in

Muco nelle feci: cosa è normale e cosa non lo è

Il muco è prodotto naturalmente dal tratto gastrointestinale, ma se lo vedi nelle feci può essere un segno di infezione o infiammazione.

Se prendi un’abitudine regolare di sbirciare la tua cacca – cosa che in realtà ti incoraggiamo a fare come una di quelle buone abitudini igieniche – allora potresti, a volte, vedere una piccola quantità di muco nella toilette o dopo aver asciugato. Dopo tutto, i nostri corpi producono naturalmente muco, una sostanza simile al bianco d’uovo che funge da rivestimento protettivo per il tratto gastrointestinale (GI) e altri organi, spiega Shawn Khodadadian, MD, gastroenterologo in uno studio privato a New York City.

La maggior parte di quel muco rimane nel tratto gastrointestinale e ciò che sfugge al corpo è solitamente troppo insignificante per essere visto ad occhio nudo. Tuttavia, poiché la produzione di muco aumenta con l’irritazione o l’infiammazione del tratto gastrointestinale, non è una cattiva idea fare ulteriori ricerche se vedi muco nelle feci. Alcune cause sono di breve durata e possono risolversi da sole, ad esempio se hai avuto un attacco di diarrea o costipazione.

Tuttavia, ogni volta che vedi una grande quantità di muco nelle feci o se il muco è persistente per un periodo di giorni e / o è accompagnato da diarrea, dolore o sangue, sarebbe una buona idea consultare il medico, consiglia il dottor Khodadadian. Ecco alcuni dei motivi più comuni per il muco nelle feci, che vanno da un lieve virus dello stomaco a condizioni croniche come la sindrome dell’intestino irritabile (IBS).

Potresti avere un’intolleranza alimentare

Alcune persone si sentono male dopo aver mangiato determinati cibi, ma i sintomi non indicano una condizione più grave come la celiachia (ne parleremo più avanti) e non è considerata una vera allergia alimentare. Questo è noto come intolleranza alimentare. (Ecco la differenza tra un’intolleranza alimentare e un’allergia alimentare ).

Le persone con intolleranze alimentari possono sperimentare muco nelle feci dopo aver mangiato il cibo a cui sono intolleranti, secondo Jeffery Nelson, medico chirurgo del colon e del retto e direttore chirurgico presso il Center for Infiammatory Bowel and Colorectal Diseases al Mercy Hospital di Baltimora.

Ciò è particolarmente vero per le persone che hanno un’intolleranza al lattosio , che è un’incapacità di digerire uno zucchero presente nel latte e altri prodotti lattiero-caseari, o che hanno un’intolleranza al glutine non celiaca , che è una reazione al glutine, alle proteine ​​presenti nel grano e altri cereali, ma anche in tracce in molti altri tipi di alimenti (e anche in alcuni integratori).

Quando il muco nelle feci è associato a un’intolleranza alimentare, è comune sperimentare anche aumento della flatulenza, disturbi addominali e diarrea insieme ad esso.

Potresti avere un’infezione intestinale

Le infezioni intestinali o gli insetti dello stomaco possono essere causati da una varietà di batteri, virus e parassiti. Possono essere trasmessi in vari modi, incluso tramite cibo, acqua, contatto con persone infette, contatto con qualcosa che una persona infetta ha toccato o contatto con animali, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC). Le infezioni intestinali che causano la gastroenterite, un’infiammazione di qualsiasi parte del tratto gastrointestinale, sono le più probabili presentarsi con il muco nelle feci, ma tendono anche ad avere altri sintomi come nausea, diarrea e crampi. Alcune delle possibili cause di infezioni includono:

  • Batteri Campylobacter , che causano la diarrea del viaggiatore. I germi possono essere trasmessi tramite acqua non trattata, oltre all’ingestione di alimenti contaminati o al contatto con animali infetti.
  • Shigella (che causa la shigellosi), un tipo di batterio estremamente contagioso che causa la diarrea. Il germe può essere trasmesso attraverso superfici contaminate o mangiando o bevendo cibo o acqua contaminati.
  • Il tricocefalo, un parassita che infetta fino a 795 milioni di persone nel mondo, si trasmette tramite l’ingestione delle uova del parassita. Le uova possono essere sparse dalla mano alla bocca dopo aver toccato una superficie contaminata ed è più comune nelle aree in cui l’igiene è scarsa e vi è il rischio di contatto con il suolo contaminato da feci umane.
  • I batteri della Salmonella causano una delle forme più comuni di intossicazione alimentare, la salmonellosi. Mangiare cibo contaminato con feci animali può essere il colpevole, così come maneggiare alcuni animali domestici o animali senza lavarsi le mani in seguito, come i rettili.
  • Il norovirus, un altro comune germe che causa vomito e diarrea, può essere diffuso da cibo o acqua contaminati, dal contatto diretto con una persona contaminata, nonché dall’uso di mani non lavate per mangiare o toccarsi la bocca dopo il contatto con una superficie contaminata.

