in

Gli enzimi digestivi promuovono la perdita di peso?

Gli enzimi digestivi sono spesso usati per supportare una digestione sana e aumentare l’assorbimento dei nutrienti.

Gli studi dimostrano che possono giovare a condizioni come l’intolleranza al lattosio e la sindrome dell’intestino irritabile (IBS) (1Fonte attendibile, 2Fonte attendibile).

Inoltre, molte persone si chiedono se gli enzimi digestivi potrebbero aiutarli a perdere più peso.

Questo articolo esamina se gli enzimi digestivi possono favorire la perdita di peso.

Cosa sono gli enzimi digestivi?

Gli enzimi digestivi sono composti che aiutano a scomporre gli alimenti in componenti più piccoli che il corpo può assorbire (3Fonte attendibile).

I tre tipi principali sono:

  • Proteasi: scompone le proteine ​​in amminoacidi
  • Lipasi: scompone i lipidi in glicerolo e acidi grassi
  • Amilasi: scompone i carboidrati complessi e gli amidi in zuccheri semplici

Il tuo corpo produce naturalmente enzimi digestivi, ma sono disponibili anche sotto forma di integratore.

Questi integratori sono spesso usati per migliorare condizioni come l’intolleranza al lattosio e altri problemi digestivi come la celiachia e l’ IBS (1Fonte attendibile, 2Fonte attendibile).

RIEPILOGOGli enzimi digestivi aiutano a scomporre proteine, grassi e carboidrati in componenti più piccoli. Sono prodotti naturalmente dal tuo corpo e si trovano anche sotto forma di integratore.

Può influenzare i batteri intestinali

Alcuni studi dimostrano che gli enzimi digestivi possono migliorare la salute del microbioma intestinale, i microrganismi che vivono nel tratto digestivo (4Fonte attendibile).

In uno studio, la somministrazione di enzimi digestivi ai topi ha promosso la colonizzazione di batteri intestinali benefici (5Fonte attendibile).

Inoltre, uno studio in provetta ha dimostrato che l’associazione di un integratore probiotico con enzimi digestivi potrebbe aiutare a proteggere dai cambiamenti nel microbioma intestinale causati dalla chemioterapia e da un tipo di antibiotico (6Fonte attendibile).

È interessante notare che alcuni studi hanno scoperto che il microbioma intestinale può svolgere un ruolo nel controllo del peso (7Fonte attendibile).

In effetti, una revisione di 21 studi ha riportato che il potenziamento dei batteri benefici nell’intestino può ridurre l’indice di massa corporea, la massa grassa e il peso corporeo (8Fonte attendibile).

Detto questo, sono necessari ulteriori studi sugli effetti degli integratori di enzimi digestivi sul controllo del peso negli esseri umani.

RIEPILOGOAlcuni studi in provetta e sugli animali mostrano che gli enzimi digestivi possono migliorare la salute dei batteri intestinali benefici, batteri che possono essere coinvolti nel controllo del peso.

Effetti della lipasi

La lipasi è un enzima digestivo che aumenta l’assorbimento dei grassi nel corpo scomponendoli in glicerolo e acidi grassi liberi (9Fonte attendibile).

Alcuni studi mostrano che l’integrazione con lipasi può ridurre la sensazione di pienezza (10Fonte attendibile, 11Fonte attendibile).

Ad esempio, uno studio su 16 adulti ha scoperto che coloro che assumevano un integratore di lipasi prima di consumare un pasto ricco di grassi hanno riportato una riduzione significativa della pienezza dello stomaco dopo 1 ora, rispetto a un gruppo di controllo (10Fonte attendibile).

D’altra parte, gli inibitori della lipasi – che riducono i livelli di lipasi – sono stati a lungo utilizzati per promuovere il controllo del peso aumentando l’escrezione di grasso (12Fonte attendibile).

Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, aumentare i livelli di lipasi assumendo integratori di enzimi digestivi potrebbe potenzialmente aumentare l’assorbimento dei grassi , contribuendo così all’aumento di peso.

RIEPILOGOLa lipasi può ridurre la sensazione di pienezza. D’altra parte, la diminuzione dei livelli di lipasi può favorire la perdita di peso riducendo l’assorbimento dei grassi.

I migliori tipi

Sebbene la ricerca mostri che gli enzimi digestivi possono o meno aumentare direttamente la perdita di peso, potrebbero migliorare la salute dell’intestino e la digestione.

Possono anche alleviare il gonfiore e promuovere la regolarità, specialmente per quelli con condizioni come IBS (3Fonte attendibile, 13Fonte attendibile).

La maggior parte degli integratori di enzimi digestivi contiene una combinazione di lipasi, amilasi e proteasi. Alcuni tipi contengono anche altri enzimi specifici che possono essere utili se hai difficoltà a digerire determinati ingredienti.

