in

Capire la digestione chimica

Quando si tratta di digestione, masticare è solo metà della battaglia. Quando il cibo viaggia dalla bocca al sistema digestivo, viene scomposto dagli enzimi digestivi che lo trasformano in nutrienti più piccoli che il corpo può facilmente assorbire.

Questa ripartizione è nota come digestione chimica. Senza di esso, il tuo corpo non sarebbe in grado di assorbire i nutrienti dai cibi che mangi.

Continua a leggere per saperne di più sulla digestione chimica, incluso come è diversa dalla digestione meccanica.

In che modo la digestione chimica è diversa dalla digestione meccanica?

La digestione chimica e meccanica sono i due metodi che il tuo corpo usa per abbattere gli alimenti. La digestione meccanica comporta il movimento fisico per rendere gli alimenti più piccoli. La digestione chimica utilizza gli enzimi per scomporre il cibo.

Digestione meccanica

La digestione meccanica inizia in bocca con la masticazione, quindi passa alla zangolatura nello stomaco e alla segmentazione nell’intestino tenue. Anche la peristalsi fa parte della digestione meccanica. Questo si riferisce a contrazioni e rilassamenti involontari dei muscoli dell’esofago, dello stomaco e dell’intestino per scomporre il cibo e spostarlo attraverso il sistema digestivo.

Digestione chimica

La digestione chimica coinvolge le secrezioni di enzimi in tutto il tratto digestivo. Questi enzimi rompono i legami chimici che tengono insieme le particelle di cibo. Ciò consente di scomporre il cibo in piccole parti digeribili.

Come lavorano insieme

Una volta che le particelle di cibo raggiungono l’intestino tenue, l’intestino continua a muoversi. Questo aiuta a mantenere le particelle di cibo in movimento e ne espone di più agli enzimi digestivi. Questi movimenti aiutano anche a spostare il cibo digerito verso l’intestino crasso per l’eventuale escrezione.

Qual è lo scopo della digestione chimica?

La digestione comporta l’assunzione di grandi porzioni di cibo e la loro scomposizione in micronutrienti abbastanza piccoli da essere assorbiti dalle cellule. La masticazione e la peristalsi aiutano in questo, ma non rendono le particelle abbastanza piccole. È qui che entra in gioco la digestione chimica.

La digestione chimica scompone diversi nutrienti, come proteine, carboidrati e grassi, in parti ancora più piccole:

  • I grassi si scompongono in acidi grassi e monogliceridi.
  • Gli acidi nucleici si scindono in nucleotidi.
  • I polisaccaridi, o zuccheri carboidrati, si scompongono in monosaccaridi.
  • Le proteine ​​si scompongono in amminoacidi.

Senza la digestione chimica, il tuo corpo non sarebbe in grado di assorbire i nutrienti, portando a carenze vitaminiche e malnutrizione .

Ad alcune persone potrebbero mancare alcuni enzimi utilizzati nella digestione chimica. Ad esempio, le persone con intolleranza al lattosio di solito non producono abbastanza lattasi, l’enzima responsabile della scomposizione del lattosio, una proteina presente nel latte.

Dove inizia la digestione chimica?

La digestione chimica inizia in bocca. Mentre mastichi, le ghiandole salivari rilasciano saliva in bocca. La saliva contiene enzimi digestivi che avviano il processo di digestione chimica.

Gli enzimi digestivi trovati nella bocca includono:

  • Lipasi linguale. Questo enzima scompone i trigliceridi, una specie di grasso.
  • Amilasi salivare. Questo enzima scompone i polisaccaridi, uno zucchero complesso che è un carboidrato.
Quale percorso segue la digestione chimica?

La digestione chimica non si ferma solo agli enzimi in bocca.

Ecco uno sguardo ad alcune delle principali fermate del sistema digestivo che coinvolgono la digestione chimica:

Stomaco

Nello stomaco , le cellule principali uniche secernono enzimi digestivi. Uno è la pepsina, che scompone le proteine. Un altro è la lipasi gastrica, che scompone i trigliceridi. Nello stomaco, il tuo corpo assorbe sostanze liposolubili, come l’aspirina e l’alcol.

Intestino tenue

L’ intestino tenue è un importante sito per la digestione chimica e l’assorbimento di componenti alimentari chiave, come aminoacidi, peptidi e glucosio per l’energia. Ci sono molti enzimi rilasciati nell’intestino tenue e dal vicino pancreas per la digestione. Questi includono la lattasi per digerire il lattosio e la saccarasi per digerire il saccarosio o lo zucchero.

Intestino crasso

L’intestino crasso non rilascia enzimi digestivi, ma contiene batteri che scompongono ulteriormente i nutrienti. Assorbe anche vitamine, minerali e acqua.

La linea di fondo

La digestione chimica è una parte vitale del processo digestivo. Senza di esso, il tuo corpo non sarebbe in grado di assorbire i nutrienti dai cibi che mangi. Mentre la digestione meccanica prevede movimenti fisici, come la masticazione e le contrazioni muscolari, la digestione chimica utilizza gli enzimi per scomporre il cibo.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Comprensione dei problemi di digestione

Come vengono digeriti i carboidrati?