in

Cosa devi sapere sulla dieta della diverticolite per evitare riacutizzazioni

La dieta per diverticolite è più una progressione di un normale programma alimentare, ma ti guarirà e preverrà future fiammate.

Cos’è la diverticolite?

Probabilmente hai sentito dire che seguire una dieta ricca di fibre e fare molto esercizio fisico sono aspetti importanti di uno stile di vita sano. Non solo queste cose possono scongiurare l’aumento di peso e le malattie, ma possono anche aiutare la digestione, che aiuta a mantenere sani l’intestino crasso e il colon. Quando le persone non seguono queste raccomandazioni per il benessere, può rendere più difficile il passaggio delle feci, il che sottolinea il colon. Di conseguenza, possono formarsi diverticoli o piccole sacche sporgenti.

Secondo la US National Library of Medicine , circa il 50% delle persone di età superiore ai 60 anni ha i diverticoli. Mentre alcune persone potrebbero non essere mai a conoscenza delle piccole sacche nel loro intestino crasso, altre persone possono sviluppare diverticolite , una condizione che si verifica quando i diverticoli si infiammano o si infettano. La diverticolite può causare forti dolori addominali , distensione dello stomaco, febbre, brividi, nausea e costipazione . E nei casi più gravi, la diverticolite può portare a sanguinamento, lacrime o blocchi nel tratto digestivo, afferma Sarah Koszyk , RDN, dietista e nutrizionista sportiva registrata a San Francisco, in California. Vedi se ti relazioni a uno qualsiasi di questi 8 segni silenziosi di diverticolite .

Anche se tutto questo sembra un po ‘spaventoso, se lo affronti all’inizio, il trattamento della diverticolite può essere piuttosto semplice. Alla maggior parte dei pazienti verranno prescritti farmaci e verrà detto di andare a riposo intestinale, che include una dieta speciale per la diverticolite, spiega Koszyk. “Una dieta per diverticolite riduce il numero di movimenti intestinali che un paziente avrà, il che dà all’infiammazione la possibilità di diminuire”, spiega Koszyk. Potresti anche voler saperne di più su queste 8 diete da considerare se hai problemi digestivi.

Continua a leggere per scoprire quali alimenti sono sicuri da mangiare durante ogni fase della dieta, quali sono i migliori da evitare e come prevenire future riacutizzazioni di diverticolite.

Avvio di una dieta per diverticolite

Dopo che ti è stata diagnosticata la diverticolite, il tuo medico probabilmente prescriverà una dieta liquida chiara. Sebbene sia molto restrittivo e non esattamente divertente da seguire, è progettato per dare riposo al tuo sistema digestivo, il che può aiutare ad alleviare alcuni dei tuoi sintomi fastidiosi.

“Durante una riacutizzazione, seguire la giusta dieta è essenziale. L’obiettivo è diminuire la massa fecale. Più velocemente viene fatto, più rapidamente l’infiammazione diminuirà “, dice Koszyk. Per riferimento futuro, ecco 18 alimenti che combattono l’infiammazione .

Poiché una dieta liquida chiara non fornisce calorie o nutrienti adeguati, il tuo medico o nutrizionista prescriverà probabilmente una dieta completamente liquida o una dieta povera di fibre non appena puoi tollerarla.

Cosa puoi avere con una dieta liquida chiara

Nutrizione e alimentazione sana, il tuo medico potrebbe consigliare cose come:

  • Brodo di pollo, verdura o ossa
  • Chip di ghiaccio
  • acqua
  • Gelatina normale
  • Caramelle dure di colore chiaro
  • Succo di colore chiaro (come succo di mela o ananas)
  • Limonata filtrata

Alimenti da evitare con una dieta liquida chiara

Per dare al tuo sistema digestivo il tempo di guarire, è fondamentale attenersi a una dieta liquida chiara. Evita i brodi con verdure, riso o pezzi di pasta e assicurati di goderti il ​​tuo tè senza panna, crema o latte. Evitare anche succhi e limonate con polpa. (A proposito, seguirai lo stesso tipo di piano quando ti prepari per una colonscopia .)

La seconda fase della dieta diverticolite

Dopo aver trascorso alcuni giorni con una dieta liquida chiara, il tuo medico probabilmente ti trasferirà a una dieta liquida completa. Questa fase della dieta per la diverticolite consiste in liquidi consentiti nella dieta liquida chiara insieme a cose come latte, budino, zuppe dense e cereali cotti.

