in

Feci di colite ulcerosa: una guida visiva

La colite ulcerosa è una malattia infiammatoria intestinale a lungo termine che può influenzare la consistenza, la composizione e la frequenza delle feci.

Nelle persone con colite ulcerosa (CU), l’intestino crasso, o colon, si infiamma e sviluppa piccole ulcere che producono pus. Queste ulcere possono svilupparsi anche nel retto.

Il tipo di sintomi delle feci che le persone sperimentano dipenderà dalla posizione dell’infiammazione e dell’ulcerazione all’interno del colon.

Questo articolo delinea i vari sintomi delle feci di UC, insieme alle possibili opzioni di trattamento

Aspetto

I medici possono utilizzare una tabella delle feci di Bristol per aiutare una persona a riconoscere i movimenti intestinali sani o identificare possibili problemi.

I cambiamenti delle feci che si verificano nell’UC sono dovuti all’infiammazione. Nel tempo, l’infiammazione può danneggiare il rivestimento dell’intestino crasso.

Sintomi delle feci

Le persone con CU possono sperimentare dolorosi crampi addominali e una frequente necessità di svuotare le viscere.

Secondo la Crohn’s and Colitis Foundation (CFF) , una persona con UC può anche manifestare i seguenti sintomi:

  • diarrea
  • feci contenenti muco o sangue
  • dolore all’addome

Secondo un’altra organizzazione, il 75 per cento delle persone con una malattia infiammatoria intestinale (IBD) ha anche sperimentato l’ incontinenza intestinale – il passaggio involontario delle feci o “avere un incidente”.

Inoltre, alcune persone con IBD sperimentano stitichezza invece di diarrea.

Scopri di più sui cambiamenti delle feci comuni di seguito:

Diarrea

La diarrea si verifica quando il danno intestinale diventa così esteso che il colon perde la sua capacità di assorbire l’acqua dai rifiuti.

Quando i rifiuti trattengono troppa acqua, si verificano feci molli.

Sangue nelle feci

Spesso, le ulcere che si formano all’interno del rivestimento del colon possono sanguinare, provocando feci sanguinolente.

Una persona che perde regolarmente molto sangue nelle feci può sviluppare anemia .

Stipsi

Sebbene la maggior parte delle persone con CU avrà feci molli, alcune potrebbero anche provare stitichezza.

Tuttavia, la stitichezza è più comune tra le persone con proctite, in cui l’infiammazione e l’ulcerazione colpiscono solo il retto.

I sintomi della stitichezza includono:

  • ridotta frequenza dei movimenti intestinali
  • feci più dure
  • difficoltà nel passaggio delle feci
  • gonfiore
  • crampi
  • sensazione che le viscere non siano vuote anche dopo un movimento intestinale

Incontinenza intestinale

La maggior parte delle persone con CU tende a sperimentare l’incontinenza intestinale durante una riacutizzazione della malattia.

Tuttavia, circa 1 persona su 10 con IBD che soffre di incontinenza intestinale lo farà durante un periodo di remissione della malattia.

I seguenti fattori possono causare incontinenza intestinale:

Aumento della sensibilità del retto

Man mano che il retto si infiamma, diventerà anche più sensibile. Una maggiore sensibilità nel retto può renderlo più attivo, spingendo fuori le feci non appena arrivano.

Chirurgia IBD

Le persone con CU grave possono subire un intervento chirurgico per rimuovere tutto o parte dell’intestino crasso.

Nella “chirurgia della sacca”, il chirurgo sostituisce il colon con una sacca interna. Alcune persone che si sottopongono a questa procedura possono sviluppare incontinenza intestinale.

Grave stitichezza

Un accumulo di feci può irritare il rivestimento del retto, causando una sovrapproduzione di muco.

Se il retto contiene costantemente feci, i muscoli dell’ano si rilassano, permettendo al muco di fuoriuscire.

Come ridurre i sintomi delle feci

I seguenti trattamenti per UC riducono l’infiammazione che porta ai sintomi delle feci:

  • Aminosalicilati , che sono farmaci che prendono di mira l’infiammazione nel rivestimento del colon.
  • Corticosteroidi , che sono potenti antinfiammatori ad azione rapida usati per trattare le riacutizzazioni di UC.
  • Immunomodulatori , che sono farmaci che regolano il sistema immunitario.
  • Biologici , che prendono di mira l’infiammazione nell’intestino.

Trattare la diarrea

Le persone con IBD dovrebbero evitare di assumere farmaci antidiarroici .

