in

Cause di sanguinamento dal retto

Fare la cacca di sangue o trovare sangue nelle feci non è mai normale

Vedere il sangue nella tazza del water, nelle feci o sulla carta igienica può essere piuttosto sorprendente. Il sanguinamento nel colon (l’intestino crasso) non è un sintomo che dovrebbe essere ignorato perché non è mai considerato “normale”.

Dopo che lo shock iniziale di avere sangue nelle feci svanisce, è importante determinare cosa sta causando il sanguinamento.

 Se hai altri sintomi in combinazione con il sanguinamento rettale, la causa potrebbe sembrare ovvia, ma ciò non significa che dovresti farlo da solo.

Il sangue nelle feci dovrebbe sempre essere discusso con un medico, anche se è successo prima o ti è stata precedentemente diagnosticata una qualsiasi delle condizioni elencate di seguito. Mentre stai aspettando l’appuntamento di quel medico, scopri di più su alcune delle condizioni comuni che potrebbero causare sanguinamento visibile dal retto.

Emorroidi

Una causa molto comune di sanguinamento dal retto sono le emorroidi. Le emorroidi sono in realtà vene nel retto che si sono gonfiate. Possono causare dolore, prurito e sangue rosso vivo sulle feci o sulla carta igienica, anche se molti non causano alcun sintomo.

Le emorroidi in genere non sono gravi e possono essere trattate a casa. Dovrebbero essere indagati da un medico nel caso in cui stiano causando una grande quantità di sanguinamento o se non stanno migliorando dopo essere stati trattati.1

Quando vedere il medico

Quando c’è sangue visibile nella toilette, che ricopre le feci o sulla carta igienica, dovrebbe essere indagato da un medico. Questo perché c’è la possibilità di perdere così tanto sangue che la situazione diventa pericolosa, o che il sanguinamento non è affatto da emorroidi, ma da una condizione più grave come la malattia infiammatoria intestinale (IBD) o il cancro del colon.

Malattia diverticolare (diverticolite)

La malattia diverticolare è abbastanza comune; ben la metà di tutte le persone di età superiore ai 60 anni ha segni di malattia diverticolare. La diverticolosi è la presenza di punti deboli sulla parete dell’intestino crasso che si sviluppano in tasche o fuoriuscite.

Questi outpouchings sono chiamati diverticoli (un outpouch singolare è chiamato diverticolo), e generalmente non producono alcun sintomo. Le persone con malattia diverticolare potrebbero non sapere che i diverticoli sono lì a meno che uno o più di loro non vengano infettati, che è quindi una condizione chiamata diverticolite.

La diverticolite potrebbe rendere una persona gravemente malata e potrebbe anche causare dolore addominale. In alcuni casi, i diverticoli potrebbero sanguinare. Il sangue potrebbe essere trovato dentro o sulle feci, o il sanguinamento potrebbe verificarsi anche senza un movimento intestinale.

La malattia diverticolare potrebbe causare un bel po ‘di sanguinamento e potrebbe o meno aver bisogno di cure, ma le persone con questa condizione dovrebbero sempre consultare un medico se c’è sanguinamento, anche se è successo prima.

Ragadi anali

Una ragade anale potrebbe essere una complicazione del morbo di Crohn o del parto, oppure potrebbe essere causata da emorroidi che hanno ulcerato o sforzato da grave stitichezza.

Una fessura anale è una lacrima nel canale anale e potrebbe causare sangue rosso vivo nelle feci o sulla carta igienica. Le ragadi possono anche causare dolore durante i movimenti intestinali, che a volte è grave.3

La maggior parte delle fessure sono classificate come acute e risponderanno alle terapie non invasive che possono essere fatte a casa. In molti casi, la fessura non tornerà, soprattutto quando si presta attenzione a garantire che le feci siano mantenute morbide e facili da passare (in altre parole, non troppo dure o troppo sciolte).

Una fessura che diventa cronica ed è resistente alla guarigione non è comune, ma potrebbe richiedere un trattamento più intensivo, come la chirurgia.

Polipi e cancro del colon

Un polipo è una crescita nella parete dell’intestino crasso (colon). Crescono lentamente e possono diventare cancerosi.

I polipi potrebbero crescere nel colon senza causare segni o sintomi4 . Il sanguinamento è un segno di cancro al colon, ma potrebbe non apparire fino a quando il cancro non è in una fase più avanzata.

Quando i polipi vengono rimossi durante una colonscopia, non vi è alcuna possibilità che si sviluppino in cancro. Lo screening per il cancro del colon con una colonscopia, soprattutto per quelli di età superiore ai 50 anni, è uno strumento importante per rimuovere i polipi e prevenire il cancro del colon.

Malattia infiammatoria intestinale (IBD)

Il sanguinamento rettale dovuto a IBD è più comune con la colite ulcerosa che con la malattia di Crohn. Il sanguinamento tende ad essere un segno distintivo della colite ulcerosa perché, in questa forma di IBD, l’infiammazione inizia alla fine del colon nel retto.

L’infiammazione da malattia di Crohn nel colon, in particolare quando si trova nel retto, potrebbe anche portare a sangue visibile sopra o nelle feci.6 Il sangue proveniente dall’ulcerazione nel colon causata da queste malattie è spesso fresco, quindi tende ad essere di un colore rosso più brillante.

Nel caso della colite ulcerosa, potrebbero esserci movimenti intestinali che sono principalmente solo sangue. Il sangue dall’alto del tratto digestivo tende ad essere di colore più scuro e potrebbe non essere così visibile nelle feci.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Una panoramica di E. Coli

Come mantenere equilibrata la flora intestinale