in

Quali alimenti dovresti mangiare – ed evitare – durante una dieta per diverticolite?

Vacci piano con la fibra se stai avendo una fiammata

Quindi ti è stata diagnosticata la diverticolite, una forma di malattia diverticolare . Mangiare ed evitare determinati cibi può aiutarti a gestire e prevenire i sintomi, ma c’è molta disinformazione là fuori.

La dieta migliore per la malattia diverticolare dipende dal fatto che tu stia avendo una riacutizzazione, afferma la dietista registrata Anna Taylor, MS, RDN, LD .

Qui, chiarisce la confusione su come gestire la malattia diverticolare con la dieta.

Malattia diverticolare: diverticolosi vs. diverticolite

La malattia diverticolare significa che hai polipi (piccole escrescenze) chiamati diverticoli nell’intestino. Questi polipi possono esistere senza causare alcun sintomo e senza nemmeno che tu sappia che sono lì. Questo si chiama diverticolosi.

Se i polipi si infiammano o si infettano, possono causare sintomi come crampi addominali, dolore o tenerezza nella zona, gonfiore, gonfiore, costipazione o diarrea. Questo si chiama diverticolite.

Come seguire una dieta per diverticolosi

La stitichezza spesso contribuisce allo sviluppo dei diverticoli. “Le persone sviluppano polipi a causa di anni di contrazioni muscolari eccessive mentre il corpo cerca di muovere feci piccole e dure”, spiega Taylor. Una dieta ricca di fibre aiuta a combattere la stitichezza ammorbidendo le feci, che quindi si muovono attraverso il tratto gastrointestinale più comodamente e facilmente. C’è anche meno pressione contro i polipi, che previene le riacutizzazioni della diverticolite.

Per seguire una dieta ricca di fibre (i medici consigliano da 25 a 35 grammi al giorno), scegli cibi vegetali minimamente trasformati come:

  • Cereali integrali.
  • Frutta.
  • Verdure.
  • Fagioli.
  • Legumi comprese lenticchie e noci.

Anni fa, i medici pensavano che mangiare mais, popcorn, noci e semi potesse infiammare i polipi e causare diverticolite, ma non ci sono ricerche a sostegno di ciò. “È sicuro mangiare questi tipi di alimenti, compresi pomodori e fragole con semi”, osserva Taylor. “Tutto quel normale foraggio grezzo e fibra va bene.”

Per ottenere il massimo da una dieta ricca di fibre, Taylor consiglia anche:

  • Bevi almeno 64 once di acqua al giorno, di più se sei attivo.
  • Esercitati regolarmente (aiuta a spingere i rifiuti attraverso il tuo sistema).
  • Mangia una varietà di gruppi di alimenti, tra cui cinque o più porzioni di frutta e verdura, tre di cereali integrali e una porzione di noci o fagioli ogni giorno.
  • Limita i preferiti della dieta americana, come la carne rossa e gli alimenti trasformati e ricchi di grassi.

“La malattia diverticolare può essere comune nelle società occidentali perché la nostra dieta è così povera di fibre”, dice Taylor. “Gli americani, in media, mangiano circa 14 grammi al giorno, circa la metà di quanto raccomandato.”

Come seguire una dieta per diverticolite

“Il rovescio della medaglia, quando si ha la diverticolite, i polipi sono sconvolti, infiammati e forse anche infetti. Vogliamo ridurre il traffico nel tuo tratto gastrointestinale in modo che nient’altro li irriti “, afferma Taylor. “Diminuire la fibra nella dieta aiuta in questo.”

Durante una riacutizzazione della diverticolite, il medico può raccomandare riposo, antibiotici e una dieta liquida o povera di fibre.

Chiara dieta liquida per diverticolite

Se una riacutizzazione della diverticolite è grave o richiede un intervento chirurgico, il medico può raccomandare una dieta liquida chiara. “Dopo uno o due giorni, si passa da liquidi chiari a una dieta povera di fibre”, afferma Taylor. “Anche se il tuo dolore non si attenua, ti muovi comunque verso il cibo normale. Non puoi seguire una dieta liquida a lungo termine perché puoi diventare malnutrito “.

Con una dieta liquida chiara, puoi mangiare:

  • Brodi chiari (non zuppa).
  • Succhi chiari e privi di polpa (come il succo di mela e mirtillo rosso).
  • Jell-O.
  • Ghiaccioli.
  • Acqua.

Dieta povera di fibre per la diverticolite

Per i casi più lievi di diverticolite, segui una dieta a basso contenuto di fibre o GI morbida. Una dieta povera di fibre limita l’assunzione di fibre tra 8 e 12 grammi di fibre, a seconda della gravità della riacutizzazione.

Buone opzioni alimentari a basso contenuto di fibre includono:

  • Cereali: amanti della pasta bianca e del pane bianco, gioite! Queste sono buone opzioni a basso contenuto di fibre, insieme a riso bianco e cracker bianchi.
  • Amidi a basso contenuto di fibre: tira fuori il tuo pelapatate. Le patate senza pelle possono essere nel menu. Schiacciateli, arrostiteli o infornateli. Anche alcuni cereali a basso contenuto di fibre ottengono un pollice in su, inclusi i fiocchi di mais e il riso soffiato.
  • Proteine: scegli uova e albumi, tofu e carne o frutti di mare. “Dovrebbe essere tenero, quindi il pollo sminuzzato, la carne macinata magra e il pesce morbido al forno funzionano meglio.”
  • Frutta: fai attenzione poiché i frutti hanno molte fibre. Buone opzioni includono frutta in scatola come pesche o pere, salsa di mele, banane mature e melone morbido e maturo e melata. “Non sono molte fibre perché non stai mangiando la pelle. Le pelli sono la fonte di fibre insolubili, che possono irritare i polipi infiammati “.
  • Latticini: “La ricotta e lo yogurt greco sono veri vincitori se ti stai riprendendo da una riacutizzazione: sono ricchi di proteine, calcio e altri nutrienti e non hanno fibre. Sono anche morbidi, umidi e più facili da abbassare se non ti senti bene “, dice Taylor. Puoi anche avere latte e formaggio.

Gli alimenti da evitare con la diverticolite includono opzioni ad alto contenuto di fibre come:

  • Cereali integrali.
  • Frutta e verdura con la buccia e i semi.
  • Noci e semi.
  • Fagioli.
  • Popcorn.

Segui la dieta povera di fibre fino alla scomparsa dei sintomi della diverticolite. “Di solito iniziano a migliorare dopo diversi giorni di antibiotici”, dice Taylor.

In tal caso, il medico ti chiederà di aumentare gradualmente l’assunzione di fibre per diversi giorni o settimane per evitare costipazione e gonfiore. “L’obiettivo è tornare a una dieta ricca di fibre per ridurre il rischio di futuri attacchi di diverticolite”, aggiunge Taylor. “Ma se non ti senti meglio entro pochi giorni, parla con il tuo medico.”

Parla con il tuo medico anche di un piano a lungo termine. E se ti è stata recentemente diagnosticata una malattia diverticolare, incontra un dietologo per imparare modi pratici e sostenibili per aggiungere più fibre alla tua dieta. “I dietisti possono anche darti consigli più specifici per sentirti meglio durante una riacutizzazione della diverticolite”, dice Taylor.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Come ridurre il rischio di futuri attacchi di pancreatite

Puoi mangiare la pasta per biscotti cruda?