in

L’unica dieta per la malattia di Crohn che questi nutrizionisti giurano

Per migliorare la salute dell’intestino , i nutrizionisti condividono le loro scelte alimentari migliori, dall’avena al brodo di ossa , ei benefici per le persone con malattia di Crohn .

Elenco degli alimenti dietetici per la malattia di Crohn

Se hai il morbo di Crohn , può essere difficile sapere cosa dovresti e cosa non dovresti mangiare. Il Crohn è una malattia infiammatoria intestinale che colpisce il tratto gastrointestinale (e altre parti del corpo) e interferisce con la capacità del corpo di digerire e assorbire i nutrienti e di eliminare i rifiuti.

Le riacutizzazioni per le persone con Crohn possono includere diarrea , mal di stomaco e perdita di appetito , tra gli altri. Il modo migliore per gestire il Crohn è collaborare con il medico per trovare il giusto tipo di farmaco (il Crohn è una malattia autoimmune) e seguire un programma dietetico che minimizzerà e ridurrà la gravità delle riacutizzazioni.

Per aiutarti a prendere il controllo della tua salute intestinale , abbiamo chiesto ai nutrizionisti gli alimenti che consigliavano, dall’avena al brodo di ossa, e quali benefici offrono alle persone con malattia di Crohn.

Avena per prebiotici

Questo cereale integrale amico dell’intestino contiene due importanti prebiotici: polifenoli e B-glucano. Questi prebiotici – sono composti alimentari che nutrono preferenzialmente i nostri microbi intestinali sani – sono utili per chi soffre di morbo di Crohn, spiega Kate Scarlata, RD con sede a Boston, esperta di nutrizione intestinale e autrice.

“La maggior parte delle condizioni di salute croniche, tra cui malattie infiammatorie intestinali , cancro, malattie cardiache, obesità e diabete , sono associate a uno squilibrio di microbi intestinali sani e potenzialmente patogeni”, afferma. “L’avena contiene anche antiossidanti anti-infiammatori: 1 tazza di avena cotta contiene 4 grammi di fibre amiche dell’intestino, oltre a numerose vitamine e minerali tra cui tiamina e magnesio”.

Mirtilli per antinfiammatori

La nutrizione del mirtillo è una delle fonti di frutta più ricche di antiossidanti noti come fitonutrienti, che includono i flavonoidi quercetina e antocianina. I mirtilli sono ottimi snack per chi ha il Crohn, secondo Scarlata.

Infatti, uno studio del 2016 pubblicato sulla rivista Nutrients ha scoperto che i flavonoidi (una grande famiglia di composti vegetali) possono avere effetti antinfiammatori a livello intestinale. “I mirtilli sono a basso contenuto di calorie, ma ricchi di sostanze nutritive e fibre”, aggiunge Scarlata. “Solo una mezza tazza ha solo 42 calorie, 2 grammi di fibre ed è un’ottima fonte di vitamina K e C.”

Salmone per omega-3

I grassi sani noti come omega-3 si trovano nel pesce azzurro come il salmone e nel tonno, nelle sardine, nello sgombro e altro ancora. Questi omega-3 non sono solo ottimi per il tuo cuore e il tuo sistema digestivo , ma si pensa anche che abbiano un effetto antinfiammatorio che può essere utile per chi ha il Crohn, secondo Corri Wolf, esperto di nutrizione e professore associato del NYIT Scuola delle Professioni Sanitarie.

“Inoltre, le versioni in scatola contengono una discreta quantità di calcio e vitamina D, il che è importante perché molte persone con Crohn sono carenti”, aggiunge.

Benefici del brodo di ossa per il Crohn

Questo superalimento ha attirato molta attenzione ultimamente, e per una buona ragione. Con un brodo di ossa, ovvero lo stesso brodo che potresti usare in una ricetta base di zuppa di noodle al pollo, i benefici del brodo di ossa per il Crohn includono problemi digestivi lenitivi.