Altri enzimi comuni presenti negli integratori di enzimi digestivi includono:

  • Lattasi: migliora la digestione del lattosio, un tipo di zucchero presente nei latticini
  • Alfa-galattosidasi: aiuta a scomporre i carboidrati complessi in fagioli, verdure e cereali
  • Fitasi: supporta la digestione dell’acido fitico in cereali, noci e legumi
  • Cellulasi: converte la cellulosa, un tipo di fibra vegetale, in beta-glucosio

Gli integratori sono derivati ​​da fonti microbiche o animali. Sebbene gli enzimi digestivi a base animale siano più comuni, gli integratori a base microbica possono essere un’alternativa efficace e adatta ai vegani (14Fonte attendibile, 15Fonte attendibile).

Per garantire la qualità, controlla l’etichetta degli ingredienti ed evita integratori ricchi di riempitivi, additivi e conservanti. Inoltre, opta per integratori che sono stati sottoposti a test di terze parti e sono certificati da organizzazioni come la United States Pharmacopeia (USP).

Assicurati di parlare con il tuo medico prima di assumere un nuovo integratore, soprattutto se soffri di condizioni di salute di base o stai assumendo farmaci.

Inoltre, tieni presente che dovresti sempre assumere enzimi digestivi con il cibo per massimizzare la loro efficacia.

RIEPILOGOLa maggior parte degli enzimi digestivi contiene una combinazione di proteasi, lipasi e amilasi, ma possono anche contenere altri enzimi specifici per promuovere una digestione sana. Gli integratori sono derivati ​​sia da fonti animali che microbiche.

Gli inibitori enzimatici potrebbero supportare la perdita di peso

Mentre gli enzimi digestivi potrebbero non aumentare direttamente la perdita di peso, la ricerca mostra che gli inibitori enzimatici potrebbero.

Gli inibitori degli enzimi digestivi riducono l’assorbimento di alcuni macronutrienti e sono talvolta utilizzati nel trattamento dell’obesità per aumentare la perdita di peso (16Fonte attendibile).

Secondo una revisione di 14 studi, l’integrazione con un inibitore dell’amilasi estratto dai fagioli bianchi può aumentare sia la perdita di peso che la perdita di grasso nell’uomo (17Fonte attendibile).

Un altro studio ha dimostrato che il blocco degli effetti della tripsina , un enzima proteasi che scompone le proteine, riduce il consumo di cibo e l’aumento di peso nei ratti (18Fonte attendibile).

Inoltre, gli inibitori della lipasi vengono utilizzati per ridurre l’assorbimento dei grassi, che potrebbe anche comportare una significativa perdita di peso (19Fonte attendibile, 20Fonte attendibile).

In particolare, l’inibitore della lipasi chiamato orlistat può ridurre l’assorbimento dei grassi del 30%. Lo fa diminuendo la produzione di lipasi nello stomaco e nel pancreas, con conseguente perdita di peso (19Fonte attendibile).

Uno studio su 40 donne obese ha anche scoperto che l’uso a lungo termine di orlistat aumenta i livelli di alcuni ormoni che sopprimono la fame e l’appetito (21Fonte attendibile).

Tuttavia, altri studi hanno scoperto che l’orlistat potrebbe diminuire questi ormoni e accelerare invece lo svuotamento dello stomaco (22Fonte attendibile, 23Fonte attendibile, 24Fonte attendibile).

Oltre a influenzare potenzialmente i livelli ormonali, altri effetti collaterali comuni degli inibitori della lipasi includono diarrea, mal di stomaco e grasso nelle feci (19Fonte attendibile).

RIEPILOGOGli inibitori enzimatici bloccano l’attività degli enzimi digestivi, che potrebbero favorire la perdita di peso e di grasso. Tuttavia, gli studi hanno avuto risultati contraddittori.

La linea di fondo

Gli enzimi digestivi sono sostanze che aiutano a scomporre i macronutrienti in composti più piccoli per favorirne l’assorbimento.

Alcuni studi in provetta e sugli animali mostrano che potrebbero migliorare la salute del microbioma intestinale , il che può influire sul controllo del peso.

D’altra parte, è stato dimostrato che gli inibitori degli enzimi digestivi riducono l’assunzione di cibo e aumentano la perdita di peso e la perdita di grasso.

Sebbene gli integratori di enzimi digestivi possano o meno aumentare direttamente la perdita di peso, potrebbero promuovere una sana digestione e regolarità, specialmente per quelli con determinate condizioni gastrointestinali.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Che cos’è la fermentazione? La verità sui cibi fermentati

5 benefici e usi dell’aceto di cocco