in

Tutto quello che devi sapere sulla salmonella

In tutto il mondo, la Salmonella è una delle principali cause di diarrea. Altri sintomi comuni di un’infezione da Salmonella includono crampi addominali e vomito.

Esistono molti tipi di batteri Salmonella e possono causare una serie di malattie, tra cui la febbre tifoide e la gastroenterite .

La maggior parte delle persone con infezioni da Salmonella presenta sintomi lievi e si riprende senza trattamento. Tuttavia, alcuni richiedono cure in ambiente ospedaliero.

Le persone spesso sviluppano questo tipo di infezione dopo essere venute a contatto concibo o acqua contaminati.

Nel 2019, 13 persone di otto stati si sono ammalate dopo aver mangiato carne macinata che conteneva un ceppo di Salmonella . I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno emesso un avviso di sicurezza ma hanno dichiarato che l’epidemia era terminata entro la fine dell’anno.

Anche i rettili e gli anfibi da compagnia possono trasmettere la Salmonella . Nel 2017, secondo il CDC , un’epidemia legata alle tartarughe domestiche ha colpito almeno 76 persone in 19 stati .

Cos’è la salmonella?

La Salmonella è un tipo di batterio che può causare malattie diarroiche negli esseri umani.

Esistono oltre 2.500 sottotipi, inclusi ceppi animali e umani. Alcuni sono presenti negli animali ma possono anche influenzare gli esseri umani. È probabile che meno di 100 ceppi di batteri Salmonella infettino le persone.

Negli Stati Uniti, la Salmonella è una delle principali cause di infezione batterica. Secondo il CDC, provoca circa 1,35 milioni di infezioni, portando a 26.500 ricoveri e 420 morti, ogni anno.

Sintomi

I sintomi di solito compaiono tra 6 ore e 6 giorni dopo l’infezione iniziale e durano 4-7 giorni, secondo il CDC.

Loro includono:

  • diarrea
  • crampi allo stomaco e dolore addominale
  • una febbre improvvisa
  • nausea
  • vomito, in alcuni casi

Alcuni ceppi di Salmonella possono infettare l’urina, il sangue, le ossa, le articolazioni e il sistema nervoso, compreso il liquido spinale e il cervello. Possono verificarsi gravi complicazioni.

Alcune persone con infezioni da Salmonella provano dolore alle articolazioni, noto come artrite reattiva . Può durare mesi o anni e può diventare artrite cronica.

Cause

I batteri della Salmonella vivono nell’intestino di uccelli, animali e esseri umani. La maggior parte delle infezioni negli esseri umani si sviluppa dopo aver mangiato cibo o acqua potabile contaminata dalle feci.

Durante la lavorazione si possono verificare contaminazioni di carne, pesce e pollame non cotti . Ad esempio, la raccolta di frutti di mare in acque contaminate è una causa comune di infezione da Salmonella .

Inoltre, l’infezione può diffondersi se una persona maneggia carne cruda contaminata, quindi tocca altri alimenti senza lavarsi le mani.

Uova crude

Le uova di un uccello con un’infezione da Salmonella possono contenere i batteri.

La Food and Drug Administration (FDA) stima che ogni anno negli Stati Uniti si verificano 79.000 casi di malattie di origine alimentare a causa di uova contenenti Salmonella .

Cucinare le uova può ridurre il rischio. Tuttavia, alcune salse popolari, come la maionese, possono contenere uova crude.

Frutta e verdura L’

irrigazione di piante da frutto o vegetali con acqua contaminata o il lavaggio dei prodotti in quest’acqua può causare l’ infezione da Salmonella .

Mancanza di igiene

Possono verificarsi contaminazioni e infezioni se le persone non tengono pulite le superfici della cucina e non si lavano le mani durante la preparazione del cibo, dopo aver usato il bagno e dopo aver cambiato i pannolini di un bambino.

Quando una persona ha il batterio sulle mani, può diffonderlo toccando altre persone o toccando oggetti e superfici di uso frequente.

Rettili o anfibi da compagnia

La maggior parte dei rettili e degli anfibi porta Salmonella nelle viscere senza ammalarsi. Spargono i batteri nei loro escrementi.

I batteri possono quindi diffondersi rapidamente sulla loro pelle e su qualsiasi cosa con cui entrano in contatto, comprese gabbie, giocattoli, vestiti, mobili e superfici domestiche.

Le persone non dovrebbero tenere i rettili domestici in casa se ci sono bambini sotto i 5 anni di età, donne incinte, persone anziane o persone con un sistema immunitario indebolito nella famiglia.

Dal 1975, la FDA ha vietato la vendita e la distribuzione di piccole tartarughe a causa del rischio di infezione da Salmonella .

Fattori di rischio

Le infezioni da Salmonella sono più comuni in estate che in inverno.

Nel complesso, le persone con i maggiori rischi di infezione sono:

  • bambini
  • persone anziane
  • persone con un sistema immunitario indebolito
  • donne incinte

A causa del rischio di infezione, gli operatori sanitari non dovrebbero permettere ai bambini piccoli di maneggiare rettili o pulcini e giovani uccelli.

Se una donna sviluppa un’infezione da Salmonella durante la gravidanza, possono esserci rischi aggiuntivi. La disidratazione e la mancanza di nutrienti che derivano dall’infezione possono danneggiare la madre e il bambino.