I farmaci antidiarroici possono aumentare il rischio di una complicanza chiamata megacolon, in cui i gas digestivi rimangono intrappolati nel colon, provocandone il rigonfiamento. In alcuni casi, questo può essere fatale.

Il modo più sicuro per curare la diarrea è apportare modifiche alla dieta. Molte persone con CU soffrono di diarrea dopo aver mangiato cibi specifici.

Tenere un diario alimentare insieme a una registrazione giornaliera dei sintomi delle feci può aiutare le persone a identificare ed eliminare questi cibi trigger.

Ridurre il sangue nelle feci

Uno studio recente suggerisce che un integratore prebiotico può aiutare a ridurre le feci sanguinolente e altri sintomi di UC.

I partecipanti che assumevano il supplemento prebiotico hanno sperimentato una riduzione significativa del dolore addominale e dei crampi. Hanno anche riportato una riduzione di nausea, vomito, diarrea e sangue nelle feci, sebbene questi effetti non fossero statisticamente significativi.

Lo studio era piccolo, quindi sono necessarie ulteriori ricerche per determinare il modo migliore per ridurre il sangue nelle feci.

Se una persona ha spesso feci sanguinolente, un medico può prescrivere integratori di ferro per aiutare a prevenire l’ anemia .

Trattare la stitichezza

La International Foundation for Gastrointestinal Disorders (IFFGG) consiglia i seguenti trattamenti per la stitichezza lieve:

  • bere molti liquidi
  • mangiare cibi fibrosi, come frutta e verdura crude
  • mangiare pane integrale e cereali

Tuttavia, molte persone con CU scoprono che cibi fibrosi e cereali integrali innescano altri sintomi, quindi tenere un diario alimentare può aiutare le persone a identificare quali alimenti causano quali sintomi.

Altri metodi per alleviare la stitichezza includono:

  • Accovacciarsi durante il movimento intestinale : sedersi con le ginocchia più in alto dei fianchi quando si usa il bagno può aiutare ad allineare il retto, facilitando il passaggio delle feci.
  • Esercizio : l’esercizio aiuta ad accelerare il movimento delle feci attraverso il colon.
  • Assunzione di lassativi : i medici possono raccomandare lassativi osmotici per le persone con IBD. Questi aumentano la disponibilità di acqua nel colon, che aiuta ad ammorbidire le feci.

Tuttavia, le persone con CU dovrebbero parlare con un medico prima di assumere lassativi, poiché questi farmaci possono aumentare il vento e i crampi allo stomaco.

Gestire l’incontinenza intestinale

Molte persone che soffrono di incontinenza intestinale hanno difficoltà a discutere il problema con un medico.

Tuttavia, un medico può essere in grado di identificare la causa sottostante di un intestino che perde e può offrire consigli su come controllare e gestire questo sintomo.

Alcuni suggerimenti per la gestione dell’incontinenza intestinale includono:

Riqualificazione intestinale

Le persone che provano un senso di urgenza possono trarre beneficio dal ritardare i movimenti intestinali. Questa tecnica è chiamata riqualificazione intestinale.

Sebbene la riqualificazione intestinale possa essere inizialmente difficile. Nel tempo, tuttavia, contribuirà a rafforzare la forza e il controllo dei muscoli del retto e dello sfintere.

Esercizi per il pavimento pelvico

I muscoli del pavimento pelvico supportano gli organi pelvici, che includono la vescica e l’intestino, così come l’utero nelle donne.

Gli esercizi per il pavimento pelvico possono aiutare a rafforzare i muscoli intorno all’ano, riducendo l’incontinenza. Per trovare i muscoli del pavimento pelvico, immagina di interrompere un flusso di urina o di esercitarti durante la minzione.

Per eseguire esercizi per il pavimento pelvico , contrarre e trattenere i muscoli del pavimento pelvico contando fino a 3, quindi rilassarli, contando lentamente fino a 3. Evitare di spingere i muscoli in fuori durante la fase di rilassamento.

Ripeti 15 volte per completare una serie di esercizi. Cerca di completare tre serie ogni giorno.

Sommario

Le persone con CU possono manifestare sintomi di feci scomodi, scomodi e talvolta angoscianti. Questi possono influire notevolmente sulla qualità della vita di una persona.

Tuttavia, esiste una serie di trattamenti che possono aiutare le persone con CU a sperimentare sintomi meno gravi e meno.

Una persona dovrebbe discutere le opzioni con il proprio medico per stabilire il piano di trattamento più efficace.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Quanto durano i sintomi di intossicazione alimentare?

Lassativi per la stitichezza: tutto ciò che devi sapere