in

Gli effetti a lungo termine di C. Diff

C. diff ” è un nome abbreviato di un tipo di batteri infettivi chiamato Clostridioides difficile (precedentemente noto come Clostridium difficile Questo è un germe che vive nell’intestino, si diffonde nelle feci e può causare diarrea grave e pericolosa. Negli Stati Uniti, ci sono quasi 500.000 infezioni da C.

diff (CDI) segnalate ogni anno.

Questo articolo discute il recupero da C. diff, i problemi che possono sorgere dopo che CDI è guarito, che si occupa di una recidiva di CDI e come migliorare la qualità della vita dopo CDI.

Cos’è C. Diff?

Chiunque può ammalarsi di batteri C. diffC. diff produce spore che vengono versate nelle feci e possono vivere sulle superfici fino a cinque mesi, anche dopo la pulizia con disinfettanti.3 Una volta sulle mani, il batterio entra nel tuo corpo attraverso la bocca e viaggia attraverso il tratto digestivo fino all’intestino (via fecale / orale).

I sintomi più comuni di un’infezione da C. diff sono:

  • Diarrea (spesso acquosa e con un forte odore)
  • Dolori addominali e crampi
  • Nausea/vomito
  • Febbre
  • Tenerezza della pancia o gonfiore (se grave infezione)

C. diff si diffonde facilmente da persona a persona. Può anche essere raccolto toccando superfici contaminate. È una comune infezione acquisita in ospedale (HAI). Essere in una struttura sanitaria come un ospedale o una casa di cura aumenta il rischio di un’infezione da C. diff.

Fattori di rischio

I principali fattori di rischio per lo sviluppo dell’infezione da C. diff sono:

  • Assunzione di antibiotici
  • Avere un sistema immunitario indebolito (trattamento del cancro, virus dell’immunodeficienza umana, alcuni farmaci)
  • Essere più anziani (età superiore ai 65 anni)
  • Risiedere in un ambiente di vita comunitaria, come le case di cura
  • Avendo avuto una precedente infezione da C. difficile
  • Avere una malattia infiammatoria intestinale (IBD)5
  • Aver subito un intervento chirurgico che coinvolge l’intestino

Vita dopo C. Diff

Il più delle volte, le persone svilupperanno sintomi di C. diff dopo aver assunto antibiotici per un’infezione diversa. Gli antibiotici, che sono farmaci per uccidere i batteri infettivi, a volte uccidono anche i batteri intestinali normali e sani. L’ambiente nell’intestino si sbilancia e i batteri “cattivi” come C. diff sono in grado di aumentare.

Il trattamento per C. diff è generalmente efficace. La maggior parte delle persone migliora in circa due settimane, ma alcuni hanno una recidiva dell’infezione dopo essere migliorati. Per alcune persone, i problemi fisici, emotivi e finanziari possono persistere anche dopo che l’infezione da C. diff è stata risolta.

La tua esperienza sarà unica, ma il tuo team medico può aiutarti a navigare attraverso il recupero e ad affrontare eventuali problemi a lungo termine legati alla tua malattia.

Problemi fisici

Assicurati di informare il tuo medico di qualsiasi diarrea che si verifica, soprattutto dopo l’assunzione di antibiotici. L’identificazione precoce dell’infezione da C. diff è importante in modo da poter iniziare il trattamento. Sfortunatamente, ammalarsi di C. diff spesso si traduce in una degenza ospedaliera più lunga per curare la nuova infezione.

I batteri C. diff possono produrre tossine che irritano il sistema digestivo e causano diarrea. Alcune persone hanno fino a 15 episodi di diarrea ogni giorno. La frequente diarrea acquosa può portare a disidratazione e persino danni ai reni.

Prevenire la disidratazione e sostituire gli elettroliti persi sono parti importanti della gestione del CDI. Alcune persone trovano che alterare la loro dieta può aiutare con alcuni dei sintomi di diarrea di CDI.

