in

I 12 migliori alimenti per lo stomaco sconvolto

Quasi tutti di tanto in tanto hanno mal di stomaco.

I sintomi più comuni includono nausea, indigestione, vomito, gonfiore, diarrea o costipazione.

Ci sono molte potenziali ragioni per un mal di stomaco e i trattamenti variano a seconda della causa sottostante.

Per fortuna, una varietà di cibi può calmare il mal di stomaco e aiutarti a sentirti meglio, più velocemente.

Ecco i 12 cibi migliori per il mal di stomaco.

1. Lo zenzero può alleviare la nausea e il vomito

Nausea e vomito sono sintomi comuni di mal di stomaco.

Lo zenzero, una radice commestibile profumata con polpa giallo brillante, è spesso usato come rimedio naturale per entrambi questi sintomi (1Fonte attendibile).

Lo zenzero può essere gustato crudo, cotto, in ammollo in acqua calda o comeun supplemento ed è efficace in tutte le forme (2Fonte attendibile).

Viene spesso assunto da donne che soffrono di nausee mattutine, un tipo di nausea e vomito che possono verificarsi durante la gravidanza.

Una revisione di 6 studi tra cui oltre 500 donne in gravidanza ha scoperto che l’assunzione di 1 grammo di zenzero al giorno era associata a nausea e vomito 5 volte inferiori durante la gravidanza (3Fonte attendibile).

Lo zenzero è anche utile per le persone sottoposte a chemioterapia o interventi chirurgici importanti, poiché questi trattamenti possono causare nausea e vomito gravi.

L’assunzione di 1 grammo di zenzero al giorno, prima di sottoporsi a chemio o intervento chirurgico, può ridurre significativamente la gravità di questi sintomi (4Fonte attendibile5Fonte attendibile6Fonte attendibile).

Lo zenzero può anche essere usato come rimedio naturale per la cinetosi. Se assunto in anticipo, può aiutare a ridurre l’intensità dei sintomi di nausea e la velocità dei tempi di recupero (7Fonte attendibile).

Come funziona non è del tutto chiaro, ma si ipotizza che lo zenzero regoli la segnalazione del sistema nervoso nello stomaco e acceleri la velocità con cui lo stomaco si svuota, riducendo così la nausea e il vomito (7Fonte attendibile8Fonte attendibile).

Lo zenzero è generalmente considerato sicuro, ma a dosi superiori a 5 grammi al giorno possono verificarsi bruciore di stomaco, mal di stomaco e diarrea (9Fonte attendibile).

RIEPILOGOLo zenzero può aiutare a ridurre la nausea e il vomito, soprattutto se associato a gravidanza, chirurgia, chemioterapia o cinetosi.

2. La camomilla può ridurre il vomito e alleviare il disagio intestinale

La camomilla, una pianta erbacea dai piccoli fiori bianchi, è un rimedio tradizionale per il mal di stomaco.

La camomilla può essere essiccata e infusa in un tè o presa per via orale come un supplemento .

Storicamente, la camomilla è stata utilizzata per una varietà di disturbi intestinali, tra cui gas, indigestione, diarrea, nausea e vomito (10Fonte attendibile).

Eppure, nonostante il suo uso diffuso, solo un numero limitato di studi supporta la sua efficacia per i disturbi digestivi.

Un piccolo studio ha scoperto che gli integratori di camomilla hanno ridotto la gravità del vomito dopo i trattamenti chemioterapici, ma non è chiaro se avrebbero gli stessi effetti su altri tipi di vomito (10Fonte attendibile).

Uno studio sugli animali ha scoperto che gli estratti di camomilla alleviano la diarrea nei topi riducendo gli spasmi intestinali e diminuendo la quantità di acqua secreta nelle feci, ma sono necessarie ulteriori ricerche per vedere se ciò si applica agli esseri umani (11Fonte attendibile).

La camomilla è anche comunemente usata negli integratori a base di erbe che alleviano l’indigestione, il gas, il gonfiore e la diarrea, così come le coliche nei bambini (12Fonte attendibile13Fonte attendibile14Fonte attendibile15Fonte attendibile).

Tuttavia, poiché la camomilla è combinata con molte altre erbe in queste formule, è difficile sapere se gli effetti benefici derivano dalla camomilla o da una combinazione delle altre erbe.

