellea è un piccolo organo sotto il fegato che immagazzina la bile e aiuta la digestione. Durante il processo digestivo, la cistifellea rilascia la bile nell’intestino tenue per aiutare ad abbattere i grassi. Le complicanze più comuni della cistifellea sono il verificarsi di Calcoli biliari

Cosa sono i calcoli biliari?

I calcoli biliari in realtà non sono affatto pietre. Sono pezzi induriti di fluido digestivo che possono variare in dimensioni da un chicco di riso fino a una massa delle dimensioni di una pallina da golf. Molte persone svilupperanno calcoli biliari e non lo sapranno nemmeno. Il dolore e i sintomi si verificano generalmente solo quando i calcoli biliari si depositano nei dotti biliari.

Quali sono le cause calcoli biliari?

La maggior parte dei calcoli biliari sono fatti di colesterolo e si verificano quando la bile non può abbattere tutto il colesterolo nella cistifellea. Anche se meno comune, calcoli biliari possono anche essere fatti di bilirubina. Questo accade quando c’è un eccesso di bilirubina prodotta dal fegato per abbattere i vecchi globuli rossi. Alcune condizioni, come danni al fegato e disturbi del sangue, possono causare il fegato a produrre più bilirubina del normale. Quando la bile non può abbattere tutta la bilirubina, possono diventare calcoli biliari. I calcoli biliari possono anche essere causati da una cistifellea pigra. Se la cistifellea non si svuota completamente, la bile si concentra e provoca la formazione di pietre.

Quali sono i sintomi dei calcoli biliari?

Molti calcoli biliari non presentano alcun segno della loro presenza. Per quelli che lo fanno, ci sono diversi sintomi associati:

  • Dolore nell’addome superiore destro o medio
  • Dolore alla spalla destra
  • Gastralgia
  • Nausea e vomito
  • Itterizia
  • Indigestione e diarrea
  • Urine scure
  • Sgabello di colore chiaro

Come vengono diagnosticati i calcoli biliari?

Se si verificano sintomi di calcoli biliari, il medico probabilmente inizierà con un esame fisico. Altri metodi diagnostici possono includere:

  • Esami del sangue: Il medico può ordinare un esame del sangue per verificare la presenza di altri problemi e anche misurare la quantità di bilirubina nel sangue.
  • Ultrasuono: Un’ecografia trasmette onde sonore ad alta frequenza nel corpo che creano un’immagine accurata dei tuoi organi, compresa la cistifellea.
  • Colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP): Questo metodo può funzionare sia come diagnosi che come trattamento. Il medico inserirà un tubo piccolo e flessibile con una telecamera collegata in bocca e lo farà scorrere fino all’intestino tenue. Viene iniettato un colorante per rendere visibili i calcoli biliari. Se le pietre si trovano nel dotto biliare, questo dispositivo può quindi rimuovere le pietre dal condotto.
  • Colangiopancreatografia a risonanza magnetica: Simile a come un ultrasuono utilizza le onde sonore, questa procedura campi magnetici e onde radio per creare immagini dei tuoi organi interni.

Come vengono trattati i calcoli biliari?

Se hai calcoli biliari asintomatici, o “calcoli biliari silenziosi”, non hanno bisogno di essere trattati. I calcoli biliari sintomatici possono essere trattati con farmaci formulati per sciogliere i calcoli biliari. Nella maggior parte dei casi, viene eseguita una chirurgia di rimozione della cistifellea chiamata colecistectomia. Avere la cistifellea rimossa non influisce sul processo digestivo del corpo e una persona può vivere la vita di tutti i giorni dopo l’intervento chirurgico. L’effetto collaterale più comune della rimozione della cistifellea è un aumento temporaneo della diarrea.

Chi è a rischio per i calcoli biliari?

Ci sono diversi fattori di rischio coinvolti con calcoli biliari. Potresti trovarti a più alto rischio se:

  • Sono femmine
  • Sono incinta
  • Hanno più di 40 anni
  • Sperimenta una rapida perdita di peso
  • Avere il diabete
  • Avere Morbo di Crohn
  • Mangia una dieta ricca di grassi o colesterolo alto
  • Sono obesi
  • Vivi uno stile di vita sedentario
  • Avere una storia familiare di calcoli biliari

Se si verificano sintomi di calcoli biliari, fissare un appuntamento con il nostro team di gastroenterologi di fiducia Oggi. I nostri medici possono aiutarti a diagnosticare e trattare i tuoi calcoli biliari in modo da poter tornare alla vita che ami.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Marianna, Florida Gastroenterologia: cosa aspettarsi dopo una colonscopia

Gastroenterologi della Florida nord-occidentale: comprendere la gastrite