in

Menopausa e costipazione: come la menopausa può influenzare la digestione

Panoramica

La stitichezza è comune in menopausa. In genere è definito come l’impossibilità di avere più di tre movimenti intestinali completi entro una settimana. La stitichezza è considerata cronica se dura per tre mesi o più.

Quando sei stitico, può essere difficile svuotare completamente l’intestino. Potresti sentire il bisogno di un supporto extra per rimuovere le feci. Altri sintomi di stitichezza includono lo sforzo di svuotare e la presenza di feci dure, piccole e grumose. Potresti essere a disagio o avere una sensazione generale di pigrizia.

La stitichezza occasionale non è insolita e ha una vasta gamma di cause oltre alla menopausa. Puoi anche avere più cause contemporaneamente.

Qual è il collegamento?

La menopausa si verifica quando il ciclo mestruale è terminato da almeno un anno. È caratterizzato da un calo degli ormoni femminili come estrogeni e progesterone. Questi ormoni colpiscono molte aree del corpo, compreso il tratto digestivo. A causa di questo calo ormonale, alcune donne in postmenopausa soffrono di stitichezza. Tuttavia, i cambiamenti nella routine intestinale possono iniziare anche prima della menopausa, durante la perimenopausa.

L’estrogeno è responsabile di molte cose, tra cui mantenere bassi i livelli di cortisolo. Il cortisolo è un ormone associato allo stress. Quando gli estrogeni diminuiscono, i livelli di cortisolo aumentano. Questo può rallentare il processo digestivo, allungando il tempo necessario affinché il cibo si decomponga. Questo può rendere più difficile il passaggio delle feci.

Troppo poco progesterone può rallentare il colon. Più a lungo i rifiuti alimentari rimangono nel colon, più si asciuga. Le feci tendono anche ad essere più secche quando i livelli di estrogeni e progesterone sono bassi.

Alcune donne in postmenopausa hanno anche muscoli del pavimento pelvico indeboliti. Ciò può rendere difficile l’eliminazione delle feci, soprattutto quando sono dure e secche.

Man mano che le donne invecchiano, potrebbero anche aver bisogno di farmaci che hanno elencato la stitichezza come una possibile complicazione. Questi farmaci includono:

  • alcuni farmaci per la pressione sanguigna
  • integratori di ferro
  • farmaci per la tiroide
  • antidepressivi
  • bloccanti dei canali del calcio
Quali sono le mie opzioni di trattamento?

Esistono diversi modi per trattare la stitichezza. Questi includono:

Cambiamenti dietetici

Mangiare cibi ricchi di fibre e bere molta acqua spesso aiuta ad accelerare la digestione. Questo può aiutare a ridurre o eliminare la stitichezza. Prova a sostituire gli alimenti che mangi normalmente con opzioni ad alto contenuto di fibre per vedere se c’è un cambiamento. Alcuni cibi ricchi di fibre da mangiare spesso includono:

  • Cereali integrali come fiocchi di crusca e riso integrale
  • Frutta come lamponi, pere e mele
  • Verdure come piselli e broccoli
  • Legumi come le lenticchie
  • Noci e semi

farmaci

Esistono numerosi farmaci da banco e da prescrizione che possono aiutare ad alleviare la stitichezza. Parla prima con il tuo medico per determinare quale di questi potrebbe essere giusto per te. Il tuo medico può darti indicazioni su quanto tempo dovresti prenderli e l’ora del giorno in cui saranno più efficaci. I farmaci da provare includono:

  • ammorbidenti delle feci
  • lassativi osmotici
  • lassativi formanti massa
  • integratori di fibre
  • lubrificanti come supposte di glicerina
  • farmaci da prescrizione come lattulosio (Enulose, Kristalose), linaclotide (Linzess) e lubiprostone (Amitiza)
  • terapia ormonale sostitutiva , non specificatamente utilizzata come trattamento della stitichezza, ma può aiutare ad alleviarla e altri sintomi

Cambiamenti nello stile di vita

L’esercizio quotidiano può aiutare a regolare i movimenti intestinali e ridurre la stitichezza. Impegnati per un minimo di 30 minuti di esercizio aerobico quotidiano. Le attività da provare includono:

  • a piedi
  • in esecuzione
  • nuoto
  • ballare
  • Ciclismo
  • Pattinaggio sul ghiaccio
  • canottaggio

Puoi anche trarre beneficio da esercizi per il pavimento pelvico . Molti di questi sono specificamente progettati per migliorare la funzione della vescica e dell’intestino. Alcuni esercizi di Pilates e posizioni yoga come Malasana rafforzano anche i muscoli del pavimento pelvico.

Quando parlare con il medico

È importante escludere problemi medici sottostanti che potrebbero causare stitichezza. Questi possono verificarsi in aggiunta alla menopausa e includere il diabete e le condizioni della tiroide. Se la tua stitichezza è cronica o non risponde ai trattamenti domiciliari, parla con il medico. Cerca un trattamento medico prima se non riesci ad avere un movimento intestinale entro una settimana o se la tua stitichezza è accompagnata da ulteriori sintomi come:

  • dolore
  • nausea
  • vomito
  • impossibilità di far passare il gas
  • gonfiore

Questo può essere un segnale di una condizione più grave come un’ostruzione intestinale .

L’asporto

La stitichezza è comune nelle donne in postmenopausa. Può essere il risultato della diminuzione dei livelli di ormoni come estrogeni e progesterone. Può peggiorare a causa dell’indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico.

Indipendentemente dalla sua causa, la stitichezza può spesso essere trattata modificando la dieta e l’esercizio. Anche alcuni farmaci, molti dei quali non richiedono prescrizione medica, possono essere d’aiuto. Se la tua stitichezza diventa cronica, non risponde al trattamento domiciliare o è accompagnata dai sintomi di cui sopra, rivolgiti a un medico.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

piloroplastica

16 benefici del Lactobacillus Helveticus