in

Quali sono i 5 tipi di malattia di Crohn?

La malattia di Crohn è una malattia infiammatoria intestinale che colpisce il tratto gastrointestinale inferiore. Esistono cinque tipi di malattia di Crohn, ognuno dei quali colpisce un’area diversa del tratto digerente e alcuni causano sintomi unici.

I medici devono ancora trovare una cura per il morbo di Crohn . Tuttavia, le persone possono gestire i loro sintomi con una combinazione di cambiamenti nello stile di vita, farmaci e, in alcuni casi, interventi chirurgici.

Continua a leggere per saperne di più sui diversi tipi di malattia di Crohn e sui loro sintomi, incluso il modo in cui i medici diagnosticano e trattano la condizione.

I 5 tipi di morbo di Crohn

Esistono cinque tipi di malattia di Crohn.

Ileocolite

L’ileocolite è la forma più comune di malattia di Crohn, secondo la Crohn’s and Colitis Foundation of America . Provoca infiammazione della parte inferiore dell’intestino tenue, o ileo, e dell’intestino crasso o del colon.

Le persone che hanno ileocolite possono manifestare i seguenti sintomi:

  • crampi o dolore nell’addome medio o inferiore
  • diarrea
  • perdita di peso

Ileite

L’ileite causa infiammazione solo nell’ileo. Mentre il morbo di Crohn può causare ileite, anche altre infezioni e disturbi infiammatori possono farlo.

L’ileite causa sintomi simili all’ileocolite.

Le persone che hanno ileite e altre forme di Crohn possono sviluppare fistole gastrointestinali.

Le fistole sono canali infiammatori che creano passaggi attraverso le pareti dell’intestino tenue. Le fistole collegano l’intestino tenue ad altre aree e strutture, inclusa la pelle.

I succhi digestivi possono fuoriuscire attraverso una fistola nel tessuto circostante o in altri organi. Le fistole possono portare a gravi complicazioni di salute, come gravi infezioni sistemiche, malnutrizione , disidratazione e significativa perdita di peso.

Circa il 50% delle persone che soffrono di ileite sviluppa una o più stenosi intestinali, che sono restringimenti dell’intestino. Le stenosi si verificano quando l’infiammazione provoca gonfiore o cicatrici nelle pareti intestinali.

Colite di Crohn

La colite di Crohn, o colite granulomatosa, causa infiammazione solo nell’intestino crasso. Le persone che hanno la colite di Crohn possono sviluppare fistole, ulcere e ascessi vicino all’ano.

I sintomi della colite di Crohn possono verificarsi anche in altre forme di Crohn e spesso includono:

  • diarrea
  • sanguinamento rettale
  • feci sanguinolente
  • lesioni cutanee
  • dolori articolari

Morbo di Crohn gastroduodenale

La malattia di Crohn gastroduodenale colpisce lo stomaco, l’esofago e la prima parte dell’intestino tenue.

I sintomi includono:

  • nausea
  • vomito
  • perdita di appetito
  • perdita di peso

Jejunoileitis

La digiunoileite causa chiazze di infiammazione nella metà superiore dell’intestino tenue o digiuno.

I sintomi possono includere:

  • dolore addominale o crampi dopo aver mangiato
  • diarrea

L’infiammazione prolungata può portare alla formazione di fistole nel digiuno.

Panoramica dei sintomi

Circa 201 su 100.000 adulti hanno la malattia di Crohn e non tutti manifestano gli stessi sintomi.

La malattia può causare:

  • dolore addominale e crampi
  • diarrea
  • stipsi
  • sanguinamento rettale
  • feci sanguinolente
  • perdita di peso
  • fatica

La malattia di Crohn può colpire qualsiasi parte del tratto gastrointestinale (GI), dalla bocca all’ano. Tuttavia, la condizione di solito si sviluppa in sezioni del tratto gastrointestinale inferiore, come l’intestino tenue e crasso.

I medici classificano la malattia di Crohn in cinque tipi in base alla posizione dell’infiammazione .

I cinque tipi di malattia di Crohn includono:

  • ileocolite
  • ileite
  • morbo di Crohn gastroduodenale
  • digiunoileite
  • Colite di Crohn (granulomatosa)

Diagnosi dei diversi tipi di malattia di Crohn

La malattia di Crohn causa sintomi aspecifici che si verificano con molti altri disturbi, che possono rendere complicata la diagnosi della malattia.

I medici eseguono esami fisici e test di laboratorio per confermare se qualcuno ha o meno la malattia di Crohn. Questi esami fisici e test possono anche identificare quale tipo di Crohn può essere presente.

Esame fisico

Durante un esame fisico, un medico valuterà la salute generale di una persona controllandone la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e il peso. Verificheranno anche i segni che potrebbero suggerire la malattia di Crohn, come:

  • gonfiore o gonfiore addominale
  • suoni anormali all’interno del tratto digestivo

Un medico esaminerà anche le storie mediche e familiari di una persona per eventuali indicazioni che potrebbero spiegare i loro sintomi.

