in

Capire la ragade anale

Ragade anale: una panoramica completa copre i sintomi, le cause e il trattamento di questa lacrima spesso dolorosa.

Panoramica

Una ragade anale è una piccola lacerazione nel tessuto sottile e umido (mucosa) che riveste l’ano. Una ragade anale può verificarsi quando si passa feci dure o di grandi dimensioni durante un movimento intestinale. Le ragadi anali in genere causano dolore e sanguinamento con i movimenti intestinali. Potresti anche avere spasmi nell’anello muscolare all’estremità dell’ano (sfintere anale).

Le ragadi anali sono molto comuni nei bambini piccoli ma possono colpire persone di qualsiasi età. La maggior parte delle ragadi anali migliora con trattamenti semplici, come una maggiore assunzione di fibre o semicupi. Alcune persone con ragadi anali potrebbero aver bisogno di farmaci o, occasionalmente, di un intervento chirurgico.

Sintomi

Segni e sintomi di una ragade anale includono:

  • Dolore, a volte grave, durante i movimenti intestinali
  • Dolore dopo i movimenti intestinali che può durare fino a diverse ore
  • Sangue rosso vivo sulle feci o sulla carta igienica dopo un movimento intestinale
  • Prurito o irritazione intorno all’ano
  • Una crepa visibile nella pelle intorno all’ano
  • Un piccolo nodulo o etichetta cutanea sulla pelle vicino alla ragade anale

Quando vedere un dottore

Rivolgiti al medico se avverti dolore durante i movimenti intestinali o nota sangue sulle feci o sulla carta igienica dopo un movimento intestinale.

Cause

Le cause comuni della ragade anale includono:

  • Passaggio di feci grandi o dure
  • Costipazione e tensione durante i movimenti intestinali
  • Diarrea cronica
  • Infiammazione dell’area anorettale, causata dal morbo di Crohn o da un’altra malattia infiammatoria intestinale
  • Parto

Le cause meno comuni delle ragadi anali includono:

  • Cancro anale
  • HIV
  • Tubercolosi
  • Sifilide
  • Herpes

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare una ragade anale includono:

  • Infanzia. Molti bambini sperimentano una ragade anale durante il loro primo anno di vita; gli esperti non sono sicuri del perché.
  • Invecchiamento. Gli anziani possono sviluppare una ragade anale in parte a causa del rallentamento della circolazione, con conseguente diminuzione del flusso sanguigno nell’area rettale.
  • Stipsi. Lo sforzo durante i movimenti intestinali e il passaggio di feci dure aumenta il rischio di lacrimazione.
  • Parto. Le ragadi anali sono più comuni nelle donne dopo il parto.
  • Morbo di Crohn. Questa malattia infiammatoria intestinale causa un’infiammazione cronica del tratto intestinale, che può rendere il rivestimento del canale anale più vulnerabile alla lacrimazione.
  • Rapporto anale.

Complicazioni

Le complicazioni della ragade anale possono includere:

  • Mancata guarigione. Una ragade anale che non riesce a guarire entro sei settimane è considerata cronica e potrebbe richiedere un ulteriore trattamento.
  • Ricorrenza. Una volta che hai sperimentato una ragade anale, sei incline ad averne un altro.
  • Una lacrima che si estende ai muscoli circostanti. Una ragade anale può estendersi nell’anello del muscolo che tiene chiuso l’ano (sfintere anale interno), rendendo più difficile la guarigione della ragade anale. Una fessura non cicatrizzata può innescare un ciclo di disagio che può richiedere farmaci o interventi chirurgici per ridurre il dolore e riparare o rimuovere la fessura.

Diagnosi

Se possibile, il medico eseguirà un esame rettale digitale, che prevede l’inserimento di un dito guantato nel canale anale, oppure utilizza un tubo corto e illuminato (anoscopio) per ispezionare il canale anale. Tuttavia, se questo è troppo doloroso per te, il tuo medico potrebbe essere in grado di diagnosticare una ragade anale solo attraverso l’osservazione.

