in

8 benefici per la salute dei probiotici

I probiotici sono microrganismi vivi che possono essere consumati attraverso alimenti fermentati o integratori (1Fonte attendibile).

Sempre più studi dimostrano che l’equilibrio o lo squilibrio dei batteri nel sistema digestivo è legato alla salute e alle malattie generali.

I probiotici promuovono un sano equilibrio dei batteri intestinali e sono stati collegati a una vasta gamma di benefici per la salute.

Questi includono benefici per la perdita di peso, la salute dell’apparato digerente, la funzione immunitaria e altro ancora (2Fonte attendibile, 3Fonte attendibile).

Questa è una panoramica dei principali benefici per la salute legati ai probiotici.

1. I probiotici aiutano a bilanciare i batteri amici nel tuo sistema digestivo

I probiotici includono batteri “buoni”. Questi sono microrganismi vivi che possono fornire benefici per la salute se consumati (1Fonte attendibile).

Si pensa che questi benefici derivino dalla capacità dei probiotici di ripristinare l’equilibrio naturale dei batteri intestinali (4Fonte attendibile).

Uno squilibrio significa che ci sono troppi batteri cattivi e non abbastanza batteri buoni. Può accadere a causa di malattie, farmaci come antibiotici, cattiva alimentazione e altro.

Le conseguenze possono includere problemi digestivi, allergie, problemi di salute mentale, obesità e altro (5Fonte attendibile).

I probiotici si trovano solitamente negli alimenti fermentati o assunti come integratori. Inoltre, sembrano essere sicuri per la maggior parte delle persone.

LINEA DI FONDO:I probiotici sono microrganismi vivi. Se assunti in quantità sufficienti, possono aiutare a ripristinare l’equilibrio naturale dei batteri intestinali. Di conseguenza, possono seguire benefici per la salute.

2. I probiotici possono aiutare a prevenire e curare la diarrea

I probiotici sono ampiamente noti per la loro capacità di prevenire la diarrea o di ridurne la gravità.

La diarrea è un effetto collaterale comune dell’assunzione di antibiotici. Si verifica perché gli antibiotici possono influenzare negativamente l’equilibrio di batteri buoni e cattivi nell’intestino (6Fonte attendibile).

Diversi studi suggeriscono che l’uso di probiotici è associato a un ridotto rischio di diarrea associata agli antibiotici.7Fonte attendibile, 8Fonte attendibile, 9Fonte attendibile).

In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che l’assunzione di probiotici riduceva la diarrea associata agli antibiotici del 42% (10Fonte attendibile).

I probiotici possono anche aiutare con altre forme di diarrea non associate agli antibiotici.

Un’ampia revisione di 35 studi ha rilevato che alcuni ceppi di probiotici possono ridurre la durata della diarrea infettiva di una media di 25 ore (11Fonte attendibile).

I probiotici hanno ridotto il rischio di diarrea dei viaggiatori dell’8%. Hanno anche ridotto il rischio di diarrea da altre cause del 57% nei bambini e del 26% negli adulti (12Fonte attendibile).

L’efficacia varia a seconda del tipo e della dose del probiotico assunto (13Fonte attendibile).

Ceppi come Lactobacillus rhamnosus , Lactobacillus casei e il lievito Saccharomyces boulardii sono più comunemente associati a un ridotto rischio di diarrea (9Fonte attendibile, 12Fonte attendibile).

LINEA DI FONDO:I probiotici possono ridurre il rischio e la gravità della diarrea da una serie di cause diverse.

3. Gli integratori probiotici migliorano alcune condizioni di salute mentale

Un numero crescente di studi collega la salute dell’intestino all’umore e alla salute mentale (14Fonte attendibile).

Sia gli studi sugli animali che quelli sull’uomo hanno scoperto che gli integratori probiotici possono migliorare alcuni disturbi della salute mentale (15Fonte attendibile).

Una revisione di 15 studi sull’uomo ha scoperto che l’integrazione con i ceppi di Bifidobacterium e Lactobacillus per 1-2 mesi può migliorare l’ansia, la depressione, l’autismo, il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) e la memoria (15Fonte attendibile).

Uno studio ha seguito 70 lavoratori chimici per 6 settimane. Coloro che hanno consumato 100 grammi di yogurt probiotico al giorno o hanno preso una capsula probiotica quotidiana hanno sperimentato benefici per la salute generale, la depressione, l’ansia e lo stress (16Fonte attendibile).

I benefici sono stati osservati anche in uno studio su 40 pazienti con depressione.

