in

Cosa sapere sulla stitichezza dopo la diarrea

Alcune persone possono provare stitichezza dopo la diarrea. Sebbene sia raro, alcuni farmaci o cambiamenti nella dieta possono influenzare i movimenti intestinali e causare questi drastici cambiamenti.

Alcune persone possono avere condizioni sottostanti che influenzano anche il loro sistema digestivo.

Osservare altri sintomi può aiutare una persona e il proprio medico a identificare la causa sottostante. Il trattamento varierà in base alla causa.

Questo articolo esamina alcune cause di stitichezza dopo la diarrea, i trattamenti, la prevenzione e quando vedere un medico.

Cause

È possibile sperimentare la diarrea dopo la stitichezza, ma non è comune.

Questo articolo delinea alcune possibili cause sottostanti.

Dieta

La dieta di una persona può spesso causare cambiamenti nei movimenti intestinali.

Alcuni cibi possono irritare l’intestino, sebbene questi alimenti varieranno da persona a persona.

Alcune persone possono avere un’intolleranza o un’allergia a determinati alimenti. L’ Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Renali (NIDDK) osserva che le allergie alimentari comuni potrebbero anche portare a sintomi a lungo termine, come la diarrea cronica .

Questi allergeni alimentari comuni includono:

  • latte di mucca
  • cereali, come il grano
  • soia
  • uova
  • frutti di mare
  • fruttosio
  • alcoli di zucchero

Il NIDDK indica che mangiare questi cibi può causare una reazione nel sistema digerente, portando a sintomi come costipazione e diarrea.

Se i sintomi si verificano occasionalmente ma sono abbastanza frequenti da causare fastidio, prova a tenere un diario alimentare per tenere traccia della dieta e dei movimenti intestinali.

Questo può aiutare a identificare cibi scatenanti e intolleranze.

Scopri di più su quali alimenti possono causare diarrea qui.

Insetto di stomaco

Un’infezione dello stomaco o dell’intestino può causare cambiamenti temporanei nelle abitudini e nei movimenti intestinali di una persona. Ad esempio, il norovirus , che è un’infezione virale temporanea nello stomaco o nell’intestino, può causare diarrea.

I sintomi si verificano quando le viscere si infiammano, rendendo più difficile per loro assorbire l’acqua, che causa la diarrea.

Alcuni sintomi influenzali , come la febbre alta , possono seccare il corpo, il che potrebbe portare a un cambiamento dei sintomi dalla stitichezza alla diarrea.

Cerca altri sintomi significativi di un’infezione .

Altri segni di un’infezione allo stomaco includono:

  • perdita di appetito
  • febbre
  • brividi
  • dolori muscolari o mal di testa
  • vomito
  • mal di stomaco

Scopri di più su un bug di stomaco di 24 ore qui.

Reazione ai farmaci

In alcuni casi, drastici cambiamenti nei movimenti intestinali potrebbero essere dovuti a un medicinale che una persona ha assunto.

Secondo una recensione , alcuni farmaci possono avere effetti collaterali gastrointestinali simili ai sintomi della sindrome dell’intestino irritabile (IBS) o della malattia infiammatoria intestinale (IBD) .

Questi farmaci includono farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) , antipsicotici, antidepressivi e metformina.

Chiunque subisca cambiamenti gastrointestinali dopo aver iniziato un nuovo farmaco o aver aggiustato un dosaggio dovrebbe contattare il proprio medico per ulteriori informazioni.

Alcuni di questi cambiamenti possono essere temporanei e miglioreranno man mano che il corpo si abitua a un farmaco.

Ogni farmaco e ogni corpo è diverso, quindi è meglio parlare con un medico in ogni caso.

Ulteriori informazioni sui potenziali effetti collaterali dei farmaci qui.

Gravidanza

La gravidanza provoca vari cambiamenti nel corpo. Le fluttuazioni ormonali di una persona possono influenzare il tempo di transito dei movimenti intestinali. Ad esempio, l’aumento del progesterone durante la gravidanza può ridurre la motilità intestinale e portare a costipazione fino al 38% delle gravidanze.

Una persona può lavorare con un medico per trovare modi per alleviare eventuali condizioni o sintomi di disagio che si verificano durante la gravidanza, come costipazione e diarrea.

Scopri di più sulla stitichezza durante la gravidanza qui.

Disturbi digestivi sottostanti

Qualcuno che soffre regolarmente di stitichezza dopo la diarrea può avere un disturbo digestivo sottostante, come il seguente.

IBS

Secondo il NIDDK , l’IBS può causare fluttuazioni nella consistenza e nella consistenza dei movimenti intestinali.

I sintomi dell’IBS possono variare da persona a persona, ma questi cambiamenti generalmente si verificano insieme ad altri sintomi caratteristici, come:

  • fatica
  • dolore addominale
  • gas
  • gonfiore
  • muco nelle feci

I sintomi dell’IBS possono anche verificarsi a causa di altri fattori scatenanti, come mangiare qualcosa a cui il corpo è sensibile, alti livelli di stress o cambiamenti nei batteri intestinali.

Il NIDDK indica che esistono diversi tipi di IBS. I medici li classificano in base ai sintomi che una persona sperimenta, come IBS-C per la stitichezza o IBS-D per la diarrea.

Una persona può anche avere IBS con abitudini intestinali miste (IBS-M). Le persone con questa condizione possono sperimentare regolarmente sia diarrea che stitichezza.

Una persona con IBS-M sperimenta almeno un quarto delle feci dure e grumose e almeno un quarto acquose e sciolte.

Ulteriori informazioni sugli alimenti da evitare con IBS.

