in

9 sintomi di fegato grasso a cui devi prestare attenzione

La steatosi epatica non alcolica è la malattia del fegato più comune in America. Se hai uno di questi sintomi del fegato grasso, consulta immediatamente il medico.

Cos’è la steatosi epatica?

La malattia del fegato più comune negli Stati Uniti, la steatosi epatica non alcolica (NAFLD) è un accumulo di grasso in eccesso nelle cellule del fegato, che occupa dal 5 al 10% dell’intero organo, secondo l’American College of Gastroenterology. In genere, il consumo eccessivo di alcol è una delle principali cause di accumulo di grasso nel fegato, ma quelli con NAFLD potrebbero non bere molto alcol. Circa 80-100 milioni di persone negli Stati Uniti hanno la malattia, secondo la Mayo Clinic . Harmeet Malhi, MD, gastroenterologo presso la Mayo Clinic, afferma che è la principale causa di malattie epatiche croniche in tutto il mondo. Sebbene non provochi danni permanenti, la NAFLD può progredire fino alla steatoepatite non alcolica (NASH), che può provocare cirrosi (cicatrici irreversibili del fegato) o cancro del fegato.

La NAFLD è asintomatica, il che significa che di solito non presenta sintomi fisici. Tuttavia, dovresti consultare il tuo medico se hai uno dei seguenti fattori di rischio. I medici possono utilizzare una varietà di fattori per diagnosticare la condizione, come esami del sangue, un’ecografia o una scansione addominale o una biopsia epatica. Assicurati di evitare queste abitudini che stanno segretamente danneggiando il tuo fegato .

Tendi ad essere un mangiatore incontrollato

Uno dei primi sintomi di steatosi epatica è il binge eating, ovvero avere sempre fame o un intenso desiderio di zuccheri. Queste abitudini alimentari si aggiungono solo al grasso che si sta già accumulando nel fegato. “Dobbiamo essere consapevoli di ciò che mangiamo perché siamo ciò che mangiamo” , afferma Rohit Loomba , MD, direttore del Centro di ricerca NAFLD presso l’Università della California a San Diego. “E se consumiamo calorie in eccesso, soprattutto calorie ricche di zucchero o ricche di carboidrati, per un lungo periodo di tempo, avrà conseguenze negative”. Raccomanda di tenere un registro alimentare di ciò che mangi ogni giorno per monitorare l’assunzione di zuccheri e grassi. Questo ti aiuterà a vedere se le tue abitudini alimentari sono qualcosa a cui devi prestare attenzione. Questi sono segni che il tuo fegato è in grossi guai .

Immagazzini il peso nella pancia

Le persone in sovrappeso corrono un rischio maggiore di NAFLD. Poiché il tasso di obesità negli americani è in aumento – più di un terzo della popolazione è obesa – la minaccia è più diffusa che mai. Il dottor Loomba avverte che il grasso viscerale (il tipo immagazzinato nell’addome che ti dà un grande intestino) è una grande preoccupazione. “Man mano che l’indice di massa corporea aumenta e le persone passano da un BMI di 30 a 35 a 40, la prevalenza della steatosi epatica non alcolica inizia a salire”, afferma. “Stiamo scoprendo che il grasso viscerale si correla bene con il grasso del fegato, specialmente negli adulti di mezza età e nei giovani.”

Hai il colesterolo alto

Livelli elevati di grassi nel sangue, trigliceridi o colesterolo LDL (“cattivo”), possono segnalare che c’è troppo grasso nel fegato. “Il colesterolo che misuriamo nel sangue è principalmente un prodotto di ciò che esce dal fegato”, spiega il dott. Loomba. Il fegato produce il colesterolo da solo e lo fa circolare nel flusso sanguigno, ma quando mangiamo cibi ricchi di grassi saturi e trans, rilascia più grassi e aumenta i livelli di colesterolo. Chiedi al tuo medico di controllare spesso i tuoi livelli di colesterolo per assicurarti che non siano uno dei segni del fegato grasso a cui devi prestare attenzione. Ecco 9 semplici abitudini che possono ridurre il rischio di malattie del fegato .

Ti è stato diagnosticato il diabete di tipo 2

Se hai il diabete, il dottor Loomba dice che fare il test per NAFLD dovrebbe essere una delle principali priorità mediche. In uno studio del 2016, lui e altri ricercatori dell’UC-San Diego hanno testato 100 diabetici di tipo 2 che non presentavano altri sintomi di steatosi epatica. Tutti loro hanno ricevuto una risonanza magnetica del fegato. I risultati hanno mostrato che il 65% dei partecipanti aveva la NAFLD e non lo sapeva nemmeno.

La tua pressione sanguigna è alle stelle

Quando i ricercatori tedeschi hanno analizzato i dati di oltre 3.000 individui, hanno scoperto che quelli con NAFLD avevano tre volte più probabilità di avere ipertensione rispetto a quelli che non avevano la malattia. Il monitoraggio della pressione sanguigna e il mantenimento della salute del cuore, in generale, è particolarmente importante se si ha o si pensa di avere una malattia del fegato. I problemi cardiovascolari sono la principale causa di morte nelle persone che hanno NAFLD, afferma il dottor Malhi.

Un altro membro della famiglia ha una malattia del fegato grasso

Il dottor Loomba ei suoi colleghi hanno recentemente condotto uno studio su 25 famiglie che hanno una storia di cirrosi NASH. Hanno scoperto che il rischio di questa fase avanzata della NAFLD è 13 volte maggiore se anche un membro della famiglia ha avuto la malattia. Questo è uno studio in corso, ma altre ricerche familiari hanno prove che alcune persone possono essere anche geneticamente predisposte a questa malattia. Potresti avere questa malattia del fegato “silenziosa” e nemmeno saperlo.

Sei sempre stanco

La NAFLD non presenta sintomi fisici, il che rende praticamente impossibile l’identificazione senza esami del sangue o biopsia epatica, spiega il dottor Loomba. Tuttavia, una volta che si evolve in cirrosi, potresti iniziare a manifestare sintomi comuni come stanchezza e debolezza. Poiché gli effetti della cirrosi sono permanenti e potrebbero portare al cancro, è importante visitare immediatamente il medico se si sviluppano questi sintomi di fegato grasso e si ha uno dei precedenti fattori di rischio.

Hai dolore all’addome in alto a destra

Le persone con NAFLD a volte hanno dolore appena sotto le costole sul davanti destro, ma è un sintomo che di solito non si manifesta a meno che non si siano sviluppate NASH o cirrosi. A questo punto, il liquido può accumularsi nell’addome (chiamato ascite) e può causare dolore. Se il liquido viene infettato, però, avvertirai quasi sicuramente dolore, spesso con febbre e brividi, e dovrai chiamare il tuo medico o andare al pronto soccorso. Un problema di pancia meno grave che può derivare dalla cirrosi è una perdita di appetito. Assicurati di sapere come i farmaci contro il reflusso acido potrebbero rovinare il tuo fegato .

Stai vivendo confusione

La confusione può anche essere aggiunta all’elenco dei sintomi del fegato grasso che si manifestano più tardi nella malattia. Poiché il fegato non è in grado di metabolizzare correttamente, le tossine che normalmente espelle entrano nel flusso sanguigno e possono spostarsi nel cervello. Se la tua confusione peggiora o diventi disorientato, contatta immediatamente il medico. Tieni d’occhio questi  8 segni di cancro al fegato che non dovresti mai ignorare.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

8 normali motivi per cui la pancia è gonfia (e 4 volte di cui preoccuparsi)

7 segni sottili che potresti avere la colite ulcerosa