in

Perché sto facendo la cacca così tanto?

I movimenti intestinali differiscono da persona a persona. Le persone possono fare la cacca alcune volte alla settimana o più volte al giorno. Un improvviso cambiamento nella frequenza del movimento intestinale può verificarsi a causa di stress, un cambiamento nella dieta o nell’esercizio fisico o una malattia sottostante.

Se i movimenti intestinali tornano alla normalità entro pochi giorni, questo non dovrebbe essere motivo di preoccupazione. Tuttavia, fare la cacca in modo persistente molto più del normale potrebbe segnalare una condizione medica sottostante che potrebbe richiedere un trattamento.

Questo articolo delinea nove potenziali cause della necessità di fare la cacca più frequentemente. Fornisce inoltre informazioni sulle opzioni di trattamento e su quando consultare un medico per disturbi gastrointestinali.

Cause

Di seguito sono riportate alcune potenziali cause di cacca più spesso del normale.

Cambiamenti dietetici

Un cambiamento nella dieta può portare a un cambiamento nei movimenti intestinali . Ad esempio, consumare più fibre aiuta il cibo a muoversi attraverso il sistema digestivo. Pertanto, una persona che aggiunge più frutta, verdura e cereali integrali alla propria dieta potrebbe scoprire di aver bisogno di fare la cacca più spesso.

Consumo di alcool

L’alcol può avere un effetto immediato sulla quantità di cacca di una persona. Le bevande con un contenuto alcolico più elevato possono rallentare il sistema digestivo e le bevande a bassa gradazione alcolica possono accelerarlo .

Le bevande con un contenuto alcolico inferiore includono birra e vino. Dopo aver consumato queste bevande, le persone potrebbero scoprire di aver bisogno di fare la cacca più spesso o più urgentemente. Questo effetto dovrebbe scomparire dopo che l’alcol ha lasciato il loro sistema.

Esercizio

Una revisione del 2017 suggerisce che l’esercizio a bassa intensità può ridurre il tempo necessario affinché il cibo si muova attraverso l’intestino. Ciò potrebbe comportare movimenti intestinali più regolari.

Alcune persone segnalano la necessità di fare la cacca durante o immediatamente dopo l’attività fisica. L’esercizio fisico intenso ha un impatto maggiore sul corpo e può causare i seguenti sintomi:

  • diarrea
  • mal di stomaco
  • nausea

Fatica

Lo stress può avere un impatto significativo sulla funzione intestinale e sulla salute. Esso accelera il movimento del cibo attraverso l’intestino crasso, mentre lo stress persistente potrebbe innescare la necessità di svuotare l’intestino più spesso.

Le persone possono anche segnalare una maggiore necessità di usare il bagno se sperimentano stress o ansia acuta. Ciò è dovuto all’asse intestino-cervello del corpo, la rete che collega il sistema nervoso centrale con i nervi del tratto gastrointestinale (GI). L’asse intestino-cervello è responsabile delle “farfalle” che una persona sente nello stomaco quando è ansiosa.

Diarrea

La definizione di diarrea è di 3 o più feci acquose e sciolte al giorno. Altri sintomi possono includere:

  • un urgente bisogno di usare il bagno
  • perdita di controllo dei movimenti intestinali
  • dolore addominale
  • nausea

La diarrea può verificarsi a seguito di un’infezione virale, batterica o parassitaria. La causa esatta potrebbe non essere ovvia in alcuni casi.

La maggior parte dei casi di diarrea dovrebbe scomparire entro 4 giorni . Nel frattempo, una persona dovrebbe riposare e bere molti liquidi per evitare la disidratazione.

Mestruazioni

Secondo uno studio del 2014, le persone hanno maggiori probabilità di provare dolore addominale e diarrea nei giorni precedenti un periodo.

Le persone che riferiscono sintomi emotivi e affaticamento prima o durante il ciclo avevano maggiori probabilità di manifestare più sintomi gastrointestinali. I ricercatori concludono che ciò potrebbe essere dovuto a percorsi condivisi tra cervello, intestino e ormoni.

Questi sintomi che le persone sperimentano in genere scompaiono una volta terminato il ciclo.

