in

Saluti! A meno che quella birra non ti faccia ammalare

Potresti avere una sensibilità o un’intolleranza agli ingredienti della tua birra

Molte persone sono  allergiche agli alimenti . Ma puoi anche essere sensibile o avere un’intolleranza a ingredienti specifici in ciò che stai mangiando o bevendo.

La birra non fa eccezione. Ci sono molti ingredienti nella birra che possono far ammalare alcune persone, anche se bevono moderatamente, secondo il medico di famiglia  Mark Rood, MD .

Fortunatamente per gli amanti della birra, le reazioni al consumo di birra sono raramente pericolose per la vita. Tuttavia, dovresti essere consapevole del fatto che poiché la birra è una categoria di cibo così diversificata con un’ampia varietà di ingredienti (a seconda del tipo di birra che stai bevendo), è probabile che tu possa sperimentare una varietà di reazioni a diversi tipi di birra.

Allergia contro intolleranza o sensibilità

Se si verifica una reazione di qualsiasi tipo dopo aver bevuto birra, può essere utile capire la differenza tra le vere allergie alimentari e avere una “intolleranza” o “sensibilità” agli ingredienti presenti nella birra.

Qual è la differenza tra un’allergia alimentare e un’intolleranza o sensibilità alimentare? Si basa su come risponde il tuo corpo. 

Quando hai una vera allergia alimentare, il tuo sistema immunitario provoca la reazione. Le vere allergie alimentari causano sintomi spiacevoli come orticaria, prurito, gonfiore, crampi allo stomaco, vertigini, vomito e diarrea.

Nel peggiore dei casi, le allergie possono anche causare emergenze pericolose per la vita come perdita di coscienza o  anafilassi .

D’altra parte, quando hai una sensibilità alimentare o un’intolleranza alimentare, il tuo sistema digestivo innesca la risposta. I sintomi sono in genere meno gravi e spesso sono limitati a problemi digestivi come gas, gonfiore, diarrea, costipazione, crampi e nausea.

In generale, le sensibilità e le intolleranze alimentari sono più comuni delle allergie alimentari.

Reazioni comuni alla sensibilità alla birra

Quando si tratta di birra, le persone con sensibilità sperimentano in genere una combinazione di sintomi. Dopo aver bevuto birra, possono manifestare una combinazione di orticaria, nausea o vomito, diarrea, starnuti, respiro sibilante e dolore addominale. 

Puoi vedere che alcuni di questi sintomi possono essere più in linea con  reazioni allergiche  come orticaria, starnuti e respiro sibilante (se li manifesti, dovresti evitare quella birra e parlare con il tuo medico). Ma la maggior parte dei sintomi proviene più comunemente dalla categoria di sensibilità o intolleranza alimentare.

“Con la birra, le persone in genere non hanno vere allergie, ma hanno più sensibilità o intolleranza a uno dei componenti che compongono la bevanda stessa, ad esempio un ingrediente di base, un prodotto chimico o un conservante. Questi possono creare una varietà di sintomi che assomigliano a un’allergia o una sensibilità “, afferma il dott. Rood.

“Le reazioni più comuni alla birra sono specifiche per tipi di cereali, proteine ​​del grano modificate, luppolo, lievito, muffe o orzo”, afferma. “Sono possibili anche sensibilità agli additivi presenti in alcune birre, inclusi i solfiti, il benzoato di sodio o la tartrazina.”

Indipendentemente dalle reazioni che provi, è sempre meglio evitare la birra o qualsiasi altro prodotto alimentare che induca il tuo corpo a reagire negativamente.

Gli OGM nella birra provocano sensibilità?

Si è discusso molto sui social media sui potenziali effetti nocivi degli organismi geneticamente modificati (OGM). Si trovano in molti alimenti trasformati e in alcuni tipi di birra.

Molte birre contengono mais geneticamente modificato. Quindi alcuni dicono che le persone dovrebbero attenersi alla birra biologica. Ma se eviti le birre con OGM, ridurrai le tue possibilità di sensibilità alla birra? 

Non necessariamente, dice il dottor Rood.

“Sarebbe molto difficile dimostrare che le birre contenenti OGM sono più allergiche o suscettibili di sensibilità rispetto alle birre senza OGM. O che le birre “biologiche” sono categoricamente superiori solo perché sono biologiche “, dice.

La birra europea è più sicura?

Un’altra voce che circola online è che le birre europee sono più sicure delle birre dei birrifici statunitensi. Il dottor Rood dice che non è così semplice.

“Rimanere con le birre europee non impedirà a tutti la sensibilità”, dice. “Poiché le tendenze allergiche variano da persona a persona, è meglio trovare una marca o un tipo di birra che non causi problemi personali. Quindi resta con quella varietà.

“In parole povere, il modo migliore per evitare la sensibilità o l’intolleranza all’alcol a qualsiasi birra è semplicemente quello di non consumare il prodotto a cui sei sensibile.”

Cosa fare se pensi di essere allergico alla birra

Se tendi a manifestare sintomi di tipo allergico dopo aver bevuto solo una o due birre, è davvero una buona idea consultare il medico.

“Il tuo medico può aiutarti ottenendo una storia dettagliata, eseguendo un esame fisico e conducendo esami del sangue e altri tipi di test per escludere altre cause dei tuoi sintomi”, afferma il dott. Rood. “In caso di prurito o  orticaria ,  può essere utile anche un antistaminico non sedativo da banco  .”

Quando cercare aiuto immediato

Chiedi subito aiuto per una reazione alla tua birra che coinvolge uno di questi sintomi:

  • Rigonfiamento.
  • Difficoltà a deglutire o respirare.
  • Crampi o dolore addominali.
  • Vomito.
  • Diarrea.

In caso di sintomi di anafilassi, una reazione allergica grave e pericolosa per la vita, rivolgersi immediatamente a un medico. Con l’anafilassi, un forte prurito agli occhi o al viso può progredire in pochi minuti fino a sintomi più gravi.

In generale, usa il buon senso. “Non preoccuparti troppo di ciò che le teorie sulla birra sono calde online”, dice il dottor Rood. “Assaggia e trova le birre che ti piacciono. Se trovi alcuni che non sono d’accordo con te, evita quelli in futuro e stai certo che ce ne saranno molti altri tra cui scegliere “.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Un nuovo studio sottolinea le connessioni tra Coronavirus e Teen Vaping

Come gestire la sindrome dell’intestino irritabile con il cervello