L’assunzione di integratori probiotici per 8 settimane ha diminuito i livelli di depressione e ridotto i livelli di proteina C-reattiva (un marker di infiammazione) e di ormoni come l’insulina, rispetto alle persone che non hanno assunto un probiotico (17Fonte attendibile).

LINEA DI FONDO:La ricerca mostra che l’assunzione di probiotici può aiutare a migliorare i sintomi di disturbi di salute mentale come depressione, ansia, stress e memoria, tra gli altri.

4. Alcuni ceppi di probiotici possono aiutare a mantenere sano il tuo cuore

I probiotici possono aiutare a mantenere il cuore sano abbassando il colesterolo LDL (“cattivo”) e la pressione sanguigna.

Alcuni batteri produttori di acido lattico possono ridurre il colesterolo scomponendo la bile nell’intestino (18Fonte attendibile).

La bile, un fluido naturale composto principalmente da colesterolo, aiuta la digestione.

Scomponendo la bile, i probiotici possono impedirne il riassorbimento nell’intestino, dove può entrare nel sangue sotto forma di colesterolo (19Fonte attendibile).

Una revisione di 5 studi ha rilevato che mangiare uno yogurt probiotico per 2-8 settimane ha ridotto il colesterolo totale del 4% e il colesterolo LDL del 5% (20Fonte attendibile).

Un altro studio condotto nell’arco di 6 mesi non ha riscontrato cambiamenti nel colesterolo totale o LDL. Tuttavia, i ricercatori hanno riscontrato un piccolo aumento del colesterolo HDL (“buono”) (21Fonte attendibile).

Il consumo di probiotici può anche abbassare la pressione sanguigna. Una revisione di 9 studi ha rilevato che gli integratori probiotici riducono la pressione sanguigna, ma solo in misura modesta (22Fonte attendibile).

Per poter beneficiare di eventuali benefici legati alla pressione sanguigna, l’integrazione doveva superare le 8 settimane e 10 milioni di unità formanti colonia (UFC) al giorno (22Fonte attendibile).

LINEA DI FONDO:I probiotici possono aiutare a proteggere il cuore riducendo i livelli di colesterolo LDL “cattivo” e abbassando moderatamente la pressione sanguigna.

5. I probiotici possono ridurre la gravità di alcune allergie ed eczemi

Alcuni ceppi probiotici possono ridurre la gravità dell’eczema nei bambini e nei neonati.

Uno studio ha rilevato che i sintomi dell’eczema sono migliorati per i bambini nutriti con latte integrato con probiotici, rispetto ai bambini nutriti con latte senza probiotici (23Fonte attendibile).

Un altro studio ha seguito i figli di donne che hanno assunto probiotici durante la gravidanza . Quei bambini avevano un rischio inferiore dell’83% di sviluppare eczema nei primi due anni di vita (24Fonte attendibile).

Tuttavia, il legame tra i probiotici e la ridotta gravità dell’eczema è ancora debole e sono necessarie ulteriori ricerche (25Fonte attendibile, 26Fonte attendibile).

Alcuni probiotici possono anche ridurre le risposte infiammatorie nelle persone con allergie al latte o ai latticini. Tuttavia, le prove sono deboli e sono necessari ulteriori studi (27Fonte attendibile).

LINEA DI FONDO:I probiotici possono ridurre il rischio e la gravità di alcune allergie, come l’eczema nei neonati. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche.

6. I probiotici possono aiutare a ridurre i sintomi di alcuni disturbi digestivi

Oltre un milione di persone negli Stati Uniti soffre di malattie infiammatorie intestinali, tra cui la colite ulcerosa e il morbo di Crohn (28Fonte attendibile).

Alcuni tipi di probiotici dei ceppi Bifidobacterium e Lactobacillus hanno migliorato i sintomi nelle persone con lieve colite ulcerosa (29Fonte attendibile).

Sorprendentemente, uno studio ha scoperto che l’integrazione con il probiotico E. coli Nissle era altrettanto efficace dei farmaci nel mantenere la remissione nelle persone con colite ulcerosa (30Fonte attendibile).

Tuttavia, i probiotici sembrano avere scarso effetto sui sintomi della malattia di Crohn (31Fonte attendibile).

Tuttavia, i probiotici possono avere benefici per altri disturbi intestinali. Le prime ricerche suggeriscono che possono aiutare con i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile (IBS) (32Fonte attendibile).

È stato anche dimostrato che riducono del 50% il rischio di enterocolite necrotizzante grave. Questa è una condizione intestinale fatale che si verifica nei neonati prematuri (33Fonte attendibile).

LINEA DI FONDO:I probiotici possono aiutare a ridurre i sintomi dei disturbi intestinali come la colite ulcerosa, l’IBS e l’enterocolite necrotizzante.

