in

Cosa sta davvero causando l’eruzione da pannolino del tuo bambino?

Suggerimenti per arrivare alla fine del problema

Se hai un bambino, conosci la dermatite da pannolino. Sebbene sia un problema comune, anche un caso lieve può sconvolgerti e irritare il tuo piccolo.

Quando cambi un pannolino e trovi un fondoschiena rosso dall’aspetto doloroso, è importante non solo sapere come trattarlo, ma anche come evitare le recidive. Spesso ciò comporta aggiustamenti di base per le cure, ma a volte può essere più difficile individuare la fonte del problema, soprattutto se è correlato ad allergie alimentari o cutanee.

Il pediatra James Mandelik, MD , spiega cosa cercare, come evitare problemi e quando si dovrebbe sospettare che siano coinvolte le allergie.

Decifrare il dermatite da pannolino: primi passi

Secondo l’American Academy of Pediatrics, più della metà di tutti i bambini di età compresa tra 4 e 15 mesi svilupperà un’eruzione da pannolino almeno una volta in un periodo di due mesi. Quindi non sei solo se occasionalmente stai lottando con un’epidemia.

“È un problema di qualità della vita per il bambino che è infelice e per i genitori che vogliono aiutare ma non dormono”, dice il dottor Mandelik.

Dice di cercare prima la causa più comune di dermatite da pannolino, ovvero un bambino che indossa un pannolino bagnato o sporco per troppo tempo. Quindi è importante prestare attenzione ad alcune basi del pannolino prima di cercare altre cause.

Consigli per la cura di base: la ricerca suggerisce che la dermatite da pannolino è meno comune con i pannolini usa e getta, ma ciò che è più importante del tipo di pannolino è la frequenza con cui lo cambi.

Prima di considerare le allergie come colpevoli, controlla se stai facendo quanto segue:

  • Cambia sempre il pannolino bagnato o sporco del tuo bambino il prima possibile. Questa è la migliore strategia per prevenire la  dermatite da pannolino , dice il dottor Mandelik. Sii particolarmente vigile se tuo figlio ha la diarrea o sta assumendo un antibiotico (o se sei una madre che allatta che sta assumendo un antibiotico). Gli antibiotici possono causare feci molli e irritazione extra.
  • Applicare un unguento o una crema protettiva. Cerca prodotti contenenti ossido di zinco o vaselina da usare e applicare quando cambi un pannolino.
  • Lascia che il tuo bambino vada a casa senza pannolino quando possibile. Questo espone il suo sedere all’aria fresca.

Presta attenzione alle allergie e ad altri fattori

Oltre al più ovvio, ci sono molti altri fattori che possono lasciare il tuo bambino con un fondo rosso:

1. Pannolini o salviettine sgradevoli . Una certa marca di pannolini usa e getta o salviettine per neonati potrebbe irritare la pelle.

Suggerimento:  “Anche se possono superare l’irritante, la cosa migliore è provare un prodotto diverso”, dice il dottor Mandelik. “La strategia più semplice è tentativi ed errori: elimina una variabile alla volta.”

2. Detergente fastidioso. Il  detersivo  per bucato usato per lavare i pannolini di stoffa a volte è il colpevole, ma se questo è il caso, è probabile che tuo figlio abbia un’eruzione cutanea anche in altre parti del corpo.

Suggerimento:  usa detersivi etichettati senza profumo / profumo e senza coloranti per lavare i pannolini e i vestiti del tuo bambino. Rimani con una marca se sospetti che il sapone irriti la pelle di tuo figlio.

3. Calore nocivo. Il clima caldo e umido o vestire eccessivamente un bambino per il clima può causare  un’eruzione di calore  nella zona inguinale. Tuttavia, come con il detersivo, è probabile che l’eruzione cutanea si manifesti anche altrove, in particolare sul collo, sulle ascelle e sulle pieghe del gomito.

Suggerimento:  ovviamente vuoi mantenere il tuo bambino abbastanza caldo, ma è possibile esagerare.

Quando fa freddo, controlla il tuo bambino e allenta gli indumenti se necessario quando ti sposti dall’auto ai negozi o ai ristoranti e ritorno. Nella stagione calda, un pannolino è spesso sufficiente, ma usa la protezione solare e l’ombra quando sei fuori. E porta un vestito per spazi climatizzati.

4. Cibo ostile. Il tuo bambino potrebbe avere una sensibilità alimentare o un’allergia, ma in questo caso sono probabili anche altri sintomi oltre al dermatite da pannolino.

Ad esempio, un bambino che ha una reazione avversa al latte vaccino è probabile che abbia anche sangue nelle feci, orticaria, labbra gonfie e / o respiro sibilante, afferma il dottor Mandelik, che ha completato la sua borsa di studio sulle allergie.

Suggerimento:  per prevenire le allergie alimentari, i medici raccomandano ai bambini di evitare il latte prima dell’età di 1 anno e le uova prima dei 2 anni.

Sappi quando chiedere aiuto

Nonostante tutti i tuoi migliori sforzi, un bambino può ancora sviluppare una dermatite da pannolino, gradualmente o improvvisamente. In tal caso, pulire l’area delicatamente con sapone e un panno morbido. Evita di strofinare e tampona l’area asciutta. Segui i suggerimenti per la cura di base, sopra.

Chiama il medico se l’eruzione cutanea:

  • Persiste per tre giorni o peggiora.
  • È più punteggiato di rosso che rosso fisso, indicando una possibile infezione da lievito.
  • Contiene pelle che si sta disgregando e non è intatta.
  • È accompagnato da una febbre.

“Se hai qualche domanda nella tua mente, portali dal loro pediatra”, dice il dottor Mandelik, aggiungendo: “Lo dico ai miei genitori di qualsiasi cosa”.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Perché sempre più bambini nascono dipendenti da farmaci da prescrizione

Puoi evitare il ritmo irregolare dopo un intervento chirurgico al cuore?