Potresti avere la sindrome dell’intestino irritabile

La sindrome dell’intestino irritabile , nota anche come IBS, tende a essere diagnosticata quando i sintomi gastrointestinali persistenti o cronici non possono essere spiegati con nessun’altra diagnosi. Questi sintomi includono:

  • Diarrea
  • Stipsi
  • Crampi allo stomaco
  • Dolore addominale
  • Gonfiore

È noto che l’IBS aumenta la produzione di muco nei pazienti il ​​cui disturbo principale è la diarrea (al contrario della stitichezza ), secondo il gastroenterologo Jeffrey Hoberman, MD, a San Antonio, in Texas.

Tuttavia, la presenza di muco nelle feci insieme ad altri sintomi di IBS può anche essere un segno di altre condizioni più gravi, come la malattia infiammatoria intestinale.

Potresti avere una malattia infiammatoria intestinale

La malattia infiammatoria intestinale (IBD) si riferisce a due condizioni, il morbo di Crohn e la colite ulcerosa , che sono caratterizzate da infiammazione cronica del tratto gastrointestinale.

A differenza dell’IBS, le malattie infiammatorie intestinali sono condizioni autoimmuni che possono causare infiammazioni e danni all’intestino. Sebbene possano causare alcuni sintomi che possono sembrare IBS (inclusi disturbi allo stomaco e diarrea), le malattie infiammatorie intestinali sono disturbi distinti e comportano trattamenti diversi.

Se si verificano muco nelle feci insieme ad altri sintomi in corso come crampi e diarrea o stitichezza, il medico può prendere in considerazione la possibilità di una malattia infiammatoria intestinale, dice il dottor Hoberman, soprattutto se si verificano anche perdita di peso, febbre e sintomi di anemia.

Le malattie infiammatorie intestinali a volte possono essere diagnosticate con la diagnostica per immagini mentre l’IBS non può.

Potresti avere la celiachia

Un’altra possibile causa di muco nelle feci è la celiachia, secondo Kavita Shanker-Patel, MD, un medico di famiglia del Northwestern Central DuPage Hospital di Chicago. La celiachia è una condizione autoimmune relativamente rara in cui l’ingestione di quantità anche minime di glutine innesca una risposta immunitaria che danneggia l’intestino tenue.

I sintomi della celiachia includono dolore, crampi, diarrea, affaticamento, dolori articolari e problemi con l’assorbimento di grassi e altri nutrienti, che possono causare malnutrizione e feci pallide e color argilla .

Potresti avere la diverticolite

Un’altra possibile spiegazione per la comparsa di muco nelle feci potrebbe essere la diverticolite . Nella diverticolite, i punti deboli profondi nella parete dell’intestino (di solito ma non sempre l’intestino crasso) erniano e formano sacche che sporgono dall’intestino. Queste tasche sono chiamate diverticoli  e non causano sintomi a meno che non vengano infettate, che è nota come diverticolite.

Uno dei sintomi della diverticolite, oltre a dolore addominale, costipazione, diarrea e sanguinamento rettale, è il muco nelle feci. (Controlla gli alimenti che potrebbero aiutare a prevenire le riacutizzazioni della diverticolite .)

Potresti avere un disturbo anale

L’ano è l’ultima parte del tratto gastrointestinale attraverso cui passano le feci prima che escano dal corpo. I seguenti disturbi dell’ano possono causare la comparsa di muco sulle feci, insieme al sangue rosso, secondo il gastroenterologo di Austin, in Texas, Harry Thomas, MD:

  • Ragade anale, che è una fessura o una lacerazione nel rivestimento della parete anale
  • Ascesso anale, che è una raccolta gonfia di pus vicino all’ano
  • Fistola anale, che è uno stretto passaggio simile a un tunnel lasciato dopo il drenaggio di un ascesso anale
  • Emorroidi, che sono vasi sanguigni gonfiati nell’ano. Quando le emorroidi si gonfiano, potresti vedere una scarica sanguinante, ma è anche probabile che tu provi dolore quando allevi le viscere.

Potresti avere la fibrosi cistica

La fibrosi cistica è una condizione genetica spesso associata alla secrezione di muco, spiega il dott.Shanker-Patel, sebbene non solo dal tratto gastrointestinale, ma anche dalle vie respiratorie e persino dal tratto riproduttivo Viene tipicamente diagnosticato durante l’infanzia perché può avere un impatto importante sui sistemi digestivo e respiratorio e può essere potenzialmente pericoloso per la vita.

Le persone con fibrosi cistica possono anche presentare feci grasse , particolarmente maleodoranti . La fibrosi cistica è relativamente rara e colpisce circa 30.000 persone negli Stati Uniti.

Potresti avere un cancro al colon o al retto

Il muco nelle feci a volte può essere un sintomo di cancro al colon , afferma il dott.Shanker-Patel. Tuttavia, il muco nelle feci è solo uno dei numerosi sintomi che potrebbero essere osservati in caso di cancro al colon. (Qui ci sono altri 6 sintomi di cancro al colon di cui essere a conoscenza.)

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Tipi di cacca e cosa può dirti il ​​tuo sgabello sulla tua salute

Perché ho la cacca gialla? 9 motivi più comuni