in

Benefici dello zenzero: come guarisce l’indigestione e altro

Pensa oltre il ginger ale.

Questa gustosa spezia è stata usata per secoli sia come condimento che come medicinale. Era un alimento base nei banchetti romani, per contrastare i sintomi di eccessiva indulgenza, ed era molto preferito nell’antica Cina e nella medicina ayurvedica indiana come rimedio per indigestione , mal di stomaco, congestione respiratoria, costipazione e diarrea. Era anche usato come tonico per le condizioni ginecologiche delle donne, essendo pensato per stimolare il flusso di qi, o energia, agli organi riproduttivi.

Come funziona lo zenzero: lo

zenzero contiene sostanze antiossidanti chiamate gingeroli, che si ritiene siano responsabili della sua capacità di alleviare la nausea e l’indigestione . A differenza di molti farmaci antinausea convenzionali, lo zenzero ha l’importante vantaggio di non causare effetti collaterali indesiderati come secchezza delle fauci o sonnolenza. La ricerca ha dimostrato che lo zenzero può affrontare la nausea causata da una varietà di cause, tra cui intossicazione alimentare, cinetosi, gravidanza, procedure postchirurgiche o gli effetti collaterali del trattamento farmacologico convenzionale, in particolare la chemioterapia. Allo stesso modo, è stato dimostrato che lo zenzero allevia i sintomi dell’indigestione, tra cui flatulenza, gonfiore e dolore lancinante.

Si ritiene inoltre che i gingeroli nello zenzero spieghino la sua capacità di alleviare alcuni dei sintomi dell’artrite reumatoide, dell’osteoartrite e del disagio muscolare come dolore, infiammazione e gonfiore, possibilmente inibendo la produzione di sostanze infiammatorie chiamate prostaglandine e leucotrieni. Ciò può anche spiegare la sua capacità di alleviare naturalmente i crampi mestruali .

Lo zenzero viene spesso somministrato come tonico per combattere raffreddori e brividi e migliorare la circolazione, con la ricerca taiwanese che conferma i suoi benefici per la salute circolatoria, poiché ha lievi proprietà fluidificanti del sangue. Lo zenzero ha anche proprietà antimicrobiche, carminative e diaforetiche (aumenta la sudorazione) e può aiutare a rafforzare il sistema immunitario . Queste qualità lo rendono di qualche beneficio nel trattamento di tosse, raffreddore, laringite o mal di gola dove è spesso combinato con miele e limone.

Come usare lo zenzero: lo

zenzero può essere consumato fresco o essiccato, o sotto forma di sottaceto, gelatina (candita), cristallizzata o sciroppata, come tè o assunto come integratore, sia in compresse che in capsule. Quando si utilizzano integratori, seguire le istruzioni sull’etichetta o assumere come prescritto professionalmente.

La sicurezza prima di tutto:

consultare il proprio medico se si usano alte dosi di zenzero durante l’assunzione di farmaci anticoagulanti (fluidificanti del sangue).

Dove trovare lo zenzero:

integratori e tinture di zenzero sono disponibili nei negozi di alimenti naturali. Lo zenzero fresco è venduto nei supermercati.

Ottieni più rimedi naturali approvati dai medici!

Il libro I rimedi naturali preferiti dai medici offre modi efficaci per trattare più di 85 condizioni di salute e valuta le terapie e gli integratori alternativi più comunemente usati. Scopri di più e acquista i rimedi naturali preferiti dai medici qui .

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Hai l’IBS? Questi 5 carboidrati potrebbero essere alla base dei tuoi sintomi

9 motivi inaspettati per cui sei gassoso