in

Medicinali per la diarrea nei bambini

La diarrea nei neonati e nei bambini è generalmente causata da un’infezione che guarisce spontaneamente, senza bisogno di cure, ma l’opzione migliore è sempre quella di portare il bambino dal pediatra per una valutazione dettagliata e una guida per evitare complicazioni , come la disidratazione, per esempio.

Nel caso il bambino abbia la febbre, la diarrea dura per diversi giorni, le feci sono molto liquide o le feci sono frequenti, ad esempio il medico può prescrivere farmaci che accelerano il recupero, come probiotici, soluzioni di idratazione orale o antipiretici.

Alcuni dei farmaci che possono essere prescritti dal medico per curare la diarrea sono:

1. Soluzioni per la reidratazione orale

La terapia di reidratazione orale consiste nella somministrazione di soluzioni adeguate, con l’obiettivo di correggere ed evitare la disidratazione causata dalla diarrea. Alcuni esempi di soluzioni che possono essere indicate per la reidratazione orale sono: Cito-oral, Rehsal, Bioralsuero, Electrolit, Suerox o Pedialyte. In alternativa si può utilizzare un siero fatto in casa, che può essere preparato in casa. Guarda  come farlo .

Come usarlo: Le soluzioni reidratanti orali per i bambini devono essere somministrate a piccole dosi, durante la giornata, principalmente dopo ogni feci diarroiche.

2. Probiotici

I probiotici contribuiscono all’alterazione della composizione della microflora intestinale, inibiscono le tossine batteriche, inibiscono il legame delle tossine con i recettori intestinali, stimolano il sistema immunitario e inibiscono la risposta infiammatoria indotta dalle tossine; creando condizioni sfavorevoli alla moltiplicazione dei patogeni e, in questo modo, riducendo la durata della diarrea.

I probiotici più comunemente usati per il trattamento della diarrea sono: Saccharomyces boulardii (Floratil, Ultra levura, Perenteryl, Normagut) e Lactobacillus (Proteflor, Pediatric Lactipan, Bivos drops, Pediatric Microbiot).

Come usarlo: il dosaggio dipende dal probiotico prescritto e va fatto secondo le indicazioni del medico.

Possibili effetti collaterali: sebbene insoliti, possono comparire gas e gonfiore, questi sintomi sono generalmente lievi e temporanei. Possono anche verificarsi reazioni allergiche ai probiotici.

3. Zinco

Lo zinco è un minerale correlato al mantenimento della barriera epiteliale intestinale, alla riparazione dei tessuti e alla funzione immunitaria. Durante gli episodi di diarrea acuta, può esserci carenza di zinco e, per questo, in alcuni casi, il medico può consigliare integratori con questo minerale.

Esempi di farmaci per uso pediatrico sono: SulZinc, Kidcal, Zinc 4Kidz, tra gli altri.

Modalità d’uso: il dosaggio dipende dall’integratore di zinco indicato dal medico.

Possibili effetti collaterali: gli integratori di zinco sono generalmente ben tollerati e non sono noti effetti collaterali dal loro uso.

4. Racecadotrilo

Racecadotril è un farmaco che esercita il suo effetto antidiarroico attraverso l’inibizione dell’encefalinasi intestinale, riducendo la secrezione di acqua ed elettroliti a livello intestinale, essendo efficace nel ridurre la diarrea.

Un esempio di medicinale con racecadotril nella sua composizione per uso pediatrico è Hidrasec o Tiorfan in bustine.

Come si usa: il dosaggio consigliato di entrambi i farmaci è di 1,5 mg / kg di peso corporeo, tre volte al giorno.

Possibili effetti collaterali: sebbene insoliti, possono verificarsi reazioni avverse come nausea, vomito, costipazione, vertigini e mal di testa.

5. Antipiréticos

In alcuni casi, soprattutto se la diarrea è il risultato di un’infezione, il bambino può anche avere la febbre, che può essere alleviata con un antipiretico, come il paracetamolo orale o il dipirone. Durante gli episodi di diarrea, l’uso di questi farmaci in forma di supposte dovrebbe essere completamente evitato.

Come usarlo: la dose somministrata dipenderà dal peso del bambino.

Possibili effetti collaterali: sebbene insolite, possono verificarsi reazioni cutanee allergiche.

La terapia antibiotica non è generalmente indicata nella diarrea nei bambini, tranne nella diarrea infantile con presenza di sangue, sospetto di colera con grave disidratazione, gravi infezioni non intestinali, nei bambini sotto i 3 mesi di età, in immunodeficienza primaria o secondaria , nella terapia immunosoppressiva o se c’è la sepsi come complicanza.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Diarrea cronica: 8 cause principali e come trattarla

Diarrea costante: 6 cause principali e come trattarla