in

Un nuovo studio sottolinea le connessioni tra Coronavirus e Teen Vaping

Più dati che due sono collegati direttamente

Il rapporto tra lo svapo e la diffusione del coronavirus (COVID-19) è stato un problema in corso che ha ricevuto molta attenzione, in particolare negli adolescenti . E, ora, un nuovo studio fornisce ulteriori prove che collegano direttamente il virus allo svapo e all’uso delle sigarette elettroniche.

Non solo gli esperti ritengono che lo svapo e l’uso di sigarette elettroniche aiuti la diffusione del virus, ma anche che ostacola la capacità del corpo di combattere l’infezione e il recupero.

Abbiamo parlato con lo pneumologo pediatrico Fariba Rezaee, MD , dello studio e dell’impatto che lo svapo e le sigarette elettroniche hanno sulla diffusione del virus, i rischi elevati ad essi associati e quanto difficile rendono il recupero.

Cosa ha scoperto lo studio

Lo studio , recentemente pubblicato sul Journal of Adolescent Health , ha esaminato 4.351 adolescenti e giovani adulti di età compresa tra 13 e 24 anni; circa la metà identificati come fumatori e metà come non fumatori. Ha esaminato il legame tra COVID-19 e tre fattori: uso solo di sigarette, uso solo di sigarette elettroniche e uso di entrambi. E ciò che lo studio ha scoperto è piuttosto illuminante.

Ha scoperto che coloro che avevano usato sia sigarette che sigarette elettroniche nei 30 giorni precedenti il ​​sondaggio avevano 6,8 volte più probabilità di risultare positivi per COVID-19 e 4,7 volte più probabilità di avere sintomi. Nel frattempo, coloro che avevano utilizzato entrambi in qualsiasi momento avevano sette volte più probabilità di risultare positivi.

Inoltre, coloro che hanno utilizzato solo sigarette elettroniche nei 30 giorni precedenti il ​​sondaggio avevano quasi il doppio delle probabilità di risultare positivi per COVID-19, mentre quelli che hanno utilizzato solo sigarette nei 30 giorni precedenti il ​​sondaggio avevano 1,5 probabilità in più di risultare positivi per il virus.

In qualsiasi modo la si guardi, l’uso di sigarette e / o sigarette elettroniche è una cattiva notizia quando si tratta di COVID-19 e il Dr. Rezaee ci spiega perché.

Il pericolo di svapo e sigarette elettroniche

“È piuttosto sorprendente che i pazienti che hanno svapato e utilizzato sigarette elettroniche fossero ancora più a rischio rispetto ai pazienti che avevano utilizzato solo sigarette normali”, afferma il dott. Rezaee.

Inoltre, l’aumento del rischio di COVID-19 contraddiceva alcuni dei pensieri già difettosi dietro le sigarette elettroniche. “Va contro il pensiero di adolescenti e giovani adulti che non ti fanno male come le sigarette”, aggiunge.

Un altro grande pericolo per gli utenti di sigarette elettroniche (e di sigarette regolari) è il modo in cui l’uso danneggia i polmoni al punto in cui sono più inclini a malattie gravi e recuperi più difficili. “Abbiamo visto con uno studio precedente in cui i pazienti che usavano le sigarette elettroniche avevano maggiori probabilità di venire davvero, davvero malati. Avevano bisogno di andare in terapia intensiva, avevano bisogno di ossigeno e avevano bisogno di maggiore ventilazione “, sottolinea il dottor Rezaee.

Inoltre, dice: “Anche dopo la dimissione è stato riscontrato che avevano ancora problemi residui con le loro funzioni polmonari”.

“È una tempesta perfetta”, aggiunge. “Con le sigarette elettroniche e le sigarette, danneggi il tuo cuore e i tuoi polmoni e poi ottieni COVID-19 che può causare ancora più danni a quei sistemi.”

Perché c’è un rischio più elevato

Con tutto questo in mente, è importante chiedersi perché i fumatori corrono un rischio così elevato di contrarre il virus. Il dottor Rezaee dice che ci sono molteplici fattori.

Uno, dice, è la nicotina, che, come accennato prima, danneggia i polmoni e ti rende più suscettibile alle malattie. “In aggiunta a ciò c’è il fatto che alcuni prodotti per lo svapo e le sigarette elettroniche contengono cose come la vitamina E che non dovresti inalare”, dice.

Ma ci sono anche ragioni direttamente correlate al coronavirus, aggiunge. “I fumatori si mettono le mani alla bocca e si toccano costantemente il viso, cosa che il CDC consiglia di non fare per mitigare il rischio di contrarre il virus”.

Il dottor Rezaee sottolinea anche: “I fumatori si stanno togliendo le maschere per fumare e se lo fanno quando sono intorno ad altri, espirando l’uno intorno all’altro, aumenta il rischio di contrarre l’infezione del virus. E gli adolescenti spesso condividono questi prodotti tra loro, in particolare prodotti per svapo e sigarette elettroniche, il che aumenta notevolmente il rischio di diffusione del virus “.

Rischi aggiuntivi per un uso più elevato dello svapo negli adolescenti

Un problema che può esacerbare la diffusione del virus tra gli adolescenti tramite le sigarette elettroniche deriva dall’uso più diffuso. In uno studio condotto dal dottor Rezaee , è emerso che gli adolescenti che svapavano avevano un background di ansia, depressione e altre malattie mentali che li rende più suscettibili a fare affidamento sulle sigarette elettroniche per gestire lo stress associato. Questo potrebbe anche renderli più vulnerabili al coronavirus.

Vale anche la pena notare che in quel particolare studio, il dottor Rezaee afferma che gli adolescenti che hanno subito lesioni ai polmoni a causa delle sigarette elettroniche e dello svapo presentavano sintomi che si sovrapponevano molto con COVID-19. “Non solo avevano problemi respiratori, ma alcuni avevano anche vomito, diarrea e avevano bisogno di ossigeno”.

Che si tratti forse di mascherare i sintomi del COVID-19 o semplicemente di renderli più vulnerabili a combattere un’infezione, queste lesioni polmonari indicano problemi seri per gli adolescenti che li sostengono.

Aiutare gli adolescenti a evitare la trappola del coronavirus

“È estremamente importante che istruiamo i giovani e diamo loro le giuste informazioni su quanto siano pessimi lo svapo e le sigarette elettroniche”, dice il dottor Rezaee, “perché gran parte di ciò che sentono proviene da Internet che spesso non è vero . “

Ad esempio, perché lo svapo e le sigarette elettroniche emanano odori più piacevoli rispetto alla puzza delle sigarette tradizionali e questo potrebbe convincerli erroneamente che lo svapo non è così dannoso per la salute. 

“È anche importante che diamo il potere a questi adolescenti di difendere i loro coetanei”, dice. “Abbiamo visto che gli adolescenti sono più propensi ad ascoltare i loro amici e coetanei rispetto ai loro stessi genitori. Quindi, se possiamo sostenere ciò all’interno di questa popolazione, potrebbe essere incredibilmente utile “.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

9 fatti sorprendenti e strani sul tuo intestino

Saluti! A meno che quella birra non ti faccia ammalare