in

10 modi in cui non hai mai saputo che stavi usando il bagno in modo sbagliato

Devi guardare prima di lavare, alleggerire quando si cancella, e, sì, c’è un modo giusto per appendere la carta igienica.

Stai seduto troppo a lungo …

È tranquillo in bagno. Puoi effettivamente chiudere la porta e sederti senza interruzioni con una rivista, un libro o, più probabilmente, uno smartphone. Ma hai davvero bisogno di trovare un altro posto per un po ‘di “tempo per me”. Sedersi appollaiati in quella posizione troppo a lungo sottopone a ulteriore stress le vene nella parte inferiore del retto; se quelle vene si gonfiano o si gonfiano, è “ciao, emorroidi”. In molti casi le emorroidi di solito si risolvono entro una settimana, ma nel frattempo possono essere pruriginose, fastidiose e sono la causa più comune di sanguinamento rettale. Se vedi delle macchie rosso vivo sulle feci o sulla carta igienica dopo aver asciugato, parla con il tuo medico per assicurarti che l’emorragia non sia un sintomo di cancro al colon o di un’altra condizione grave. Lui o lei può anche suggerire creme o unguenti da banco per trattare le emorroidi persistenti e dolorose. Oltre al tuo telefono,cose che non dovresti mai tenere nel tuo bagno .

… e spingere troppo forte

Sforzare e trattenere il respiro per eliminare le feci ostinate non solo aumenta la pressione sulle vene laggiù, aumentando il rischio di emorroidi, ma può anche portare a ragadi anali. Queste piccole lacrime nel tessuto che riveste il tuo ano possono verificarsi quando costringi a uscire una cacca grande e dura e stitica. Per aiutare a mantenere le feci morbide per un’uscita più facile, la Mayo Clinic suggerisce di aumentare l’assunzione di fibre, bere molti liquidi e rimanere attivi (l’attività fisica regolare aumenta l’attività muscolare nell’intestino). E forse per alleviare la necessità di sforzarsi, prova ad accovacciarti per qualche secondo: quella posizione allinea naturalmente il tratto intestinale in un modo che può aiutare a muovere le cose con meno sforzo. Questi sono i possibili motivi per cui hai sangue nelle feci .

Non sbirci la tua cacca

Ovviamente è disgustoso, ma vedere cosa viene fuori può suggerire cosa sta succedendo dentro di te. Le feci morbide, lisce ea forma di salsiccia sono un segno di buona salute gastrointestinale; anche le macchie morbide con bordi netti vanno bene. Ma se i tuoi depositi sono duri e bitorzoluti, potrebbe essere necessario aumentare l’assunzione di fibre e liquidi, riferisce Penn Medicine. La cacca che esce come la pipì, invece, potrebbe essere causata da un lieve caso di intossicazione alimentare o intolleranza alimentare, un’infezione o segnalare condizioni più gravi, come il morbo di Crohn o la celiachia. I galleggianti sono il più delle volte dovuti a uno scarso assorbimento di sostanze nutritive o a un eccesso di gas nel tratto digerente; i movimenti intestinali sottili come una matita potrebbero indicare il cancro al colon. Tieni d’occhio il contenuto della tua ciotola e parla con il tuo medico se noti feci rosso vivo o nero corvino (un segno di sanguinamento), così come qualsiasi cambiamento grande e persistente ai tuoi movimenti intestinali. Ecco cos’altro possono rivelare i tuoi movimenti intestinali sulla tua salute .

Ignori la pipì puzzolente

Va bene se il tuo ultimo pasto era costituito da asparagi: durante la digestione, alcuni acidi in questi steli verdi vengono scomposti in composti solforosi, maleodoranti e trasportati dall’aria che si diffondono quando fai la pipì (ecco perché gli asparagi fanno puzzare la tua urina). È interessante notare, tuttavia, che non tutti possono sentire l’odore degli asparagi nelle urine, secondo uno studio pubblicato su The BMJ , che ha identificato un gran numero di partecipanti con ” anosmia da asparagi. ” Ma se l’odore è forte e cattivo (e la tua urina è scura e torbida), potrebbe segnalare un’infezione del tratto urinario; altre condizioni, come infezioni della vescica, malattie del fegato, diabete scarsamente controllato o alcuni disturbi metabolici possono anche modificare l’odore delle urine. E se la tua pipì odora di ammoniaca e il suo colore è concentrato, può significare che il tuo corpo è a corto di liquidi. Ecco cos’altro rivela la tua urina sulla tua salute .

