in

Cosa mangiare, bere ed evitare quando si ha l’influenza allo stomaco

Inizia in modo semplice finché non sei idratato e vedi segni di recupero

Lottando per tenere qualcosa in basso – o dentro? Se sei stato colpito dall’influenza intestinale, altrimenti nota come gastroenterite virale  (e una bestia completamente diversa dalla comune influenza, o influenza), probabilmente non avrai voglia di mangiare o bere molto.

Ma se stai cercando di scoprire cosa puoi provare a digerire con un’influenza intestinale, sicuramente sai che non è l’idea migliore per buttare indietro un piatto di nachos al peperoncino. 

Per una guida più chiara, il medico di famiglia  Laura Lipold, MD , ordina alcune cose da fare e da non fare meno ovvie per farti passare finché non sei di nuovo in piedi. 

Evitali quando hai l’influenza

  • Salta il tuo caffè quotidiano : evita la tua tazza di joe e la soda con caffeina preferita (incluse le bevande a base di cola) per una settimana. La caffeina contrae il tuo intestino, il che può peggiorare la diarrea, osserva il dottor Lipold.
  • Evita del tutto l’alcol : le bevande alcoliche agiscono come diuretici e possono aggravare ulteriormente lo stomaco.
  • Non mangiare cibi difficili da digerire : quando hai l’influenza intestinale evita i cibi grassi, grassi, piccanti e acidi. Anche i piatti a base di latticini e pomodori sono duri per un intestino malato.
  • Non sforzarti mai di mangiare : se non hai voglia di mangiare,  non spingere il tuo corpo . “Cerca di concentrarti sul recupero, sul riposo e sul rimanere idratato”, dice il dottor Lipold.
  • Evita i succhi : mela, arancia o altri succhi non ti faranno molto bene.

Mangia, bevi e fallo con l’influenza

Bevi molti liquidi chiari

Aspetta che siano trascorse 2 ore dal tuo ultimo episodio di vomito. Inizia con piccoli sorsi frequenti. Acqua, soda trasparente (mescolare bene per rilasciare più carbonatazione), tè alle erbe decaffeinato, brodo o sostituti elettrolitici da banco sono ottimi modi per evitare la disidratazione quando si ha un’influenza intestinale con diarrea o vomito frequenti.

“Una grave disidratazione potrebbe significare un viaggio in ospedale per ricevere liquidi IV, quindi è importante cercare di rimanere idratati se puoi”, dice il dottor Lipold. “Puoi passare al comune ginger ale fix, ma ancora una volta, mescola o lascialo riposare sul bancone in un contenitore aperto fino a quando la carbonatazione evapora.”

Mangia carboidrati complessi

Patate e cereali integrali (pensa riso e pane tostato) sono le tue scelte migliori per aiutare a sostituire i nutrienti che potresti aver perso durante il vomito o troppi viaggi in bagno. Prova carni magre senza troppe spezie o condimenti, che possono disturbare di più lo stomaco (pensa a pollo e pesce).

Succhia il ghiaccio

Se non riesci a tenere sotto controllo nient’altro, le scaglie di ghiaccio ti aiuteranno a darti l’idratazione di cui probabilmente hai bisogno a poco a poco per un tempo più lungo, ma potrebbe essere meglio tollerato dal tuo stomaco, dice il dottor Lipold.

Vai dal tuo medico

“Se non sei stato in grado di mantenere i liquidi per 24 ore, mostri segni di disidratazione, vomiti sangue, hai dolore addominale, diarrea sanguinolenta o febbre superiore a 102 F – è ora di visitare il tuo medico”, dice il dottor Lipold .

“Potresti avere un’altra malattia che potrebbe dover essere curata immediatamente”, aggiunge. “E poiché alcuni sintomi come la diarrea potrebbero potenzialmente essere un segno di COVID-19, è importante parlare con il tuo medico.”

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

I problemi gastrointestinali causano calcoli renali?

Il sambuco è davvero una cura efficace per raffreddore e influenza?