Test di laboratorio

Un medico può eseguire i seguenti test di laboratorio per escludere altre condizioni e aiutare a diagnosticare la malattia di Crohn:

  • analisi del sangue
  • campioni di feci
  • Scansione TC o MRI dell’addome
  • colonscopia per controllare l’interno del colon
  • endoscopia ed enteroscopia per controllare il tratto gastrointestinale superiore

Trattamento

Attualmente non esiste una cura per la malattia di Crohn. Tuttavia, i medici possono trattare i sintomi e le complicanze della malattia di Crohn con una combinazione di farmaci e procedure chirurgiche.

Farmaco

I medici possono prescrivere diversi farmaci e dosaggi, in base ai sintomi di una persona.

I tipi comuni di farmaci che i medici usano per gestire la malattia di Crohn includono:

Aminosalicilati

Gli aminosalicilati aiutano a regolare l’infiammazione e funzionano bene per le persone che hanno una diagnosi recente di morbo di Crohn o per coloro che hanno sintomi lievi. Esempi di aminosalicilati includono:

  • balsalazide
  • mesalamina
  • sulfasalazina

Corticosteroidi

I corticosteroidi riducono l’attività immunitaria nel corpo, il che riduce qualsiasi infiammazione. Tuttavia, questi farmaci possono lasciare le persone vulnerabili alle infezioni e causare effetti collaterali, come glicemia alta , ipertensione e acne .

Esempi di corticosteroidi includono:

  • idrocortisone
  • prednisone
  • metilprednisolone

Immunomodulatori

Simili ai corticosteroidi, gli immunomodulatori aiutano a controllare l’infiammazione riducendo l’attività immunitaria nel corpo. Potrebbero essere necessarie diverse settimane o mesi prima che gli immunomodulatori abbiano effetto.

Esempi di immunomodulatori includono:

  • ciclosporina
  • metotrexato
  • 6-mercaptopurina (6-MP)

Altri farmaci

I medici possono prescrivere altri farmaci per aiutare a gestire i sintomi di qualcuno o per trattare ulteriori complicazioni della malattia di Crohn. Questi farmaci possono includere:

  • biologici, come adalimumab e natalizumab
  • antibiotici per prevenire o trattare le infezioni derivanti da fistole
  • loperamide per il trattamento della diarrea grave

Le persone possono assumere antidolorifici da banco che contengono paracetamolo, come Tylenol. Tuttavia, dovrebbero evitare di assumere farmaci antinfiammatori non steroidei ( FANS ), come l’ibuprofene e l’ aspirina , poiché possono peggiorare i sintomi.

Chirurgia

Le persone che hanno la malattia di Crohn spesso richiedono un intervento chirurgico. Uno studio ha rilevato che quasi il 60% delle persone con malattia di Crohn ha subito un intervento chirurgico entro 20 anni dalla diagnosi.

Un medico può raccomandare un intervento chirurgico se una persona ha:

  • fistole
  • stenosi intestinali gravi
  • blocchi o ostruzioni intestinali
  • sanguinamento potenzialmente letale

Ridurre le fiammate

Le persone che convivono con la malattia di Crohn possono gestire i loro sintomi e ridurre il rischio di riacutizzazioni con i seguenti cambiamenti nella dieta e nello stile di vita:

  • mangiare pasti più piccoli più spesso
  • evitando cibi ricchi di fibre, come noci e bucce di verdure
  • evitando cibi che possono turbare il sistema digestivo, come latticini e bevande gassate
  • bere molta acqua
  • esercitare regolarmente
  • ridurre lo stress
  • mantenere un peso corporeo sano

Quando vedere un dottore

Un individuo dovrebbe consultare un medico se sperimenta:

  • dolore addominale frequente o crampi
  • feci sanguinolente o sanguinamento rettale
  • perdita di peso che non possono spiegare
  • diarrea che dura più di 1 settimana

Sommario

Esistono cinque tipi di malattia di Crohn. La malattia di Crohn può colpire qualsiasi parte dell’apparato digerente ei medici possono identificare quale parte sta influenzando la condizione. Possono anche determinare il tipo di Crohn con esami fisici e test diagnostici.

Le persone possono avere sintomi diversi o sviluppare complicazioni aggiuntive, a seconda del tipo di malattia di Crohn che stanno vivendo. Coloro che hanno ileite o colite di Crohn, ad esempio, possono sviluppare fistole e ulcere. D’altra parte, le persone che hanno la malattia di Crohn gastroduodenale possono provare più nausea e vomito.

Le persone che convivono con la malattia di Crohn possono parlare con il proprio medico o un altro operatore sanitario per ulteriori informazioni sulla condizione e su come gestire i propri sintomi attraverso lo stile di vita e i cambiamenti nella dieta.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come trattare e prevenire la gastroenterite batterica

Cos’è l’ostruzione intestinale?