Alimenti da mangiare con una dieta liquida completa

Prima di apportare modifiche alla tua dieta, consulta sempre un medico.Un gastroenterologo potrebbe dirti di mangiare i seguenti alimenti quando intraprendi una dieta completamente liquida:

  • Bevande, compreso latte, sostituti del latte e succhi di frutta e verdura
  • Gelato liscio, sorbetto e yogurt gelato
  • Yogurt senza frutta (E quello yogurt ti aiuterà a sentirti meglio con questa dieta!)
  • Budino
  • Crema di grano
  • Crema di riso
  • Burro, margarina e oli
  • Ice pops senza pezzi di frutta aggiunti
  • Brodi e zuppa di pomodoro
  • Integratori alimentari liquidi (assumere solo se consigliato)

Alimenti da evitare con una dieta completamente liquida

Fino a quando il tuo medico non consiglia diversamente, evita cibi ricchi di fibre, come noci e semi, frutta e verdura intere e cereali integrali ricchi di fibre come cereali, riso integrale e pane integrale, dice  Alissa Rumsey . RD, un dietista registrato a New York City. Per fortuna, dopo alcuni giorni che seguono questa parte della dieta della diverticolite, probabilmente sarai presto in grado di consumare cibi più solidi.

La terza fase di una dieta per diverticolite

“Una volta che inizi a sentirti meglio, chiedi al tuo medico se puoi iniziare lentamente a reintrodurre alcuni cibi solidi a basso contenuto di fibre nella tua dieta”, dice Rumsey. “Questo ti consente di vedere se la tua riacutizzazione è migliorata o se devi ancora evitare la fibra”. Quando finalmente riprendi una dieta ricca di fibre, proteggi la pancia evitando questi errori comuni .

Alimenti da mangiare con una dieta povera di fibre

Oltre a tutte le cose che hai mangiato come parte della tua dieta completamente liquida, il tuo medico potrebbe consigliarti cose come:

  • Frutta in scatola o cotta (salsa di mele o pesche in scatola)
  • Verdure in scatola o cotte
  • Uova, pesce e pollame (vi siete mai chiesti perché gli americani refrigerano le uova ma gli europei no ?)
  • Pane bianco raffinato
  • Cereali a basso contenuto di fibre (meno di 3 grammi di fibre per porzione)
  • Formaggio
  • Riso bianco, pasta e noodles

Alimenti da evitare con una dieta povera di fibre

A causa del loro alto contenuto di fibre, Rumsey afferma che è meglio rimuovere le bucce da frutta e verdura. Consiglia anche di mangiare prodotti cotti o in scatola invece delle varietà crude poiché tendono ad avere meno fibre. Altre cose ad alto contenuto di fibre da saltare includono noci e semi, legumi e cereali integrali, dice Rumsey.

Evitare future riacutizzazioni di diverticolite

Dopo aver iniziato a sentirsi meglio, chiedi al tuo medico o dietista se sei pronto per aggiungere più fibre alla tua dieta. “Se ottieni il via libera, dovresti aumentare lentamente l’assunzione di fibre fino a raggiungere i 25-35 grammi raccomandati al giorno”, consiglia Rumsey.

Sebbene non siano noti alimenti specifici per scatenare attacchi di diverticolite e nessuna dieta particolare è stata dimostrata per prevenire gli attacchi, Koszyk afferma che seguire una dieta ricca di fibre può aiutare. “Il consumo di frutta, verdura, cereali integrali, legumi, noci e semi può comportare l’aggiunta di massa alle feci che possono aiutarle a passare più facilmente attraverso il corpo su base giornaliera.”

Fare esercizio regolarmente e bere molta acqua può anche aiutare a scongiurare le fiammate incoraggiando i movimenti intestinali. “Quando si consuma una dieta ricca di fibre, le persone dovrebbero anche bere da 80 a 96 once, o da 10 a 12 bicchieri, di acqua al giorno. Questo aiuta gli alimenti ad alto contenuto di fibre a passare più facilmente attraverso il tratto gastrointestinale “, dice Koszyk. Usa questi  13 trucchi geniali per assicurarti di bere abbastanza acqua .

Alcune ricerche indicano anche che il consumo di probiotici può aiutare a prevenire una riacutizzazione. “Sebbene la ricerca sia ancora mista, alcune persone hanno avuto risultati positivi consumando costantemente cibi ricchi di probiotici che contengono colture vive e attive”, afferma Koszyk. Yogurt greco semplice, tempeh, miso e crauti sono tutte fonti potenti, così come questi 7 alimenti che stimolano i batteri intestinali buoni .

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Se prendi farmaci per il reflusso acido, il tuo fegato potrebbe essere in difficoltà

9 Segni che il tuo fegato potrebbe essere in difficoltà