7. I probiotici possono aiutare a rafforzare il tuo sistema immunitario

I probiotici possono aiutare a dare una spinta al sistema immunitario e inibire la crescita di batteri intestinali dannosi (34Fonte attendibile).

Inoltre, è stato dimostrato che alcuni probiotici promuovono la produzione di anticorpi naturali nel corpo. Possono anche potenziare le cellule immunitarie come le cellule che producono IgA, i linfociti T e le cellule natural killer (35Fonte attendibile, 36Fonte attendibile).

Un’ampia revisione ha rilevato che l’assunzione di probiotici riduce la probabilità e la durata delle infezioni respiratorie. Tuttavia, la qualità delle prove era bassa (37Fonte attendibile).

Un altro studio su oltre 570 bambini ha scoperto che l’assunzione di Lactobacillus GG ha ridotto la frequenza e la gravità delle infezioni respiratorie del 17% (38Fonte attendibile).

È stato anche dimostrato che il probiotico Lactobacillus crispatus riduce del 50% il rischio di infezioni del tratto urinario (UTI) nelle donne (39Fonte attendibile).

LINEA DI FONDO:I probiotici possono aiutare a rafforzare il sistema immunitario e proteggere dalle infezioni.

8. I probiotici possono aiutarti a perdere peso e grasso della pancia

I probiotici possono aiutare con la perdita di peso attraverso una serie di meccanismi diversi (40Fonte attendibile).

Ad esempio, alcuni probiotici impediscono l’assorbimento dei grassi alimentari nell’intestino.

Il grasso viene quindi escreto attraverso le feci piuttosto che immagazzinato nel corpo (41Fonte attendibile, 42Fonte attendibile).

I probiotici possono anche aiutarti a sentirti sazio più a lungo, bruciare più calorie e immagazzinare meno grasso. Ciò è in parte causato dall’aumento dei livelli di alcuni ormoni, come il GLP-1 (43Fonte attendibile, 44Fonte attendibile).

Possono anche aiutare direttamente con la perdita di peso. In uno studio, le donne a dieta che hanno assunto Lactobacillus rhamnosus per 3 mesi hanno perso il 50% in più di peso rispetto alle donne che non hanno assunto un probiotico (45Fonte attendibile).

Un altro studio su 210 persone ha scoperto che l’assunzione di dosi anche basse di Lactobacillus gasseri per 12 settimane ha comportato una riduzione dell’8,5% del grasso della pancia (46Fonte attendibile).

Tuttavia, è importante essere consapevoli che non tutti i probiotici aiutano nella perdita di peso.

Sorprendentemente, alcuni studi hanno scoperto che alcuni probiotici, come il Lactobacillus acidophilus , possono persino portare ad un aumento di peso (47Fonte attendibile).

Sono necessari ulteriori studi per chiarire il legame tra probiotici e peso (48Fonte attendibile).

LINEA DI FONDO:Alcuni probiotici possono aiutarti a perdere peso e grasso addominale. Tuttavia, altri ceppi sono stati collegati all’aumento di peso.

Il modo migliore per trarre beneficio dai probiotici

Puoi ottenere probiotici da una varietà di alimenti o integratori.

Se vuoi acquistare un integratore probiotico, allora c’è un eccellente selezione su Amazon con migliaia di recensioni dei clienti.

Le colture probiotiche vive si trovano spesso nei prodotti lattiero-caseari fermentati come yogurt e bevande a base di latte. Gli alimenti fermentati come le verdure sottaceto, il tempeh, il miso, il kefir , il kimchi, i crauti e i prodotti a base di soia possono contenere anche alcuni batteri dell’acido lattico.

Puoi anche assumere probiotici sotto forma di compresse, capsule e polveri che contengono i batteri in forma essiccata.

Tuttavia, tieni presente che alcuni probiotici possono essere distrutti dall’acido dello stomaco prima ancora che raggiungano l’intestino, il che significa che non ottieni nessuno dei benefici previsti.

Se vuoi provare uno dei benefici per la salute discussi sopra, è importante consumarne quantità adeguate.

La maggior parte degli studi che mostrano benefici hanno utilizzato dosaggi da 1 miliardo a 100 miliardi di organismi vivi o unità formanti colonie (CFU) al giorno.

Maggiori informazioni sui probiotici:

  • Cosa sono i probiotici e perché fanno così bene?
  • Come i probiotici possono aiutarti a perdere peso e grasso della pancia
  • 11 alimenti probiotici super salutari

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

8 incredibili benefici per la salute dell’ananas

Ossa e organi