in

5 semplici consigli per prevenire il Norovirus questo inverno

Inizia con il buon senso e lavati le mani

Non è solo sulle navi da crociera. Il norovirus, la causa più comune di gastroenterite o “influenza intestinale”, è ovunque. Ed è spesso difficile da prevenire.

I Centers for Disease Control and Prevention stimano che 1 residente negli Stati Uniti su 15 si ammala di norovirus ogni anno. I sintomi più comuni includono nausea, vomito , diarrea, dolore addominale e, a volte, febbre lieve.

“Le persone entrano in contatto con il norovirus attraverso alimenti contaminati, acqua contaminata e individui infetti che stanno preparando e maneggiando il cibo, nonché attraverso la diffusione da persona a persona”, afferma Camille Sabella, MD , Direttore del Centro per le malattie infettive pediatriche. È comune in luoghi come ristoranti, navi da crociera e scuole, ma anche negli asili nido, nelle case di cura e in altri luoghi pubblici.

Il picco di norovirus in genere tra i mesi di dicembre e aprile. “Molto probabilmente è correlato al fatto che le persone sono più vicine tra loro, dove c’è un’opportunità per il contatto da persona a persona”, dice il dott. Sabella.

È abbastanza contagioso, ma ci sono modi per mantenere te stesso e la tua famiglia in salute quest’inverno.

1. Lavarsi le mani

Sembra semplice perché lo è. Il lavaggio frequente delle mani è forse il modo migliore per prevenire il norovirus. Prepara una buona schiuma con il sapone e lava per almeno 20 secondi.

Evita il contatto con chiunque abbia avuto recentemente vomito o diarrea se puoi. Se sei esposto a una persona malata, lavati immediatamente le mani. Se ti prendi cura di qualcuno con il norovirus, lavati le mani ogni volta che entri in contatto con loro. Il disinfettante per le mani può anche aiutare come aggiunta al lavaggio delle mani ma non come sostituto.

2. Tieni le mani lontane dal viso

Per ottenere questo virus, devi fondamentalmente ingerirlo. Ciò significa che dovresti evitare consapevolmente di toccarti il ​​viso. Se hai toccato qualcosa che è contaminato dal virus, toccare la bocca, il naso o gli occhi prima di avere la possibilità di lavarti le mani rende più facile l’ingresso del virus nel tuo corpo.

3. Presta attenzione a ciò che ti circonda

Non devi essere un ispettore alimentare per individuare cattive pratiche di sicurezza. Se prendi cibo da asporto da un ristorante in cui il cibo non viene maneggiato in modo appropriato, ad esempio se le persone toccano direttamente il cibo senza guanti, trova un altro posto dove mangiare.

4. Praticare la sicurezza alimentare a casa

Ricordi il consiglio n. 1 sul lavaggio delle mani? È particolarmente importante in cucina perché il norovirus si diffonde per ingestione. Mentre prepari il cibo, lavati spesso le mani, soprattutto prima di servire qualsiasi cosa agli altri. Inoltre, se hai sintomi o sai di essere malato, stai fuori dalla cucina ed evita di diffondere il virus ad altri.

5. Utilizzare metodi di pulizia appropriati

Potrebbero essere necessari diversi giorni prima che qualcuno che è stato infettato da norovirus sviluppi i sintomi, osserva il Dr. Sabella. Ciò significa che non puoi sempre tenerlo fuori da casa tua e il norovirus è difficile da contenere una volta che è entrato in casa tua.

Ancora, è possibile t ake passi per ripulire e prevenire la sua diffusione. Ad esempio, concentrati sullo strofinamento delle superfici comunemente toccate come le maniglie delle porte e i ripiani. Ricorda solo che le principali fonti di trasmissione sono gli alimenti contaminati e il contatto da persona a persona. Ciò significa che pulire una maniglia non sarà efficace quanto il miglior consiglio di prevenzione in assoluto: lavarsi le mani.

Il norovirus non può essere trattato con antibiotici, quindi se lo prendi, aspetta semplicemente che si spenga e riposi. “Bere molta acqua per evitare la disidratazione, lavarsi spesso le mani ed evitare il contatto con gli altri per impedire la diffusione del virus”, dice il dottor Sabella.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Quando dovresti iniziare a essere sottoposto a screening per il cancro del colon-retto?

9 luoghi in cui i germi sono in agguato nella tua cucina