Una ragade anale acuta sembra una lacrima fresca, un po ‘come un taglio di carta. Una ragade anale cronica probabilmente ha la lacrima, così come due grumi o etichette di pelle separate, una interna (mucchio sentinella) e una esterna (papilla ipertrofica).

La posizione della fessura offre indizi sulla sua causa. Una fessura che si verifica sul lato dell’apertura anale, piuttosto che sul retro o sul davanti, è più probabile che sia un segno di un altro disturbo, come il morbo di Crohn. Il medico può raccomandare ulteriori test se pensa che tu abbia una condizione di base:

  • Sigmoidoscopia flessibile. Il medico inserirà un tubo sottile e flessibile con un minuscolo video nella parte inferiore del colon. Questo test può essere eseguito se hai meno di 50 anni e non hai fattori di rischio per malattie intestinali o cancro al colon.
  • Colonscopia. Il medico inserirà un tubo flessibile nel retto per ispezionare l’intero colon. Questo test può essere eseguito se hai più di 50 anni o hai fattori di rischio per il cancro al colon, segni di altre condizioni o altri sintomi come dolore addominale o diarrea.

Trattamento

Le ragadi anali spesso guariscono entro poche settimane se prendi provvedimenti per mantenere le feci morbide, come aumentare l’assunzione di fibre e liquidi. Immergere in acqua calda per 10-20 minuti più volte al giorno, soprattutto dopo i movimenti intestinali, può aiutare a rilassare lo sfintere e favorire la guarigione.

Se i sintomi persistono, probabilmente avrai bisogno di un ulteriore trattamento.

Trattamenti non chirurgici

Il tuo medico potrebbe consigliarti:

  • Nitroglicerina applicata esternamente (Rectiv), per aumentare il flusso sanguigno alla fessura e promuovere la guarigione e per aiutare a rilassare lo sfintere anale. La nitroglicerina è generalmente considerata il trattamento medico di scelta quando altre misure conservative falliscono. Gli effetti collaterali possono includere mal di testa, che può essere grave.
  • Le creme anestetiche topiche come la lidocaina cloridrato (xilocaina) possono essere utili per alleviare il dolore.
  • Iniezione di tossina botulinica di tipo A (Botox), per paralizzare il muscolo dello sfintere anale e rilassare gli spasmi.
  • I farmaci per la pressione sanguigna , come la nifedipina orale (Procardia) o il diltiazem (Cardizem) possono aiutare a rilassare lo sfintere anale. Questi farmaci possono essere assunti per via orale o applicati esternamente e possono essere utilizzati quando la nitroglicerina non è efficace o causa effetti collaterali significativi.

Chirurgia

Se hai una ragade anale cronica resistente ad altri trattamenti o se i sintomi sono gravi, il medico può raccomandare un intervento chirurgico. I medici di solito eseguono una procedura chiamata sfinterotomia interna laterale (LIS), che comporta il taglio di una piccola porzione del muscolo dello sfintere anale per ridurre lo spasmo e il dolore e promuovere la guarigione. Gli studi hanno scoperto che per la ragade cronica, la chirurgia è molto più efficace di qualsiasi trattamento medico. Tuttavia, la chirurgia ha un piccolo rischio di causare incontinenza.

Prepararsi per un appuntamento

Se hai una ragade anale, potresti essere indirizzato a un medico specializzato in malattie digestive (gastroenterologo) o un chirurgo del colon e del retto.

Ecco alcune informazioni per aiutarti a prepararti per il tuo appuntamento.

Cosa puoi fare

Quando prendi l’appuntamento, chiedi se c’è qualcosa che devi fare in anticipo, come il digiuno prima di fare un test specifico. Fai un elenco di:

  • I tuoi sintomi , anche se possono sembrare estranei al motivo del tuo appuntamento
  • Informazioni personali chiave , inclusi i principali stress, i recenti cambiamenti di vita e la storia medica familiare
  • Tutti i farmaci, le vitamine o gli altri integratori che prendi, comprese le dosi
  • Domande da porre al medico

Porta con te un familiare o un amico, se possibile, per aiutarti a ricordare le informazioni che ti vengono fornite.