Non solo il brodo di ossa è ricco di sostanze nutritive come fosforo, magnesio e calcio, è facile per il corpo abbattere e non affatica l’intestino.

“Quando sei malato e hai difficoltà a elaborare gli alimenti, il tuo corpo ha bisogno di sostanze anti-infiammatorie, lenitive e ricche di nutrienti che aiutano a guarire il tuo corpo, fornendo al contempo la nutrizione su cui si basa per funzionare correttamente”, spiega Christina Towle, nutrizionista clinica certificata e fondatore di Hudson Valley Nutrition.

Kefir per le infezioni gastrointestinali

Questa bevanda a base di latte fermentato ricca di probiotici è estremamente utile per chi ha il Crohn perché aiuta il processo digestivo del corpo. È anche incredibilmente ricco di sostanze nutritive.

Il kefir è ricco di calcio, proteine ​​e vitamine del gruppo B. “Un altro vantaggio di Kefir e del suo contenuto probiotico è che può aiutare a prevenire le infezioni gastrointestinali a cui le persone con Crohn sono più suscettibili”, spiega Wolf.

Burro di noci per proteine

La digestione di noci e semi può essere difficile per le persone con Crohn, motivo per cui Wolf consiglia il burro di noci. “Sono una buona fonte di proteine ​​e sono nutrienti”, dice. “Il burro di noci contiene una potente quantità di acidi grassi omega-3, mentre il burro di mandorle è ricco di vitamina E e quantità significative di calcio, magnesio, potassio, fosforo e ferro.”

Assicurati solo di scegliere la versione liscia, non robusta. (Ecco perché dovresti aggiungere burro di semi di girasole alla tua dieta.)

Uova per livelli di ferro

Le uova sono uno dei migliori supercibi disponibili per tutti, e specialmente per quelli che combattono le riacutizzazioni della malattia di Crohn. “Le uova sono un’ottima fonte di folati, ferro, zinco, selenio, vitamina D, vitamine del gruppo B, colina e luteina”, spiega Wolf. “Le persone con Crohn hanno spesso basse riserve di ferro e un maggiore bisogno di ferro a causa della perdita di sangue, e questo rende le uova una scelta fantastica”.

Quando si ha una riacutizzazione, consiglia di mangiare uova su pane tostato per evitare di disturbare ulteriormente lo stomaco. Questa forma di proteine ​​facilmente digeribile aiuterà a lenire lo stomaco e, si spera, a prevenire future riacutizzazioni.

Succo di verdura fresca per antiossidanti

La fibra insolubile nelle verdure non è tipicamente ben tollerata dalle persone con malattia di Crohn, ma non è necessario rinunciare completamente alle verdure, secondo Wolf.

“Un’alternativa sana al consumo di verdure è farne un succo fresco da bere”, suggerisce. “La spremitura rimuove la fibra insolubile mantenendo gli antiossidanti, le vitamine e i minerali.” Assicurati solo di usare uno spremiagrumi e non un frullatore, dice: il frullatore trattiene la fibra insolubile.

Mele per migliori movimenti intestinali

Mentre la buccia ricca di fibre delle mele può essere un po ‘dura per il sistema digestivo, l’interno delle mele o della salsa di mele è abbastanza benefico per chi soffre di morbo di Crohn.

“Le mele sono centrali nutritive che contengono una vasta gamma di vitamine, minerali e antiossidanti”, afferma Wolf. “Quando la pelle viene rimossa, la fibra solubile rimanente, più specificamente la pectina, aiuta la digestione rassodando i movimenti intestinali sciolti, che è particolarmente importante durante una riacutizzazione.”

Quando ti senti bene, ti consiglia di gustarli crudi. Ma quando avverti una fiammata, scegli una salsa di mele non zuccherata o una mela cotta senza buccia per renderla più facilmente digeribile.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

10 modi in cui non hai mai saputo che stavi usando il bagno in modo sbagliato

11 Sintomi della malattia di Crohn che potresti ignorare