in

Questo è l’unico stallo da usare in un bagno pubblico

Qual è il box più pulito in un bagno pubblico? La scienza ha finalmente capito, quindi non devi.

Di fronte a una scelta, quale box scegli in un bagno pubblico? In genere, inseriresti quelli che sembrano ragionevolmente puliti e speri per il meglio, giusto? Ma cosa succederebbe se potessi tirare fuori il gioco d’ipotesi da questo terribile dilemma? Per prima cosa, leggi i punti più germinali del tuo bagno, che non sono il tuo gabinetto.

Quando si tratta di bagni pubblici, l’idea prevalente è che dovresti evitare le bancarelle centrali, se possibile, e scegliere invece la prima bancarella. Il pensiero è che è il meno utilizzato, il che significa che è l’unico che dovresti usare perché è probabile che sia il più pulito.

“È vero che se prendi un sondaggio e ce ne sono un paio che sono stati fatti, le persone tendono (inconsciamente o meno) ad andare ai box che si trovano nella sezione più segreta del bagno ed evitare quelli davanti”, dice Philip Tierno , PhD, professore clinico nel dipartimento di patologia con la NYU Langone Health a New York City.

Studiare l’uso della stalla

Uno studio nel 1995 su  Psychological Science ha  esaminato questo aspetto e forse ha dato il via al fascino di quale box da bagno  scegliere. Lo psicologo Nicholas Christenfeld ha monitorato la frequenza con cui la carta igienica è stata cambiata in ciascuna delle quattro bancarelle per 10 settimane. I suoi risultati: mentre il 60 percento dei rotoli finiti proveniva dalle bancarelle centrali, solo il 40 percento proveniva da quelle alle estremità. Ciò indica che molte più persone hanno utilizzato le bancarelle nel mezzo di quanto la probabilità casuale potrebbe prevedere. Questo è quanto è brutto portare il caffè in bagno con te .

Un sondaggio del New York Magazine ha portato l’analisi un ulteriore passo avanti analizzando le preferenze di uomini e donne. La maggioranza degli uomini e delle donne preferisce il box centrale , ma poiché i box e gli orinatoi nella fila sono “raramente veramente identici”, gli uomini mostrano una preferenza per ciò che è più vicino alla porta mentre le donne vanno a ciò che è più lontano.

Tuttavia, solo perché meno persone usano una stalla finale, ciò non significa necessariamente che sia più pulito. Alcuni virus hanno bisogno di pochissime cellule per causare un’infezione. Ad esempio, il norovirus (il virus responsabile di farti ammalare in crociera ) ha bisogno di una sola cellula per farti ammalare. Non è per spaventarti, ma per avvisarti che “solo perché una bancarella sembra pulita non significa che lo sia”, dice Tierno. Lo stesso vale solo perché scegli il primo stallo, non significa nemmeno che sia pulito. “Non è così semplice o diretto come sembra”, dice.

Ecco perché è così importante praticare abitudini igieniche intelligenti nei bagni pubblici. Ecco cosa fa Tierno: porta le sue salviette. Si lava le mani nel lavandino (questo è un must – che tu abbia premuto il flusher o meno, hai appena contaminato le tue mani toccando la porta e il fermo), poi si asciuga le mani con l’asciugamano e usa l’asciugamano per spegnere il Lavello. Dopo, usa l’asciugamano per aprire la porta e lascia cadere l’asciugamano fuori. (Idealmente, in un cestino della spazzatura.) Questo è il modo migliore per proteggersi dai germi. E già che ci sei, assicurati di seguire queste regole non dette di etichetta per l’utilizzo di un bagno pubblico.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Perché restare a casa causa costipazione e come ottenere sollievo

11 sorprendenti rimedi casalinghi per alleviare la stitichezza