IBD

IBD è diverso da IBS. IBD si riferisce a diverse condizioni, tra cui il morbo di Crohn e la colite ulcerosa .

Queste condizioni possono svilupparsi se le risposte autoimmuni non funzionano correttamente e non rispondono correttamente ai trigger.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) , l’IBD causa infiammazione cronica in diverse parti del tratto digestivo.

L’infiammazione cronica può peggiorare i sintomi e portare a danni nel tempo.

I sintomi dell’IBD possono includere diarrea regolare e persistente e dolore addominale. Altri sintomi possono includere affaticamento, perdita di peso e sanguinamento rettale.

I sintomi possono comparire in risposta a determinati alimenti o altri fattori scatenanti.

Scopri di più sulle differenze tra IBD e IBS qui.

Trattamento

I trattamenti per la stitichezza e la diarrea variano in base alla causa sottostante e alla gravità dei sintomi.

In casi occasionali, la persona potrebbe dover apportare solo piccoli aggiustamenti, come consumare più liquidi e aggiungere più fibre alla propria dieta per migliorare la consistenza delle feci.

Infezione

Quando una lieve infezione allo stomaco è il colpevole, un medico può raccomandare che una persona beva molti liquidi, come acqua, brodo e bevande elettrolitiche.

Dopo che l’infezione è scomparsa, i medici possono raccomandare a una persona di assumere probiotici per aiutare a reintegrare i batteri intestinali sani.

Trattare l’IBS

I medici possono raccomandare modi diversi per controllare i trigger di IBS in ciascun caso.

Il NIDDK afferma che i medici possono raccomandare una serie di trattamenti, tra cui:

  • terapia di rilassamento per ridurre i livelli di stress e ansia
  • farmaci per alleviare sintomi specifici, come diarrea o costipazione.
  • cambiamenti nella dieta o assunzione di integratori di fibre per aumentare la salute delle feci
  • prendendo probiotici

Ulteriori informazioni su altre opzioni di trattamento per IBS qui.

IBD

Attualmente non esiste una cura per l’IBD. La condizione richiede un trattamento regolare e controlli con un medico. Le procedure di imaging, come la colonscopia , possono aiutare i medici a esaminare le viscere.

Secondo la Crohn’s & Colitis Foundation , i medici possono raccomandare una serie di farmaci diversi, a seconda delle esigenze della persona. Questi possono includere farmaci antinfiammatori, farmaci immunosoppressori e farmaci specifici per alleviare la diarrea o la stitichezza.

Alcune persone con IBD possono richiedere un intervento chirurgico.

Scopri di più sulla malattia di Crohn qui.

Prevenzione

Potrebbe non essere possibile prevenire la stitichezza dopo la diarrea in ogni caso. Una persona dovrebbe annotare tutti i fattori scatenanti dei sintomi personali e cercare di eliminarli. È anche importante prestare attenzione alla salute generale dell’apparato digerente, nonché ai fattori di dieta e stile di vita.

I metodi per prevenire la stitichezza dopo la diarrea possono variare in base alla causa e alla condizione.

Tuttavia, questi suggerimenti possono aiutare:

  • rimani idratato
  • segui una dieta ricca di fibre
  • fare esercizio regolarmente
  • evitare di mangiare troppo
  • assumere probiotici regolari per promuovere la salute dell’intestino
  • ridurre i livelli di stress
  • ridurre l’ ansia o le situazioni che causano ansia.
  • limitare l’ uso del tabacco
  • limitare il consumo di alcol

Scopri di più sugli alimenti da evitare quando il morbo di Crohn divampa.

Quando contattare un medico

Sebbene la stitichezza dopo la diarrea sia rara, di solito non è motivo di preoccupazione. Spesso, una persona ha un mal di stomaco o ha mangiato qualcosa che il suo corpo ha difficoltà a digerire.

Tuttavia, è importante prestare attenzione a qualsiasi altro sintomo che potrebbe svilupparsi. Chiunque manifesti sintomi o sintomi gravi che durano per diversi giorni dovrebbe consultare un medico.

Una persona dovrebbe anche consultare un medico se manifesta determinati sintomi, tra cui dolore continuo, feci sanguinolente e affaticamento regolare.

Lunghi periodi di stitichezza possono portare a feci colpite che sono estremamente difficili da superare. Ciò può portare a complicazioni, come emorroidi o lacrime nella pelle dell’ano a causa di uno sforzo eccessivo. In alcuni casi, le feci possono diventare troppo difficili da passare.

Se diventa molto difficile o impossibile avere un movimento intestinale, contattare un medico.

La diarrea continua può disidratare il corpo. Presta attenzione a qualsiasi sintomo di disidratazione , come:

  • urina molto scura
  • nessuna produzione di urina
  • bocca asciutta
  • aumento della sete
  • mal di testa
  • vertigini e confusione

Chiunque noti i segni di disidratazione dopo una diarrea regolare dovrebbe consultare anche il proprio medico.

Sommario

La stitichezza e la diarrea possono non verificarsi comunemente insieme, ma è possibile. Alcuni problemi diversi possono causare questo rapido cambiamento nei modelli intestinali.

A volte la gestione dei sintomi può essere sufficiente, ad esempio quando un’infezione temporanea o un’intolleranza alimentare hanno causato stitichezza dopo la diarrea.

Sintomi più cronici possono richiedere cure mediche ei medici dovranno diagnosticare e trattare regolarmente la condizione sottostante, come nelle persone con IBS o IBD.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Tutto quello che dovresti sapere sulla dissenteria

Vomito e diarrea durante la gravidanza: cause e trattamenti