in

9 modi per capire se le tue abitudini di eruttazione sono normali

Burping può dirti molto sulla tua salute.

Non è una cattiva abitudine

A meno che tu non stia ruttando l’alfabeto o facendo gare di rutti con i tuoi amici, i tuoi rutti della tua infanzia non avrebbero dovuto essere considerati una cattiva abitudine dopotutto perché probabilmente non potevi evitarlo. “Una piccola quantità di eruttazione ogni giorno è normale. Ingoi aria tutto il giorno, quindi è un processo fisiologico “, afferma Scott Gabbard, MD, gastroenterologo presso la Cleveland Clinic di Cleveland, Ohio. Se ti sembra di ruttare più del solito o se diventa fastidioso, è il momento di parlare con il tuo medico.

Puoi avere un disturbo dell’eruttazione

Sembra una scusa perfetta per giustificare quel soddisfacente rutto post-pasto, ma esistono disturbi di eruttazione. “L’eruttazione sovragastrica è un fenomeno che si verifica quando i pazienti ingeriscono troppa aria nell’esofago. Ciò si traduce in eruttazioni frequenti e ripetitive “, afferma il dottor Gabbard. È quasi impossibile dire quando hai ingerito troppa aria (o qualsiasi aria), quindi la terapia comportamentale viene spesso utilizzata per addestrare i pazienti a riconoscere quando sta accadendo e fermarsi, dice.

Il rutto può essere un effetto collaterale della paralisi

Che tu ci creda o no, i muscoli dello stomaco possono effettivamente diventare parzialmente paralizzati (si chiama gastroparesi), il che impedisce al cibo di essere svuotato correttamente; il risultato è un’eruttazione extra. “La paralisi dello stomaco è comune nei pazienti con diabete perché il diabete può influenzare i nervi in ​​tutto il corpo, compreso lo stomaco”, afferma il dottor Gabbard. Oltre al diabete, il motivo dietro la paralisi dello stomaco è ancora un po ‘misterioso; quello che i medici sanno per certo è che è il risultato di danni ai nervi o ai muscoli della pancia.

Il rutto può segnalare un problema di deglutizione

“Quando i pazienti vengono da me per l’eruttazione, chiedo sempre loro se hanno problemi a deglutire”, afferma il dottor Gabbard. Quando le persone hanno difficoltà a deglutire, sentono che il cibo è bloccato e non andrà giù, quindi ingoiano ancora un po ‘e finiscono per ingoiare anche molta aria. “Una volta che riescono a far passare il cibo, devono ruttare per tutta quell’aria”, dice.

I rutti puzzolenti possono essere più di un semplice imbarazzo

Se i tuoi rutti odorano di uova marce, potresti aver bisogno di più di un alito di menta; potrebbe esserci qualcosa che non va nel tuo stomaco. “Se hai rutti eccessivamente maleodoranti, vorremmo assicurarci che non ci sia un problema in cui lo stomaco non si svuota correttamente o c’è un blocco”, afferma il dottor Gabbard. Quando il tuo stomaco non si svuota correttamente, il cibo può rimanere lì e fermentato dai batteri intestinali, che producono composti di zolfo che producono un cattivo odore. Ecco cosa rivela il tuo alito cattivo sulla tua salute .

Potresti avere un tumore

Un tumore può causare il blocco dell’esofago che si traduce in eruttazione. Probabilmente i rutti extra non saranno il primo segno di cancro , dice il dottor Gabbard. I pazienti di solito hanno sintomi aggiuntivi, come perdita di peso inspiegabile, vomito o alterazioni delle feci.

Burping potrebbe rivelare perché sei gonfio

Se ti senti gonfio oltre a lasciarli strappare, potresti avere un disturbo chiamato dispepsia funzionale. “Molti pazienti ricevono una diagnosi errata di reflusso, ma in realtà hanno dispepsia funzionale”, afferma il dottor Gabbard. Il disturbo provoca una sensazione di pienezza e fastidio nella parte superiore dell’addome; le persone quindi costringono un rutto per cercare di alleviare quella pressione. Qui ci sono segni silenziosi di reflusso acido che potresti ignorare.

Il reflusso è un grande fattore scatenante del rutto

“Quando l’acido dello stomaco schizza di nuovo nell’esofago, i pazienti iniziano inconsciamente a ingoiare aria per cercare di riportare il contenuto giù”, afferma il dottor Gabbard.

Non tutti possono ruttare

“Le persone che hanno subito un intervento chirurgico allo stomaco, come una procedura per il reflusso che avvolge lo stomaco, potrebbero non essere in grado di ruttare”, afferma il dottor Gabbard. Un altro problema esofageo chiamato acalasia rende difficile il passaggio di cibo e liquidi nello stomaco dall’esofago e i pazienti spesso hanno difficoltà a ruttare, dice.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Tenere in cacca: è davvero male per te?

8 segnali silenziosi che potresti avere la diverticolite