in

12 cibi da evitare con IBS

Una dieta salutare significa mangiare un’ampia varietà di cibi nutrienti. Tuttavia, le persone con sindrome dell’intestino irritabile (IBS) possono notare che alcuni alimenti innescano sintomi digestivi fastidiosi.

Gli alimenti specifici che scatenano l’IBS sono diversi per persone diverse, quindi non è possibile stilare un unico elenco di alimenti da evitare.

Detto questo, molte persone noteranno che evitare alcuni dei fattori scatenanti più comuni, tra cui latticini, alcol e cibi fritti, si traduce in:

  • movimenti intestinali più regolari
  • meno crampi
  • meno gonfiore

Continua a leggere per scoprire quali alimenti potrebbero rendere più scomodo il tuo IBS.

1. Fibra insolubile

La fibra alimentare aggiunge volume alla dieta e, in generale, aiuta a mantenere l’intestino sano. Gli alimenti ricchi di fibre includono:

  • cereali integrali
  • la verdura
  • frutta

Ci sono due tipi di fibre presenti negli alimenti:

  • insolubile
  • solubile

La maggior parte degli alimenti vegetali contiene fibre sia insolubili che solubili, ma alcuni alimenti sono ricchi di un tipo.

  • La fibra solubile è concentrata in fagioli, frutta e prodotti a base di avena.
  • La fibra insolubile è concentrata nei prodotti integrali e nelle verdure.

La fibra solubile è un’ottima scelta per la maggior parte delle persone con IBS. L’ American College of Gastroenterology (ACG) consiglia di assumere integratori di fibre solubili, come lo psillio , come trattamento economico ed efficace per l’IBS.

D’altra parte, dicono che la fibra insolubile, come la crusca di frumento, può peggiorare il dolore e il gonfiore.

La tolleranza alle fibre è diversa per persone diverse. Gli alimenti ricchi di fibre insolubili possono peggiorare i sintomi in alcune persone, ma altri con IBS non hanno problemi con questi alimenti. Inoltre, alcuni cibi ricchi di fibre solubili, come i fagioli, possono causare problemi ad alcune persone che hanno l’IBS.

Come puoi vedere, la dieta e l’IBS sono altamente individualizzati e alcuni cibi ricchi di fibre potrebbero non essere d’accordo con te mentre altri potrebbero migliorare i sintomi.

Se cibi come questo causano sintomi, prova invece a prendere integratori di fibre solubili.

2. Glutine

Il glutine è un gruppo di proteine ​​presenti nei cereali tra cui segale, grano e orzo, che possono causare problemi ad alcune persone con IBS.

Il corpo di alcune persone ha una grave reazione immunitaria al glutine, nota come malattia celiaca . Altri possono avere un’intolleranza al glutine . Queste condizioni condividono i sintomi con l’IBS predominante nella diarrea.

La celiachia è una malattia autoimmune. Colpisce le cellule intestinali, con conseguente scarso assorbimento dei nutrienti. Le cause dell’intolleranza al glutine, o sensibilità al glutine non celiaca, sono meno definite.

La ricerca suggerisce che una dieta priva di glutine può migliorare i sintomi dell’IBS in circa la metà delle persone studiate, secondo uno studio del 2015 .

Alcuni medici raccomandano che le persone con IBS cerchino di evitare il glutine per vedere se i loro sintomi migliorano. Se trovi che il glutine peggiora i tuoi sintomi, potresti provare una dieta priva di glutine .

La buona notizia è che sempre più prodotti senza glutine stanno arrivando sul mercato a un ritmo veloce. Se non puoi fare a meno di pizza, pasta, torte o biscotti, puoi sempre sostituirli con opzioni senza glutine.

Inoltre, sono disponibili molte alternative integrali e nutrienti ai cereali e alle farine contenenti glutine, tra cui:

  • quinoa
  • sorgo
  • Avena
  • grano saraceno
  • Farina di mandorle
  • Farina di cocco

3. Latticini

I latticini possono causare problemi alle persone con IBS per diversi motivi.

Innanzitutto, molti tipi di latticini sono ricchi di grassi, che possono portare alla diarrea. Il passaggio a latticini a basso contenuto di grassi o senza grassi può ridurre i sintomi.

In secondo luogo, molte persone con IBS riferiscono che il latte è un fattore scatenante per i loro sintomi, anche se non è chiaro se le persone con IBS abbiano maggiori probabilità di avere una vera intolleranza al lattosio .