Sebbene gli effetti lenitivi dell’intestino della camomilla siano ampiamente riconosciuti, la ricerca non ha ancora dimostrato come aiuta ad alleviare il mal di stomaco.

RIEPILOGOLa camomilla è un rimedio comunemente usato per i disturbi allo stomaco e all’intestino, ma sono necessarie ulteriori ricerche per capire come funziona.

3. La menta piperita può alleviare i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile

Per alcune persone, il mal di stomaco è causato dalla sindrome dell’intestino irritabile o IBS. L’IBS è un disturbo intestinale cronico che può causare mal di stomaco, gonfiore, stitichezza e diarrea.

Sebbene l’IBS possa essere difficile da gestire, gli studi dimostrano che la menta piperita può aiutare a ridurre questi sintomi fastidiosi.

Prendendo capsule di olio di menta piperita al giorno per almeno due settimane possono ridurre significativamente il mal di stomaco, il gas e la diarrea negli adulti con IBS (16Fonte attendibile17Fonte attendibile).

I ricercatori ritengono che l’olio di menta piperita agisca rilassando i muscoli del tratto digestivo, riducendo la gravità degli spasmi intestinali che possono causare dolore e diarrea (18Fonte attendibile19Fonte attendibile).

Sebbene la ricerca sia promettente, ulteriori studi devono determinare se la foglia di menta piperita o il tè alla menta piperita hanno gli stessi effetti terapeutici (18Fonte attendibile).

La menta piperita è sicura per la maggior parte delle persone, ma si consiglia cautela per chi soffre di grave reflusso, ernia iatale, calcoli renali o disturbi al fegato e alla cistifellea, poiché potrebbe peggiorare queste condizioni (18Fonte attendibile).

RIEPILOGOLa menta piperita, specialmente se consumata come olio di menta piperita, può aiutare a ridurre il mal di stomaco, il gonfiore, il gas e la diarrea per le persone con sindrome dell’intestino irritabile.

4. La liquirizia può ridurre l’indigestione e può aiutare a prevenire le ulcere allo stomaco

La liquirizia è un rimedio popolare per l’indigestione e può anche prevenire dolorose ulcere allo stomaco .

Tradizionalmente, la radice di liquirizia veniva consumata intera. Oggi è più comunemente preso comeun integratore chiamato liquirizia deglicirrizinata (DGL).

Il DGL è preferito alla normale radice di liquirizia perché non contiene più glicirrizina, una sostanza chimica presente in natura nella liquirizia che può causare squilibri di liquidi, ipertensione e bassi livelli di potassio se consumata in grandi quantità (20Fonte attendibile21Fonte attendibile).

Studi su animali e in provetta mostrano che il DGL allevia il dolore e il disagio allo stomaco diminuendo l’infiammazione del rivestimento dello stomaco e aumentando la produzione di muco per proteggere i tessuti dall’acidità di stomaco (22Fonte attendibile23Fonte attendibile).

Questo può essere particolarmente utile per le persone che soffrono di mal di stomaco causato da un’eccessiva acidità di stomaco o da reflusso acido .

Gli integratori di DGL possono anche aiutare ad alleviare il mal di stomaco e l’indigestione da ulcere gastriche causate da una crescita eccessiva dei batteri noti come H. pylori .

Diversi studi hanno dimostrato che gli integratori di DGL possono eliminare la crescita eccessiva di H. pylori , riducendo i sintomi e persino favorendo la guarigione delle ulcere gastriche (24Fonte attendibile25Fonte attendibile).

Nel complesso, la liquirizia è un’erba lenitiva per il tratto intestinale e può aiutare a ridurre l’infiammazione e le infezioni che possono contribuire al mal di stomaco.

RIEPILOGOLa radice di liquirizia deglicirrizinata (DGL) può essere utile per alleviare il mal di stomaco e l’indigestione causati da ulcere o reflusso acido.

5. I semi di lino alleviano la stitichezza e il dolore allo stomaco

Il seme di lino, noto anche come semi di lino, è un piccolo seme fibroso che può aiutare a regolare i movimenti intestinali e alleviare la stitichezza e il dolore addominale.

La stitichezza cronica è definita come meno di tre movimenti intestinali a settimana ed è spesso associata a dolore e disagio addominale (26Fonte attendibile27Fonte attendibile).

Semi di lino , consumati come farina di semi di lino macinati oolio di semi di lino , ha dimostrato di alleviare i sintomi fastidiosi della stitichezza (28Fonte attendibile29Fonte attendibile).