Le tossine C. diff possono irritare la parte inferiore dell’intestino (una condizione chiamata colite). Il colon quindi si gonfia e si infiamma. Se questo diventa abbastanza grave, l’intestino può rompersi.8 In questi casi, l’intestino danneggiato deve essere rimosso in chirurgia e può lasciare cicatrici e problemi intestinali a lungo termine.

In rari casi, i batteri possono diffondersi al sangue (Bacteremia) e causare sepsi. Questo è pericoloso per la vita e richiede cure mediche immediate. I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) riferiscono che quasi 13.000 persone muoiono di CDI ogni anno.

Anche dopo il recupero da CDI, alcune persone continuano ad avere problemi fisici. Uno studio che ha esaminato gli impatti fisici nelle persone che avevano un CDI precedente o attivo ha scoperto che le persone avevano ancora problemi con il sonno, la loro vita sociale, la depressione e la loro capacità di lavorare. Più a lungo le persone erano malate di CDI, più cambiamenti riferivano alla loro qualità della vita.

Problemi emotivi

Sebbene non sia stato pesantemente studiato, alcuni ricercatori hanno esplorato i problemi emotivi che seguono le infezioni da C. diff.

Dopo il CDI, alcune persone provano rabbia. Esprimono rabbia per lo sviluppo di un’infezione come risultato di un trattamento medico per un’altra condizione. Altri sono arrabbiati per essere stati esposti a questa infezione in un ambiente sanitario.

CDI è anche associato a sentimenti di solitudine. La sensazione di essere involontariamente separati dagli altri può essere aggravata dalle precauzioni di isolamento che molti ospedali usano per ridurre il rischio di trasmissione tra pazienti o tra pazienti e familiari.

Alcune persone scelgono di evitare di uscire in pubblico o mangiare nei ristoranti mentre si riprendono dal CDI.11 La mancanza di partecipazione alle precedenti attività sociali può portare a un ulteriore isolamento.

Anche i timori sul ritorno delle infezioni da C. diff sono molto comuni. Secondo uno studio, la maggior parte delle persone riferisce una paura di recidiva. In effetti, il 97% di coloro la cui infezione è stata eliminata e il 99% di coloro che erano attualmente infetti hanno riferito di temere il ritorno del CDI.9 Alcune persone riferiscono anche la paura di infettare gli altri.

L’assunzione di antibiotici in futuro può causare il ritorno dell’infezione da C. diffLe persone che hanno avuto precedenti CDI esprimono timori che una ricaduta sarà innescata da antibiotici di cui avranno bisogno in futuro.

Onere finanziario

Le infezioni da C. diff sono un onere per il sistema sanitario statunitense nel suo complesso e sono costose per i singoli pazienti a causa di cure prolungate. Si stima che le infezioni da C. diff costino 6,3 miliardi di dollari all’anno negli Stati Uniti. Il caso medio di CDI costa poco più di $ 21.000.

Ci sono diversi motivi per cui cdi causa spese mediche così significative. Nel complesso, le persone con CDI rimangono più a lungo in ospedale,7 hanno maggiori probabilità di essere trattati nell’unità di terapia intensiva (ICU) e spesso devono essere riammessi in ospedale.

Se il C. diff si ripresenta, ci sono spese aggiuntive relative alle visite del fornitore, ai test di laboratorio e ai farmaci per il trattamento. Questi possono aggiungere costi imprevisti anche dopo la degenza ospedaliera.

In uno studio di ricerca, più della metà di quelli con CDI attuale o passato ha perso il lavoro.11 La mancanza di reddito mentre non si lavora si aggiunge ulteriormente all’onere finanziario del CDI.

Ricorrenza

Il CDC riferisce che circa il 16% delle persone (circa una su sei) che hanno un’infezione da C. diff sperimenterà un’infezione ripetuta entro due mesi.2 La recidiva (ritorno dell’infezione) può essere un ritorno dei germi originali di C. diff, oppure una persona può essere esposta a diversi germi di C. diff. Le persone con un sistema immunitario indebolito sono particolarmente a rischio di ammalarsi dall’esposizione al batterio C. diff, anche se si sono già riprese da una precedente infezione.