In circa il 4% delle infezioni da Salmonella durante la gravidanza, i batteri si diffondono nel sangue. Questo può portare a sepsi intrauterina, una condizione potenzialmente pericolosa per la vita.

Diagnosi

Un medico chiederà informazioni su:

  • sintomi
  • altri problemi di salute in corso
  • cambiamenti nella dieta o nelle abitudini di preparazione dei cibi
  • contatto con animali domestici
  • viaggio recente

La diarrea e il vomito sono solitamente un chiaro segno di gastroenterite. Gli esami del sangue e delle feci possono aiutare a determinare la causa dell’infezione.

Trattamento

I sintomi della gastroenterite indotta da Salmonella di solito scompaiono senza trattamento dopo 4-7 giorni .

I trattamenti possono includere:

  • fluidi per prevenire la disidratazione.
  • farmaci antimotilità per ridurre i crampi e fermare la diarrea
  • antibiotici per sintomi gravi o se i batteri sono entrati nel flusso sanguigno o è probabile che lo facciano

Un medico non prescriverà sempre antibiotici per la Salmonella . Gli scienziati hanno stabilito che un uso eccessivo può portare alla resistenza agli antibiotici e questo aumenta il rischio che l’infezione si ripresenti.

Prevenzione

Una buona igiene è la chiave per prevenire l’ infezione da Salmonella . Ecco alcuni suggerimenti:

Lavaggio delle mani

Le persone dovrebbero lavarsi regolarmente le mani con sapone e acqua calda o utilizzare un disinfettante per le mani. Questo è particolarmente importante:

  • prima di preparare o mangiare cibo
  • dopo aver usato il bagno
  • dopo aver cambiato i pannolini di un bambino
  • dopo aver toccato animali domestici e altri animali
  • dopo il giardinaggio

Manipolazione degli alimenti

Quando si tratta di cibo:

  • Tieni separati cibi cotti e crudi.
  • Conserva i cibi crudi in frigorifero sugli scaffali sotto i cibi pronti.
  • Lavare accuratamente frutta e verdura crude prima di mangiarle.
  • Cuoci bene i cibi, soprattutto carne e uova.
  • Tenere puliti gli utensili da cucina e le superfici di lavoro.
  • Sostituisci regolarmente gli strofinacci usati con quelli puliti.
  • Evita di bere acqua non trattata, ad esempio, da ruscelli, fiumi e laghi.

La Salmonella può vivere per periodi di tempo variabili in cibi diversi. Ad esempio, nel 2015, i ricercatori hanno scoperto che i batteri possono vivere negli snack con biscotti e cracker per almeno 6 mesi.

Sicurezza delle uova

Quando acquisti le uova, assicurati che provengano da un fornitore che le mantiene refrigerate.

A casa, è importante conservare le uova a una temperatura non superiore a 40 ° F (4 ° C). Getta via le uova rotte o sporche.

La FDA richiede che tutte le scatole di uova che non sono state trattate per la Salmonella mediante pastorizzazione riportino questo avvertimento:

“Istruzioni per una manipolazione sicura: per prevenire malattie dovute ai batteri, conservare le uova in frigorifero, cuocere le uova fino a quando i tuorli sono sodi e cuocere accuratamente gli alimenti contenenti uova.”

La FDA fornisce ulteriori consigli dettagliati sulla conservazione e la cottura delle uova.

Animali domestici

Rettili o anfibi da compagnia non dovrebbero vivere in casa se ci sono persone anziane, donne incinte, bambini molto piccoli o persone con un sistema immunitario indebolito nella famiglia.

Prevenire la diffusione dell’infezione

Se qualcuno in una famiglia sviluppa un’infezione da Salmonella :

  • lavare i vestiti, le lenzuola e gli asciugamani in lavatrice nella posizione più calda possibile
  • pulire accuratamente i sedili del water, i water e tutte le maniglie del bagno, i lavandini e i rubinetti con detergente e acqua calda, seguiti regolarmente da un disinfettante domestico

Quando vedere un dottore

Il CDC consiglia di consultare un medico se si verifica una delle seguenti condizioni:

  • diarrea, vomito o entrambi persistenti per almeno 2 giorni
  • sintomi di disidratazione, come urine scure, vertigini, ridotta minzione e secchezza delle fauci
  • una febbre superiore a 102 ° F (39 ° C)
  • sangue nelle feci

Se un bambino presenta una delle seguenti condizioni, dovrebbe ricevere cure mediche:

  • diarrea che dura più di 1 giorno
  • vomito che dura almeno 12 ore
  • segni di disidratazione, inclusa l’assenza di minzione per almeno 3 ore o bocca o lingua secche
  • sangue nelle feci
  • una febbre superiore a 102 ° F (39 ° C)

Le persone anziane, le donne incinte e le persone con un sistema immunitario indebolito non dovrebbero esitare a consultare un medico.

Porta via

La Salmonella è un tipo di batterio che comunemente causa diarrea.

Le persone spesso sviluppano l’ infezione da Salmonella dopo essere venute a contatto con rettili da compagnia o acqua o cibo contaminati. È fondamentale garantire che tutti gli alimenti siano conservati e cucinati correttamente.

I sintomi dell’infezione di solito scompaiono senza trattamento. Tuttavia, se una persona ha un alto rischio di complicanze o se i sintomi persistono, la persona dovrebbe ricevere cure mediche.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Qual è il legame tra ansia e nausea?

Cosa devi sapere sull’incontinenza intestinale