Se ritieni che i latticini o i prodotti lattiero-caseari stiano causando fastidiosi problemi digestivi, prendi in considerazione il passaggio a prodotti lattiero – caseari alternativi , come il latte vegetale e il formaggio a base di soia.

Se hai bisogno di eliminare completamente i latticini, concentrati sul consumo di altri alimenti ricchi di calcio come:

  • verdi
  • fagioli
  • noccioline
  • sardine
  • semi

La scelta di cibi ricchi di calcio è consigliata rispetto agli integratori di calcio perché gli integratori possono fare più male che bene nella maggior parte dei casi, come delineato in uno studio del 2017 .

4. Cibi fritti

Le patatine fritte e altri cibi fritti sono comuni nella tipica dieta occidentale. Tuttavia, mangiare troppo può causare problemi di salute. L’alto contenuto di grassi può essere particolarmente difficile per il sistema per le persone con IBS.

Friggere il cibo può effettivamente modificare la composizione chimica del cibo, rendendolo più difficile da digerire, il che porta a fastidiosi sintomi digestivi.

Per un’opzione più salutare, prova invece a grigliare o cuocere i tuoi cibi preferiti.

5. Fagioli e legumi

Fagioli , lenticchie e piselli sono generalmente un’ottima fonte di proteine ​​e fibre, ma possono causare sintomi di IBS. Contengono composti chiamati oligosaccaridi resistenti alla digestione da parte degli enzimi intestinali.

Mentre i fagioli possono aumentare la massa nelle feci per aiutare la stitichezza, aumentano anche:

  • gas
  • gonfiore
  • crampi

Prova a evitare i fagioli per vedere se questo aiuta con i sintomi dell’IBS. Oppure, quando si mangiano fagioli o lenticchie, metterli in ammollo durante la notte e poi sciacquarli prima della cottura può aiutare il corpo a digerirli più facilmente.

6. Bevande con caffeina

Alcune persone giurano sul loro caffè mattutino per la regolarità digestiva. Ma come tutte le bevande contenenti caffeina, il caffè ha un effetto stimolante sull’intestino che può causare diarrea.

Caffè, bibite e bevande energetiche che contengono caffeina possono essere fattori scatenanti per le persone con IBS.

Se hai bisogno di una sferzata di energia o di un po’ di energia, considera di mangiare un piccolo spuntino o di fare una passeggiata veloce.

7. Alimenti trasformati

Gli alimenti trasformati tendono a contenere molto:

  • sale aggiunto
  • zucchero
  • Grasso

Esempi di alimenti trasformati includono:

  • patatine fritte
  • pasti surgelati già pronti
  • carni lavorate
  • cibi fritti

Mangiare troppi di questi ingredienti può portare a problemi di salute per chiunque. Inoltre, spesso contengono additivi o conservanti che potrebbero scatenare riacutizzazioni dell’IBS.

Una revisione del 2019 ha rilevato che mangiare 4 porzioni di alimenti ultra-lavorati al giorno era collegato a un rischio più elevato di sviluppare IBS, insieme a:

  • cancro
  • obesità
  • alta pressione sanguigna

Quando possibile, preparare i pasti a casa o acquistare prodotti freschi è un’alternativa salutare all’acquisto di alimenti trasformati.

8. Dolcificanti senza zucchero

Senza zucchero non significa che faccia bene alla salute, specialmente quando si tratta di IBS.

I dolcificanti senza zucchero sono comuni in:

  • caramelle senza zucchero
  • gomma
  • la maggior parte delle bevande dietetiche
  • collutorio

I sostituti dello zucchero comunemente usati includono:

  • alcoli di zucchero
  • dolcificanti artificiali
  • dolcificanti naturali a zero calorie come la stevia

I dolcificanti artificiali, che possono avere effetti negativi sulla salute, possono contenere ingredienti come:

  • sucralosio
  • acesulfame potassio
  • aspartame

RicercaFonte attendibile mostra anche che gli alcoli di zucchero sono difficili da assorbire per il corpo, specialmente nelle persone con IBS, causando:

  • gas
  • disturbi digestivi
  • effetti lassativi

Gli alcoli di zucchero comuni che possono causare i sintomi dell’IBS includono:

  • sorbitolo
  • mannitolo

Leggere le etichette degli ingredienti di qualsiasi prodotto senza zucchero ti aiuterà a evitare questi composti.

9. Cioccolato

Le barrette di cioccolato e le caramelle al cioccolato possono scatenare l’IBS perché sono tipicamente ricche di grassi e zuccheri e comunemente contengono lattosio e caffeina. Alcune persone soffrono di stitichezza dopo aver mangiato cioccolato.

