in

Perché gli enzimi sono importanti?

Panoramica

Un enzima è un tipo di proteina presente all’interno di una cellula. Gli enzimi creano reazioni chimiche nel corpo. In realtà accelerano la velocità di una reazione chimica per aiutare a sostenere la vita.

Gli enzimi nel tuo corpo aiutano a svolgere compiti molto importanti. Questi includono la costruzione muscolare, la distruzione delle tossine e la scomposizione delle particelle di cibo durante la digestione.

La forma di un enzima è legata alla sua funzione. Calore, malattie o condizioni chimiche dure possono danneggiare gli enzimi e modificarne la forma. Quando ciò accade, un enzima non funziona più. Ciò influisce sui processi del corpo che l’enzima ha aiutato a supportare.

Gli enzimi sono prodotti naturalmente nel corpo.

Ad esempio, gli enzimi sono necessari per il corretto funzionamento dell’apparato digerente. Gli enzimi digestivi sono prodotti principalmente nel pancreas, nello stomaco e nell’intestino tenue. Ma anche le ghiandole salivari producono enzimi digestivi per iniziare a scomporre le molecole di cibo mentre stai ancora masticando. Puoi anche assumere enzimi sotto forma di pillola se hai alcuni problemi digestivi.

Tipi di enzimi

Esistono tre tipi principali di enzimi digestivi. Sono classificati in base alle reazioni che aiutano a catalizzare:

  • L’amilasi scompone gli amidi e i carboidrati in zuccheri.
  • La proteasi scompone le proteine ​​in amminoacidi.
  • La lipasi scompone i lipidi, che sono grassi e oli, in glicerolo e acidi grassi.
Perché gli enzimi sono importanti per la digestione?

Gli enzimi sono essenziali per una sana digestione e un corpo sano. Funzionano con altre sostanze chimiche nel corpo, come l’acido dello stomaco e la bile, per aiutare a scomporre il cibo in molecole per una vasta gamma di funzioni corporee.

I carboidrati, ad esempio, sono necessari per l’energia, mentre le proteine ​​sono necessarie per costruire e riparare i muscoli, tra le altre funzioni. Ma devono essere convertiti in forme che possono essere assorbite e utilizzate dal tuo corpo.

Come funzionano gli enzimi nel tuo sistema digestivo

L’amilasi è prodotta nelle ghiandole salivari, nel pancreas e nell’intestino tenue. Un tipo di amilasi, chiamato ptyalin, è prodotto nelle ghiandole salivari e inizia ad agire sugli amidi mentre il cibo è ancora in bocca. Rimane attivo anche dopo aver deglutito.

L’amilasi pancreatica viene prodotta nel pancreas e trasportata nell’intestino tenue. Qui continua a scomporre le molecole di amido in zuccheri, che alla fine vengono digeriti in glucosio da altri enzimi. Questo viene quindi assorbito nella circolazione sanguigna del corpo attraverso la parete dell’intestino tenue.

La proteasi è prodotta nello stomaco, nel pancreas e nell’intestino tenue. La maggior parte delle reazioni chimiche avviene nello stomaco e nell’intestino tenue. Nello stomaco, la pepsina è il principale enzima digestivo che attacca le proteine. Diversi altri enzimi pancreatici entrano in funzione quando le molecole proteiche raggiungono l’intestino tenue.

La lipasi è prodotta nel pancreas e nell’intestino tenue. Un tipo di lipasi si trova anche nel latte materno per aiutare un bambino a digerire più facilmente le molecole di grasso durante l’allattamento. I lipidi svolgono molti ruoli, tra cui l’immagazzinamento di energia a lungo termine e il supporto della salute cellulare.

Cosa influenza gli enzimi?

Gli enzimi funzionano meglio alla normale temperatura corporea. La temperatura corporea media è di 98,6 ° F (37 ° C), ma la temperatura corporea normale può variare da 97 ° F a 99 ° F (36,1 ° C a 37,2 ° C).

Se hai la febbre e la temperatura aumenta troppo, la struttura degli enzimi si rompe. Non funzionano più correttamente. Ripristinare la temperatura corporea al suo intervallo ottimale aiuterà a ripristinare la salute degli enzimi.

Alcune condizioni di salute, come la pancreatite , che è un’infiammazione del pancreas, danneggiano il pancreas e possono anche ridurre il numero e l’efficacia di alcuni enzimi digestivi.

Anche il livello di pH dello stomaco o dell’intestino può influenzare l’attività enzimatica.