Sindrome dell’intestino irritabile (IBS)

La sindrome dell’intestino irritabile (IBS) è un disturbo gastrointestinale cronico che può causare i seguenti sintomi:

  • crampi allo stomaco
  • gonfiore
  • diarrea
  • stipsi

La causa dell’IBS non è chiara, anche se alcuni possibili motivi includono:

  • ipersensibilità dei nervi all’interno dell’intestino
  • cibo che passa attraverso l’intestino troppo velocemente o troppo lentamente
  • fatica
  • fattori genetici

I fattori scatenanti alimentari comuni per IBS includono:

  • caffeina
  • latticini
  • bevande gassate

Intolleranze alimentari

Le intolleranze alimentari si verificano quando una persona non è in grado di digerire correttamente determinati alimenti. I sintomi includono:

  • diarrea
  • dolore o fastidio addominale
  • nausea
  • vomito

Alcuni esempi di intolleranze alimentari includono:

  • intolleranza al lattosio , in cui una persona non è in grado di scomporre il lattosio nel latte e nei prodotti lattiero-caseari
  • intolleranza al fruttosio , in cui una persona non è in grado di abbattere il fruttosio dello zucchero della frutta
  • sensibilità al glutine non celiaca , in cui una persona non è in grado di scomporre le proteine ​​del glutine nei chicchi di cereali

Morbo di Crohn

La malattia di Crohn è una malattia infiammatoria intestinale (IBD) che causa infiammazione cronica del tratto gastrointestinale.

I sintomi variano da persona a persona, in parte a seconda della parte del tratto gastrointestinale interessata. Alcuni dei sintomi più comuni includono:

  • un urgente bisogno di svuotare le viscere
  • una sensazione di svuotamento intestinale incompleto
  • diarrea persistente
  • stipsi
  • sanguinamento rettale
  • crampi addominali e dolore

Secondo la Crohn’s and Colitis Foundation , non esiste una causa chiara della malattia di Crohn, anche se è probabile che fattori genetici e ambientali abbiano un ruolo.

Trattamento

Il trattamento per la cacca più frequente dipende dalla causa sottostante. Se una persona ha una condizione medica di base, un medico dovrà curarla per alleviare i sintomi.

Tuttavia, le persone possono anche beneficiare di trattamenti più generali.

Ad esempio, le seguenti opzioni potrebbero aiutare qualcuno con diarrea acuta:

  • farmaci antidiarroici da banco (OTC)
  • bevande sportive o soluzioni reidratanti per aiutare a prevenire la disidratazione
  • evitando alcol, caffeina e dolcificanti
  • evitando cibi grassi, piccanti o latticini

Una persona che sospetta che la sua dieta li induca a fare la cacca più frequentemente potrebbe voler tenere un diario alimentare. Questo può aiutarli a riconoscere gli alimenti che possono influenzare le loro abitudini intestinali. Una volta che una persona identifica i propri cibi trigger, dovrebbe evitare o limitare tali alimenti.

Quando vedere un dottore

La necessità di fare la cacca più spesso del solito non è necessariamente motivo di preoccupazione. Tuttavia, una persona dovrebbe consultare un medico se manifesta uno dei seguenti sintomi :

  • dolore addominale
  • diarrea che dura più di 2 giorni
  • fare la cacca 6 o più volte in 24 ore
  • cacca nera o contenente sangue
  • nausea o vomito
  • una febbre di 102 o F o superiore
  • sintomi di disidratazione

Questi sintomi potrebbero indicare un grave problema medico di base.

Prevenzione

Non è sempre possibile fermare i trigger di movimenti intestinali più frequenti. Tuttavia, i seguenti suggerimenti possono aiutare a ridurre il rischio di problemi digestivi.

Aumentare l’assunzione di fibre

Una persona che consuma molte fibre può favorire movimenti intestinali più regolari. Le persone dovrebbero consumare più verdure, cereali integrali e legumi.

È importante aumentare gradualmente l’assunzione di fibre alimentari e bere molta acqua. Questo aiuterà a prevenire la stitichezza.

Ridurre lo stress

Le persone che soffrono di problemi intestinali indotti dallo stress possono trarre beneficio dalle seguenti attività:

  • esercizio
  • meditazione
  • terapia di rilassamento
  • terapia parlante

Praticare una buona igiene

I seguenti suggerimenti possono ridurre il rischio di una persona di contrarre batteri e virus che possono causare disturbi gastrici e diarrea:

  • lavarsi accuratamente le mani dopo le visite al bagno
  • lavarsi accuratamente le mani prima di preparare e mangiare il cibo
  • cuocere accuratamente le carni
  • evitando di condividere oggetti personali, come:
    • posate
    • spazzolini da denti
    • rasoi
    • asciugamani

prospettiva

Un cambiamento nella dieta, nell’esercizio fisico o nei livelli di stress può far sì che le persone abbiano bisogno di fare la cacca più spesso. Questo non dovrebbe essere motivo di preoccupazione se sono altrimenti sani. In genere, le abitudini intestinali di una persona dovrebbero tornare alla normalità entro pochi giorni.

Tuttavia, le persone dovrebbero consultare un medico se la necessità di fare la cacca più spesso accompagna altri sintomi, come dolore addominale, diarrea o febbre. Questi potrebbero indicare una condizione medica di base che richiede un trattamento.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Malattie autoimmuni: tutto ciò che devi sapere

Cosa sapere sul gas nello stomaco