Alcune domande fondamentali da porre al medico includono:

  • Cosa sta probabilmente causando i miei sintomi?
  • Ci sono altre possibili cause dei miei sintomi?
  • Ho bisogno di test?
  • La mia condizione è probabilmente temporanea (acuta) o cronica?
  • Ci sono suggerimenti dietetici che dovrei seguire?
  • Ci sono restrizioni che devo seguire?
  • Qual è la migliore linea d’azione?
  • Quali sono le alternative all’approccio primario che stai suggerendo?
  • Ho queste altre condizioni di salute. Come posso gestirli al meglio insieme?
  • Ci sono opuscoli o altro materiale stampato che posso avere? Quali siti web consigliate?

Non esitate a fare altre domande durante il vostro appuntamento.

Cosa aspettarsi dal proprio medico

Il medico potrebbe chiedere:

  • Quando hai iniziato a manifestare i sintomi?
  • I tuoi sintomi sono stati continui o occasionali?
  • Quanto sono gravi i tuoi sintomi?
  • Dove senti maggiormente i tuoi sintomi?
  • Che cosa, se non altro, sembra migliorare i tuoi sintomi?
  • Che cosa, se non altro, sembra peggiorare i tuoi sintomi?
  • Hai altre condizioni mediche, come il morbo di Crohn?
  • Hai problemi di stitichezza?

Cosa puoi fare nel frattempo

Mentre aspetti di vedere il tuo medico, prendi provvedimenti per evitare la stitichezza, come bere molta acqua, aggiungere fibre alla tua dieta e fare esercizio fisico regolarmente. Inoltre, evitare di sforzarsi durante i movimenti intestinali. La pressione extra può allungare la fessura o crearne una nuova.

Il medico probabilmente chiederà informazioni sulla tua storia medica ed eseguirà un esame fisico, inclusa l’ispezione della regione anale. Spesso lo strappo è visibile. Di solito, questo esame è tutto ciò che serve per diagnosticare una ragade anale.

Stile di vita e rimedi casalinghi

Diversi cambiamenti nello stile di vita possono aiutare ad alleviare il disagio e promuovere la guarigione di una ragade anale, oltre a prevenire le recidive:

  • Aggiungi fibre alla tua dieta. Mangiare circa 25-30 grammi di fibre al giorno può aiutare a mantenere le feci morbide e migliorare la guarigione delle ragadi. Gli alimenti ricchi di fibre includono frutta, verdura, noci e cereali integrali. Puoi anche prendere un integratore di fibre. L’aggiunta di fibre può causare gas e gonfiore, quindi aumenta gradualmente l’assunzione.
  • Bere liquidi adeguati. I liquidi aiutano a prevenire la stitichezza.
  • Fare esercizio regolarmente. Impegnati in 30 minuti o più di attività fisica moderata, come camminare, quasi tutti i giorni della settimana. L’esercizio fisico promuove i movimenti intestinali regolari e aumenta il flusso sanguigno a tutte le parti del corpo, il che può favorire la guarigione di una ragade anale.
  • Evita di sforzarti durante i movimenti intestinali. Lo sforzo crea pressione, che può aprire una lacrima in via di guarigione o causare una nuova lacrima.

Se il tuo bambino ha una ragade anale, assicurati di cambiare frequentemente i pannolini, lavare l’area delicatamente e discutere il problema con il medico di tuo figlio.

Prevenzione

Potresti essere in grado di prevenire una ragade anale adottando misure per prevenire la stitichezza. Mangia cibi ricchi di fibre, bevi liquidi ed esercita regolarmente per evitare di dover sforzare durante i movimenti intestinali.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Comprensione del prurito anale

Quante fibre dovrei mangiare per sentirmi regolare?