Un pH basso significa che qualcosa è molto acido . Un pH alto significa che è basico, noto anche come alcalino. Gli enzimi funzionano meglio in un intervallo di pH abbastanza ristretto. Se l’ambiente che circonda un enzima diventa troppo acido o troppo basico, la forma e la funzione dell’enzima ne risentiranno.

Le sostanze chimiche chiamate inibitori possono anche interferire con la capacità di un enzima di provocare una reazione chimica.

Gli inibitori possono verificarsi naturalmente. Possono anche essere fabbricati e prodotti come farmaci. Gli antibiotici sono un buon esempio. Inibiscono o impediscono a determinati enzimi di aiutare la diffusione delle infezioni batteriche.

La tua dieta può anche influenzare l’attività enzimatica del tuo corpo. Questo perché molti alimenti contengono enzimi digestivi che aiutano a condividere il carico degli enzimi naturali nel tuo corpo.

Ad esempio, le banane contengono amilasi. Quindi, anche se una banana è ricca di carboidrati, viene fornita anche con amilasi per aiutarti a digerirla in modo da poter utilizzare quei carboidrati per l’energia in seguito.

Mangiare cibi ricchi di enzimi può aumentare l’attività enzimatica nel tuo corpo. Tieni a mente le calorie e altre informazioni nutrizionali sugli alimenti nella tua dieta.

Oltre alle tue abitudini alimentari, lo stato di salute generale del tuo corpo influenzerà anche il modo in cui produce, immagazzina e rilascia enzimi e quanto efficacemente funzionano i suoi enzimi. Questo varierà da una persona all’altra.

Mangiare una dieta nutriente con moderazione su base regolare e rimanere in buona salute aiuterà l’attività enzimatica del tuo corpo a rimanere più regolare. Altrimenti, ad esempio, se ti abbuffi a intermittenza di un pasto abbondante qua e là, potresti avere effetti spiacevoli come indigestione, nausea o persino diarrea se non hai abbastanza enzimi prontamente disponibili per aiutare la digestione.

Quando sono necessari gli integratori di enzimi?

Problemi con il pancreas, come pancreatite, fibrosi cistica o cancro al pancreas , possono ridurre il numero di importanti enzimi prodotti dal corpo. Di conseguenza, potresti non avere abbastanza enzimi per digerire completamente il tuo cibo e ottenere tutto il valore nutrizionale da ciò che mangi.

Se hai queste condizioni – o altre in cui i tuoi livelli di enzimi sono al di sotto di un intervallo normale o sano – parla con il tuo medico delle opzioni di trattamento.

Gli enzimi alimentari sono disponibili sotto forma di pillole come integratori. Se il medico consiglia di provare questi integratori, assicurati di ottenere prodotti a base di enzimi pancreatici (PEP) approvati dalla Food and Drug Administration (FDA).

Se un PEP non include un’approvazione della FDA sulla sua etichetta, è possibile che non contenga tutto ciò che afferma. Allo stesso modo, potrebbe avere ingredienti non elencati sull’etichetta.

I PEP vengono generalmente assunti con i pasti.

Potresti anche aver bisogno di un’integrazione enzimatica se sei esposto a vari prodotti chimici o pesticidi o se i tuoi cibi sono sempre cotti ad alte temperature. Il riscaldamento degli alimenti può distruggere tutti gli enzimi presenti in natura in essi.

Alcune persone possono avere irritazione allo stomaco o altri spiacevoli effetti collaterali gastrointestinali con integratori enzimatici. Assicurati di parlare con il tuo medico di eventuali rischi o complicazioni potenziali con gli enzimi alimentari.

L’asporto

Gli enzimi sono fondamentali per una buona salute. Il tuo corpo li produce. Puoi anche ottenerli in frutta, verdura e altri alimenti. Sono disponibili anche negli integratori.

Ma se sei in buona salute, segui una dieta sana a base vegetale e il tuo medico dice che i tuoi livelli di enzimi sono sani, non iniziare a prendere integratori di enzimi semplicemente sperando di diventare ancora più sani. Possono influenzare il metabolismo in modo negativo.

Se hai una malattia cronica come il cancro o se il tuo medico ti ha detto che ti mancano alcuni nutrienti , assicurati di discutere se assumere integratori e che tipo dovresti prendere. I cambiamenti nel colore e nella consistenza delle feci possono indicare carenze nutrizionali.

L’assunzione di enzimi alimentari può avere un impatto positivo sulla salute, ma solo se ne hai davvero bisogno.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

8 cibi e bevande fermentati per aumentare la digestione e la salute

Cosa fa il pancreas?