Gli adulti stitici che hanno assunto circa un’oncia (4 ml) di olio di semi di lino al giorno per due settimane hanno avuto più movimenti intestinali e una migliore consistenza delle feci rispetto a prima (30Fonte attendibile).

Un altro studio ha scoperto che coloro che mangiavano muffin ai semi di lino ogni giorno avevano il 30% in più di movimenti intestinali ogni settimana rispetto a quando non consumavano i muffin al lino (31Fonte attendibile).

Gli studi sugli animali hanno trovato ulteriori benefici dei semi di lino, tra cui la prevenzione delle ulcere gastriche e la riduzione degli spasmi intestinali, ma questi effetti devono ancora essere replicati nell’uomo (32Fonte attendibile33Fonte attendibile34Fonte attendibile).

RIEPILOGOLa farina di semi di lino macinata e l’olio di semi di lino possono aiutare a regolare i movimenti intestinali e alleviare la stitichezza negli esseri umani. Gli studi sugli animali suggeriscono che possono anche prevenire le ulcere gastriche e gli spasmi intestinali, ma sono necessarie ulteriori ricerche.

QUIZ SANITARIO
Rispondi al nostro quiz gratuito di 3 domande sulla dieta

La nostra valutazione gratuita classifica le migliori diete per te in base alle tue risposte a 3 domande veloci.

TROVA LA TUA DIETA

6. La papaya può migliorare la digestione e può essere efficace per ulcere e parassiti

La papaya, nota anche come papaia, è un dolce frutto tropicale dalla polpa arancione che a volte viene usato come rimedio naturale per l’indigestione.

La papaya contiene papaina, un potente enzima che scompone le proteine ​​nel cibo che mangi, rendendole più facili da digerire e assorbire ( 35 ).

Alcune persone non producono abbastanza enzimi naturali per digerire completamente il cibo, quindi consumare enzimi aggiuntivi, come la papaina, può aiutare ad alleviare i sintomi dell’indigestione.

Non ci sono state molte ricerche sui benefici della papaina, ma almeno uno studio ha scoperto che l’assunzione regolare di concentrato di papaia riduce la stitichezza e il gonfiore negli adulti (36Fonte attendibile).

La papaya è anche usata in alcuni paesi dell’Africa occidentale come rimedio tradizionale per le ulcere gastriche. Un numero limitato di studi sugli animali supporta queste affermazioni, ma è necessaria più ricerca umana (37Fonte attendibile38Fonte attendibile39Fonte attendibile).

Finalmente, i semi di papaya sono stati assunti anche per via orale per eliminare i parassiti intestinali, che possono vivere nell’intestino e causare gravi disturbi addominali e malnutrizione (40Fonte attendibile41Fonte attendibile).

Diversi studi hanno dimostrato che i semi hanno infatti proprietà antiparassitarie e possono aumentare il numero di parassiti passati nelle feci dei bambini (42Fonte attendibile43Fonte attendibile44Fonte attendibile).

RIEPILOGOIl concentrato di papaya può aiutare ad alleviare costipazione, gonfiore e ulcere allo stomaco, mentre i semi possono aiutare ad eliminare i parassiti intestinali.

7. Le banane verdi aiutano ad alleviare la diarrea

Un mal di stomaco causato da un’infezione o da un’intossicazione alimentare è spesso accompagnato da diarrea.

È interessante notare che diversi studi hanno scoperto che dare banane cotte e verdi ai bambini con diarrea può aiutare a ridurre la quantità, la gravità e la durata degli episodi (45Fonte attendibile46Fonte attendibile).

In effetti, uno studio ha scoperto che l’aggiunta di banane verdi cotte era quasi quattro volte più efficace nell’eliminare la diarrea rispetto a una dieta a base di riso (47Fonte attendibile).

I potenti effetti antidiarroici delle banane verdi sono dovuti a un tipo speciale di fibra che contengono noto come amido resistente .

L’amido resistente non può essere digerito dall’uomo, quindi continua attraverso il tratto digestivo fino al colon, la parte finale dell’intestino.

Una volta nel colon, viene lentamente fermentato dai batteri intestinali per produrre acidi grassi a catena corta, che stimolano l’intestino ad assorbire più acqua e a rassodare le feci (48Fonte attendibile49Fonte attendibile).

Sebbene questi risultati siano impressionanti, sono necessari ulteriori studi per vedere se le banane verdi hanno gli stessi effetti antidiarroici negli adulti.