Esistono diversi fattori di rischio per la CDI ricorrente, tra cui:

  • Aumento dell’età (gli anziani sono a più alto rischio)
  • Periodo di tempo da due a 14 settimane dal primo CDI
  • Essere ricoverati in ospedale in una situazione di emergenza
  • Ammissione per problemi di stomaco / intestino
  • Dialisi precedente (trattamento che assume alcune funzioni renali)
  • Chemioterapia precedente (farmaci per il trattamento del cancro)

Prevenire la riesposizione alle spore batteriche C. diff è importante per ridurre il rischio di recidiva. A casa, lavarsi le mani e fare la doccia con acqua e sapone sono i modi migliori per assicurarsi di non portare i germi C. diff sul corpo.

Sfortunatamente, i disinfettanti per le mani non uccidono efficacemente i batteri C. diff, quindi il lavaggio con acqua e sapone è il modo migliore per prevenire la diffusione di questo germe.16

Il CDC raccomanda l’uso di una soluzione di candeggina indebolita (una parte di candeggina e nove parti di acqua) per disinfettare le superfici domestiche. Vestiti, biancheria da letto e altri articoli per il bucato devono essere lavati prima di essere utilizzati da altri membri della famiglia.

In futuro, se hai un’infezione che richiede antibiotici per il trattamento, assicurati di condividere la tua storia di C. diff con il tuo team sanitario. Il tuo fornitore può apportare modifiche ai farmaci che ti sono prescritti. Ancora più importante, evitare di assumere antibiotici non necessari dopo il recupero da C. diff.

Migliorare la qualità della vita

Avere diarrea infettiva da C. diff può avere un profondo effetto sulla qualità della vita. I ricercatori hanno identificato che un episodio di CDI può avere impatti negativi sulla mobilità, la cura di sé e la partecipazione alle attività. CDI può anche aumentare il dolore, l’ansia e la depressione.18 Livelli più elevati di recidiva di C. diff portano a problemi fisici e psicologici di qualità della vita.

Gli impatti della CDI durano a lungo oltre l’infezione effettiva per alcuni pazienti.9 A seconda del recupero, migliorare la qualità della vita dopo CDI può richiedere assistenza. Lavora con il tuo team sanitario per ottimizzare i tuoi farmaci, partecipare alla riabilitazione per recuperare le forze e prendere il tempo necessario per riposare e recuperare.

Sommario

Clostridiodes difficile (C. diff) ha trattamenti efficaci ed è potenzialmente curabile. Tuttavia, la recidiva è comune e, per alcune persone, i loro sintomi possono persistere anche dopo che l’infezione è scomparsa. Durante il recupero da CDI, è possibile che si verifichino ulteriori problemi di salute. I ricercatori continuano a lavorare sui trattamenti per gestire e trattare C. difficile.

Una parola da Verywell

Le infezioni da C. diff possono causare sentimenti di imbarazzo, rabbia e paura. Ci sono problemi finanziari che derivano dall’ammalarsi di questo batterio per gli individui e il sistema sanitario. Non sei il solo ad ammalarti o ad aver bisogno di aiuto durante questo periodo. Il tuo team sanitario è lì per aiutarti, quindi non aver paura di fare domande a loro.

DOMANDE FREQUENTI

Quanto tempo ci vuole perché C. diff scompaia?

Tipicamente, le infezioni da C. diff sono trattate per 10-14 giorni con un antibiotico orale.16 Una volta che la diarrea si risolve, di solito è sicuro tornare alle normali attività finché ti senti bene.

Ti riprenderai mai completamente da C. diff?

La maggior parte delle persone guarisce dall’infezione da C. diff durante il primo ciclo di trattamento, mentre altri possono richiedere ulteriori interventi medici. Generalmente, gli effetti a lungo termine dell’infezione da C. diff possono essere gestiti con il supporto del team medico.

Quante volte C. diff può tornare?

Circa una persona su sei avrà un ritorno dell’infezione da C. diffOgni volta che il CDI ritorna, aumenta il rischio di recidiva.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Compro (Proclorperazina) – Rettale

Tutto quello che devi sapere sui crampi allo stomaco