in

9 fatti sorprendenti e strani sul tuo intestino

Il tuo tratto digestivo gioca un ruolo chiave per la tua salute

Finché tutto funziona bene, probabilmente non presti molta attenzione al tuo sistema digestivo e al suo componente principale, il tratto digestivo o l’intestino. Ma può attirare la tua attenzione velocemente quando qualcosa va storto.

Dall’inizio alla fine, il tuo intestino gioca un ruolo chiave nella tua salute ed è la fonte di molti bocconcini inaspettati e affascinanti della biologia umana.

Ad esempio, probabilmente hai sentito che il tuo intestino tenue è sorprendentemente lungo. Ma lo sapevi che se lo districassi e lo stendessi, coprirebbe un campo da tennis (sono 2.800 piedi quadrati)? Un’area così straordinaria è necessaria per assorbire in modo efficiente i nutrienti dalla tua dieta!

E questo è solo uno degli esempi più noti. Diamo un’occhiata ad altri nove fatti affascinanti sul tuo intestino.

1. L’acido nello stomaco è abbastanza forte da bruciare la pelle

Allora perché non ti brucia lo stomaco? Perché uno spesso strato di muco protegge il rivestimento dello stomaco e mantiene l’acido all’interno, dove viene agitato con il cibo.

Quando l’acido gastrico a volte fuoriesce nell’esofago, che manca di questo strato di muco, conosci quella sensazione di bruciore come il bruciore di stomaco. Gli inibitori della pompa protonica sono farmaci che puoi assumere per ridurre temporaneamente la produzione di acido e consentire la guarigione dell’esofago.

2. Alcuni batteri e farmaci possono causare ulcere

Pensavamo che lo stress causasse piaghe allo stomaco che non guariscono. Ora sappiamo che l’uso prolungato di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’aspirina, l’ibuprofene (Motrin®, Advil®) o il naprossene (Aleve®), può interferire con il muco dello stomaco.

Le ulcere si verificano quando l’acido dello stomaco raggiunge il rivestimento e quando sanguinano possono causare dolore e persino essere pericolose per la vita.

Anche un batterio chiamato Helicobacter pylori , o H. pylori, può causare ulcere. Un medico australiano lo ha dimostrato bevendo lui stesso i batteri, e lui e il suo collega hanno vinto un premio Nobel per la scoperta.

3. Il cancro allo stomaco era il numero 1 negli anni ’40, ora è il numero 8

Stiamo assistendo a una minore incidenza di cancro gastrico in questi giorni, in parte perché la nostra dieta contiene meno alimenti che causano il cancro (con la diffusione della refrigerazione, abbiamo mangiato meno affumicati e salumi).

Ora sappiamo anche che  H. pylori può causare il cancro allo stomaco, ma H. pylori  è relativamente facile da diagnosticare e trattare.

4. Hai dei detersivi nell’intestino

Gli acidi biliari sono i detergenti nella bile, il liquido digestivo prodotto dal fegato. Senza questi detergenti, non potresti digerire o assorbire i grassi. E, proprio come il detersivo per piatti, fanno mescolare bene i grassi con l’acqua, e solo allora gli enzimi digestivi possono abbattere il grasso per l’assorbimento nel flusso sanguigno.

5. Il colesterolo e i grassi sono completamente diversi

Il tuo fegato usa il colesterolo per produrre acidi biliari e la bile è l’unico modo in cui il tuo corpo può liberarsi del colesterolo in eccesso.

Il tuo corpo usa anche il colesterolo per produrre gli ormoni sessuali, come gli estrogeni e il testosterone. Se hai una malattia del fegato, avrai problemi ad assorbire i grassi e problemi ormonali.

Ma i grassi sono chimicamente diversi dal colesterolo; il corpo brucia i grassi per produrre energia. Ecco perché le etichette degli alimenti elencano separatamente grassi e colesterolo.

6. La maggior parte delle persone con “intolleranza al glutine” non ha la celiachia

La celiachia si verifica quando il glutine (una proteina del grano, dell’orzo e della segale) fa sì che il sistema immunitario danneggi l’intestino tenue. I sintomi includono dolore addominale e gonfiore, diarrea cronica e affaticamento.

Due tipi di cambiamenti genetici che si verificano in circa il 2% della popolazione causano la vera celiachia e il medico può ordinare test per identificarla .

Molte persone che affermano di essere intolleranti al glutine non hanno questa diagnosi, ma potrebbero comunque sentirsi meglio con una dieta a basso contenuto di glutine o priva di glutine. Il motivo per cui potresti sentirti meglio o perdere peso indesiderato è perché questa dieta restrittiva è povera di carboidrati. In effetti, seguire una dieta a basso contenuto di carboidrati è il modo migliore e più sicuro per perdere peso indesiderato.

7. È improbabile che gli integratori probiotici possano aiutare il tuo intestino

Il tuo tratto digestivo contiene molti batteri benefici, ma è improbabile che l’assunzione di un integratore probiotico (batteri vivi o secchi) dia loro una spinta.

Il motivo è che questi batteri benefici si trovano principalmente nell’intestino crasso o intestino. Gli integratori probiotici raramente sopravvivono all’acido e all’agitazione dello stomaco o ai detergenti e agli enzimi dell’intestino tenue.

8. I prebiotici sono migliori

Se vuoi aumentare i batteri nell’intestino, segui una dieta ricca di fibre o prendi integratori di fibre. La fibra è un prebiotico che i batteri possono convertire in sostanze chimiche sane per il nutrimento (che può anche aiutare a prevenire il cancro al colon).

9. I trapianti fecali sono una medicina antica resa moderna

Il trapianto fecale di microbiota è un metodo per ripristinare i batteri benefici nel colon. L’unico uso approvato per il trapianto fecale è per qualcuno infetto da Clostridiodes difficile (o C. diff) che non risponde agli antibiotici. La procedura prevede una colonscopia e trapianti di feci da una persona sana in una persona malata.

Negli Stati Uniti, i medici hanno completato i primi trapianti fecali per infezioni da C. diff nel 1958. Ma la pratica risale alla Cina del 4 ° secolo, dove hanno utilizzato una sospensione fecale chiamata “zuppa gialla” per trattare i problemi digestivi.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Cosa fare se tuo figlio mangia giocattoli, magneti o batterie

Un nuovo studio sottolinea le connessioni tra Coronavirus e Teen Vaping