Sei grande con la candeggina

Da solo, va bene: aggiungi ¼ di tazza nella tazza del water e lascia riposare per alcuni minuti per disinfettare prima di pulire. Ma se la candeggina viene mescolata con l’ammoniaca, vengono creati gas tossici chiamati coloramina, che possono causare tosse, respiro sibilante, nausea o lacrimazione; o a concentrazioni più elevate portano a dolore toracico, respiro sibilante o polmonite, secondo il Dipartimento della Salute dello Stato di Washington . Usarlo in tandem con alcuni detergenti per WC, detergenti per scarichi e persino il semplice vecchio aceto non è migliore: la combinazione di candeggina e acido emana un gas cloro tossico che può causare bruciore agli occhi e problemi respiratori in piccole quantità ed essere fatale ad alti livelli. Ecco altri modi in cui stai pulendo il tuo bagno in modo sbagliato .

“Lucidi” laggiù

È davvero una cosa e potrebbe lasciarti con un culo pruriginoso. La pulizia aggressiva o la pulizia troppo zelante con saponi aggressivi, lozioni e salviettine profumate possono irritare la pelle tra le guance, causando un intenso prurito e provocando una condizione a volte denominata “sindrome dell’ano levigato”, secondo l’American Society of Colon and Rectal Chirurghi. Vuoi pulire bene dopo aver fatto i tuoi affari: qualsiasi residuo può anche farti venire prurito in seguito; ma non c’è bisogno di strofinare, o usare carta igienica profumata o colorata, del resto. Basta strofinare delicatamente con carta igienica normale o una salvietta umida e sotto la doccia lavare con sapone neutro. Questi accessori per il sedile del water bidet possono anche mantenerlo pulito, non è necessaria la carta igienica.

Fai ancora la doccia

Una vagina sana ha batteri benefici e aiutano a mantenere un ambiente acido che aiuta a proteggerla da infezioni e irritazioni. Quindi, quando insisti a sciacquarlo con una miscela preconfezionata di liquidi o un intruglio fatto in casa, può interrompere i normali livelli di pH, aumentando il rischio di irritazione, prurito e infezione. L’asciugatura può anche peggiorare un’infezione vaginale esistente, spingendo i batteri e l’infezione nell’utero e in altri organi riproduttivi, secondo The Office on Women’s Health . Il tuo corpo ha la pulizia della tua vagina interna gestita, senza alcun aiuto aggiuntivo da una bottiglia da spremere. Quando fai il bagno, lava la parte anteriore come faresti con la parte posteriore: acqua calda e sapone neutro. Fai attenzione a questi altri modi in cui ti sei fatto la doccia in modo sbagliato .

Metti delle salviettine umidificate

Molti affermano di essere sicuri per le fognature e le fognature, ma i test condotti da Consumer Reports hanno dimostrato il contrario: alcune salviettine detergenti personali non si rompono nell’acqua dopo 10 minuti, rispetto alla normale carta igienica che si disintegra in minuscoli pezzetti in pochi secondi. I rapporti hanno dimostrato che questi non così flushables intasano i sistemi fognari in luoghi come San Francisco, Miami, Washington, DC e New York City. Alcuni altri articoli da toeletta che non appartengono alla toilette: filo interdentale, cerotti, assorbenti, assorbenti interni e preservativi. Qui ci sono altre 12 cose che non dovresti mai, mai buttare nel water .

Tiri lo sciacquone, il coperchio

Non solo questo può inviare uno spruzzo di schifo del water che vola nell’aria, ma le particelle possono essere spinte fino a sei piedi di distanza dalla ciotola vorticosa, secondo il lavoro seminale sull’argomento che è ancora considerato il gold standard da Charles Gerba , esperto di germi , microbiologo dell’Università dell’Arizona. Sentiti libero di fare un rapido sondaggio delle tue cose da bagno entro questi limiti; quindi implementa la nuova regola del coperchio (e riponi lo spazzolino da denti nell’armadietto dei medicinali, per ogni evenienza).

La tua carta igienica è “sotto”

Potrebbe essere il momento di considerare questo dibattito secolare messo a tacere: il giornalista Owen Williams ha twittato un’immagine del primo brevetto di carta igienica, e il disegno del 1891 mostra la carta igienica che pende sopra, non sotto, il rotolo. Continua a leggere per ulteriori errori in bagno che non avresti mai immaginato di fare .

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

11 segreti di salute che il tuo culo vuole che tu sappia

L’unica dieta per la malattia di Crohn che questi nutrizionisti giurano