Ci sono alcune opzioni vegane per gli amanti del cioccolato che le persone con IBS spesso trovano più tollerabili.

10. Alcol

Le bevande alcoliche sono un fattore scatenante comune per le persone con IBS. Ciò è dovuto al modo in cui il corpo digerisce l’alcol. Inoltre, l’alcol può portare alla disidratazione , che può influenzare la digestione.

La birra è un’opzione particolarmente rischiosa perché spesso contiene glutine e vini e bevande miste possono contenere elevate quantità di zucchero.

Limitare le bevande alcoliche può aiutare a ridurre i sintomi legati all’IBS. Se scegli di bere alcolici, considera una birra senza glutine o una bevanda miscelata con seltz naturale e senza dolcificanti artificiali o zuccheri aggiunti.

11. Aglio e cipolle

L’aglio e le cipolle sono ottimi agenti aromatizzanti nel cibo, ma possono anche essere difficili da abbattere per l’intestino, causando gas.

Gas e crampi dolorosi possono derivare da aglio e cipolle crude, e anche le versioni cotte di questi alimenti possono essere fattori scatenanti.

12. Broccoli e cavolfiore

Broccoli e cavolfiori sono difficili da digerire per il corpo, motivo per cui possono scatenare sintomi in quelli con IBS.

Quando il tuo intestino scompone questi alimenti, provoca gas e, a volte, stitichezza, anche per le persone senza IBS.

Cucinare le verdure le rende più facili da digerire, quindi prova ad arrostire o saltare in padella broccoli e cavolfiori se mangiarli crudi dà fastidio al tuo sistema digestivo.

Cosa mangiare invece

Molti medici raccomandano che le persone con IBS seguano la dieta a basso contenuto di FODMAP . Questa dieta si concentra sulla limitazione degli alimenti ricchi di determinati tipi di carboidrati.

FODMAP sta per oligosaccaridi, disaccaridi, monosaccaridi e polioli fermentabili. Questi sono carboidrati fermentabili a catena corta.

Secondo la Harvard Medical School, la ricerca suggerisce che l’intestino tenue non può assorbire facilmente gli alimenti che contengono FODMAP. Possono causare gonfiore, gas e mal di stomaco.

Alimenti che contengono FODMAP includereFonte attendibile:

  • la maggior parte dei prodotti lattiero-caseari
  • alcuni frutti, tra cui mele, ciliegie e mango
  • alcune verdure, inclusi fagioli, lenticchie, cavoli e cavolfiori
  • grano e segale
  • sciroppo di mais ad alto fruttosio
  • dolcificanti come sorbitolo, mannitolo e xilitolo

Evitando gli alimenti di cui sopra, puoi comunque gustare una vasta gamma di altri alimenti con punteggi FODMAP bassi.

Per cominciare, tutti gli alimenti che non contengono carboidrati o sono a basso contenuto di FODMAP sono ammessi in questa dieta. Ciò comprende:

  • pesce e altre carni
  • uova
  • burro e oli
  • formaggi a pasta dura

Altri cibi salutari a basso contenuto di FODMAP che puoi gustare includono :

  • latticini senza lattosio
  • alcuni frutti, tra cui banane, mirtilli, uva, kiwi, arance e ananas
  • alcune verdure, tra cui carote, sedano, melanzane, fagiolini, cavoli, zucca, spinaci e patate
  • quinoa, riso, miglio e farina di mais
  • tofu sodo e medio
  • semi di zucca, semi di sesamo e semi di girasole

La dieta a basso contenuto di FODMAP prevede fasi di eliminazione e reintroduzione ed è difficile da seguire senza l’aiuto di un operatore sanitario.

Se sei interessato a provare la dieta a basso contenuto di FODMAP, parla con un operatore sanitario esperto in condizioni digestive come un dietologo registrato.

Riepilogo

È importante ricordare che la digestione e i fattori scatenanti del cibo di ognuno sono diversi. Alcune persone con IBS possono tollerare cibi che altri non possono.

Conosci il tuo corpo e impara quali cibi ti fanno sentire meglio e limita quelli che causano sintomi fastidiosi.

Tenere un diario alimentare e dei sintomi può aiutarti a capire quali cibi mangiare ed evitare.

Se hai bisogno di ulteriore aiuto con la tua dieta in relazione all’IBS, fissare un appuntamento con un dietologo registrato è una buona scelta.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Caricando...

0

Un intestino sano può aiutare a gestire la tua ansia? Sì — ed ecco come

Quale esercizio è il migliore per le persone con il morbo di Crohn?