Inoltre, poiché gli amidi resistenti vengono convertiti in zuccheri man mano che una banana matura, non è noto se le banane mature contengano abbastanza amido resistente per avere gli stessi effetti (50Fonte attendibile).

RIEPILOGOUn mal di stomaco a volte può essere accompagnato da diarrea. Le banane verdi contengono un tipo di fibra chiamata amido resistente, che è molto efficace nell’alleviare questo tipo di diarrea nei bambini. Sono necessarie ulteriori ricerche negli adulti.

8. Gli integratori di pectina possono prevenire la diarrea e la disbiosi

Quando un insetto intestinale o una malattia di origine alimentare provoca diarrea, gli integratori di pectina possono aiutare ad accelerare il recupero.

La pectina è un tipo di fibra vegetale che si trova in quantità elevate nelle mele e negli agrumi. È spesso isolato da questi frutti e venduto come prodotto alimentare o integratore (51Fonte attendibile).

La pectina non viene digerita dall’uomo, quindi rimane all’interno del tratto intestinale dove è molto efficace nel rassodare le feci e prevenire la diarrea (12Fonte attendibile).

Infatti, uno studio ha rilevato che l’82% dei bambini malati che assumevano integratori di pectina quotidianamente si riprendeva dalla diarrea entro 4 giorni, rispetto a solo il 23% dei bambini che non assumevano integratori di pectina (47Fonte attendibile).

La pectina allevia anche i disturbi di stomaco promuovendo la crescita di batteri buoni nel tratto digestivo.

A volte, le persone sviluppano sintomi spiacevoli di gas, gonfiore o dolore addominale a causa di uno squilibrio di batteri nel loro intestino.

Questo può accadere per una serie di motivi, ma è particolarmente comune dopo infezioni intestinali, dopo l’assunzione di antibiotici o durante periodi di forte stress (52Fonte attendibile53Fonte attendibile).

Gli integratori di pectina possono aiutare a riequilibrare l’intestino e ridurre questi sintomi aumentando la crescita dei batteri buoni e riducendo la crescita di quelli dannosi (54Fonte attendibile55Fonte attendibile49Fonte attendibile).

Mentre gli integratori di pectina sono efficaci per alleviare la diarrea e promuovere un sano equilibrio dei batteri intestinali, non è noto se gli alimenti naturali ricchi di pectina abbiano gli stessi benefici. Sono necessarie ulteriori ricerche.

RIEPILOGOLa pectina, un tipo di fibra vegetale presente nelle mele e negli agrumi, può aiutare a ridurre la durata della diarrea e promuovere batteri intestinali sani se assunti come integratore.

9. Gli alimenti a basso contenuto di FODMAP possono ridurre gas, gonfiore e diarrea

Alcune persone hanno carboidrati digerire problemi noti come FODMAPs: f ermentable o ligosaccharides, d isaccharides, m onosaccharides un ND p olyols.

Quando i FODMAP non digeriti entrano nel colon, vengono rapidamente fermentati dai batteri intestinali, che creano gas eccessivo e gonfiore. Attirano anche l’acqua, che scatena la diarrea (56Fonte attendibile).

Molte persone con problemi digestivi, specialmente quelli con IBS, scoprono che evitare cibi con alti livelli di FODMAP può aiutare ad alleviare il loro gas, gonfiore e diarrea.

Una revisione di 10 studi controllati randomizzati ha rilevato che le diete a basso contenuto di FODMAP alleviano questi sintomi nel 50-80% delle persone con IBS (57Fonte attendibile).

Sebbene non tutte le persone con problemi digestivi abbiano difficoltà a digerire i FODMAP, lavorare con un nutrizionista può aiutarti a determinare se qualcuno di loro ti sta causando problemi.

RIEPILOGOAlcune persone hanno difficoltà a digerire i carboidrati fermentabili noti come FODMAP e si sentono meglio quando consumano una dieta a basso contenuto di FODMAP.

10. Gli alimenti ricchi di probiotici possono regolare i movimenti intestinali

A volte un mal di stomaco può essere causato da disbiosi, uno squilibrio nel tipo o nel numero di batteri nell’intestino.

Mangiare cibi ricchi di probiotici, i batteri che fanno bene all’intestino, può aiutare a correggere questo squilibrio e ridurre i sintomi di gas, gonfiore o movimenti intestinali irregolari (58Fonte attendibile).

