in

Gli alimenti migliori e peggiori per l’IBS

Una dieta a basso contenuto di FODMAP può controllare i sintomi


Se hai la sindrome dell’intestino irritabile (IBS) , sapere cosa mangiare può sembrare il Santo Graal. Per alcuni pazienti, la giusta dieta, insieme all’attenzione all’esercizio fisico, può controllare i sintomi senza farmaci.

La dietista e ricercatrice Gail Cresci, PhD, RD , dice che spesso raccomanda una dieta speciale di alimenti facilmente digeribili, chiamata dieta a basso contenuto di FODMAP, che troverai di seguito descritta.

FODMAP sta per “oligo-, di- e monosaccaridi e polioli fermentabili” – un boccone da dire, ma in termini più comuni, i FODMAP sono carboidrati che potrebbero non essere digeriti o assorbiti bene, spiega il dott. Cresci. I carboidrati non digeriti vengono quindi metabolizzati dai batteri intestinali per produrre gas in eccesso, che porta a dolori addominali, diarrea e / o costipazione.

Quali cibi limitare (e buoni sostituti)

Ecco una ripartizione di quali alimenti * limitare * quando stai seguendo una dieta a basso contenuto di FODMAP, oltre ad alcuni sostituti suggeriti:

  • Il lattosio si trova nel latte e in altri latticini morbidi come la ricotta, la crema di formaggio, il gelato e la panna acida. Chiunque può sopportare una quantità molto piccola di lattosio, ma se mangi più di quanto il tuo intestino possa sopportare, avrai gas e dolore addominale. Circa la metà della popolazione nasce con bassi livelli di lattasi, che metabolizza il lattosio alimentare.
    Cosa mangiare invece:prova latte senza lattosio, latte di avena, latte di riso o latte di soia come buone alternative al latte vaccino, così come yogurt senza lattosio. Per il formaggio, prova uno di questi tre: formaggi a pasta dura, brie e camembert. Hai bisogno di burro? Scegli invece l’olio d’oliva.
  • I frutti contengono lo zucchero fruttosio, che può causare problemi a chi soffre di IBS. Il fruttosio è particolarmente ricco di mele e pere e piuttosto alto di anguria, drupacee, frutta concentrata, frutta secca e succhi di frutta. I frutti con livelli inferiori di fruttosio includono banane, agrumi, uva e bacche.
    Cosa mangiare invece: mangia frutta a basso contenuto di fruttosio, come banana, mirtillo, boysenberry, melone, mirtillo rosso, uva, arancia, limone, lime, kiwi e fragola.
  • Alcune verdure causano gas e abitudini intestinali anormali. Evita le verdure crocifere come broccoli, cavolfiori, cavoli, insalata di cavolo e crauti. Inoltre, limitare i carciofi, i cavoletti di Bruxelles, le cipolle, gli scalogni, i porri e gli asparagi.
    Cosa mangiare invece: le verdure che sono buone da mangiare includono melanzane, fagiolini, sedano, carote, spinaci, patate dolci, patate dolci, zucchine e zucca. Puoi esaltare i sapori di queste verdure con le erbe. Sulla lista sicura troverai: basilico, peperoncino, coriandolo, zenzero, citronella, maggiorana, menta, origano, prezzemolo, rosmarino e timo.
  • I legumi , o fagioli , sono spesso chiamati il ​​”frutto musicale” perché contengono saccaridi indigeribili. Fagioli al forno, ceci, lenticchie e soia hanno quantità elevate. Quindi i pazienti con IBS dovrebbero evitarli o mangiarli in quantità molto piccole.
    Cosa mangiare invece: Pur non essendo esattamente un sostituto dei fagioli, puoi gustare riso, avena, polenta, miglio, quinoa e tapioca. Inoltre, finché non hai la celiachia, puoi mangiare glutine con una dieta a basso contenuto di FODMAP, che è un’inesattezza di alcuni grafici.
  • Anche i polioli , sostituti dello zucchero presenti nelle gomme e nelle caramelle senza zucchero, possono causare problemi. Evitali, inclusi sorbitolo, mannitolo, isomalto, maltitolo e xilitolo.
    Cosa mangiare invece: Va benissimo mangiare (con moderazione, ovviamente) buoni zuccheri vecchio stile, altri dolcificanti artificiali che non finiscono in “ol” (come NutriSweet® e Splenda®) e sostituti del miele (sciroppo d’acero , melassa e sciroppo dorato).

Il miglior trattamento per l’IBS

A volte l’IBS viene trattata con farmaci, ma un cambiamento nella dieta è la prima cosa che proviamo. Uno stile di vita sano, con una dieta a basso contenuto di grassi, esercizio fisico ed evitare alcol e fumo di sigaretta, spesso fa una grande differenza. Per le persone che hanno ancora bisogno di aiuto, diete speciali come una dieta a basso contenuto di FODMAP possono fornire sollievo.

“Mentre la dieta a basso contenuto di FODMAP è spesso difficile da seguire per molti, spesso vale la pena vedere se allevia i sintomi”, afferma il dott. Cresci. Lavorare con un dietista registrato può aiutarti a fare le migliori scelte alimentari e mantenere una dieta equilibrata.

Il medico potrebbe scoprire che anche i farmaci sono necessari per tenere a bada i sintomi. Queste terapie includono farmaci anticolinergici, che calmano gli spasmi, e antidepressivi per ridurre lo stress.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Cosa sta causando il tuo dolore addominale inferiore?

Sintomi dell’endometriosi: bandiere rosse o aree grigie?