in

Diarrea nei bambini: come identificarla, principali cause e trattamento

Si dice che un bambino presenti diarrea quando esegue 3 o più feci liquide al giorno, essendo importante tenere in considerazione, oltre al numero di feci, altri aspetti delle feci come l’odore e il colore e se ha altri sintomi associati, poiché è È normale che le feci di un bambino di età inferiore a 6 mesi abbiano una consistenza pastosa, rendendo difficile sapere se hanno o meno diarrea. 

Quando la diarrea non viene adeguatamente trattata, può causare disidratazione molto rapidamente a causa della perdita di liquidi ed elettroliti, nonché un deficit di nutrienti dovuto alla diminuzione dell’appetito e al ridotto assorbimento degli stessi a livello intestinale, essendo importante identificare e andare dal medico per indicare il trattamento più appropriato. In generale, la diarrea nei neonati e nei bambini è solitamente causata da infezioni virali, tuttavia, può anche essere di origine batterica o parassitaria.

Come identificare la diarrea nei bambini

La diarrea infantile si verifica quando il bambino ha più di 3 o più feci liquide durante il giorno. Oltre a questo, altre caratteristiche che devono essere prese in considerazione sono:

  • Feci più liquide del normale;
  • Colore diverso dal solito;
  • Odore più intenso, soprattutto quando è causato da gastroenterite;
  • Il pannolino normalmente non può contenere le feci, causando la fuoriuscita di feci e macchiando i vestiti del bambino;
  • La cacca può uscire in un flusso di forte intensità.

Inoltre, il bambino può essere più irritato del normale, può rifiutare il cibo o succhiare poco e può presentare altri sintomi come febbre e / o vomito. 

È normale che la cacca del bambino con meno di 6 mesi abbia una consistenza pastosa, essendo molto diversa da quella di un adulto, e in generale quando il bambino evacua le feci si trovano solitamente in una zona specifica del pannolino, in caso di diarrea Ciò non accade e la cacca tende a diffondersi su tutti i genitali e fuori dal pannolino. 

Cause principali

La principale causa di diarrea nei bambini sono i virus, che di solito sono accompagnati da altri sintomi come vomito, febbre e perdita di appetito che di solito durano pochi giorni. La gastroenterite causata da un rotavirus è il virus più comune nei bambini di età inferiore a 1 anno e la caratteristica più rappresentativa in questi casi è la presenza di feci liquide con odore di uova marce.

Alcuni bambini hanno anche la diarrea quando entrano i denti, perché tendono a mettere oggetti sul pavimento o sporcarsi le mani in bocca, aumentando la probabilità di essere infettati da batteri o virus. Inoltre, alcuni bambini possono avere la diarrea se soffrono di allergie alimentari, intolleranza al lattosio o problemi intestinali. 

Un’altra causa di diarrea è l’infezione batterica, che è generalmente accompagnata da vomito ore dopo aver mangiato cibo contaminato, i batteri più comuni sono  Escherichia Coli, Salmonella, Campylobacter o  Shigella. Oltre a questo, e meno frequentemente, anche infezioni parassitarie come la giardiasi, ad esempio, possono causare diarrea.

Trattamento per la diarrea nei bambini

1. Farmaci 

Se la diarrea è di origine virale, di solito non necessita di trattamento, poiché di solito scompare da sola dopo pochi giorni, tuttavia il pediatra può indicare l’uso di Paracetamolo sotto forma di sciroppo per alleviare febbre e fastidio . In caso di diarrea causata da batteri, il medico potrebbe prescrivere l’uso di antibiotici, e in caso di diarrea causata da un’infezione parassitaria, l’uso di farmaci antiparassitari. 

Oltre a questo, il pediatra solitamente indica l’uso di probiotici, che aiutano a normalizzare la flora batterica e migliorare la salute dell’intestino, alcuni esempi sono Liolactil, Lacteol Cron e Zir Fos.

In alcuni casi può insorgere un’irritazione ai glutei, dovuta al contatto delle feci con la pelle, in queste situazioni l’uso di un unguento per gli sfregamenti, come beducen o bepanthen, potrebbe aiutare a migliorare la pelle. Oltre a questo, è importante evitare l’uso di asciugamani bagnati, essendo preferibile lavare il bambino con un po ‘di acqua calda e sapone, tenendolo sempre pulito in modo che possa riprendersi più velocemente.