Gli alimenti contenenti probiotici che favoriscono la salute dell’intestino includono:

  • Yogurt: diversi studi hanno dimostrato che mangiare yogurt contenente colture batteriche vive e attive può alleviare sia la stitichezza che la diarrea (59Fonte attendibile60Fonte attendibile61Fonte attendibile).
  • Latticello: il latticello può aiutare ad alleviare la diarrea associata agli antibiotici e può anche aiutare ad alleviare la stitichezza (62Fonte attendibile63Fonte attendibile64Fonte attendibile65Fonte attendibile).
  • Kefir: bere 2 tazze (500 ml) di kefir al giorno per un mese può aiutare le persone con costipazione cronica a sperimentare movimenti intestinali più regolari (66Fonte attendibile).

Altri alimenti che contengono probiotici includono miso, natto, tempeh, crauti, kimchi e kombucha, ma sono necessarie ulteriori ricerche per determinare come influenzano la salute dell’intestino.

RIEPILOGOGli alimenti ricchi di probiotici, in particolare i latticini fermentati, possono aiutare a regolare i movimenti intestinali e fornire sollievo sia dalla stitichezza che dalla diarrea.

11. I carboidrati blandi possono essere più facilmente tollerati

I carboidrati blandi come riso, farina d’avena, cracker e pane tostato sono spesso raccomandati per le persone che soffrono di mal di stomaco.

Sebbene questa raccomandazione sia comune, ci sono poche prove per dimostrare che effettivamente aiutano ad alleviare i sintomi.

Tuttavia, molte persone riferiscono che questi alimenti sono più facili da tenere giù quando non ti senti bene (67Fonte attendibile68Fonte attendibile).

Mentre i carboidrati blandi possono essere più appetibili durante una malattia, è importante espandere nuovamente la dieta il prima possibile. Limitare troppo la tua dieta può impedirti di assumere abbastanza vitamine e minerali di cui il tuo corpo ha bisogno per guarire (69Fonte attendibile).

RIEPILOGOMolte persone con mal di stomaco trovano i carboidrati blandi più facili da tollerare rispetto ad altri alimenti, ma ci sono poche prove che dimostrino che alleviano effettivamente i sintomi.

12. Liquidi trasparenti con elettroliti possono prevenire la disidratazione

Quando un mal di stomaco è accompagnato da vomito o diarrea, è facile disidratarsi.

Vomito e diarrea fanno sì che il tuo corpo perda elettroliti, i minerali che mantengono l’equilibrio dei liquidi del tuo corpo e mantengono il tuo sistema nervoso funzionante correttamente.

Una lieve disidratazione e perdite di elettroliti possono essere generalmente ripristinate bevendo liquidi chiari e mangiando cibi che contengono naturalmente elettroliti, come sodio e potassio.

Acqua, succo di frutta, acqua di cocco , bevande sportive , brodi e cracker salati sono ottimi modi per ripristinare la perdita di liquidi e gli squilibri elettrolitici associati a una lieve disidratazione (70Fonte attendibile).

Se la disidratazione è grave, può essere necessario bere una soluzione reidratante contenente un rapporto ideale di acqua, zuccheri ed elettroliti (71Fonte attendibile).

RIEPILOGOBere abbastanza liquidi e reintegrare gli elettroliti persi è importante per chiunque soffra di vomito o diarrea.

La linea di fondo

Ci sono molti alimenti che possono aiutare ad alleviare il mal di stomaco.

Erbe e spezie come zenzero, camomilla, menta e liquirizia hanno proprietà lenitive naturali per lo stomaco, mentre frutta come la papaia e le banane verdi possono migliorare la digestione.

Evitare cibi ad alto contenuto di FODMAP aiuta alcune persone ad eliminare gas, gonfiore e diarrea, mentre cibi probiotici come yogurt e kefir possono aiutare a regolare i movimenti intestinali .

Quando un mal di stomaco è accompagnato da vomito o diarrea, assicurati di idratare e reintegrare gli elettroliti. Potresti anche trovare carboidrati blandi più facili da ridurre.

Anche se di tanto in tanto è molto comune avere mal di stomaco, mangiare questi cibi può aiutarti a sentirti meglio e a metterti sulla strada della guarigione.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Acqua gassata (frizzante): buona o cattiva?

8 sorprendenti benefici dei crauti (più come prepararli)