in

Gastroparesi diabetica

La gastroparesi, chiamata anche svuotamento gastrico ritardato, è un disturbo dell’apparato digerente che fa sì che il cibo rimanga nello stomaco per un periodo di tempo superiore alla media.

Ciò si verifica perché i nervi che muovono il cibo attraverso il tratto digestivo sono danneggiati, quindi i muscoli non funzionano correttamente. Di conseguenza, il cibo rimane nello stomaco non digerito.

La causa più comune di gastroparesi è il diabete . Può svilupparsi e progredire nel tempo, specialmente in quelli con livelli di zucchero nel sangue incontrollati.

In questo articolo, tratteremo le basi della gastroparesi, inclusi sintomi, prevenzione e altro.

Sintomi di gastroparesi

I seguenti sono sintomi di gastroparesi:

  • bruciore di stomaco
  • nausea
  • vomito di cibo non digerito
  • pienezza precoce dopo un piccolo pasto
  • perdita di peso
  • gonfiore
  • perdita di appetito
  • livelli di glucosio nel sangue difficili da stabilizzare
  • spasmi allo stomaco
  • reflusso acido

I sintomi della gastroparesi possono essere lievi o gravi, a seconda del danno al nervo vago, un lungo nervo cranico che si estende dal tronco cerebrale agli organi addominali, compresi quelli del tubo digerente.

I sintomi possono divampare in qualsiasi momento, ma sono più comuni dopo il consumo di cibi ricchi di fibre o ricchi di grassi, che sono tutti lenti da digerire.

Fattori di rischio per la gastroparesi

Le donne con diabete hanno un alto rischio di sviluppare la gastroparesi. Altre condizioni possono aggravare il rischio di sviluppare il disturbo, inclusi precedenti interventi chirurgici addominali o una storia di disturbi alimentari.

Malattie e condizioni diverse dal diabete possono causare gastroparesi, come:

  • infezione virale
  • malattia da reflusso acido
  • disturbi della muscolatura liscia

Altre malattie possono causare sintomi di gastroparesi, tra cui:

  • morbo di Parkinson
  • pancreatite cronica
  • fibrosi cistica
  • malattie renali
  • sindrome di Turner

A volte non è possibile trovare alcuna causa nota, anche dopo test approfonditi.

Cause di gastroparesi

Le persone che hanno la gastroparesi hanno danni al nervo vago. Ciò compromette la funzione nervosa e la digestione perché gli impulsi necessari per sfornare il cibo vengono rallentati o fermati. La gastroparesi è difficile da diagnosticare e quindi spesso non viene diagnosticata.

La gastroparesi è più comune nelle persone che hanno livelli di glucosio nel sangue elevati e incontrollati per un lungo periodo di tempo. Lunghi periodi di alta glicemia nel sangue causano danni ai nervi in ​​tutto il corpo.

Livelli di zucchero nel sangue cronicamente alti danneggiano anche i vasi sanguigni che forniscono nutrimento e ossigeno ai nervi e agli organi del corpo. Ciò include il nervo vago e il tratto digestivo, che alla fine portano entrambi alla gastroparesi.

Poiché la gastroparesi è una malattia progressiva e alcuni dei suoi sintomi come il bruciore di stomaco cronico o la nausea sembrano comuni, potresti non renderti conto di avere il disturbo.

Complicazioni della gastroparesi

Quando il cibo non viene digerito normalmente, può rimanere all’interno dello stomaco, causando sintomi di pienezza e gonfiore. Il cibo non digerito può anche formare masse solide chiamate bezoari che possono contribuire a:

  • nausea
  • vomito
  • ostruzione dell’intestino tenue

La gastroparesi presenta problemi significativi per le persone con diabete perché i ritardi nella digestione rendono difficile il controllo della glicemia.

La malattia rende difficile monitorare il processo di digestione, quindi le letture del glucosio possono fluttuare. Se hai letture glicemiche irregolari, condividile con il tuo medico, insieme a qualsiasi altro sintomo che stai riscontrando.

La gastroparesi è una condizione cronica e avere il disturbo può sembrare opprimente.

Passare attraverso il processo di apportare modifiche alla dieta e cercare di controllare i livelli di zucchero nel sangue mentre ci si sente male e nauseati fino al punto di vomitare è estenuante. Quelli con gastroparesi spesso si sentono frustrati e depressi.

Diagnosi

Il medico prenderà in considerazione una serie di fattori prima di diagnosticare una gastroparesi diabetica. Prenderanno in considerazione la tua storia medica e i sintomi ed eseguiranno un esame fisico per verificare la presenza di segni di gastroparesi. I segni potrebbero includere:

  • dolorabilità o dolore addominale
  • disidratazione
  • malnutrizione

Il medico può anche prescrivere esami del sangue o delle urine per verificare eventuali complicanze della gastroparesi. I test di imaging possono anche essere utilizzati per verificare eventuali ostruzioni addominali.

Alcuni altri esami che il medico può eseguire includono l’esofagogastroduodenoscopia o la scintigrafia con svuotamento gastrico.

Un’esofagogastroduodenoscopia può escludere infezioni e rilevare la presenza di cibo rimasto nello stomaco. La scintigrafia dello svuotamento gastrico è uno strumento utilizzato per valutare lo svuotamento gastrico. È considerato il gold standard nella diagnosi della gastroparesi.

Per aiutarti a rimanere al passo con il diabete, ti invieremo suggerimenti su come mangiare in modo saggio, notizie sulle scoperte e altro ancora.

Trattamento della gastroparesi

Il medico probabilmente regolerà anche il regime di insulina secondo necessità. Possono consigliare quanto segue:

  • prendendo insulina più spesso o cambiando il tipo di insulina che prendi
  • assunzione di insulina dopo i pasti, invece che prima
  • controllare frequentemente i livelli di glucosio nel sangue dopo aver mangiato e assumere insulina quando necessario

Il medico sarà in grado di darti istruzioni più specifiche su come e quando assumere l’insulina.

L’elettrostimolazione gastrica è un possibile trattamento per i casi gravi di gastroparesi. In questa procedura, un dispositivo viene impiantato chirurgicamente nell’addome. Fornisce impulsi elettrici ai nervi e ai muscoli lisci della parte inferiore dello stomaco. Questo può ridurre la nausea e il vomito.

Nei casi più gravi, chi soffre di gastroparesi a lungo termine può utilizzare tubi di alimentazione e cibo liquido per la nutrizione.

Consigli dietetici per la prevenzione della gastroparesi

Le persone con gastroparesi dovrebbero evitare di mangiare cibi ricchi di fibre e grassi, poiché richiedono più tempo per essere digeriti. Questi includono:

  • cibi crudi
  • frutta e verdura ad alto contenuto di fibre come i broccoli
  • latticini ricchi, come latte intero e gelato
  • bevande gassate

I medici raccomandano anche di consumare pasti più piccoli durante il giorno e cibi misti, se necessario. È importante anche mantenersi adeguatamente idratati, soprattutto se si vomita.

Porta via

Non esiste una cura per la gastroparesi: è una condizione cronica. Ma può essere gestito con successo con cambiamenti nella dieta, farmaci e un adeguato controllo della glicemia. Dovrai apportare alcune modifiche, ma puoi continuare a condurre una vita sana e appagante.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...

0

Perché la decisione di Netflix di ridurre il fumo sullo schermo è importante?

Il secondo trimestre: costipazione, gas e bruciore di stomaco