L’uso di farmaci antidiarroici come la Loperamide è controindicato, e va ingerito solo se il pediatra lo indica, poiché questi tipi di farmaci possono peggiorare la situazione perché impediscono il movimento intestinale attivo, rendendo difficile l’eliminazione del virus o dei batteri dall’organismo.

2. Reidratazione orale

La quantità di sali per la reidratazione orale o siero fatto in casa che dovrebbe essere offerta al bambino durante il giorno ogni volta che ha un movimento intestinale o quando vuole prenderlo dipenderà dalla sua età, quindi:

  1. Bambini da 0 a 3 mesi:  somministrare tra 50 e 100 mL per ogni evacuazione diarroica;
  2. Bambini da 3 a 6 mesi:  devono essere somministrati tra 100 e 150 ml per ogni evacuazione diarroica e;
  3. Bambini di età superiore a 6 mesi:  devono essere somministrati tra 150 e 200 ml per ogni evacuazione diarroica.

Una volta aperto o preparato, il siero orale deve essere conservato in frigorifero per un massimo di 24 ore, se non viene utilizzato deve essere gettato. Oltre a questo, nei bambini che hanno già iniziato a nutrirsi, possono essere offerti acqua, acqua di cocco o succhi naturali. 

È molto importante che i genitori osservino i segni di disidratazione come: occhi infossati, pianto senza lacrime, pelle secca, irritabilità o svogliatezza, labbra secche e screpolate e ridotta quantità di urina. In presenza di questi sintomi, dovresti andare immediatamente in ospedale, poiché ciò può complicare la malattia. Impara  a identificare i sintomi di disidratazione .

3. Nutrire il bambino 

Nutrire il bambino con diarrea dipenderà dal fatto che sia ancora in fase di allattamento o abbia già iniziato l’alimentazione complementare. 

  • Neonato in allattamento esclusivo: va continuato nonostante la diarrea, poiché il latte materno soddisfa in modo ottimale i requisiti energetici, macro e micronutrienti. Inoltre, il fatto che il latte materno venga somministrato più frequentemente e in quantità minore favorisce il completo assorbimento dei nutrienti del latte. 
  • Latte per lattanti: deve continuare ad essere somministrato a una diluizione normale, l’uso di alimenti senza lattosio non è giustificato; solo se la diarrea è causata da un’intolleranza a questo componente. 
  • Alimentazione complementare bambino: i genitori dovrebbero offrire pasti leggeri in piccole porzioni più volte al giorno. Il cibo deve essere cotto e facilmente digeribile, come il porridge di riso o la maizena; Pane bianco; riso o verdure passate e verdure come patate, carote, patate dolci o patate dolci, banana verde e zucca; frutti come banana verde o mela, pera, guava o pesca senza buccia; pollo o tacchino cotto tagliuzzato; gelatina, yogurt e composte. 

Cibi ricchi di fibre come cereali, frutta sbucciata, cioccolatini, bibite, latte vaccino, formaggi, salse e cibi fritti non dovrebbero essere offerti perché questi alimenti stimolano l’intestino e possono peggiorare la diarrea. 

4. Trattamento naturale

Preparare una camomilla e offrire diversi sorsi al bambino durante la giornata aiuta a mantenerlo idratato, a migliorare la digestione e la diarrea, perché ha proprietà lenitive, antispasmodiche, antinfiammatorie e antibatteriche.

Un altro rimedio casalingo può essere quello di preparare l’acqua di riso, che può essere utilizzata per preparare la bottiglia o per darla da bere durante la giornata. Guarda come preparare l’  acqua di riso .

Quando andare dal dottore 

I genitori dovrebbero portare il bambino dal pediatra se sono presenti i seguenti sintomi:

  • Se hai 3 mesi o meno;
  • Se ha altri sintomi come vomito e / o febbre superiore a 38 ºC;
  • Se non vuoi mangiare, sei irritato o non hai energie;
  • Hai segni e sintomi di disidratazione come bocca secca o non urini da 3 o più ore;
  • Se la diarrea è molto intensa e non ci sono segni di miglioramento in 3 giorni;
  • Se nota la diarrea con pus o sangue.

È comune che i virus causino vomito, diarrea e febbre, ma in alcuni casi questi sintomi possono comparire anche quando il bambino mangia cibo per la prima volta. Qualunque sia la causa, dovresti consultare un medico per evitare la disidratazione e le carenze nutrizionali.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come fermare la diarrea più velocemente?

Cosa fare quando il bambino ha vomito e diarrea?